Feeds:
Articoli
Commenti

LIQUIRIZIA E MIRTO TI PROTEGGONO

liquirizia mirtoPulisci bene l’intestino, purifichi il sangue che porta ai tessuti le sostanze protettive: ti aiutano liquirizia, digestiva e drenante e l’olio di mirto…

C’è chi va in vacanza per rilassarsi e ricaricare le batterie e chi ci va per darsi alla pazza gioia e divertirsi, ma in entrambi i casi il rientro è un momento “delicato”, perché di colpo, senza transizione, ci si ritrova sommersi dagli impegni, alle prese con fastidi e arrabbiature.

 

Per questo a settembre ricompaiono spesso disturbi che credevamo superati, in particolar modo le difficoltà digestive e i cali delle difese. Reduci dalla pausa agostana, infatti, siamo costretti a ritrovare rapidamente l’efficienza di sempre. Con la conseguenza che l’organismo, privato dall’oggi al domani dall’ambiente riposante della villeggiatura, non sa come parare il colpo. Bisogna dargli una mano con due piante ad hoc: la liquirizia e il mirto.           

 

La liquirizia riequilibra il duodeno
La sensazione di nausea che compare sotto sforzo e sparisce dopo mangiato per ricomparire 2-3 ore dopo potrebbe segnalare un’infiammazione al duodeno, il tratto iniziale dell’intestino tenue in cui si riversano bile e succo pancreatico.

 

Il duodeno riveste una funzione chiave nei processi digestivi, ma è particolarmente sensibile allo stress, che induce in esso infiammazioni e ulcerazioni. Per sfiammarlo, possiamo contare sui principi attivi della radice di liquirizia, dall’azione antinfiammatoria e antiulcerosa.

 

Usala così
La radice di liquirizia si trova in tutte le erboristerie, ma poiché tra le sue caratteristiche c’è quella di alzare la pressione arteriosa, è meglio eliminare il rischio ricorrendo alla fitoliquerizia deglicirizzata, reperibile in commercio come integratore in capsule (3 capsule al dì da assumere ai pasti, per un mese).

 

Il mirto, un vero elisir ricostituente
Un’altra conseguenza dello stress post-vacanziero è il sensibile abbassamento delle difese immunitarie.

Ecco allora riacutizzarsi i tipici disturbi stagionali, dalle riniti allergiche alle cistiti, o comparire i primi malanni parainfluenzali che colpiscono l’apparato respiratorio o quello gastroenterico.

 

Un buon rimedio per sostenere il sistema immunitario nella fase di transizione tra l’estate e l’autunno è l’olio essenziale di mirto. Questo arbusto sempreverde che i greci consideravano sacro a Venere, agisce stimolando le difese naturali e contrastando le infezioni in tutti i distretti corporei.

Come fare
Usa il suo olio: assumi 2 gocce di olio essenziale di mirto in mezzo cucchiaino di miele la mattina a digiuno per 10 giorni.

Oppure diluisci nell’acqua del bagno 20 gocce di olio e resta immersa 15 minuti circa.

 

Attenzione! L’olio di mirto è vietato in gravidanza e in caso di grave insufficienza epatica o renale.

 

FONTE: Riza

Comments RSS

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: