Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2018

La regina dei prati (spirea ulmaria) è un’erba e un fiore selvatici che è ricco di vitamina C, antiossidanti e bioflavonoidi e funziona come un aiuto digestivo naturale e antidolorifico.

 

È stato dimostrato che riduce la quantità di acido accumulato nello stomaco lenendo le membrane mucose e il tubo digerente che lo rende un ottimo rimedio per problemi digestivi come nausea, ulcere, bruciore di stomaco, gastrite, indigestione, ibs e diarrea.

 

La spirea ulmaria contiene acido salicilico, che è comunemente usato come principio attivo nell’aspirina e può fornire sollievo dal dolore simile a mal di testa, febbre e vari dolori e dolori.

 

La spirea ulmaria  contiene anche potenti proprietà anti-infiammatorie e può aiutare a ridurre il gonfiore associato a artrite, reumatismi, fibromialgia, borsite, sinusite, allergie, emicrania e malattie croniche.

La spirea ulmaria è un’erba gentile, ma efficace per le infezioni delle vie urinarie, della vescica e dei reni e può tranquillamente essere utilizzata su bambini e adulti. Meadowsweet contiene anche proprietà sedative che aiutano a rilassare il sistema nervoso e ridurre la tensione muscolare in tutto il corpo.

La tisana di spirea ulmaria ha un sapore morbido, pulito e dolce. Usa 2 cucchiaini di erba essiccata in una tazza di acqua bollente e lascia macerare per almeno 20 minuti, addolcendo con miele crudo se lo desideri.

In particolare, la tisana di spirea ulmaria può essere usato come comprimere per nevralgia, artrite dolorosa, articolazioni reumatiche, emorroidi, cellulite, acne ed edema. È anche un eccellente lavaggio oculare per la congiuntivite e altri problemi relativi agli occhi. Se si trova l’erba che cresce localmente in natura, i fiori possono essere aggiunti a macedonie, al tè freddo, alle marmellate e sorbetti per un sapore di mandorle sottilmente dolce.

La spirea ulmaria può anche essere trovata online o presso il vostro negozio di alimenti naturali in forma di tisana, tintura, estratto, capsule e crema.

SOURCE: Medical Medium

 

(ENGLISH VERSION)

Meadowsweet is a wild herb and flower that is rich in vitamin C, antioxidants, and bioflavonoids and works as a natural digestive aid and pain reliever. It has been found to decrease the amount of acid build up in the stomach by soothing the mucous membranes and digestive tract which makes it an excellent remedy for digestive issues such as nausea, ulcers, heartburn, gastritis, indigestion, ibs, and diarrhea.

Meadowsweet contains salicyclic acid, which is commonly used as the active ingredient in aspirin and can provide similar pain relief from headaches, fevers, and various aches and pains. Meadowsweet also contains potent anti-inflammatory properties and can help reduce swelling associated with arthritis, rheumatism, fibromyalgia, bursitis, sinusitis, allergies, migraines, and chronic illnesses.

Meadowsweet is a gentle, yet effective herb for urinary tract, bladder, and kidney infections and can safely be used on children and adults alike. Meadowsweet also contains sedative properties that help to relax the nervous system and reduce muscle tension throughout the body. Meadowsweet tea has a smooth, clean, sweet flavor. Use 2 teaspoons of dried herb to 1 cup of boiling water and allow to steep for at least 20 minutes, sweeten with raw honey if desired.

Topically, meadowsweet tea can be used as compress for neuralgia, painful arthritis, rheumatic joints, hemorrhoids, cellulite, acne, and edema. It is also an excellent eyewash for conjunctivitis and other eye related problems. If you find the herb growing locally in the wild the flowers can be added to fruit salads, ice tea, jams, and sorbets for a subtly sweet almond flavor. Meadowsweet can also be found online or at your local health food store in tea, tincture, extract, capsule, and cream form.

SOURCE: Medical Medium

 

Read Full Post »

I Mandala sono dei disegni antichissimi che racchiudono un simbolismo universale utile anche in psicoterapia: ci ricordano che nel cosmo e dentro di noi tutto è ciclico e mutevole.

 

Mandala: che cosa sono?

I mandala sono dei particolari disegni rappresentanti delle figure geometriche generalmente contenute in un cerchio. Sono originari del Tibet, ma presenti e diffusi già dall’antichità in moltissime culture, fra cui quelle asiatiche, celtiche e americane. L’etimologia della parola Mandala deriva dal sanscrito e significa “cerchio”, evidenziando proprio la forma principale di questa rappresentazione. I Mandala venivano realizzati sulla sabbia colorata dai monaci buddisti per poi essere distrutti, dipinti su stoffe e pareti di templi sacri, oppure intrecciati sui telai. Oggi tutti possono beneficiare del loro utilizzo semplicemente disegnandoli e colorandoli su carta.

Il simbolismo dei Mandala: la totalità racchiusa in un cerchio

Ma che cosa rende queste rappresentazioni tanto speciali e utili anche come vera e propria terapia dell’anima? I Mandala rappresentano figure senza tempo e per questo sono il simbolo dell’universalità, della totalità della natura e del cosmo. La forma circolare rimanda proprio al simbolo dell’universo e indica la ciclicità delle stagioni: tutto scorre e muta, niente è permanente.

Lo psicanalista Carl Gustav Jung ha studiato i Mandala per anni, facendo emergere il loro senso profondo anche in psicologia: rappresentano l’archetipo dell’ordine naturale presente nell’inconscio collettivo, contrapposto al caos psichico. Questa interpretazione è coerente con la visione olistica dell’uomo, il quale fa parte di un tutto e racchiude in Sé l’interezza della sua personalità: gli opposti si uniscono e convivono insieme all’insegna dell’armonia universale.

Essendo parte della natura, anche l’essere umano è dinamico e in continuo mutamento: per essere in armonia occorre lasciar progredire l’evoluzione senza ostacolarla con l’attaccamento a modelli di vita, accettando di attraversare anche momenti di disgregazione per permettere la ricostruzione futura. Questo processo viene chiamato da Jung “individuazione”, ovvero la presa di coscienza di Sé. In questo senso è emblematica proprio la tradizione di creare i Mandala con la sabbia: le tracce sulla sabbia vengono distrutte facilmente e questo permette di costruirne sempre di nuove, proprio come avviene nella vita.

