Feeds:
Articoli
Commenti

I piselli sono uno dei più nutrienti delle leguminose e sono ricchi di antiossidanti, vitamine A, C, K e complessi B e minerali come zinco, ferro, calcio e manganese.

 

Sono una grande fonte di proteine, fibre e grassi omega-3 sotto forma di acido alfa-linolenico (ALA). Questi acidi grassi essenziali rendono i piselli un alimento ideale per la salute del cervello e cardiovascolare e i loro fitosteroli sono fondamentali per aiutare a ridurre i livelli di colesterolo nel corpo.

Sono anche un fantastico alimento dimagrante poiché hanno la capacità di scongiurare la fame e farti sentire sazio per lunghi periodi di tempo.

I piselli contengono un composto chiamato cumestrolo che ha dimostrato di aiutare a ridurre il rischio di cancro allo stomaco e contengono anche proprietà anti-infiammatorie che li rendono un alimento particolarmente buono per coloro che soffrono di disturbi autoimmuni come artrite, BPCO, malattie cardiache, lupus , fibromialgia e borsite.

È stato anche scoperto che i piselli aiutano a ridurre il rischio di diabete di tipo 2 a causa del loro indice glicemico relativamente basso e delle proprietà di regolazione della glicemia.

I piselli freschi vengono facilmente coltivati ​​in contenitori per terrazze o giardini e spesso si trovano nella sezione dei prodotti del supermercato tutto l’anno. I piselli surgelati sono una buona alternativa quando il fresco non è disponibile in quanto mantengono una grande percentuale del loro colore, sapore e nutrizione.

Prova a schiacciare o mescolare i piselli con un po’ di avocado, aglio ed erbe fresche per un piatto o un contorno deliziosi e soddisfacenti. I piselli sono un alimento versatile e nutriente che può aiutare a contribuire alla buona salute.

FONTE: Medical Medium

 

(ENGLISH VERSION)

Green peas are one of the most nutritious of the leguminous vegetables and are rich in antioxidants, vitamins A, C, K, and B-complex and minerals such as zinc, iron, calcium, and manganese. They are a great source of protein, fiber, and omega-3 fats in the form of alpha-linolenic acid (ALA). These essential fatty acids makes green peas an ideal food for brain and cardiovascular health and their phytosterols are vital for helping to lower cholesterol levels in the body. 

They are also a fantastic weight loss food since they have the ability to ward off hunger and keep you feeling satiated for long periods of time. Green peas contain a compound called coumestrol which has been shown to help lower the risk of stomach cancer and they also contain anti-inflammatory properties making them a particularly good food for those who suffer with autoimmune disorders such as arthritis, COPD, heart disease, lupus, fibromyalgia, and bursitis. 

Green peas have also been found to help lower the risk of type 2 diabetes due to their relatively low glycemic index and blood sugar regulating properties. Fresh green peas are easily grown in patio containers or gardens and can often be found in the produce section of the supermarket year-round. Frozen peas are a good alternative when fresh is unavailable as they retain a large percentage of their color, flavor, and nutrition. 

Try mashing or blending green peas with a little avocado, garlic, and fresh herbs for a delicious and satisfying dip or spread. Green peas are a versatile and nutritious food that can help to increase good health.

 

SOURCE: Medical Medium

Pelle spenta del viso? Hai visto comparire le prime rughe e qualche segno legato alletà? Scegli un percorso tutto naturale per regalare alla pelle del tuo viso luminosità, tono e splendore.

 

La maschera mattutina: un piccolo gesto per un viso al top

Prendersi cura ogni giorno del proprio viso è il primo passo per evitare l’impoverimento dello strato cutaneo e mantenere una pelle sempre sana, tonica ed elastica. Scegli per te una maschera di sciroppo d’acero, ricco di manganese, riboflavina, zinco e calcio e dalle proprietà antibatteriche in grado di difendere la pelle sensibile ed esposta al gelo e alle intemperie invernali.

