Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2018

Gli attacchi di panico colpiscono soprattutto chi finge di essere quello che non è: ecco le maschere più diffuse che possono innescare il disturbo.

 

Se qualcuno ci chiedesse di descrivere noi stessi, la maggior parte di noi elencherebbe una serie di aggettivi che lo connotano e che costituiscono i tratti salienti della sua personalità. Ma questi tratti, molto spesso, non sono del tutto nostri: appartengono in buona parte a una maschera “sociale” costruita negli anni, smussando o adattando le nostre caratteristiche più salienti al contesto e alle relazioni in cui siamo calati. La indossiamo senza accorgercene per nascondere la nostra natura più autentica dietro a un profilo considerato socialmente migliore. Attenzione: sono proprio queste maschere a farci cadere nella trappola degli attacchi di panico.

Accade quando siamo così abituati a portare la maschera da scordarci che in noi c’è anche molto altro che non stiamo esprimendo. Si tratta di un equilibrio fasullo e precario, che alla fine si rivelerà troppo rigido, inadeguato. Quando troppe “parti” di noi non hanno diritto di cittadinanza e sono quindi negate, iniziamo a soffrire, a sentire che qualcosa non va per il verso giusto, ma la reazione più comune è di negazione e di rafforzamento proprio delle difese rappresentate dalla maschera: non riusciamo a riconoscerci se non così, e quindi non crediamo che proprio “lei” sia il nostro problema.

Serve uno scossone violento che ce ne liberi. Questo terremoto psichico è proprio l’attacco di panico, che non a caso colpisce sempre di sorpresa, senza che vi sia una situazione o una causa ambientale a innescarlo. Il suo “scopo” non è cancellare del tutto la maschera (operazione impossibile), bensì ridurre il peso eccessivo che ha assunto nelle nostre vite.

Sei identikit di chi è più a rischio attacchi di panico

Esistono dei tipi psicologici più soggetti a soffrire di questo disturbo. Leggi questi profili e se ti riconosci, metti subito in atto le contromisure.

Il perfezionista: essere il “numero uno” per piacere agli altri ci rende finti

Il desiderio di apparire “assolutamente perfetti” agli occhi di tutti ci costringe a costruire, giorno dopo giorno, una maschera che nasconde sì fragilità e debolezze, ma limita creatività e talento. Ogni volta che seguiamo queste regole di comportamento sacrifichiamo una parte di noi stessi. Se diventiamo un personaggio che non ci assomiglia neanche un po’, gli attacchi di panico non tarderanno ad arrivare. Come non esiste luce senza ombre, allo stesso modo non esiste una persona colma di pregi senza alcun difetto: l’imperfezione e la compresenza di caratteristiche opposte è la quintessenza dell’essere umano.

Il moralista: fra desiderio e regole è il panico che vince

Quando vorremmo far qualcosa che esce dai nostri comportamenti abituali possiamo nasconderci  dietro la maschera del moralismo: non si fa perché non si deve. Ma a livello psichico, le questioni di principio non esistono: sono solo alibi che consentono di barricarsi dietro il cosiddetto “senso comune”. Questa è la maschera che si indossa quando, non sentendosi abbastanza sicuri e temendo il potere travolgente dei desideri, ci si nasconde dietro parole e regole apprese per non assumersi responsabilità alcuna verso di Sé. Ecco allora gli attacchi di panico arrivare e chiederci di rispettare ciò che nell’intimo siamo e desideriamo, costi quel che costi. Il prezzo da pagare è sempre preferibile a un’esistenza tutta giocata in difesa.

Il buono: quando l’altruismo obbligatorio ti soffoca

Quando recitiamo la parte del buono ad ogni costo, della persona sempre disponibile, punto di riferimento e di appoggio per tutti, significa che stiamo trascurando o tradendo il nostro naturale lato egoistico, che viene rimosso. Si “sceglie” questa maschera quando si è intimamente convinti che sia l’unica accettabile dagli altri, la sola che ci garantirà l’amore, ma puntualmente accade il contrario. I finti buoni finiscono col manipolare e coll’essere manipolati: tu mi devi amare perché sono bravo, io devo essere sempre a disposizione per non perdere il legame con te. Un circolo vizioso da spezzare mettendo in campo le proprie esigenze accanto a quelle altrui, prima che sia il panico a imporlo con tutta la sua potenza.

Il romantico: sogna una storia “dorata” perché l’amore vero fa paura

Sognare il grande amore, l’amore ideale è spesso un “escamotage” che ci distacca dalla realtà; vi ricorriamo quando intimamente siamo convinti di non  riuscire a vivere un amore reale, con gli alti e bassi che caratterizzano ogni relazione autentica. Allora vestiamo i panni dell’eroe o dell’eroina romantica che inseguono l’assoluto. A forza di aspettare l’amore idealistico, perderemo di vista tutti gli incontri che, giorno per giorno, la vita ci regala. Evolvere significa superare questo idealismo sterile e controproducente e accogliere tutto quello che il sentimento vero porta con sé: gioie e sofferenze, vitalità e delusioni. L’amore naturale è mutevole e dinamico, quello ideale è statico e irrealistico. Se non lo comprendiamo da soli, ci pensa il panico…

Il normale: una vita senza scosse è come un mare congelato

È un mito che molti rincorrono: una vita tranquilla, senza complicazioni, senza imprevisti e problemi o novità da affrontare. Ma è davvero normale esser sempre calmi, non esser turbati da alcun evento, affrontare gli imprevisti e sopportare ogni cosa con il sorriso sulle labbra? Certo che no. Se qualcuno è naturalmente così, si tratta di un’esigua minoranza, ma tutti gli altri indossano semplicemente una maschera che nel tempo soffoca e congela i veri sentimenti e le emozioni più intense e autentiche, che possono trovare un’altra forma per venire alla luce: quella del panico!

Il duro: non chiede mai nulla e poi crolla

Dimostrarsi vincenti e sicuri di sé a tutti i costi, alla lunga rischia di trasformarsi in una trappola. Non appena la realtà smette di rispondere positivamente alle aspettative e i dubbi sulle proprie incrollabili certezze cominciano a manifestarsi, ci si aggrappa a queste ultime con tanta forza da arrivare a negare anche l’evidenza, pur di confermare agli altri e soprattutto a sé stessi la propria immagine di persona “tutta d’un pezzo”, che non si lascia mai piegare. Ansia e depressione, se ci sono, vengono ignorate e l’attacco di panico diventa allora  l’unico strumento che l’anima può mettere in campo per rompere questi schemi fasulli, che tengono in piedi un personaggio del passato, ormai tramontato.

Prevenire il panico: quattro suggerimenti utili ogni giorno

  • Mettiti in dubbio. Non fissarti nell’immagine che ti sei fatto di te, prova a dare nuove risposte alle vecchie domande.
  • Esci da principi o pregiudizi. Abbandona un’azione guidata solo da “principi imprescindibili”. Lascia accadere nuove cose.
  • Ritrova la passività. Non aver paura delle esperienze che escono dai canoni che ti sei dato o che non rispondono agli ideali che insegui, ma lasciati andare e accetta quello che la vita ti sta portando in dono.
  • Sciogli le corazze difensive. Anche esercizi di rilassamento, ginnastica passiva e tecniche corporee possono aiutarti a recuperare un po’ di flessibilità fisica e mentale.

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Panic attacks affect especially those who pretend to be what they are not: here are the most widespread masks that can trigger the disorder.

If someone asked us to describe ourselves, most of us would list a series of adjectives that connote it and that constitute the salient traits of his personality. But these traits, very often, are not entirely ours: they belong in large part to a “social” mask built over the years, smoothing or adapting our most salient features to the context and relationships in which we have fallen. We wear it without realizing it to hide our most authentic nature behind a profile considered socially better. Warning: it is these masks that make us fall into the trap of panic attacks.