I Mandala come arte-terapia

Essendo simboli universali, i Mandala si prestano benissimo ad essere usati in terapia con chiunque: rappresentano l’ordine interiore e possono manifestarsi spontaneamente alla psiche sotto diverse forme (sogni, pensieri, immagini, ecc.). Per questo è sempre più diffusa nell’arte-terapia la pratica di disegnare e colorare Mandala, come utile esercizio per entrare in contatto con l’armonia interiore. Disegnarli aiuta a trovare la propria strada, a eliminare i pensieri fissi e a lasciare spazio alla propria natura, per far emergere il nuovo che abita in noi. Inoltre la forma più esterna del disegno del Mandala (di solito circolare), che racchiude tutte le altre, ha anche la funzione di contenimento: una protezione che rimanda a un senso di sicurezza interiore.

Disegnare e colorare i Mandala: ecco i benefici

Come detto nel precedente paragrafo, i Mandala rappresentano un valido aiuto nei momenti di scompenso psicologico e il fatto di essere dei disegni li rende veramente uno strumento adatto a tutti, quindi anche per i bambini che preferiscono esprimersi attraverso questa forma d’arte. Non occorre nemmeno saper disegnare o usare per forza compasso e righello: si possono anche stampare disegni già pronti, iniziando subito a colorarli come si preferisce.

I principali benefici psico-fisici derivanti dalla pratica con i Mandala.

  • Conduce ad uno stato di rilassamento psico-fisico
  • Favorisce la concentrazione
  • Riduce lo stress
  • Riduce l’ansia
  • Aumenta la creatività
  • Aumenta la consapevolezza di se stessi (individuazione)
  • Focalizza l’attenzione sul “qui e ora”
  • Aiuta l’espulsione delle energie negative

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Mandalas are very ancient drawings that contain a universal symbolism useful also in psychotherapy: they remind us that in the cosmos and within us everything is cyclical and changeable.

Mandala: what are they?

Mandalas are particular drawings representing geometrical figures generally contained in a circle. They are native to Tibet, but present and widespread since ancient times in many cultures, including Asian, Celtic and American. The etymology of the word Mandala derives from Sanskrit and means “circle”, highlighting the main form of this representation. The Mandalas were made on sand colored by Buddhist monks and meant to be destroyed, painted on fabrics and walls of sacred temples, or woven on the looms. Today everyone can benefit from their use by simply drawing them and coloring them on paper.

The symbolism of the Mandalas: the totality enclosed in a circle

But what makes these representations so special and useful also as a real soul therapy? Mandalas represent timeless figures and for this reason they are the symbol of universality, of the totality of nature and of the cosmos. The circular shape refers to the symbol of the universe and indicates the cyclicity of the seasons: everything flows and dumb, nothing is permanent.

The psychoanalyst Carl Gustav Jung has studied the Mandalas for years, bringing out their deep meaning even in psychology: they represent the archetype of the natural order present in the collective unconscious, opposed to the psychic chaos. This interpretation is coherent with the holistic vision of man, who is part of a whole and contains in itself the entirety of his personality: the opposites unite and coexist together in the sign of universal harmony.

Being part of nature, even the human being is dynamic and constantly changing: to be in harmony we must let evolution progress without hindering it with the attachment to models of life, accepting to also cross moments of disintegration to allow future reconstruction . This process is called by Jung “detection”, or the awareness of Self. In this sense, the tradition of creating the Mandalas with sand is emblematic: the traces on the sand are easily destroyed and this allows you to always build new ones, just like in life.

Mandalas as art therapy

Being universal symbols, the Mandalas lend themselves very well to being used in therapy with anyone: they represent the inner order and can spontaneously manifest themselves to the psyche in various forms (dreams, thoughts, images, etc.). This is why the practice of drawing and coloring Mandalas is becoming more and more widespread in art therapy as a useful exercise to get in touch with inner harmony. Drawing them helps to find their own way, to eliminate fixed thoughts and to leave room for one’s own nature, to bring out the new that dwells within us. Moreover, the most external form of the Mandala design (usually circular), which contains all the others, also has the function of containment: a protection that refers to a sense of inner security.

Draw and color the Mandalas: here are the benefits

As mentioned in the previous paragraph, the Mandalas are a valuable aid in times of psychological decompensation and the fact of being drawings makes them truly an instrument suitable for everyone, so even for children who prefer to express themselves through this form of art. You do not even need to know how to draw or use compass and ruler: you can also print ready-made drawings, starting immediately to color them as you prefer.

The main psycho-physical benefits deriving from practice with Mandalas.

  • It leads to a state of psycho-physical relaxation
  • Promotes concentration
  • Reduces stress
  • It reduces anxiety
  • Increase creativity
  • Increase self-awareness (individuation)
  • Focus on “here and now”
  • Helps the expulsion of negative energies

SOURCE: Riza

Read Full Post »

I semi di canapa offrono benefici per la salute del cuore, malattie autoimmuni, artrite, acne, sindrome premestruale, ormoni sbilanciati, insonnia, sovrappeso, anemia e crisi di fame.

 

Sono una delle migliori fonti di proteine vegetali e di acido gamma linoleico (GLA) aiutando quindi nelle funzioni cellulari offrono un senso di sazietà e contrastano l’infiammazione.

Cosa sono i semi di canapa

Per molto tempo, i semi di canapa e i loro benefici nutrizionali sono stati ignorati a causa della relazione botanica della canapa con varietà medicinali di cannabis. Tuttavia, i semi di canapa, ovvero i semi della pianta di Cannabis Sativa, non provocano reazioni psicotrope e possono fornire notevoli benefici per la salute grazie al profilo nutrizionale unico della canapa.

La canapa è stata coltivata per migliaia di anni ed usata come alimento, medicina e gli scarti come materiali industriali. I Romani la introdussero in Italia intorno al 300 a.C. Nei primi del ‘900 l’Italia è stata la seconda nazione al mondo nella produzione di canapa. Nel corso del decennio 1903-1913, gli ettari destinati nel nostro paese a tale coltura erano 79.477 con un rendimento di 795.000 quintali annui. La nostra produzione era seconda solo a quella della Russia.

I semi di canapa possono contenere solo fino a 0,2% di THC, la molecola psicoattiva dove nella marijuana è invece presente in quantità molto maggiori come il 16% o più. Ciò significa che:

  1. Mangiare semi di canapa è estremamente benefico per il profilo nutrizionale completo e i principi attivi unici in essa contenuti
  2. Consumare i semi di canapa e i prodotti a base di canapa è assolutamente sicuro, sano e legale.
  3. I semi di canapa sono un alimento antico e puro dato che possono essere coltivati senza erbicidi e pesticidi, garantendo quindi un prodotto altamente genuino

Questi semi hanno un ripieno morbido e cremoso con un sapore dolce simile alle noci e di solito sono mangiati crudi. Possono essere assunti direttamente in bocca, spolverati nelle insalate, come condimento nelle pietanze o nei frullati.

Benefici dei semi di canapa

1. Equilibrio ormonale. Il contenuto di acido gamma-linoleico (GLA) dei semi di canapa agisce come un regolatore ormonale per la tiroide e il pancreas e può ridurre molti dei sintomi che derivano da uno squilibrio ormonale, inclusi gravi sintomi della menopausa, sbalzi d’umore, depressione e ansia. E’ utile per la sindrome premestruale. Può anche aiutare a regolare gli ormoni che influenzano l’aumento di peso e il senso di fame. Nel complesso, riequilibrando gli ormoni, il corpo funzionerà al suo livello ottimale e ideale. L’acido gamma linolenico e gli alimenti ricchi di GLA come i semi di canapa sono stati studiati in quanto aiutano le persone soggette a:

  • ADHD
  • Dolore al seno
  • Diabete e neuropatia diabetica
  • Malattie cardiache
  • Pressione sanguigna alta
  • Sclerosi multipla
  • Obesità
  • Sindrome premestruale
  • Artrite reumatoide
  • Allergie cutanee

2. Artrite e dolori articolari. La ricerca ha dimostrato che i semi di canapa possono essere utili per alleviare i sintomi dell’artrite reumatoide. Uno studio pubblicato nel Journal of Ethnopharmacology ha dimostrato infatti  che riducono il tasso di sopravvivenza delle cellule sinoviali MH7A dell’artrite reumatoide e in determinate dosi ha anche promosso la morte cellulare di queste cellule dannose, svolgendo quindi un’azione anti-artritica.

3. Insonnia. Uno degli aspetti più importanti dei semi di canapa è il suo alto contenuto di minerali, incluso il magnesio, che permette il rilassamento della muscolatura e rilassa il sistema nervoso. Il magnesio ha varie qualità stimolanti su enzimi e ormoni che inducono il sonno. La serotonina viene rilasciata quando si assume magnesio e viaggia verso il cervello dove viene convertita in melatonina, l’ormone che regola il sonno. Una singola porzione di semi di canapa contiene quasi il 50% della dose giornaliera raccomandata di magnesio, quindi basta assumerne un pò per promuovere un sonno benefico e ristoratore.

4.. Perdita di peso. I semi di canapa aiutano a sentirsi sazi più a lungo e riducono la voglia di zuccheri. Si consiglia di aggiungere quattro cucchiai di semi di canapa alla colazione per contribuire a frenare la fame in eccesso per l’intera giornata. Ciò è in parte dovuto alle fibre, agli acidi grassi e alle proteine contenute nei semi di canapa, che promuovendo la sazietà e la regolazione della glicemia, aiutano a perdere il peso in eccesso.

5. Sistema digerente. Con l’alto contenuto di fibre insolubili e solubili in rapporto 4:1, i semi di canapa aiutano a regolare il sistema gastrointestinale. La fibra insolubile è ideale per ammassare le feci e facilitare il passaggio attraverso il tubo digerente, riducendo così i sintomi di diarrea e costipazione. La fibra solubile è invece responsabile del rallentamento dell’assorbimento del glucosio e dell’aumento dei succhi digestivi e gastrici, che facilitano ulteriormente il passaggio negli intestini. La fibra solubile stimola anche la secrezione della bile, che riduce la quantità di colesterolo LDL nel corpo, e nutre i probiotici nell’intestino. Nel complesso, gli effetti di questi due tipi di fibre sul corpo possono aiutare a evitare un numero di condizioni da lievi a gravi, tra cui il cancro del colon-retto e le malattie cardiovascolari.

6. Capelli, pelle e unghie. I semi di canapa hanno un profilo nutrizionale eccellente per nutrire e rafforzare capelli e unghie. Migliora le condizioni della pelle secca, rossa ed infiammata, in particolare anche acne, psoriasi ed eczema.

 

7. Cancro. A causa del perfetto profilo di acidi grassi, di omega-3 e di GLA, i semi di canapa aiutano naturalmente a bilanciare i livelli di infiammazione e a rafforzare il sistema immunitario. Il British Journal of Cancer riferisce che il THC nei semi di canapa può fermarsi ed eventualmente invertire il glioblastoma multiforme (una forma mortale di cancro al cervello). La rivista Breast Cancer Research and Treatment ha confermato che il THC nei semi di canapa ha aiutato in caso di cancro al seno in fase avanzata. I ricercatori dell’Università di Rostock, Germania, hanno scoperto prove simili, ossia che i cannabinoidi derivanti dai semi di canapa possono inibire la crescita e la metastasi del cancro, in particolare del cancro ai polmoni. Tutto ciò mostra il potenziale dei semi di canapa come alcuni dei migliori alimenti disponibili per la lotta contro il cancro.

8. Salute del cuore. Alcuni degli ingredienti chiave nella costruzione di un cuore sano includono fibre, proteine vegetali, grassi sani e mangiare meno zucchero. I semi di canapa aiutano a fare tutte queste cose. La ricerca sugli animali e sull’uomo suggerisce fortemente che i semi di canapa possono migliorare la salute cardiovascolare e ridurre la pressione alta. La maggior parte degli specialisti raccomanda un’assunzione omega 6 / omega 3 pari a un rapporto 3: 1. Questo seme è una delle uniche sostanze vegetali al mondo in cui tale rapporto è già equilibrato. Il corretto equilibrio dei grassi saturi nel corpo è essenziale per il normale funzionamento delle cellule e la prevenzione di varie condizioni, tra cui l’aterosclerosi, infarti e ictus. Si consiglia di aggiungere due cucchiai di semi di canapa al frullato del mattino per abbassare naturalmente la pressione sanguigna, ridurre il colesterolo LDL, aumentare il colesterolo HDL e migliorare i trigliceridi.

9. Osteoporosi. I semi di canapa hanno un alto contenuto di minerali essenziali per le ossa come calcio e magnesio, necessari per la creazione e il rafforzamento delle ossa e per aiutare a riparare la materia ossea danneggiata. Considerato inoltre che i semi di canapa aiutano a riequilibrare gli ormoni, si aiuta a prevenire l’osteoporosi anche che può arrivare a seguito della menopausa.

10. Anemia. Uno degli altri minerali che possono essere trovati in quantità importanti nei semi di canapa è il ferro, parte integrante della costruzione dei globuli rossi nel corpo umano. La presenza di clorofilla inoltre, dalla struttura molecolare simile all’emoglobina, è utile come anti-anemico tanto che questi semi sono particolarmente apprezzati dagli atleti di tutto il mondo  La carenza di ferro può causare anemia, quindi avere un adeguato apporto di ferro dagli alimenti come i semi di canapa può aiutare a prevenire l’anemia, che si manifesta in sintomi come affaticamento, cefalea, debolezza muscolare e una vasta gamma di altri sintomi.

Profilo nutrizionale dei semi di canapa

La ricerca dimostra che i semi di canapa sono un’ottima fonte di nutrimento. Ecco alcuni dei fattori chiave delle incredibili prestazioni salutari che offre questo superfood:

  • Eccellente equilibrio 3:1 di omega-3 e omega-6, che promuovono la salute cardiovascolare.
  • Alto contenuto di GLA, un acido grasso omega-6 essenziale che è stato dimostrato in grado di riequilibrare naturalmente gli ormoni.
  • “Proteina perfetta” non solo contiene tutti e 20 gli aminoacidi, ma anche ciascuno dei nove aminoacidi essenziali che il nostro corpo non può produrre.

30 grammi di semi di canapa contengono circa:

  • 170 calorie
  • 3,3 grammi di carboidrati
  • 9,2 grammi di proteine
  • 12,3 grammi di grassi
  • 2 grammi di fibre
  • 2,8 milligrammi di manganese (140% per cento RDA)
  • 15,4 milligrammi di vitamina E (77% per cento RDA)
  • 300 milligrammi di magnesio (75% RDA)
  • 405 milligrammi di fosforo (41% di RDA)
  • 5 milligrammi di zinco (34% RDA)
  • 3,9 milligrammi di ferro (22% RDA)
  • 1 milligrammi di rame (7% RDA)

Semi di canapa vs Semi di Chia

I semi di Chia contengono molti dei nutrienti dei semi di canapa. Tuttavia, i semi di canapa hanno un profilo nutrizionale più completo. Detto questo, i semi di chia hanno un po’ più di fibra rispetto ai semi di canapa, con 5 grammi di fibra per cucchiaio e per questo vengono usati come disintossicante intestinale. Come i semi di canapa, i semi di chia possono anche essere aggiunti a frullati e altre ricette.

Come usare i semi di canapa

I semi di canapa sono sensibili al calore e alla luce, quindi non c’è bisogno di metterli in ammollo. È meglio conservarli in un luogo buio, fresco e asciutto o nel frigorifero.

È possibile aggiungere i semi di canapa ai frullati o anche macinarli e spargerli sullo yogurt, o sulle insalate. Possono essere sparsi a crudo come condimento sulle pietanze. Si consiglia di evitarne la cottura o il riscaldamento eccessivo al fine di preservarne intatto l’alto valore nutrizionale.

I semi di canapa sono disponibili anche come burro di semi di canapa, che è possibile consumare come si potrebbe fare con il burro di arachidi o di mandorle. Inoltre, come il latte di mandorle, è possibile utilizzare il latte di canapa come sostituto del latte.

È meglio utilizzare l’olio di semi di canapa come olio di condimento a freddo piuttosto che come olio per cuocere; ottimo su insalate e pasta o altri piatti.

I semi di canapa decorticati sono ancora più digeribili e agiscono meglio nell’intestino.

Controindicazioni

I semi di canapa non hanno effetti collaterali. I semi di canapa hanno un valore nutrizionale elevato e non sono noti per causare interazioni coi farmaci. Se si prendono anticoagulanti, è preferibile essere più cauti nel consumare i semi di canapa in quanto anch’essi fluidificano il sangue. Se si hanno preoccupazioni riguardo a possibili interazioni con qualsiasi medicinale, contattare il proprio medico.

Dosaggio

La quantità giornaliera raccomandata di semi di canapa è di 3 cucchiaicolmi che corrispondono circa a 30 grammi e contengono il 75% del magnesio raccomandato ma anche 22% di ferro e 34% di zinco (essenziale per la tiroide).

FONTE: Dionidream
(ENGLISH VERSION)

Hemp seeds offer benefits for heart health, autoimmune diseases, arthritis, acne, premenstrual syndrome, unbalanced hormones, insomnia, overweight, anemia and hunger crisis. They are one of the best sources of plant proteins and gamma linoleic acid (GLA) thus helping in cellular functions offer a sense of satiety and counteract inflammation.

What are hemp seeds

For a long time, hemp seeds and their nutritional benefits have been ignored due to the botanical relationship of cannabis with medicinal cannabis varieties. However, hemp seeds, or the seeds of the Cannabis Sativa plant, do not cause psychotropic reactions and can provide significant health benefits thanks to the unique nutritional profile of hemp.

Hemp has been cultivated for thousands of years and used as food, medicine and waste as industrial materials. The Romans introduced it in Italy around 300 BC. In the early 1900s, Italy was the second nation in the world in the production of hemp. During the decade 1903-1913, the hectares destined in this country for this crop were 79,477 with a yield of 795,000 quintals per year. Our production was second only to that of Russia.

Hemp seeds can contain only up to 0.2% THC, the psychoactive molecule where in marijuana it is present in much larger quantities such as 16% or more. This means that:

Eating hemp seeds is extremely beneficial for the complete nutritional profile and the unique active ingredients it contains
Consuming hemp seeds and hemp products is absolutely safe, healthy and legal.
Hemp seeds are an ancient and pure food since they can be grown without herbicides and pesticides, thus ensuring a highly genuine product

These seeds have a soft and creamy filling with a sweet taste similar to walnuts and are usually eaten raw. They can be taken directly in the mouth, dusted in salads, as a condiment in dishes or smoothies.

Benefits of hemp seeds

1. Hormonal balance. The gamma-linoleic acid (GLA) content of hemp seeds acts as a hormone regulator for the thyroid and pancreas and can reduce many of the symptoms that result from hormonal imbalance, including severe menopausal symptoms, mood swings, depression and anxiety. It is useful for premenstrual syndrome. It can also help regulate hormones that affect weight gain and a sense of hunger. Overall, by rebalancing the hormones, the body will function at its optimal and ideal level. Linolenic gamma acid and GLA-rich foods such as cannabis seeds have been studied as they help people with:

  • ADHD
  • Breast pain
  • Diabetes and diabetic neuropathy
  • Heart diseases
  • High blood pressure
  • Multiple sclerosis
  • Obesity
  • Premenstrual syndrome
  • Rheumatoid arthritis
  • Skin allergies

2. Arthritis and joint pain. Research has shown that hemp seeds can be helpful in alleviating the symptoms of rheumatoid arthritis. A study published in the Journal of Ethnopharmacology showed that they reduce the survival rate of MH7A synovial cells of rheumatoid arthritis and in certain doses also promoted the cell death of these damaging cells, thus carrying out an anti-arthritic action.

3. Insomnia. One of the most important aspects of hemp seeds is its high content of minerals, including magnesium, which allows relaxation of the muscles and relaxes the nervous system. Magnesium has various stimulating qualities on enzymes and hormones that induce sleep. Serotonin is released when it takes magnesium and travels to the brain where it is converted into melatonin, the hormone that regulates sleep. A single portion of hemp seeds contains almost 50% of the recommended daily dose of magnesium, so just take some to promote a beneficial and restorative sleep.

4 . Weight loss. Hemp seeds help you feel full longer and reduce sugar cravings. We recommend adding four tablespoons of hemp seed to breakfast to help curb excess hunger throughout the day. This is partly due to the fibers, fatty acids and proteins contained in hemp seeds, which, by promoting satiety and blood glucose regulation, help to lose excess weight.

5. Digestive system. With the high content of insoluble and soluble fibers in a 4: 1 ratio, hemp seeds help regulate the gastrointestinal system. Insoluble fiber is ideal for massing stool and facilitating passage through the digestive tract, thus reducing the symptoms of diarrhea and constipation. Soluble fiber is instead responsible for the slowing down of glucose uptake and the increase in digestive and gastric juices, which further facilitate the passage in the intestines. Soluble fiber also stimulates the secretion of bile, which reduces the amount of LDL cholesterol in the body, and nourishes probiotics in the intestine. Overall, the effects of these two types of fiber on the body can help avoid a number of mild to severe conditions, including colorectal cancer and cardiovascular disease.

6. Hair, skin and nails. Hemp seeds have an excellent nutritional profile to nourish and strengthen hair and nails. It improves the conditions of dry, red and inflamed skin, in particular also acne, psoriasis and eczema.

7. Cancer. Because of the perfect profile of fatty acids, omega-3 and GLA, hemp seeds naturally help to balance inflammation levels and strengthen the immune system. The British Journal of Cancer reports that THC in hemp seeds can stop and possibly reverse glioblastoma multiforme (a deadly form of brain cancer). The journal Breast Cancer Research and Treatment confirmed that THC in hemp seeds helped in the event of late-stage breast cancer. Researchers at the University of Rostock, Germany, have found similar evidence that cannabinoids from hemp seeds can inhibit cancer growth and metastasis, particularly lung cancer. All this shows the potential of cannabis seeds as some of the best foods available for the fight against cancer.

8. Heart health. Some of the key ingredients in building a healthy heart include fiber, vegetable protein, healthy fats and eating less sugar. Hemp seeds help to do all these things. Research on animals and humans strongly suggests that hemp seeds can improve cardiovascular health and reduce high blood pressure. Most specialists recommend an omega 6 / omega 3 intake equal to a 3: 1 ratio. This seed is one of the only plant substances in the world where this relationship is already balanced. The proper balance of saturated fats in the body is essential for the normal functioning of cells and the prevention of various conditions, including atherosclerosis, heart attacks and strokes. It is recommended to add two tablespoons of hemp seeds to the morning smoothie to naturally lower blood pressure, reduce LDL cholesterol, increase HDL cholesterol and improve triglycerides.

9. Osteoporosis. Hemp seeds have a high content of minerals essential for bone such as calcium and magnesium, necessary for the creation and strengthening of bones and to help repair damaged bone matter. Considering that hemp seeds help to rebalance hormones, it also helps prevent osteoporosis, which can also occur after menopause.

10. Anemia. One of the other minerals that can be found in important quantities in hemp seeds is iron, an integral part of the construction of red blood cells in the human body. The presence of chlorophyll in addition, from the molecular structure similar to hemoglobin, is useful as anti-anemic so that these seeds are particularly appreciated by athletes around the world Iron deficiency can cause anemia, so have an adequate supply of iron from food How hemp seeds can help prevent anemia, which manifests itself in symptoms such as fatigue, headache, muscle weakness and a wide range of other symptoms.