Al mattino, prepara un composto mescolando un cucchiaio tiepido di latte, un cucchiaio di sciroppo d’acero bio e 3 cucchiai di polvere (amido) di avena e poi applicalo sul viso, ben pulito, per 20 minuti. Se la cute è infiammata, puoi anche massaggiare dolcemente per qualche minuto, garantendoti così un effetto scrub. Sciacqua la maschera con acqua tiepida non appena senti la pelle tirare. In questo modo stai garantendo alla tua epidermide la giusta idratazione e gli antiossidanti in grado di contrastare i radicali liberi.

Gocce di cedro bianco per contrastare le rughe

La thuja, o cedro bianco, è la pianta più utilizzata per risolvere le problematiche cutanee. La tintura madre di questa pianta che si ottiene dalla macerazione degli aghi freschi, è ricca di vitamina C ed è molto efficace per levigare e riempire eventuali segni, che con il tempo, si formano intorno a occhi e labbra.

Per godere pienamente dell’effetto antiossidante della thuja, sciogli 7 gocce di T.M. e una goccia di olio essenziale di questa essenza in un cucchiaino di olio di rosa canina spremuto a freddo, ricco di acidi grassi essenziali. Massaggia delicatamente la zona interessata, eseguendo con la punta delle dita un leggero movimento circolare. Applica questo balsamo al mattino e alla sera, per 10 giorni: vedrai subito i risultati sul tuo viso! Ricorda di non applicare mai puro l’olio essenziale sulla pelle.

Il salice bianco mantiene la tua pelle sempre giovane

La salicina, di cui è ricca la corteccia del salice bianco, è in grado di ridurre gli effetti del tempo a carico della pelle, rallentando la comparsa di rughe e donando al viso una nuova luce. L’essenza di questa pianta è anche ricca di sostanze esfollianti in grado di rinnovare gli strati più superficiali della pelle. Per preparare l’acqua da nebulizzare su viso e collo, porta a bollore, a fuoco basso, 2 tazze d’acqua con due ramoscelli di rosmarino fresco, qualche foglia di menta e mezza tazza di corteccia di salice bianco essicata (si trova in eroboristeria).

Spegni il fuoco quando l’acqua si è ridotta della metà, fai raffreddare e filtra. Aggiungi 3 cucchiai di aceto di sidro di mele e trasferisci il liquido in una bottiglietta con beccuccio vaporizzatore. Nebulizza, al mattino e alla sera, su viso e collo, dopo averli ben puliti con un detergente delicato.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Dull facial skin? Have you seen the first wrinkles and some signs related to age appear? Choose an all natural path to give your face skin brightness, tone and radiance.

The morning mask: a small gesture for a top face

Taking care of your face every day is the first step to avoiding the depletion of the skin layer and to maintain skin that is always healthy, toned and elastic. Choose for yourself a mask of maple syrup, rich in manganese, riboflavin, zinc and calcium and with antibacterial properties that can defend sensitive skin and exposed to frost and winter weather. In the morning, prepare a mixture by mixing a warm spoonful of milk, a spoonful of organic maple syrup and 3 tablespoons of oat powder (starch) and then apply it on the face, thoroughly clean, for 20 minutes. If the skin is inflamed, you can also massage gently for a few minutes, thus guaranteeing a scrub effect. Rinse the mask with warm water as soon as you feel the skin pulling. In this way you are guaranteeing your skin the right hydration and antioxidants capable of fighting free radicals.

Drops of white cedar to counteract wrinkles

Thuja, or white cedar, is the most used plant to solve skin problems. The mother tincture of this plant which is obtained from the maceration of fresh needles, is rich in vitamin C and is very effective for smoothing and filling any marks that, over time, form around the eyes and lips. To fully enjoy the antioxidant effect of thuja, dissolve 7 drops of T.M. and a drop of essential oil of this essence in a teaspoon of cold-pressed rosehip oil, rich in essential fatty acids. Gently massage the affected area, making a slight circular movement with your fingertips. Apply this conditioner in the morning and evening, for 10 days: you will immediately see the results on your face! Remember never to apply pure essential oil on the skin.

White willow keeps your skin looking young

Salicin, which is rich in the bark of white willow, is able to reduce the effects of time on the skin, slowing down the appearance of wrinkles and giving the face a new light. The essence of this plant is also rich in exfoliating substances capable of renewing the most superficial layers of the skin. To prepare the water to spray on the face and neck, bring to a boil over low heat, 2 cups of water with two sprigs of fresh rosemary, a few mint leaves and half a cup of dried white willow bark (found in herbal medicine ). Turn off the heat when the water has reduced by half, let it cool down and filter. Add 3 tablespoons of apple cider vinegar and transfer the liquid to a bottle with a vaporizer spout. Spray, on the face and neck, in the morning and in the evening, after having cleaned them well with a mild cleanser.

SOURCE: Riza

Il cioccolato? E’ inutile negarlo: è il cibo degli dei, ma anche un peccato di gola al quale è più difficile resistere.

 

Una vera e propria passione, che di solito è proibita quando si segue una dieta snellente. Ed è allora che il desiderio di addentare la classica tavoletta diventa irrefrenabile. Che cosa fare? Una cosa è certa: concedersi qualche quadretto dell’ambita tavoletta è il modo migliore per mettere d’accordo linea e palato e ritrovare benessere e buonumore.

Il cioccolato è un alimento energetico, poiché ricco di zuccheri, ma anche un prodotto a basso indice glicemico e in grado di fornire energia immediatamente disponibile. Da prediligere quello fondente, con cacao amaro superiore al 75%, senza farciture o frutta secca. Si, poi, anche al cacao amaro in polvere, che gratifica il palato, mantiene tutti i benefici e, oltretutto, è molto meno energetico: un cucchiaino (5g) aggiunge appena 16 calorie a ogni preparazione.

Il segreto per trasformarlo in un alleato della linea?

Non superare la dose prevista. Se la tavoletta, rigorosamente nera, ha quadratini di circa 7,5 g, basta non superare i 4 quadratini, ovvero 30g in tutto, pari a 152 calorie.

Leggere le etichette nutrizionali, confrontando le varie marche, è il modo migliore per acquistare un cioccolato di qualità, ovvero con un’alta percentuale di cacao amaro e un basso apporto di zuccheri aggiunti.

Sul mercato sono presenti numerosi prodotti con differenti caratteristiche nutrizionali. Di solito, i grassi variano dal 30 al 40% mentre i carboidrati dal 35 al 50%. Prima di mettere la tavoletta nel carrello della spesa, però, occorre controllare che tra i grassi ci sia solo il burro di cacao. Meglio tralasciare, invece, i prodotti che contengono grassi di sostituzione come il burro di karitè, di mango, di kokum, o l’olio di palma, tutti poco benefici per la salute.

Il cioccolato è una risorsa importante per l’organismo; contiene vitamine (come la B3 e la E), magnesio (utile in caso di stress) ma anche fosforo, ferro e potassio.

In più, il cioccolato nero puro è un’ottima fonte di antiossidanti, come polifenoli, teobromina e tannino, che esercitano effetti benefici sulla circolazione sanguigna attraverso un’azione vasodilatatrice; stimolano anche l’attività cerebrale, influenzando l’attenzione.

Qualche quadretto di cioccolato a colazione, poi, fornisce energia immediatamente disponibile e da consumare nelle attività quotidiane. Grazie alla presenza di feniletilamina, anandamidi e altre sostanze attive, il cioccolato nero attiva gli ormoni della serenità, regalando una piacevole sensazione di benessere e buonumore.

 

FONTE: Il Vero Benessere

 

(ENGLISH VERSION)

The chocolate? It is useless to deny it: it is the food of the gods, but also a sin of gluttony which is more difficult to resist. A real passion, which is usually prohibited when following a slimming diet. And that’s when the desire to bite the classic tablet becomes unstoppable. What to do? One thing is certain: taking a few pictures of the coveted tablet is the best way to agree on line and palate and find well-being and good humor.

Chocolate is an energetic food, as it is rich in sugars, but also a product with a low glycemic index and capable of providing energy immediately available. Dark chocolate is preferred, with bitter cocoa higher than 75%, without fillings or dried fruit. Yes, then, even with bitter cocoa powder, which gratifies the palate, maintains all the benefits and, moreover, is much less energetic: a teaspoon (5g) adds just 16 calories to each preparation.