It happens when we are so used to wearing the mask to forget that in us there is also much else that we are not expressing. It is a fake and precarious balance, which in the end will prove to be too rigid, inadequate. When too many “parts” of us have no right of citizenship and are therefore denied, we begin to suffer, to feel that something is not right, but the most common reaction is the denial and strengthening of the defenses represented by the mask: we can not recognize each other if not, and so we do not believe that “she” is our problem.

You need a violent shake that you get rid of it. This psychic earthquake is precisely the attack of panic, which is not surprisingly always strikes with surprise, without there being an environmental situation or cause to trigger it. Its “purpose” is not to completely erase the mask (impossible operation), but to reduce the excessive weight it has taken in our lives.

You are an identikit of who is more at risk panic attacks

There are some psychological types more susceptible to suffering from this disorder. Read these profiles and if you recognize yourself, immediately put in place the countermeasures.

The perfectionist: being the “number one” to please others makes us fake

The desire to appear “absolutely perfect” in the eyes of all forces us to build, day after day, a mask that hides so much fragility and weakness, but limits creativity and talent. Every time we follow these rules of behavior we sacrifice a part of ourselves. If we become a character that does not look like us a bit, panic attacks will not be long in coming. As there is no light without shadows, in the same way there is no person full of merits without any defect: imperfection and the presence of opposite characteristics is the quintessence of the human being.

The moralist: between desire and rules is the panic that wins

When we want to do something that goes out of our habitual behavior we can hide behind the mask of moralism: we do not do it because we do not have to. But on the psychic level, questions of principle do not exist: they are only alibis that allow us to barricade ourselves behind the so-called “common sense”. This is the mask that one wears when, not feeling secure enough and fearing the overwhelming power of desires, one hides behind words and rules learned to not take any responsibility towards oneself. Here then the panic attacks arrive and ask us to respect what we are in intimate and wish, whatever the cost. The price to pay is always preferable to an existence all played in defense.

The good person: when compulsory altruism suffocates you

When we recite the part of the good at any cost, the always available person, point of reference and support for all, means that we are neglecting or betraying our natural selfish side, which is removed. You “choose” this mask when you are intimately convinced that it is the only one acceptable to others, the only one that will guarantee us love, but the opposite happens on time. The good fakes end up manipulating and being manipulated: you must love me because I’m good, I must always be available so as not to lose the link with you. A vicious circle to break by putting in place their needs next to those of others, before it is the panic to impose it with all its power.

The romantic: dreams of a “golden” story because true love is scary

Dreaming of great love, ideal love is often a “trick” that detaches us from reality; we recur when we are intimately convinced that we can not live a real love, with the ups and downs that characterize every authentic relationship. So let’s dress the role of the hero or the romantic heroine who chase the absolute. By dint of waiting for idealistic love, we will lose sight of all the encounters that, day by day, life gives us. Evolving means overcoming this sterile and counterproductive idealism and accepting all that the true feeling brings with it: joys and sufferings, vitality and delusions. Natural love is changeable and dynamic, the ideal is static and unrealistic. If we do not understand it ourselves, panic will take care of it …

The normal: a life without shocks is like a frozen sea

It is a myth that many chase: a peaceful life, without complications, without unexpected events and problems or news to be addressed. But is it really normal to always be calm, not to be troubled by any event, to face the unexpected and endure everything with a smile on your lips? Of course not. If someone is of course like that, it is a small minority, but everyone else simply wears a mask that over time suffocates and freezes the true feelings and the most intense and authentic emotions, which can find another form to come to light : that of panic!

The strong person:   he never asks for anything and then collapses

Prove winning and self-assured at all costs, in the long run risks becoming a trap. As soon as reality ceases to respond positively to expectations and doubts about their unshakable certainties begin to manifest themselves, we cling to them with such force as to get to deny even the evidence, just to confirm to others and especially to themselves their own image of an “all-in-one” person who never lets himself be folded. Anxiety and depression, if there are, are ignored and the panic attack then becomes the only tool that the soul can put in place to break these fake schemes, which hold a character of the past, now gone.

Preventing panic: four useful tips every day

  • Ask yourself in doubt. Do not stare into the image you have made of yourself, try to give new answers to old questions.
  • Get out of principles or prejudices. Abandon an action guided only by “essential principles”. Let new things happen.
  • Find the liability. Do not be afraid of the experiences that come out of the canons that you have given yourself or that do not respond to the ideals you pursue, but let yourself go and accept what life is bringing you as a gift.
  • Loose the defensive armor. Even relaxation exercises, passive gymnastics and body techniques can help you recover some physical and mental flexibility.

 

SOURCE: Riza

Read Full Post »

Il miele crudo viene spesso definito “oro liquido” per via delle sue proprietà altamente terapeutiche di antibiotico, antimicotico, antivirale, antisettico, anti-invecchiamento e antitumorale.

 

Il miele crudo non viene filtrato, omogeneizzato o riscaldato sopra i 115 gradi Fahrenheit (45°C circa) e offre molti più benefici del miele normale poiché è pieno di enzimi attivi, aminoacidi, vitamine, minerali e acidi grassi che sono vitali per mantenere la salute del corpo e per prevenire malattie e malattie.

Il miele crudo contiene vitamine come il complesso B e la vitamina C, nonché minerali come calcio, magnesio, potassio e zinco.

Il miele crudo ha il potere di rafforzare il sistema immunitario, promuovere la salute dell’apparato digerente, ridurre l’irritazione della gola, stabilizzare la pressione sanguigna, calmare i nervi, alleviare il malessere mattutino, equilibrare gli zuccheri nel sangue, guarire le ulcere, purificare il sangue, combattere raffreddori e influenza, lenire il mal di gola e laringite e lavare i reni.

Il miele crudo è anche ottimo per la digestione poiché contiene probiotici che aiutano a mantenere sani e forti i batteri benefici nell’intestino.

Il miele crudo funziona anche come espettorante ed è noto per le sue condizioni respiratorie come la bronchite e l’asma.

Il miele crudo favorisce il sonno ristoratore e può aiutare a guarire e ricostruire il corpo durante la notte.

Il miele crudo è igroscopico, il che significa che estrae tutta l’umidità dai germi che alla fine li uccide. Ecco perché il miele crudo è un’eccellente crema di primo soccorso e può essere applicato esternamente, come una neosporina naturale, a tagli, abrasioni, eruzioni cutanee e piaghe per mantenere le ferite sterili e accelerare il processo di guarigione.

Considerare l’aggiunta di un cucchiaino di miele crudo all’acqua del limone e / o alle tisane ogni giorno. Fornisce energia istantanea e grandi benefici per la salute che possono darti la spinta necessaria per la tua routine quotidiana di salute.

 

FONTE: Medical Medium

(ENGLISH VERSION)

Raw Honey is often referred to as “liquid gold” due to its highly therapeutic antibiotic, antifungal, antiviral, antiseptic, anti-aging and anticancer properties. Raw honey is not filtered, strained, or heated above 115 degrees Fahrenheit and provides far more benefits than regular honey as it is full of active enzymes, amino acids, vitamins, minerals, and fatty acids that are vital for keeping the body health and for preventing illness and disease.

Raw honey contains vitamins such as B-complex and Vitamin C as well as minerals such as calcium, magnesium, potassium, and zinc. Raw honey has the power to strengthen the immune system, promote digestive health, reduce throat irritation, stabilize blood pressure, calm nerves, relieve morning sickness, balance blood sugar, heal ulcers, purify the blood, fight off colds and flu, soothe sore throats and laryngitis, and flush the kidneys.

Raw honey is also great for digestion as it contains probiotics that help to keep the beneficial bacteria in the gut healthy and strong. Raw honey also functions as a expectorant and is known to benefit respiratory conditions such as bronchitis and asthma. Raw honey promotes restorative sleep and can aid in healing and rebuilding the body during the night.

Raw Honey is hygroscopic, which means it draws all the moisture out of germs which ultimately kills them. This is why raw honey is an excellent first aid cream and can be applied externally, like a natural neosporin, to cuts, abrasions, rashes, and sores to keep the wounds sterile and quicken the healing process.