Nutritional profile of hemp seeds

Research shows that hemp seeds are an excellent source of nutrition. Here are some of the key factors of the incredible health benefits that this superfood offers:

Excellent 3: 1 balance of omega-3 and omega-6, which promote cardiovascular health.
High content of GLA, an essential omega-6 fatty acid that has been shown to naturally rebalance hormones.
“Perfect protein” not only contains all 20 amino acids, but also each of the nine essential amino acids that our body can not produce.
30 grams of cannabis seeds contain about:

  • 170 calories
  • 3.3 grams of carbohydrates
  • 9.2 grams of protein
  • 12.3 grams of fat
  • 2 grams of fiber
  • 2.8 milligrams of manganese (140% percent RDA)
  • 15.4 milligrams of vitamin E (77% percent RDA)
  • 300 milligrams of magnesium (75% RDA)
  • 405 milligrams of phosphorus (41% of RDA)
  • 5 milligrams of zinc (34% RDA)
  • 3.9 milligrams of iron (22% RDA)
  • 1 milligrams of copper (7% RDA)

Hemp seeds vs Chia seeds

Chia seeds contain many of the nutrients of cannabis seeds. However, hemp seeds have a more complete nutritional profile. That said, chia seeds have a little more fiber than cannabis seeds, with 5 grams of fiber per spoon and for this they are used as an intestinal detoxifier. Like hemp seeds, chia seeds can also be added to smoothies and other recipes.

How to use hemp seeds

Hemp seeds are sensitive to heat and light, so you do not need to soak them. It is best to store them in a dark, cool and dry place or in the refrigerator.

You can add hemp seeds to smoothies or even grind them and spread them on yogurt, or on salads. They can be spread raw as a condiment on the dishes. It is advisable to avoid cooking or excessive heating in order to preserve intact its high nutritional value.

Hemp seeds are also available as hemp seed butter, which can be consumed as you could with peanut butter or almond butter. In addition, like almond milk, it is possible to use hemp milk as a substitute for milk.

It is best to use hemp seed oil as a cold seasoning oil rather than as cooking oil; great on salads and pasta or other dishes.

Hemped hemp seeds are even more digestible and act better in the intestine.

Contraindications

Hemp seeds have no side effects. Hemp seeds have a high nutritional value and are not known to cause drug interactions. If anticoagulants are taken, it is preferable to be more cautious in consuming hemp seeds as they also fluidize the blood. If you have concerns about possible interactions with any medicine, contact your doctor.

Dosage

The recommended daily amount of cannabis seeds is 3 tablespoons that correspond approximately to 30 grams and contain 75% of the recommended magnesium but also 22% of iron and 34% of zinc (essential for the thyroid).

SOURCE: Dionidream

Read Full Post »

Storicamente, le persone che vivevano nei climi settentrionali divennero estremamente carenti di vitamina C, magnesio e potassio durante l’inverno.

 

Questo perché tutto quello che avevano da mangiare dopo un certo punto dell’anno erano latticini, uova, cereali, e alcune carni, con una misera quantità di verdure rimaste e ancora meno frutta.

Prima che le consegne di prodotti industriali diventasse un pilastro della vita moderna, la gente si sarebbe radunata intorno ai treni che si diceva portare le rare casse di arance da una terra del Sud, anche se, quando gli agrumi erano a bordo, la maggior parte sarebbe andata a finire da famiglie ricche e a consiglieri comunali. E ‘ stato un piacere. Se un’arancia vagante fosse finita nelle mani di un cittadino meno fortunato, velava come oro. Questo perché la gente del tempo apprezzava le arance per quello che erano: frutti miracolosi. Oggi le arance hanno perso la loro lucentezza agli occhi del pubblico.

Ora la gente si preoccupa delle allergie agli agrumi, e i dentisti avvertono che l’acido fa male allo smalto dei denti. Non farti prendere dall’indignazione verso le arance. La verità è che le arance (e i loro cugini, mandarini) sono ricchi del coenzima glutatione, che entra in attivazione a causa del loro alto contenuto di flavonoidi e albuminoidi.

Questa è una relazione che la ricerca medica non ha ancora scoperto, e che rende le arance e i mandarini una chiave per guarire l’epidemia di malattie croniche del XXI secolo. Insieme, glutatione, flavonoidi e albuminoidi

  • combattono i virus,
  • proteggono il corpo dai danni alle radiazioni e
  • disattiva i metalli pesanti tossici nel sistema.

Anche le arance e i mandarini sono ricchi di in una forma di calcio biodisponibile che non si può ottenere da nessun’altra parte. Il corpo assorbe immediatamente questo calcio, il che significa che questi bellissimi agrumi aiutano a far ricrescere i denti, non a distruggerli. Il loro contenuto acido non è distruttivo; piuttosto, funziona per voi sciogliendo calcoli renali e calcoli biliari.

E’ ora di riconnetterti a quel periodo in cui abbiamo apprezzato il vero valore di arance  e mandarini. Questi agrumi sono la vita che dà, e dovrebbero essere una base nella dieta. La prossima volta che passi davanti a quelle con l’ombelico, arance tarocco, Valencia, mandarino, miele murcott, clementine, o minneola mandarancio, pensa a cosa potevano significare per un antenato agli inizi del ‘900 e gioisci per i progressi che ti hanno dato l’opportunità di portare il suo dolce nettare nella tua vita.

Condizioni

Se hai una delle seguenti condizioni, prova a introdurre  arance e / o mandarini nella tua alimentazione:

Malattia alle gengive; calcoli renali; streptococco; calcoli; osteoporosi; diabete; ipoglicemia; esposizione alla muffa; affaticamento surrenale; infertilità misteriosa; disturbo post-traumatico da stress (post-traumatico da stress); ansia; depressione; infezioni del tratto urinario (Itu); arteriosclerosi; tumori allo stomaco e all’intestino ; acne; ipertensione; batteria a basso sistema riproduttivo; hhv-6; Citomegalovirus (cmv); scandole; hhv-7; il hhv non ancora scoperto-10, hhv-11 e hhv-12; Sindrome da affaticamento cronico (Cfs); fibromialgia; sclerosi multipla (MS); Lupus; malattia di Graves; sclerosi laterale amiotrofica (SLA); vertigini; linfoma (compresi quelli non-Hodgkin); virus epstein-Barr (ebv) / mononucleosi; Hashimoto Tiroidite; virus del papilloma umano (Hpv); malattia di Huntington; herpes simplex 1 (Hsv-1); herpes simplex 2 (Hsv-2); borsite; sindrome del tunnel carpale; tendinite; raffreddore; noduli

Sintomi

Se hai uno dei seguenti sintomi, prova a introdurre arance e / o mandarini nella tua alimentazione:

Costipazione, fatica, dolori e dolori erranti, occhi sfocati, reflusso acido, brividi e intorpidimento, debolezza, disturbo affettivo stagionale (triste), gastrite, svogliatezza, malinconia, sbalzi d’umore, nervosismo, dolore alla mascella, ritenzione idrica, allergie alimentari, pelle macchie , squilibri ormonali, problemi di zucchero nel sangue, ronzio o ronzio nelle orecchie, sensazioni di canticchiare o di vibrazione nel corpo, dolore alla schiena, mal di schiena, dolori del corpo, rigidità del corpo, lividi, piaghe fredde, disidratazione, difficoltà deglutizione, difficoltà respiratoria, dolore all’orecchio , vampate di calore, perdita di energia, tremori, mal di gola, divenne, ipotiroidismo

Supporto emotivo

Il succo di arancia o mandarino è come il sole liquido. Se ti senti spesso triste, piagnucoloso, tenebroso o giù, le arance tagliano l’oscurità e fanno luce sulla tua vita. Sono il cibo perfetto da mangiare quando ci si sente soli e solitario, come se ci fosse un vuoto che deve essere riempito. Le arance portano via tutto il freddo e ti riempiono di calore.

Lezione spirituale

Arance e mandarini ci ricordano che a volte trascuriamo gli ingredienti più importanti della nostra vita. Di tanto in tanto, dobbiamo pensare a ciò che spingiamo o abbandoniamo e valutiamo se tutto ciò meritasse di essere svalutato. Nel caso di questi frutti, si può bere solo il succo d’arancia occasionale (e sentirsi in colpa quando si fa), fare merenda con una clementine una volta all’anno, o provare una rara diffusione di marmellata di arance su toast-mentre arance e mandarini dovrebbero essere di diritto un centrotavola nella tua dieta. Dato che li fai diventare una parte piu’ grande della tua vita, guardati intorno. Cos’altro è degno di un secondo sguardo?

Consigli

  • per la realizzazione ottimale dei benefici delle arance e dei mandarini, consumare quattro al giorno.
    Il miele aumenterà la capacità della pectina di agrumi di uccidere e eliminare la muffa, il lievito, i virus e i batteri improduttivi nell’intestino del 50 per cento.
  •  per un aiuto predigestivo, provate ad aggiungere una spruzzatina di succo d’arancia o di mandarino per le vostre insalate e piatti preferiti. Vi aiuterà a digerire il vostro pasto nel miglior modo possibile.

Insalata spagnola di arance e olive

Con le arance succose e le olive e l’avocado soddisfacenti, questo piatto dolce è perfetto quando si cerca un pasto che si sente leggero e ripieno allo stesso tempo. In piu’, è uno schianto da vedere, con colori vibranti che offrono sia benefici per la salute che per gli occhi. Goditi questa insalata da sola, sopra l’insalata di verdure.

  • 6 arance, qualsiasi varietà
  • 1/4 tazza di olive verdi a fette
  • 1/4 coppa di prezzemolo finemente tritato
  • 1/4 tazza di cipolla rossa tagliata a fette
  • 1 avocado, a cubetti
  • Pepe nero (facoltativo)

Taglia la cima e il fondo di ogni arancia. Poi, riposando ogni piatto arancione sul pannello di taglio, tagliato giù e intorno ai lati, rimuovendo tutta la buccia. Tagliare le arance orizzontalmente in dischi e organizzare i piatti. Top le arance con gli ingredienti rimanenti, servire e godere!

Dosi per 2 a 4 porzioni

FONTE: Medical Medium

(ENGLISH VERSION)

Historically, people who lived in northern climates became extremely deficient in vitamin C, magnesium, and potassium during the winter. That’s because all they had to eat after a certain point in the year were dairy, eggs, grains, and some meat—with a paltry amount of vegetables remaining and even less fruit. Before truck deliveries of produce became a mainstay of modern life, townspeople would crowd around trains that were rumored to carry the rare crate of oranges from a southern land—although when citrus was on board, most of it would go to wealthy families and town selectmen. If a stray orange did get into the hands of a less fortunate townsperson, it would be worth its weight in gold. That’s because people of the time valued oranges for what they were: miracle fruits. Today, oranges have lost their luster in the public eye.

Now people worry about citrus allergies, and dentists warn that the acid is bad for tooth enamel. Don’t get caught up in the orange outrage. The truth is that oranges (and their cousins, tangerines) are full of the coenzyme glutathione, which goes into activation because of their high content of flavonoids and limonoids. This is a relationship medical research has not yet tapped into, and one that makes oranges and tangerines a key to healing the 21st century epidemic of chronic illness. Together, glutathione, flavonoids, and limonoids fight off viruses, protect the body from radiation damage, and deactivate toxic heavy metals in the system. Oranges and tangerines are also abundant in a form of bioactive calcium you can’t get anywhere else. The body instantly absorbs this calcium, which means that these citrus beauties actually help regrow teeth, not destroy them. Their acid content is not destructive; rather, it works for you by dissolving kidney stones and gallstones.

It’s time to reconnect to that period when we appreciated oranges’ and tangerines’ true value. These citrus fruits are life giving, and they should be a foundation in the diet. The next time you walk by a navel, blood orange, Valencia, mandarin, honey Murcott, clementine, or Minneola tangelo, think about what it might have meant to an ancestor in the early1900s and rejoice that progress has given you the opportunity to bring its sweet nectar into your life.