The secret to transforming it into an ally of the line? Do not exceed the expected dose. If the tablet, strictly black, has squares of about 7.5 g, just do not exceed 4 squares, or 30g in total, equal to 152 calories.

Reading the nutritional labels, comparing the various brands, is the best way to buy quality chocolate, that is, with a high percentage of bitter cocoa and a low intake of added sugar.

There are numerous products on the market with different nutritional characteristics. Usually, fats vary from 30 to 40% while carbohydrates from 35 to 50%. Before putting the tablet in the shopping cart, however, it is necessary to check that among the fats there is only cocoa butter. Better to leave out, however, products that contain replacement fats such as shea butter, mango, kokum, or palm oil, all of which are of little benefit to health.

Chocolate is an important resource for the body; it contains vitamins (such as B3 and E), magnesium (useful in case of stress) but also phosphorus, iron and potassium. In addition, pure black chocolate is an excellent source of antioxidants, such as polyphenols, theobromine and tannin, which have beneficial effects on blood circulation through a vasodilator action; they also stimulate brain activity, affecting attention.

A few squares of chocolate for breakfast, then, provide energy immediately available and to be consumed in daily activities. Thanks to the presence of phenylethylamine, anandamides and other active substances, black chocolate activates the hormones of serenity, giving a pleasant feeling of well-being and good humor.

 

SOURCE: Il Vero Benessere

I limoni sono un potente frutto curativo che contiene fenomenali proprietà antibiotiche, antisettiche e antitumorali.

 

I limoni sono ricchi di vitamine C e del complesso B e minerali come ferro, calcio, magnesio, silicio, rame e potassio.

Sono considerati un meraviglioso tonico e possono aiutare a purificare e disintossicare tutto il corpo.

Sebbene i limoni abbiano un sapore acido, in realtà hanno una reazione alcalina molto forte sul corpo e possono aiutare ad alcalinizzare sangue, cellule,  linfa, organi e tessuti.

I limoni sono noti per aiutare a distruggere i batteri putrefattivi nella bocca e nell’intestino che possono aiutare ad alleviare flatulenza, indigestione e costipazione.

I limoni contengono un composto chiamato limonene che viene utilizzato per dissolvere calcoli biliari e calcoli renali e può aiutare a combattere il cancro orale, polmonare, della pelle, del seno, dello stomaco e del colon.

I limoni sono anche ricchi di bioflavonoidi che possono rafforzare significativamente il sistema immunitario e ridurre l’infiammazione nel corpo. Il succo di limone è noto per essere particolarmente utile per raffreddori, tosse, mal di gola, singhiozzo, otiti, febbri, artrite, malattie cardiache, BPCO, aterosclerosi, diabete, colesterolo alto, disturbi autoimmuni, ictus e cancro.

Topicamente, il succo di limone è un ottimo rimedio per rughe, verruche, mal di denti, calli, scottature solari, edera velenosa, acne, psoriasi e come risciacquo per capelli e astringente facciale.

Un grande bicchiere di acqua al limone al risveglio è un modo eccellente per idratare e purificare il corpo per prima cosa al mattino.

Il limone fresco nel tè e il succo verde e aggiunto a insalate, impacchi, hummus, guacamole e involtini nori è un altro ottimo modo per aggiungere questo frutto curativo e nutriente alla tua dieta.

I limoni freschi si trovano facilmente nel tuo negozio di alimentari e nei negozi biologici.

 

FONTE: Medical Medium

 

(ENGLISH VERSION)

Lemons are a powerful healing fruit that contain phenomenal antibiotic, antiseptic, and anti-cancer properties. Lemons are rich in vitamins C and B-complex and minerals such as iron, calcium, magnesium, silicon, copper, and potassium. They are considered to be a wonderful tonic and can help to cleanse and detoxify the entire body. 

Although lemons have an acidic taste they actually have a very strong alkaline reaction on the body and can help to alkalize blood, cells, lymph, organs, and tissues. Lemons are known to help destroy putrefactive bacteria in the mouth and intestines which can help alleviate flatulence, indigestion, and constipation. Lemons contain a compound called limonene which is used to dissolve gallstones and kidney stones and can help to fight oral, lung, skin, breast, stomach, and colon cancer. 

Lemons are also rich in bioflavonoids which can significantly boost the immune system and reduce inflammation in the body. Lemon juice is known to be particularly beneficial for colds, coughs, sore throats, hiccups, ear infections, fevers, arthritis, heart disease, COPD, atherosclerosis, diabetes, high cholesterol, autoimmune disorders, stroke, and cancer. Topically, lemon juice is a great remedy for wrinkles, warts, toothaches, corns, sunburns, poison ivy, acne, psoriasis, and as a hair rinse and facial astringent. 

A tall glass of lemon water upon waking is an excellent way to hydrate and cleanse the body first thing in the morning. Fresh lemon in tea and green juice and added to salads, wraps, hummus, guacamole, and nori rolls is another great way to add this healing and nutritious fruit into your diet. Fresh lemons can be found at your local grocery and health food store. 

 

SOURCE: Medical Medium

L’insonnia più diffusa è la cosiddetta psicofisiologia. Si manifesta con l’incapacità a prendere sonno, con la sensazione di non riuscire a spegnere il cervello ed è pericolosa, perché diventa rapidamente cronica. In chi ha questo tipo di insonnia, scatta una spirale senza fine.

 

Si crea, infatti, un condizionamento interno dovuto alla consapevolezza di non riuscire a dormire. Così, man mano che si avvicina il momento di coricarsi, si diventa sempre più apprensivi. La conseguenza? Più ci si sforza di dormire, tanto più si attivano le strutture nervose della veglia e tanto meno ci si addormenta.

A mano a mano che trascorrono i giorni con un pessimo sonno notturno, di giorno si diventa sempre più stanchi e meno attenti. Tutto va a scapito della propria resa nelle attività. Ci sono meno energie, si diventa dispersivi sul lavoro e nello studio e aumenta il rischio di incidenti. Non solo. Dormire poco può far saltare gli equilibri del metabolismo.

Ecco gli 8 motivi per cui si dorme poco o male e che quindi ci provocano stress e ansia.

1. Per problemi di soldi: i pensieri sui conti da pagare, sulle entrate economiche che scarseggiano, possono scatenare forti stati d’ansia.

2. Per lo stress da lavoro: l’eccesso di attività lavorativa sollecita esageratamente le strutture del sistema nervoso e causa uno stato di vera e propria fibrillazione cerebrale.

3. Per complessi sul proprio stato fisico: si tratta d uno stato d’animo delicato, soprattutto nel caso di un adolescente, dal momento che il passo è breve per scivolare in una forma di depressione.

4. Per rumori molesti: soprattutto nei mesi caldi, la presenza dei rumori esterni sale ai primissimi posti nella hit parade delle cause che non fanno dormire.

5. Per questioni familiari: dall’andamento scolastico dei figli alla salute di un genitore anziano. Le questioni familiari che tolgono il sonno sono molte.

6. Per liti con il partner: le continue discussioni provocano uno stato di tensione a livello muscolare. Inoltre, possono far crescere il livello di cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress, che impedisce un giusto sonno.

7. Per difficoltà relazionali: sono problemi molto diffusi, legati al timore di apparire imbarazzati davanti alla gente oppure di arrossire, o di balbettare. Di notte poi si ripassano mentalmente i fatti e ci si rimprovera di non esserci comportati come gli altri.

8. Perché si guarda la tv fino a notte fonda: la camera da letto deve essere utilizzata soltanto per il riposo. Non bisogna trasformarla in un luogo dove gestire le attività tipiche dei momenti di veglia, come guardare la tv, parlare al telefono, chattare al computer.

 

FONTE: Il vero benessere

 

(ENGLISH VERSION)

The most common insomnia is the so-called psychophysiology. It manifests itself in the inability to sleep, with the feeling of not being able to turn off the brain and is dangerous, because it quickly becomes chronic. In those who have this type of insomnia, an endless spiral starts. In fact, an internal conditioning is created due to the awareness of not being able to sleep. Thus, as bedtime approaches, you become increasingly apprehensive. The consequence? The more you try to sleep, the more the nervous structures of wakefulness are activated and the less you fall asleep.