Consider adding a teaspoon of raw honey to your lemon water and/or herbal tea everyday. It’s provides instant energy and great health benefits which can give you a much needed boost to your daily health routine.

 

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

La curcuma è una meraviglia naturale nel mondo della guarigione ed è stata usata come potente antinfiammatorio, antiossidante, antisettico e antidepressivo sin dai tempi antichi.

 

Il principale componente della curcuma, la curcumina, ha proprietà anti-cancro fenomenali ed è nota per aiutare a inibire il cancro alla prostata, alla pelle, al colon, alla bocca, all’esofago, ai polmoni, allo stomaco, al pancreas, al fegato e al seno.

La curcuma è anche un noto purificatore del sangue e aiuta a lenire i disturbi respiratori, migliorare la funzionalità epatica, sostenere il sistema circolatorio, regolare i cicli mestruali, prevenire le malattie cognitive come l’Alzheimer e curare i disturbi gastrointestinali.

 

La curcuma riduce significativamente l’infiammazione che viene attribuita all’artrite e ad altri disordini autoimmuni come il lupus, la sindrome dell’intestino irritabile, la fibromialgia e la sindrome da stanchezza cronica.

 

La curcuma aiuta anche il corpo a digerire proteine ​​e grassi e a regolare la glicemia per i diabetici. Le sue proprietà antiossidanti hanno effetti anti-invecchiamento benefici e le sue proprietà anti-fungine, anti-batteriche e antimicrobiche aiutano a guarire le ferite e le abrasioni della pelle e le irritazioni infiammatorie della pelle come la psoriasi e l’eczema.

 

La curcuma è disponibile sotto forma di polvere, capsula, tintura, tè, spezie e / o pomata.

 

L’integrazione con la curcuma o l’aggiunta alla tua dieta si questa spezia  fornirà benefici per tutto il tuo corpo ed è una delle migliori cose che puoi fare per la prevenzione, la guarigione e la longevità.

 

FONTE: Medical Medium

(ENGLISH VERSION)

Turmeric is a natural wonder in the healing world and has been used as a powerful anti-inflammatory, antioxidant, antiseptic, and anti-depressant since ancient times. The main component in turmeric, curcumin, has phenomenal anti-cancer properties and has been known to help to inhibit prostate, skin, colon, mouth, esophageal, lung, stomach, pancreatic, liver, and breast cancer.

Turmeric is also a known blood purifier and helps to soothe respiratory ailments, improve liver function, support the circulatory system, regulate menstrual cycles, prevent cognitive diseases such as Alzheimer’s, and heal gastrointestinal disorders. Turmeric significantly decreases inflammation that is attributed to arthritis and other auto-immune disorders such as lupus, irritable bowel syndrome, fibromyalgia, and chronic fatigue syndrome.

Turmeric also helps the body to digest proteins and fats as well as to regulate blood sugar for diabetics. It’s antioxidant properties have beneficial anti-aging effects and its anti-fungal, anti-bacterial, anti-microbial properties aids in healing skin wounds and abrasions as well as inflammatory skin irritations such as psoriasis and eczema. Turmeric is available as a powder, capsule, tincture, tea, spice, and/or ointment.

Supplementing with turmeric or adding it to your diet will provide benefit for your whole body and is one of the best things you can do for prevention, repair, and longevity.

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

Il cavolfiore è un ortaggio ricco di sostanze nutritive che è eccellente per sostenere un forte sistema immunitario e una salute ottimale.

 

Il cavolfiore è incredibilmente ricco di vitamina C, K e complesso B e di minerali come boro, calcio, molibdeno e triptofano. È anche una buona fonte di proteine ​​di alta qualità che è facilmente assimilabile nel corpo.

Il cavolfiore contiene potenti composti anti-cancro come indolo-3-carbinolo e sulforafano che sono particolarmente utili per aiutare a prevenire il cancro al seno, alla cervice, alle ovaie, al colon, allo stomaco e alla prostata.

Il cavolfiore contiene anche un composto chiamato di-indolil-methan (DIM) che si è dimostrato efficace nel trattamento del virus del papilloma umano (HPV) e della displasia cervicale.

Il cavolfiore ha anche eccellenti proprietà anti-infiammatorie grazie al suo contenuto di omega-3 e vitamina K ed è un alimento essenziale per coloro che cercano di prevenire l’infiammazione cronica come nella fibromialgia, epatite, artrite, cardiomiopatia, fibrosi cistica, IBS e malattia di Alzheimer.

Il cavolfiore è efficace per aiutare a proteggere il rivestimento dello stomaco, che è vitale per prevenire la proliferazione batterica di H. Pylori nello stomaco.

Il cavolfiore è anche noto per essere un efficace disintossicante per il fegato e la milza e può aiutare a purificare le tossine dal sangue, dalla linfa, dai tessuti e dagli organi.

Il cavolfiore crudo è un’eccellente alternativa al riso bianco e può essere ottenuto mettendo il cavolfiore in un robot da cucina e macinando fino a raggiungere una consistenza simile al riso.

Questo può quindi essere utilizzato in rotoli nori o come base per un’insalata di tabouli senza cereali con pomodoro fresco tritato, scalogno, coriandolo o prezzemolo e un filo d’olio d’oliva o avocado.

Il cavolfiore è anche meraviglioso cotto a vapore, saltato in padella o arrostito. Spezie come la curcuma, lo zenzero, i peperoni rossi e la paprica si mescolano molto bene con il cavolfiore e forniscono una spinta nutrizionale e medicinale. Il cavolfiore può essere facilmente reperito presso i negozi di generi alimentari e alimentari locali.

FONTE: Medical Medium

(ENGLISH VERSION)

Cauliflower is a nutrient rich vegetable that is excellent for supporting a strong immune system and optimum health. Cauliflower is incredibly high in vitamin C, K, and B-complex and minerals such as boron, calcium, molybdenum, and tryptophan. It is also a good source of high quality protein that is easily assimilated into the body. Cauliflower contains powerful anti-cancer compounds such as indole-3-carbinol and sulforaphane which are particularly beneficial for helping to prevent breast, cervical, ovarian, colon, stomach, and prostate cancers.

Cauliflower also contains a compound called Di-indolyl-methan (DIM) which has been shown to be effective in the treatment of the Human Papilloma Virus (HPV) and cervical dysplasia. Cauliflower also has excellent anti-inflammatory properties due to its omega-3 and vitamin K content and is an essential food for those trying to prevent chronic inflammation as in fibromyalgia, hepatitis, arthritis, cardiomyopathy, cystic fibrosis, IBS, and Alzheimer’s disease.

Cauliflower has also been found to help protect the lining of the stomach which is vital for preventing bacterial overgrowth of H. Pylori in the stomach. Cauliflower is also known to be an effective detoxifier for the liver and spleen and can aid in cleansing toxins from the blood, lymph, tissues, and organs. Raw cauliflower is an excellent alternative to white rice and can be made by placing cauliflower into a food processor and grinding until it reaches a rice-like texture.

This can then be used in nori rolls or as a base to a grain-free tabouli salad with fresh chopped tomato, scallions, cilantro or parsley, and a drizzle of olive oil or avocado. Cauliflower is also wonderful steamed, sauteed, or roasted. Spices such as turmeric, ginger, red pepper flakes, and paprika mix exceedingly well with cauliflower and provide a nutritional and medicinal boost. Cauliflower can be readily found at your local grocery and health food stores.

 

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

Spesso i genitori rimproverano i figli che studiano ascoltando musica, pensando che questo disturbi la concentrazione.

 

Una ricerca condotta dalla neuroscienziata Alice Modo Proverbio, dell’Università di Milano Bicocca. dice il contrario:

  • Quando si studiano certe materie, musica e rumori ritmici possono aiutare il funzionamento cerebrale.