As the days go by with a bad night’s sleep, during the day we become more tired and less attentive. Everything goes to the detriment of one’s surrender in the activities. There is less energy, you become dispersed at work and in the studio and the risk of accidents increases. Not only. Sleeping too little can blow up the balance of metabolism.

Here are the 8 reasons why you sleep little or badly and therefore cause us stress and anxiety.

1. For money problems: thoughts about the accounts to be paid, about the low income, can trigger severe anxiety.

2. For work stress: the excess of work activity exaggerates the nervous system structures and causes a state of real brain fibrillation.

3. For complexes about one’s physical state: it is a delicate mood, especially in the case of a teenager, since the step is short to slip into a form of depression.

4. For disturbing noises: especially in the warm months, the presence of external noises rises to the top places in the hit parade of causes that do not make you sleep.

5. For family matters: from the school performance of the children to the health of an elderly parent. There are many familiar issues that take sleep away.

6. For quarrels with your partner: the constant discussions provoke a state of tension in the muscles. In addition, they can increase the level of cortisol, the so-called stress hormone, which prevents proper sleep.

7. For relationship difficulties: these are very common problems, related to the fear of appearing embarrassed in front of people or of blushing, or of stammering. At night, then you mentally review the facts and you are reproached for not having behaved like the others.

8. Because you watch TV until late at night: the bedroom should only be used for rest. You don’t have to turn it into a place where you can manage the typical activities of waking moments, like watching TV, talking on the phone, chatting on the computer.

 

SOURCE: Il Vero Benessere

Raffreddore, disturbi intestinali e dolori alle articolazioni legati alla stagione fredda: sono tutti malanni che puoi combattere a tavola scegliendo i cibi giusti.

 

La prevenzione comincia a tavola

Malattie da raffreddamento, indolenzimenti e infiammazioni a carico di ossa, articolazioni, sistema nervoso e vie urinarie sono disturbi tipici della stagione fredda. Se vogliamo prevenirle, o accelerare il processo di guarigione, possiamo, oltre ai trattamenti tradizionali, affidarci a ciò che mettiamo nel piatto. Verdure a foglia verde, segale, lenticchie e sedano rapa, per esempio, sono solo alcuni dei cibi perfetti per stare bene!

Broccoli, prezzemolo e tanta acqua per il raffreddore

È cosa ben nota che il raffreddore dura circa una settimana, ma la giusta dose di vitamina C può accorciarne il decorso. Ottimo motivo per non farci mancare i cibi stagionali che ne contengono di più: broccoli, rucola, kiwi, cavoletti di Bruxelles, prezzemolo, cavolfiore, spinaci, lattuga, clementine e cavolo cappuccio rosso. Allo stesso tempo cerchiamo di limitare il consumo di zuccheri che riducono il livello di questa preziosa vitamina e compromettono l’efficienza dei globuli bianchi la cui funzione è neutralizzare i batteri nocivi. Il segreto per prevenire e combattere le malattie da raffreddamento è mantenere un corretto livello di idratazione. Per questo via libera ad acqua e tisane non zuccherate! E per fare il pieno di vitamina C il consiglio è bere ogni giorno un centrifugato con rucola, un pizzico di prezzemolo, un bicchiere di acqua, succo di limone e zenzero grattugiato. In caso di mal di gola un prezioso aiuto ci viene fornito dall’echinacea, immunostimolante e decongestionante. Questa pianta si trova essiccata in erboristeria e 1 cucchiaino in una tazza di acqua bollente, dolcificata con pochissimo miele di eucalipto ci regala la tisana perfetta.