Per mostrarlo ha chiesto a cinquanta studenti, seduti di fronte a uno schermo con indosso una cuffia, di risolvere 180 operazioni aritmetiche, dal molto facile, per esempio 98-98, al molto difficile, tipo 1862/318.

 

Dalla cuffia poteva provenire un allegro brano di musica classica, il rumore della pioggia, o solo silenzio.

Ebbene quest’ultima condizione è risultata nefasta per la risoluzione delle operazioni aritmetiche difficili, aumentando i tempi di risposta e il numero di errori.

  • “Questo fenomeno” spiega Modo Proverbio “è dovuto al fatto che il ritmo delle onde cerebrali può sincronizzarsi con quello della stimolazione uditiva, e quanto più il ritmo cerebrale è veloce tanto più siamo svegli, reattivi e concentrati”

 

FONTE: Venerdì della Repubblica

 

(ENGLISH VERSION)

Parents often scold their children who are listening to music, thinking that this disturbs concentration.

A research conducted by the neuroscientist Alice Modo Proverbio, University of Milan Bicocca. he says the opposite:

  • When studying certain subjects, music and rhythmic noises can help brain functioning.

To show it she asked fifty students, sitting in front of a screen wearing a headset, to solve 180 arithmetic operations, from very easy, for example 98-98, to the very difficult, type 1862/318.

From the bonnet they could listen to a cheerful piece of classical music, the sound of rain, or just silence.

This last condition has proved to be harmful for the resolution of difficult arithmetic operations, increasing response times and the number of errors.

  • “This phenomenon” explains Modo Proverbio “is due to the fact that the rhythm of the brain waves can synchronize with that of the auditory stimulation, and the faster the brain rhythm is faster the more we are awake, reactive and concentrated”

SOURCE: Venerdì della Repubblica

Read Full Post »

Il rapporto tra l’uomo e la natura ha risvolti più importanti di quanto non crediamo.

Uno studio del neurologo Payam Dadvand, dell’Institute for Global Health di Bacellona, ha misurato lo sviluppo cerebrale e cognitivo di 253 studenti delle elementari, incrociando poi questo dato con la superficie a verde presente dell’area dove i bambini erano cresciuti.

E’ risultato che quelli che avevano avuto la possibilità di giocare fra gli alberi avevano cervelli con più materia grigia e bianca di quelli dei coetanei cresciuti fra cementi e asfalto e ottenevano risultati migliori nei test di attenzione e memoria.

Secondo Davdand questa potrebbe essere una conferma della teoria della biofilia, secondo cui l’uomo, per svilupparsi al meglio, ha bisogno di un contatto con la natura.

FONTE : Venerdì della Repubblica

 

(ENGLISH VERSION)

The relationship between man and nature has more important implications than we believe.

A study by neurologist Payam Dadvand, of the Institute for Global Health in Bacellona, measured the brain and cognitive development of 253 elementary students, then crossing this datum with the green area of the area where the children had grown up, the courtyard.

It turned out that those who had the chance to play in a playground with the trees had brains with more gray and white matter than those of their peers who grew up between cement and asphalt and achieved better results in their attention and memory tests.

According to Davdand this could be a confirmation of the theory of biophilia, according to which man, in order to develop better, needs contact with nature.

SOURCE: Venerdì della Repubblica

Read Full Post »

Le zucchine sono un alimento altamente alcalino che è una delle verdure più delicate e facili da digerire.

 

Le zucchine sono una grande fonte di vitamina A, C, e complesso B e minerali come ferro, zinco, potassio e manganese.

Sono ricche di fibre e povere di calorie, il che li rende un ottimo alimento per perdere peso e aiuta a ridurre la stitichezza e il gonfiore.

Le zucchine sono ricche di antiossidanti polifenolici che sono essenziali per aiutare a proteggere il corpo dall’invecchiamento, e dalle malattie.

La zucchina è anche una buona fonte di potassio che è un importante elettrolita intracellulare che aiuta a mantenere l’equilibrio dei fluidi e normalizzare la pressione sanguigna ed è vitale per aiutare a prevenire attacchi di cuore e ictus.

Le zucchine contengono fitonutrienti che sono importanti per la salute della prostata in quanto possono aiutare a ridurre i sintomi dell’ipertrofia prostatica benigna (BOH). Contengono anche potenti composti anti-infiammatori che possono aiutare l’asma, l’artrite reumatoide e la fibromialgia.

Le zucchine sono anche note per essere particolarmente benefiche per l’ipertensione, la cataratta, la degenerazione maculare, l’aterosclerosi, il diabete, l’edema, la sclerosi multipla e i tumori dello stomaco e del colon.

Le zucchine possono essere consumate crude, cotte al vapore, tostate o saltate.

Le zucchine crude possono essere trasformate a spirale in spaghetti ed è un sostituto salutare di primi piatti per diete senza glutine, senza cereali, alimenti crudi, vegani, vegetariani o di tipo paleo.

Le zucchine sono anche una meravigliosa aggiunta a insalate, zuppe, involtini, involtini nori e soffriggere.

Le zucchine fresche possono essere prontamente trovate presso il vostro negozio di alimentari o di alimenti naturali e stagionalmente al mercato del contadino.

 

FONTE: Medical Medium

 

(ENGLISH VERSION)

Zucchini is a highly alkaline food that is one of the mildest and easiest vegetables to digest. Zucchini is a great source of vitamin A, C, & B-complex as well as minerals such as iron, zinc, potassium, and manganese. It is high in fiber and low in calories which makes it a great weight loss food and helps to reduce constipation and bloating.

Zucchini is rich in poly-phenolic antioxidants which are essential in helping to protect the body from aging, illness, and disease. Zucchini is also a good source of potassium which is an important intra-cellular electrolyte that helps to maintain fluid balance and normalize blood pressure and is vital in helping to prevent heart attacks and stroke.

Zucchini contains phytonutrients that are important for prostate health as they can help to reduce the symptoms of benign prostatic hypertrophy (BOH). They also contain powerful anti-inflammatory compounds which can aid asthma, rheumatoid arthritis, and fibromyalgia. Zucchini is also known to be particularly beneficial for hypertension, cataracts, macular degeneration, atherosclerosis, diabetes, edema, multiple sclerosis, and stomach and colon cancers.

Zucchini can be eaten raw, steamed, roasted, or sauteed. Raw zucchini can be spiralized into spaghetti and is a healthy substitute for pasta dishes for gluten-free, grain-free, raw food, vegan, vegetarian, or paleo diets. Zucchini is also wonderful added to salads, soups, wraps, nori rolls, and stir fry. Fresh zucchini can be readily found at your local grocery or health food store and seasonally at the farmer’s market.

 

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

La regina dei prati (spirea ulmaria) è un’erba e un fiore selvatici che è ricco di vitamina C, antiossidanti e bioflavonoidi e funziona come un aiuto digestivo naturale e antidolorifico.

 

È stato dimostrato che riduce la quantità di acido accumulato nello stomaco lenendo le membrane mucose e il tubo digerente che lo rende un ottimo rimedio per problemi digestivi come nausea, ulcere, bruciore di stomaco, gastrite, indigestione, ibs e diarrea.

 

La spirea ulmaria contiene acido salicilico, che è comunemente usato come principio attivo nell’aspirina e può fornire sollievo dal dolore simile a mal di testa, febbre e vari dolori e dolori.

 

La spirea ulmaria  contiene anche potenti proprietà anti-infiammatorie e può aiutare a ridurre il gonfiore associato a artrite, reumatismi, fibromialgia, borsite, sinusite, allergie, emicrania e malattie croniche.

La spirea ulmaria è un’erba gentile, ma efficace per le infezioni delle vie urinarie, della vescica e dei reni e può tranquillamente essere utilizzata su bambini e adulti. Meadowsweet contiene anche proprietà sedative che aiutano a rilassare il sistema nervoso e ridurre la tensione muscolare in tutto il corpo.