Kimchi per ritrovare l’equilibrio intestinale

Il kimchi, pietanza tradizionale coreana a base di cavolo cinese fermentato, ha un gusto e proprietà benefiche interessanti. Consumarlo regolarmente porta beneficio alla flora batterica intestinale, rinfoltendola e rinforzandola, e difende da disturbi come colite, stipsi, gonfiore e difficoltà digestive. Se vogliamo prepararlo a casa, e godere dei suoi preziosi effetti benefici, dobbiamo tagliare a pezzi un cavolo cinese e lasciarlo riposare per una notte in una ciotola coperta con acqua fredda e circa 30 g di sale, facendo attenzione che il cavolo rimanga sempre sommerso. Il giorno successivo bisogna sciacquarlo e unirlo a uno scalogno e a 6-7 ravanelli (o carote o daikon) tritati, peperoncino in polvere, zenzero grattugiato e, se graditi, due spicchi di aglio. A questo punto occorre mettere il mix in un barattolo di vetro sterilizzato, aggiungere un pizzico di sale, mescolare, coprire tutto con acqua fredda e chiudere il barattolo. Bisogna lasciarlo fermentare per un circa settimana e quando si vedono comparire delle piccole bolle significa che la fermentazione è avvenuta con successo. Il barattolo di kimchi è pronto! Non ci resta che provarlo accompagnato a una piccola porzione di carne, verdure cotte o insalata di cereali.

La dieta mediterranea salva le ossa dal freddo

La dieta mediterranea ci offre tutti gli alimenti in grado di disinfiammare e rinforzare le articolazioni, preservare l’elasticità della cartilagine e sostenere le ossa. L’alleato in più per attenuare artrosi, artrite e infiammazioni osteoarticolari è il sedano rapa, ricco di zolfo, fosforo e vitamina B, C ed E. Perfetto da mangiare fresco, grattugiato, condito con yogurt greco e semi di sesamo, utili anch’essi per ridurre gli indolenzimenti a ossa e articolazioni.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Colds, intestinal ailments and joint pains related to the cold season: they are all ailments that you can fight at the table by choosing the right foods.

Prevention begins at the table

Colds, sores and inflammations affecting bones, joints, nervous system and urinary tract are typical cold season disorders. If we want to prevent them, or speed up the healing process, we can, in addition to traditional treatments, rely on what we put on the plate. Green leafy vegetables, rye, lentils and celeriac, for example, are just some of the perfect foods to feel good!

Broccoli, parsley and lots of water for colds

It is well known that the cold lasts about a week, but the right dose of vitamin C can shorten its course. Excellent reason not to miss the seasonal foods that contain the most: broccoli, arugula, kiwi, Brussels sprouts, parsley, cauliflower, spinach, lettuce, clementines and red cabbage. At the same time we try to limit the consumption of sugars which reduce the level of this precious vitamin and compromise the efficiency of white blood cells whose function is to neutralize harmful bacteria. The secret to preventing and fighting colds is to maintain proper hydration. For this go ahead water and unsweetened herbal teas! And to fill up on vitamin C, the advice is to drink a centrifuged salad with rocket, a pinch of parsley, a glass of water, lemon juice and grated ginger every day. In case of sore throat, valuable help is provided by echinacea, immunostimulant and decongestant. This plant is dried in herbal medicine and 1 teaspoon in a cup of boiling water, sweetened with very little eucalyptus honey, gives us the perfect herbal tea.

Kimchi to regain intestinal balance

Kimchi, a traditional Korean dish made from fermented Chinese cabbage, has an interesting taste and beneficial properties. Consuming it regularly brings benefit to the intestinal bacterial flora, thickening and strengthening it, and defends against ailments such as colitis, constipation, swelling and digestive difficulties. If we want to prepare it at home, and enjoy its precious beneficial effects, we must cut a Chinese cabbage into pieces and let it rest overnight in a bowl covered with cold water and about 30 g of salt, making sure that the cabbage is always submerged. The next day, rinse it and add it to a shallot and 6-7 radishes (or carrots or daikon), ground chilli pepper, grated ginger and, if desired, two cloves of garlic. At this point you need to put the mix in a sterilized glass jar, add a pinch of salt, mix, cover everything with cold water and close the jar. You have to let it ferment for about a week and when you see small bubbles appear it means that the fermentation has taken place successfully. The kimchi jar is ready! We just have to try it accompanied with a small portion of meat, cooked vegetables or cereal salad.

The Mediterranean diet saves bones from the cold

The Mediterranean diet offers us all the foods that can inflammate and strengthen the joints, preserve the elasticity of the cartilage and support the bones. The extra ally to mitigate osteoarthritis, arthritis and osteoarticular inflammation is celeriac, rich in sulfur, phosphorus and vitamins B, C and E. Perfect to eat fresh, grated, seasoned with Greek yogurt and sesame seeds, also useful they to reduce aches and pains in bones and joints.

SOURCE: Riza

Le giornate in classe non sono una passeggiata. Ogni giorno gli studenti hanno bisogno di tanta energia, buona memoria e mente sveglia per affrontare al meglio le spiegazioni, le interrogazioni e le verifiche.

 

La dieta può venire in loro aiuto: imparare a scegliere i cibi più adatti, ma anche a programmare gli orari degli spuntini può fare la differenza.

Ecco come nutrire la memoria e il cervello.

La colazione dovrebbe essere il primo vero e proprio pasto della giornata: invece spesso non è nemmeno uno spuntino. La maggior parte dei ragazzi italiani non fa colazione o ne fa una inadeguata. Spesso gli studenti tendono ad andare a dormire tardi e a svegliarsi all’ultimo minuto, sacrificando questo pasto.

Il 20% circa delle calorie giornaliere deve arrivare dalla colazione; solo in questo modo, il bambino ha a disposizione energie sufficienti per affrontare gli impegni scolastici. Senza, al contrario, può faticare a concentrarsi. Il pasto mattutino può comprendere una parte liquida, come una tazza di latte o un vasetto di yogurt, e una solida come cereali o pane con marmellata.

Frutta e verdura in abbondanza.

Sono ricche di vitamine e minerali che proteggono le cellule nervosa, migliorando anche le capacità di apprendimento.

  • La vitamina C favorisce la circolazione a livello cerebrale.
  • Le vitamine B regalano energia e vitalità.
  • Il magnesio riduce l’ansia, aumentando la concentrazione, e
  • il ferro è fondamentale contro la fatica mentale.

Ogni studente dovrebbe consumare uno spuntino a metà mattina e uno a metà pomeriggio.

Attenzione, però:

non devono essere pasti sostitutivi o aggiuntivi, ma piccoli snack per ricaricarsi e affrontare tutti gli impegni fino al pasto successivo con lucidità mentale e prontezza fisica, senza sentire troppa fame. Questi spezza fame devono essere vari, anche per abituare i ragazzi a mangiare alimenti diversi e a combattere la monotonia a tavola. La frutta è ottima, soprattutto per chi ha problemi di sovrappeso.

 

FONTE: Il vero benessere

 

(ENGLISH VERSION)

Classroom days are not a walk. Every day, students need a lot of energy, good memory and an awake mind to better deal with explanations, questions and checks. Diet can help them: learning to choose the most suitable foods, but also to program snack times can make a difference. Here’s how to feed your memory and brain.

Breakfast should be the first real meal of the day: instead it is often not even a snack. Most of the Italian boys do not eat breakfast or make an inadequate one. Often students tend to go to sleep late and wake up at the last minute, sacrificing this meal.

About 20% of the daily calories must come from breakfast; only in this way will the child have sufficient energy available to face school commitments. Without, on the contrary, it can struggle to concentrate. The morning meal can include a liquid part, such as a cup of milk or a jar of yogurt, and a solid part such as cereals or bread with jam.

Plenty of fruit and vegetables. They are rich in vitamins and minerals that protect nerve cells, also improving learning skills. Vitamin C promotes circulation in the brain. B vitamins provide energy and vitality. Magnesium reduces anxiety by increasing concentration, and iron is essential against mental fatigue.

Each student should have a mid-morning snack and a mid-afternoon snack. Attention, however: they must not be substitute or additional meals, but small snacks to recharge and face all commitments until the next meal with mental clarity and physical alertness, without feeling too hungry. These hunger breakers must be varied, even to get kids used to eating different foods and to fight monotony at the table. The fruit is excellent, especially for those with overweight problems.

 

SOURCE: Il vero benessere