La tisana di spirea ulmaria ha un sapore morbido, pulito e dolce. Usa 2 cucchiaini di erba essiccata in una tazza di acqua bollente e lascia macerare per almeno 20 minuti, addolcendo con miele crudo se lo desideri.

In particolare, la tisana di spirea ulmaria può essere usato come comprimere per nevralgia, artrite dolorosa, articolazioni reumatiche, emorroidi, cellulite, acne ed edema. È anche un eccellente lavaggio oculare per la congiuntivite e altri problemi relativi agli occhi. Se si trova l’erba che cresce localmente in natura, i fiori possono essere aggiunti a macedonie, al tè freddo, alle marmellate e sorbetti per un sapore di mandorle sottilmente dolce.

La spirea ulmaria può anche essere trovata online o presso il vostro negozio di alimenti naturali in forma di tisana, tintura, estratto, capsule e crema.

SOURCE: Medical Medium

 

(ENGLISH VERSION)

Meadowsweet is a wild herb and flower that is rich in vitamin C, antioxidants, and bioflavonoids and works as a natural digestive aid and pain reliever. It has been found to decrease the amount of acid build up in the stomach by soothing the mucous membranes and digestive tract which makes it an excellent remedy for digestive issues such as nausea, ulcers, heartburn, gastritis, indigestion, ibs, and diarrhea.

Meadowsweet contains salicyclic acid, which is commonly used as the active ingredient in aspirin and can provide similar pain relief from headaches, fevers, and various aches and pains. Meadowsweet also contains potent anti-inflammatory properties and can help reduce swelling associated with arthritis, rheumatism, fibromyalgia, bursitis, sinusitis, allergies, migraines, and chronic illnesses.

Meadowsweet is a gentle, yet effective herb for urinary tract, bladder, and kidney infections and can safely be used on children and adults alike. Meadowsweet also contains sedative properties that help to relax the nervous system and reduce muscle tension throughout the body. Meadowsweet tea has a smooth, clean, sweet flavor. Use 2 teaspoons of dried herb to 1 cup of boiling water and allow to steep for at least 20 minutes, sweeten with raw honey if desired.

Topically, meadowsweet tea can be used as compress for neuralgia, painful arthritis, rheumatic joints, hemorrhoids, cellulite, acne, and edema. It is also an excellent eyewash for conjunctivitis and other eye related problems. If you find the herb growing locally in the wild the flowers can be added to fruit salads, ice tea, jams, and sorbets for a subtly sweet almond flavor. Meadowsweet can also be found online or at your local health food store in tea, tincture, extract, capsule, and cream form.

SOURCE: Medical Medium

 

Read Full Post »

I Mandala sono dei disegni antichissimi che racchiudono un simbolismo universale utile anche in psicoterapia: ci ricordano che nel cosmo e dentro di noi tutto è ciclico e mutevole.

 

Mandala: che cosa sono?

I mandala sono dei particolari disegni rappresentanti delle figure geometriche generalmente contenute in un cerchio. Sono originari del Tibet, ma presenti e diffusi già dall’antichità in moltissime culture, fra cui quelle asiatiche, celtiche e americane. L’etimologia della parola Mandala deriva dal sanscrito e significa “cerchio”, evidenziando proprio la forma principale di questa rappresentazione. I Mandala venivano realizzati sulla sabbia colorata dai monaci buddisti per poi essere distrutti, dipinti su stoffe e pareti di templi sacri, oppure intrecciati sui telai. Oggi tutti possono beneficiare del loro utilizzo semplicemente disegnandoli e colorandoli su carta.

Il simbolismo dei Mandala: la totalità racchiusa in un cerchio

Ma che cosa rende queste rappresentazioni tanto speciali e utili anche come vera e propria terapia dell’anima? I Mandala rappresentano figure senza tempo e per questo sono il simbolo dell’universalità, della totalità della natura e del cosmo. La forma circolare rimanda proprio al simbolo dell’universo e indica la ciclicità delle stagioni: tutto scorre e muta, niente è permanente.

Lo psicanalista Carl Gustav Jung ha studiato i Mandala per anni, facendo emergere il loro senso profondo anche in psicologia: rappresentano l’archetipo dell’ordine naturale presente nell’inconscio collettivo, contrapposto al caos psichico. Questa interpretazione è coerente con la visione olistica dell’uomo, il quale fa parte di un tutto e racchiude in Sé l’interezza della sua personalità: gli opposti si uniscono e convivono insieme all’insegna dell’armonia universale.

Essendo parte della natura, anche l’essere umano è dinamico e in continuo mutamento: per essere in armonia occorre lasciar progredire l’evoluzione senza ostacolarla con l’attaccamento a modelli di vita, accettando di attraversare anche momenti di disgregazione per permettere la ricostruzione futura. Questo processo viene chiamato da Jung “individuazione”, ovvero la presa di coscienza di Sé. In questo senso è emblematica proprio la tradizione di creare i Mandala con la sabbia: le tracce sulla sabbia vengono distrutte facilmente e questo permette di costruirne sempre di nuove, proprio come avviene nella vita.

I Mandala come arte-terapia

Essendo simboli universali, i Mandala si prestano benissimo ad essere usati in terapia con chiunque: rappresentano l’ordine interiore e possono manifestarsi spontaneamente alla psiche sotto diverse forme (sogni, pensieri, immagini, ecc.). Per questo è sempre più diffusa nell’arte-terapia la pratica di disegnare e colorare Mandala, come utile esercizio per entrare in contatto con l’armonia interiore. Disegnarli aiuta a trovare la propria strada, a eliminare i pensieri fissi e a lasciare spazio alla propria natura, per far emergere il nuovo che abita in noi. Inoltre la forma più esterna del disegno del Mandala (di solito circolare), che racchiude tutte le altre, ha anche la funzione di contenimento: una protezione che rimanda a un senso di sicurezza interiore.

Disegnare e colorare i Mandala: ecco i benefici

Come detto nel precedente paragrafo, i Mandala rappresentano un valido aiuto nei momenti di scompenso psicologico e il fatto di essere dei disegni li rende veramente uno strumento adatto a tutti, quindi anche per i bambini che preferiscono esprimersi attraverso questa forma d’arte. Non occorre nemmeno saper disegnare o usare per forza compasso e righello: si possono anche stampare disegni già pronti, iniziando subito a colorarli come si preferisce.

I principali benefici psico-fisici derivanti dalla pratica con i Mandala.

  • Conduce ad uno stato di rilassamento psico-fisico
  • Favorisce la concentrazione
  • Riduce lo stress
  • Riduce l’ansia
  • Aumenta la creatività
  • Aumenta la consapevolezza di se stessi (individuazione)
  • Focalizza l’attenzione sul “qui e ora”
  • Aiuta l’espulsione delle energie negative

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Mandalas are very ancient drawings that contain a universal symbolism useful also in psychotherapy: they remind us that in the cosmos and within us everything is cyclical and changeable.

Mandala: what are they?

Mandalas are particular drawings representing geometrical figures generally contained in a circle. They are native to Tibet, but present and widespread since ancient times in many cultures, including Asian, Celtic and American. The etymology of the word Mandala derives from Sanskrit and means “circle”, highlighting the main form of this representation. The Mandalas were made on sand colored by Buddhist monks and meant to be destroyed, painted on fabrics and walls of sacred temples, or woven on the looms. Today everyone can benefit from their use by simply drawing them and coloring them on paper.

The symbolism of the Mandalas: the totality enclosed in a circle

But what makes these representations so special and useful also as a real soul therapy? Mandalas represent timeless figures and for this reason they are the symbol of universality, of the totality of nature and of the cosmos. The circular shape refers to the symbol of the universe and indicates the cyclicity of the seasons: everything flows and dumb, nothing is permanent.

The psychoanalyst Carl Gustav Jung has studied the Mandalas for years, bringing out their deep meaning even in psychology: they represent the archetype of the natural order present in the collective unconscious, opposed to the psychic chaos. This interpretation is coherent with the holistic vision of man, who is part of a whole and contains in itself the entirety of his personality: the opposites unite and coexist together in the sign of universal harmony.

Being part of nature, even the human being is dynamic and constantly changing: to be in harmony we must let evolution progress without hindering it with the attachment to models of life, accepting to also cross moments of disintegration to allow future reconstruction . This process is called by Jung “detection”, or the awareness of Self. In this sense, the tradition of creating the Mandalas with sand is emblematic: the traces on the sand are easily destroyed and this allows you to always build new ones, just like in life.

Mandalas as art therapy

Being universal symbols, the Mandalas lend themselves very well to being used in therapy with anyone: they represent the inner order and can spontaneously manifest themselves to the psyche in various forms (dreams, thoughts, images, etc.). This is why the practice of drawing and coloring Mandalas is becoming more and more widespread in art therapy as a useful exercise to get in touch with inner harmony. Drawing them helps to find their own way, to eliminate fixed thoughts and to leave room for one’s own nature, to bring out the new that dwells within us. Moreover, the most external form of the Mandala design (usually circular), which contains all the others, also has the function of containment: a protection that refers to a sense of inner security.

Draw and color the Mandalas: here are the benefits

As mentioned in the previous paragraph, the Mandalas are a valuable aid in times of psychological decompensation and the fact of being drawings makes them truly an instrument suitable for everyone, so even for children who prefer to express themselves through this form of art. You do not even need to know how to draw or use compass and ruler: you can also print ready-made drawings, starting immediately to color them as you prefer.

The main psycho-physical benefits deriving from practice with Mandalas.

  • It leads to a state of psycho-physical relaxation
  • Promotes concentration
  • Reduces stress
  • It reduces anxiety
  • Increase creativity
  • Increase self-awareness (individuation)
  • Focus on “here and now”
  • Helps the expulsion of negative energies

SOURCE: Riza

Read Full Post »

I semi di canapa offrono benefici per la salute del cuore, malattie autoimmuni, artrite, acne, sindrome premestruale, ormoni sbilanciati, insonnia, sovrappeso, anemia e crisi di fame.

 

Sono una delle migliori fonti di proteine vegetali e di acido gamma linoleico (GLA) aiutando quindi nelle funzioni cellulari offrono un senso di sazietà e contrastano l’infiammazione.

Cosa sono i semi di canapa

Per molto tempo, i semi di canapa e i loro benefici nutrizionali sono stati ignorati a causa della relazione botanica della canapa con varietà medicinali di cannabis. Tuttavia, i semi di canapa, ovvero i semi della pianta di Cannabis Sativa, non provocano reazioni psicotrope e possono fornire notevoli benefici per la salute grazie al profilo nutrizionale unico della canapa.

La canapa è stata coltivata per migliaia di anni ed usata come alimento, medicina e gli scarti come materiali industriali. I Romani la introdussero in Italia intorno al 300 a.C. Nei primi del ‘900 l’Italia è stata la seconda nazione al mondo nella produzione di canapa. Nel corso del decennio 1903-1913, gli ettari destinati nel nostro paese a tale coltura erano 79.477 con un rendimento di 795.000 quintali annui. La nostra produzione era seconda solo a quella della Russia.

I semi di canapa possono contenere solo fino a 0,2% di THC, la molecola psicoattiva dove nella marijuana è invece presente in quantità molto maggiori come il 16% o più. Ciò significa che:

  1. Mangiare semi di canapa è estremamente benefico per il profilo nutrizionale completo e i principi attivi unici in essa contenuti
  2. Consumare i semi di canapa e i prodotti a base di canapa è assolutamente sicuro, sano e legale.
  3. I semi di canapa sono un alimento antico e puro dato che possono essere coltivati senza erbicidi e pesticidi, garantendo quindi un prodotto altamente genuino

Questi semi hanno un ripieno morbido e cremoso con un sapore dolce simile alle noci e di solito sono mangiati crudi. Possono essere assunti direttamente in bocca, spolverati nelle insalate, come condimento nelle pietanze o nei frullati.

Benefici dei semi di canapa

1. Equilibrio ormonale. Il contenuto di acido gamma-linoleico (GLA) dei semi di canapa agisce come un regolatore ormonale per la tiroide e il pancreas e può ridurre molti dei sintomi che derivano da uno squilibrio ormonale, inclusi gravi sintomi della menopausa, sbalzi d’umore, depressione e ansia. E’ utile per la sindrome premestruale. Può anche aiutare a regolare gli ormoni che influenzano l’aumento di peso e il senso di fame. Nel complesso, riequilibrando gli ormoni, il corpo funzionerà al suo livello ottimale e ideale. L’acido gamma linolenico e gli alimenti ricchi di GLA come i semi di canapa sono stati studiati in quanto aiutano le persone soggette a:

  • ADHD
  • Dolore al seno
  • Diabete e neuropatia diabetica
  • Malattie cardiache
  • Pressione sanguigna alta
  • Sclerosi multipla
  • Obesità
  • Sindrome premestruale
  • Artrite reumatoide
  • Allergie cutanee

2. Artrite e dolori articolari. La ricerca ha dimostrato che i semi di canapa possono essere utili per alleviare i sintomi dell’artrite reumatoide. Uno studio pubblicato nel Journal of Ethnopharmacology ha dimostrato infatti  che riducono il tasso di sopravvivenza delle cellule sinoviali MH7A dell’artrite reumatoide e in determinate dosi ha anche promosso la morte cellulare di queste cellule dannose, svolgendo quindi un’azione anti-artritica.

3. Insonnia. Uno degli aspetti più importanti dei semi di canapa è il suo alto contenuto di minerali, incluso il magnesio, che permette il rilassamento della muscolatura e rilassa il sistema nervoso. Il magnesio ha varie qualità stimolanti su enzimi e ormoni che inducono il sonno. La serotonina viene rilasciata quando si assume magnesio e viaggia verso il cervello dove viene convertita in melatonina, l’ormone che regola il sonno. Una singola porzione di semi di canapa contiene quasi il 50% della dose giornaliera raccomandata di magnesio, quindi basta assumerne un pò per promuovere un sonno benefico e ristoratore.

4.. Perdita di peso. I semi di canapa aiutano a sentirsi sazi più a lungo e riducono la voglia di zuccheri. Si consiglia di aggiungere quattro cucchiai di semi di canapa alla colazione per contribuire a frenare la fame in eccesso per l’intera giornata. Ciò è in parte dovuto alle fibre, agli acidi grassi e alle proteine contenute nei semi di canapa, che promuovendo la sazietà e la regolazione della glicemia, aiutano a perdere il peso in eccesso.

5. Sistema digerente. Con l’alto contenuto di fibre insolubili e solubili in rapporto 4:1, i semi di canapa aiutano a regolare il sistema gastrointestinale. La fibra insolubile è ideale per ammassare le feci e facilitare il passaggio attraverso il tubo digerente, riducendo così i sintomi di diarrea e costipazione. La fibra solubile è invece responsabile del rallentamento dell’assorbimento del glucosio e dell’aumento dei succhi digestivi e gastrici, che facilitano ulteriormente il passaggio negli intestini. La fibra solubile stimola anche la secrezione della bile, che riduce la quantità di colesterolo LDL nel corpo, e nutre i probiotici nell’intestino. Nel complesso, gli effetti di questi due tipi di fibre sul corpo possono aiutare a evitare un numero di condizioni da lievi a gravi, tra cui il cancro del colon-retto e le malattie cardiovascolari.

6. Capelli, pelle e unghie. I semi di canapa hanno un profilo nutrizionale eccellente per nutrire e rafforzare capelli e unghie. Migliora le condizioni della pelle secca, rossa ed infiammata, in particolare anche acne, psoriasi ed eczema.

 

7. Cancro. A causa del perfetto profilo di acidi grassi, di omega-3 e di GLA, i semi di canapa aiutano naturalmente a bilanciare i livelli di infiammazione e a rafforzare il sistema immunitario. Il British Journal of Cancer riferisce che il THC nei semi di canapa può fermarsi ed eventualmente invertire il glioblastoma multiforme (una forma mortale di cancro al cervello). La rivista Breast Cancer Research and Treatment ha confermato che il THC nei semi di canapa ha aiutato in caso di cancro al seno in fase avanzata. I ricercatori dell’Università di Rostock, Germania, hanno scoperto prove simili, ossia che i cannabinoidi derivanti dai semi di canapa possono inibire la crescita e la metastasi del cancro, in particolare del cancro ai polmoni. Tutto ciò mostra il potenziale dei semi di canapa come alcuni dei migliori alimenti disponibili per la lotta contro il cancro.

8. Salute del cuore. Alcuni degli ingredienti chiave nella costruzione di un cuore sano includono fibre, proteine vegetali, grassi sani e mangiare meno zucchero. I semi di canapa aiutano a fare tutte queste cose. La ricerca sugli animali e sull’uomo suggerisce fortemente che i semi di canapa possono migliorare la salute cardiovascolare e ridurre la pressione alta. La maggior parte degli specialisti raccomanda un’assunzione omega 6 / omega 3 pari a un rapporto 3: 1. Questo seme è una delle uniche sostanze vegetali al mondo in cui tale rapporto è già equilibrato. Il corretto equilibrio dei grassi saturi nel corpo è essenziale per il normale funzionamento delle cellule e la prevenzione di varie condizioni, tra cui l’aterosclerosi, infarti e ictus. Si consiglia di aggiungere due cucchiai di semi di canapa al frullato del mattino per abbassare naturalmente la pressione sanguigna, ridurre il colesterolo LDL, aumentare il colesterolo HDL e migliorare i trigliceridi.

9. Osteoporosi. I semi di canapa hanno un alto contenuto di minerali essenziali per le ossa come calcio e magnesio, necessari per la creazione e il rafforzamento delle ossa e per aiutare a riparare la materia ossea danneggiata. Considerato inoltre che i semi di canapa aiutano a riequilibrare gli ormoni, si aiuta a prevenire l’osteoporosi anche che può arrivare a seguito della menopausa.

10. Anemia. Uno degli altri minerali che possono essere trovati in quantità importanti nei semi di canapa è il ferro, parte integrante della costruzione dei globuli rossi nel corpo umano. La presenza di clorofilla inoltre, dalla struttura molecolare simile all’emoglobina, è utile come anti-anemico tanto che questi semi sono particolarmente apprezzati dagli atleti di tutto il mondo  La carenza di ferro può causare anemia, quindi avere un adeguato apporto di ferro dagli alimenti come i semi di canapa può aiutare a prevenire l’anemia, che si manifesta in sintomi come affaticamento, cefalea, debolezza muscolare e una vasta gamma di altri sintomi.

Profilo nutrizionale dei semi di canapa

La ricerca dimostra che i semi di canapa sono un’ottima fonte di nutrimento. Ecco alcuni dei fattori chiave delle incredibili prestazioni salutari che offre questo superfood:

  • Eccellente equilibrio 3:1 di omega-3 e omega-6, che promuovono la salute cardiovascolare.
  • Alto contenuto di GLA, un acido grasso omega-6 essenziale che è stato dimostrato in grado di riequilibrare naturalmente gli ormoni.
  • “Proteina perfetta” non solo contiene tutti e 20 gli aminoacidi, ma anche ciascuno dei nove aminoacidi essenziali che il nostro corpo non può produrre.

30 grammi di semi di canapa contengono circa:

  • 170 calorie
  • 3,3 grammi di carboidrati
  • 9,2 grammi di proteine
  • 12,3 grammi di grassi
  • 2 grammi di fibre
  • 2,8 milligrammi di manganese (140% per cento RDA)
  • 15,4 milligrammi di vitamina E (77% per cento RDA)
  • 300 milligrammi di magnesio (75% RDA)
  • 405 milligrammi di fosforo (41% di RDA)
  • 5 milligrammi di zinco (34% RDA)
  • 3,9 milligrammi di ferro (22% RDA)
  • 1 milligrammi di rame (7% RDA)

Semi di canapa vs Semi di Chia

I semi di Chia contengono molti dei nutrienti dei semi di canapa. Tuttavia, i semi di canapa hanno un profilo nutrizionale più completo. Detto questo, i semi di chia hanno un po’ più di fibra rispetto ai semi di canapa, con 5 grammi di fibra per cucchiaio e per questo vengono usati come disintossicante intestinale. Come i semi di canapa, i semi di chia possono anche essere aggiunti a frullati e altre ricette.

Come usare i semi di canapa

I semi di canapa sono sensibili al calore e alla luce, quindi non c’è bisogno di metterli in ammollo. È meglio conservarli in un luogo buio, fresco e asciutto o nel frigorifero.

È possibile aggiungere i semi di canapa ai frullati o anche macinarli e spargerli sullo yogurt, o sulle insalate. Possono essere sparsi a crudo come condimento sulle pietanze. Si consiglia di evitarne la cottura o il riscaldamento eccessivo al fine di preservarne intatto l’alto valore nutrizionale.

I semi di canapa sono disponibili anche come burro di semi di canapa, che è possibile consumare come si potrebbe fare con il burro di arachidi o di mandorle. Inoltre, come il latte di mandorle, è possibile utilizzare il latte di canapa come sostituto del latte.

È meglio utilizzare l’olio di semi di canapa come olio di condimento a freddo piuttosto che come olio per cuocere; ottimo su insalate e pasta o altri piatti.

I semi di canapa decorticati sono ancora più digeribili e agiscono meglio nell’intestino.

Controindicazioni

I semi di canapa non hanno effetti collaterali. I semi di canapa hanno un valore nutrizionale elevato e non sono noti per causare interazioni coi farmaci. Se si prendono anticoagulanti, è preferibile essere più cauti nel consumare i semi di canapa in quanto anch’essi fluidificano il sangue. Se si hanno preoccupazioni riguardo a possibili interazioni con qualsiasi medicinale, contattare il proprio medico.

Dosaggio

La quantità giornaliera raccomandata di semi di canapa è di 3 cucchiaicolmi che corrispondono circa a 30 grammi e contengono il 75% del magnesio raccomandato ma anche 22% di ferro e 34% di zinco (essenziale per la tiroide).

FONTE: Dionidream
(ENGLISH VERSION)

Hemp seeds offer benefits for heart health, autoimmune diseases, arthritis, acne, premenstrual syndrome, unbalanced hormones, insomnia, overweight, anemia and hunger crisis. They are one of the best sources of plant proteins and gamma linoleic acid (GLA) thus helping in cellular functions offer a sense of satiety and counteract inflammation.

What are hemp seeds

For a long time, hemp seeds and their nutritional benefits have been ignored due to the botanical relationship of cannabis with medicinal cannabis varieties. However, hemp seeds, or the seeds of the Cannabis Sativa plant, do not cause psychotropic reactions and can provide significant health benefits thanks to the unique nutritional profile of hemp.

Hemp has been cultivated for thousands of years and used as food, medicine and waste as industrial materials. The Romans introduced it in Italy around 300 BC. In the early 1900s, Italy was the second nation in the world in the production of hemp. During the decade 1903-1913, the hectares destined in this country for this crop were 79,477 with a yield of 795,000 quintals per year. Our production was second only to that of Russia.

Hemp seeds can contain only up to 0.2% THC, the psychoactive molecule where in marijuana it is present in much larger quantities such as 16% or more. This means that:

Eating hemp seeds is extremely beneficial for the complete nutritional profile and the unique active ingredients it contains
Consuming hemp seeds and hemp products is absolutely safe, healthy and legal.
Hemp seeds are an ancient and pure food since they can be grown without herbicides and pesticides, thus ensuring a highly genuine product

These seeds have a soft and creamy filling with a sweet taste similar to walnuts and are usually eaten raw. They can be taken directly in the mouth, dusted in salads, as a condiment in dishes or smoothies.

Benefits of hemp seeds

1. Hormonal balance. The gamma-linoleic acid (GLA) content of hemp seeds acts as a hormone regulator for the thyroid and pancreas and can reduce many of the symptoms that result from hormonal imbalance, including severe menopausal symptoms, mood swings, depression and anxiety. It is useful for premenstrual syndrome. It can also help regulate hormones that affect weight gain and a sense of hunger. Overall, by rebalancing the hormones, the body will function at its optimal and ideal level. Linolenic gamma acid and GLA-rich foods such as cannabis seeds have been studied as they help people with:

  • ADHD
  • Breast pain
  • Diabetes and diabetic neuropathy
  • Heart diseases
  • High blood pressure
  • Multiple sclerosis
  • Obesity
  • Premenstrual syndrome
  • Rheumatoid arthritis
  • Skin allergies

2. Arthritis and joint pain. Research has shown that hemp seeds can be helpful in alleviating the symptoms of rheumatoid arthritis. A study published in the Journal of Ethnopharmacology showed that they reduce the survival rate of MH7A synovial cells of rheumatoid arthritis and in certain doses also promoted the cell death of these damaging cells, thus carrying out an anti-arthritic action.

3. Insomnia. One of the most important aspects of hemp seeds is its high content of minerals, including magnesium, which allows relaxation of the muscles and relaxes the nervous system. Magnesium has various stimulating qualities on enzymes and hormones that induce sleep. Serotonin is released when it takes magnesium and travels to the brain where it is converted into melatonin, the hormone that regulates sleep. A single portion of hemp seeds contains almost 50% of the recommended daily dose of magnesium, so just take some to promote a beneficial and restorative sleep.

4 . Weight loss. Hemp seeds help you feel full longer and reduce sugar cravings. We recommend adding four tablespoons of hemp seed to breakfast to help curb excess hunger throughout the day. This is partly due to the fibers, fatty acids and proteins contained in hemp seeds, which, by promoting satiety and blood glucose regulation, help to lose excess weight.

5. Digestive system. With the high content of insoluble and soluble fibers in a 4: 1 ratio, hemp seeds help regulate the gastrointestinal system. Insoluble fiber is ideal for massing stool and facilitating passage through the digestive tract, thus reducing the symptoms of diarrhea and constipation. Soluble fiber is instead responsible for the slowing down of glucose uptake and the increase in digestive and gastric juices, which further facilitate the passage in the intestines. Soluble fiber also stimulates the secretion of bile, which reduces the amount of LDL cholesterol in the body, and nourishes probiotics in the intestine. Overall, the effects of these two types of fiber on the body can help avoid a number of mild to severe conditions, including colorectal cancer and cardiovascular disease.

6. Hair, skin and nails. Hemp seeds have an excellent nutritional profile to nourish and strengthen hair and nails. It improves the conditions of dry, red and inflamed skin, in particular also acne, psoriasis and eczema.

7. Cancer. Because of the perfect profile of fatty acids, omega-3 and GLA, hemp seeds naturally help to balance inflammation levels and strengthen the immune system. The British Journal of Cancer reports that THC in hemp seeds can stop and possibly reverse glioblastoma multiforme (a deadly form of brain cancer). The journal Breast Cancer Research and Treatment confirmed that THC in hemp seeds helped in the event of late-stage breast cancer. Researchers at the University of Rostock, Germany, have found similar evidence that cannabinoids from hemp seeds can inhibit cancer growth and metastasis, particularly lung cancer. All this shows the potential of cannabis seeds as some of the best foods available for the fight against cancer.

8. Heart health. Some of the key ingredients in building a healthy heart include fiber, vegetable protein, healthy fats and eating less sugar. Hemp seeds help to do all these things. Research on animals and humans strongly suggests that hemp seeds can improve cardiovascular health and reduce high blood pressure. Most specialists recommend an omega 6 / omega 3 intake equal to a 3: 1 ratio. This seed is one of the only plant substances in the world where this relationship is already balanced. The proper balance of saturated fats in the body is essential for the normal functioning of cells and the prevention of various conditions, including atherosclerosis, heart attacks and strokes. It is recommended to add two tablespoons of hemp seeds to the morning smoothie to naturally lower blood pressure, reduce LDL cholesterol, increase HDL cholesterol and improve triglycerides.

9. Osteoporosis. Hemp seeds have a high content of minerals essential for bone such as calcium and magnesium, necessary for the creation and strengthening of bones and to help repair damaged bone matter. Considering that hemp seeds help to rebalance hormones, it also helps prevent osteoporosis, which can also occur after menopause.

10. Anemia. One of the other minerals that can be found in important quantities in hemp seeds is iron, an integral part of the construction of red blood cells in the human body. The presence of chlorophyll in addition, from the molecular structure similar to hemoglobin, is useful as anti-anemic so that these seeds are particularly appreciated by athletes around the world Iron deficiency can cause anemia, so have an adequate supply of iron from food How hemp seeds can help prevent anemia, which manifests itself in symptoms such as fatigue, headache, muscle weakness and a wide range of other symptoms.

Nutritional profile of hemp seeds

Research shows that hemp seeds are an excellent source of nutrition. Here are some of the key factors of the incredible health benefits that this superfood offers:

Excellent 3: 1 balance of omega-3 and omega-6, which promote cardiovascular health.
High content of GLA, an essential omega-6 fatty acid that has been shown to naturally rebalance hormones.
“Perfect protein” not only contains all 20 amino acids, but also each of the nine essential amino acids that our body can not produce.
30 grams of cannabis seeds contain about:

  • 170 calories
  • 3.3 grams of carbohydrates
  • 9.2 grams of protein
  • 12.3 grams of fat
  • 2 grams of fiber
  • 2.8 milligrams of manganese (140% percent RDA)
  • 15.4 milligrams of vitamin E (77% percent RDA)
  • 300 milligrams of magnesium (75% RDA)
  • 405 milligrams of phosphorus (41% of RDA)
  • 5 milligrams of zinc (34% RDA)
  • 3.9 milligrams of iron (22% RDA)
  • 1 milligrams of copper (7% RDA)

Hemp seeds vs Chia seeds

Chia seeds contain many of the nutrients of cannabis seeds. However, hemp seeds have a more complete nutritional profile. That said, chia seeds have a little more fiber than cannabis seeds, with 5 grams of fiber per spoon and for this they are used as an intestinal detoxifier. Like hemp seeds, chia seeds can also be added to smoothies and other recipes.

How to use hemp seeds

Hemp seeds are sensitive to heat and light, so you do not need to soak them. It is best to store them in a dark, cool and dry place or in the refrigerator.

You can add hemp seeds to smoothies or even grind them and spread them on yogurt, or on salads. They can be spread raw as a condiment on the dishes. It is advisable to avoid cooking or excessive heating in order to preserve intact its high nutritional value.

Hemp seeds are also available as hemp seed butter, which can be consumed as you could with peanut butter or almond butter. In addition, like almond milk, it is possible to use hemp milk as a substitute for milk.

It is best to use hemp seed oil as a cold seasoning oil rather than as cooking oil; great on salads and pasta or other dishes.

Hemped hemp seeds are even more digestible and act better in the intestine.

Contraindications

Hemp seeds have no side effects. Hemp seeds have a high nutritional value and are not known to cause drug interactions. If anticoagulants are taken, it is preferable to be more cautious in consuming hemp seeds as they also fluidize the blood. If you have concerns about possible interactions with any medicine, contact your doctor.

Dosage

The recommended daily amount of cannabis seeds is 3 tablespoons that correspond approximately to 30 grams and contain 75% of the recommended magnesium but also 22% of iron and 34% of zinc (essential for the thyroid).

SOURCE: Dionidream

Read Full Post »

Older Posts »