CONDITIONS

If you have any of the following conditions, try bringing oranges and/or tangerines into your life:

Gum disease; kidney stones; strep throat; gallstones; osteoporosis; diabetes; hypoglycemia; mold exposure; adrenal fatigue; mystery infertility; posttraumatic stress disorder (PTSD); anxiety; depression; urinary tract infections (UTIs); arteriosclerosis; stomach and intestinal cancers; acne; hypertension; low reproductive system battery; HHV-6; cytomegalovirus (CMV); shingles; HHV-7; the undiscovered HHV-10, HHV-11, and HHV-12; chronic fatigue syndrome (CFS); fibromyalgia; multiple sclerosis (MS); lupus; Graves’ disease; amyotrophic lateral sclerosis (ALS); vertigo; lymphoma (including non-Hodgkin’s); Epstein-Barr virus (EBV)/mononucleosis; Hashimoto’s thyroiditis; human papilloma virus (HPV); Huntington’s disease; herpes simplex 1 (HSV-1); herpes simplex 2 (HSV-2); bursitis; carpal tunnel syndrome; tendonitis; colds; nodules

SYMPTOMS

If you have any of the following symptoms, try bringing oranges and/or tangerines into your life:

Constipation, fatigue, roving aches and pains, blurry eyes, acid reflux, tingles and numbness, weakness, seasonal affective disorder (SAD), gastritis, listlessness, melancholy, mood swings, nervousness, jaw pain, water retention, food allergies, skin discolorations, hormonal imbalances, blood sugar issues, ringing or buzzing in the ears, sensations of humming or vibration in the body, back pain, backache, body aches, body stiffness, bruising, cold sores, dehydration, difficulty swallowing, difficulty breathing, ear pain, hot flashes, loss of energy, tremors, sore throat, hyperthyroid, hypothyroid

EMOTIONAL SUPPORT

The juice of an orange or tangerine is like liquid sunshine. If you often feel sad, weepy, glum, or down, oranges cut through the gloom and shine a light on your life. They are the perfect food to eat when you feel sun deprived and lonely, as though there’s an empty void that needs to be filled. Oranges take out all the chill and fill you with warmth instead.

SPIRITUAL LESSON

Oranges and tangerines remind us that we sometimes overlook the most important ingredients in our lives. Every now and then, we have to think about what we push aside or forsake and reevaluate whether all of it deserved to be devalued. In the case of these fruits, you may drink only the occasional orange juice (and feel guilty when you do), snack on a clementine once a year, or try an infrequent spread of orange marmalade on toast—whereas oranges and tangerines should rightfully be a centerpiece in your diet. As you make them a bigger part of your life, look around. What else is worthy of a second glance?

TIPS

* For optimum realization of the benefits of oranges and tangerines, consume four per day.

* As a snack, drizzle raw honey over slices of orange or tangerine. The honey will increase the citrus pectin’s ability to kill off and eliminate mold, yeast, viruses, and unproductive bacteria in the gut by 50 percent.

* For a predigestive aid, try adding a squeeze of fresh orange or tangerine juice over your favorite salads and dishes. It will help ensure that you digest your meal at the best level possible.

Spanish Orange & Olive Salad

With juicy oranges and satisfying olives and avocado, this sweet-savory dish is perfect when you’re looking for a meal that feels light and filling at the same time. Plus, it’s a stunner, with vibrant colors that offer both health benefits and eye appeal. Enjoy this salad on its own, over salad greens, or in a wrap.

6 oranges, any variety
1/4 cup sliced green olives
1/4 cup finely chopped parsley
1/4 cup thinly sliced red onion
1 avocado, diced
Black pepper (optional)

Cut off the top and bottom of each orange. Then, resting each orange flat on the cutting board, cut down and around the sides, removing all of the peel. Slice the oranges horizontally into disks and arrange on plates. Top the oranges with the remaining ingredients, serve, and enjoy!

Makes 2 to 4 servings

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

Sin da tempi remoti, la gente ha cercato la fonte della giovinezza. In lungo e in largo hanno viaggiato, cercando quella magica primavera che scorre dal terreno che conserva la buona salute.

 

Questa fonte della giovinezza non è un mito, e viene dalla terra. ….. Si da ‘ il caso che sia facilmente disponibile anche al supermercato. Quella meraviglia anti-invecchiamento sono gli asparagi. Quand’e ‘ che eri piu ‘ forte? Quando potresti correre senza sforzo, nuotare nell’oceano senza stancarsi? Erano 10, 20, 30 anni fa, o piu ‘? Forse era ieri o stamattina.

Connettiti con il tuo momento migliore, ogni volta che lo hai vissuto, quella volta in cui ti sentivi scorrere in te tutta la forza vitale. E ‘ lo stesso potere che una lancia di asparagi contiene nelle prime settimane quando spunta  in superficie. Se ci pensi, ogni pezzo di asparago che mangiamo stava per diventare un piccolo albero. Mentre ogni vegetale ha il suo valore, la maggior parte di loro non puo’ rivendicare lo stesso potenziale nascosto.

Quando mangiamo i giovani germogli di asparagi, però, la loro energia propulsiva viene trasferita a noi. Non solo l’energia ci mantiene giovani, aiuta con il recupero e la prevenzione di disturbi e sintomi neurologici. Gli asparagi contengono fitocomposti come la clorofilla e la luteina che agiscono come detergenti critici per organi. Arriva agli organi come il fegato, la milza, il pancreas e i reni, cancellando le tossine che si trovano li ‘.

La clorofilla legata agli amminoacidi come la glutammina, la treonina e la serina fornisce una via per la disintossicazione dai metalli pesanti. Inoltre, alcuni dei fitochimici trovati negli asparagi sono inibitori delle tossine (un fatto ancora sconosciuto alla scienza). Ciò significa che una volta che le tossine, come i pesticidi e i metalli pesanti, sono state portate fuori dagli organi, questi fitochimici specializzati rimangono indietro e impediscono alle nuove tossine di insediarsi. Questa inibizione della tossina rende gli asparagi uno strumento fantastico per combattere praticamente ogni tipo di cancro.

Quando siamo sotto forte stress, tendiamo a perdere le vitamine B molto rapidamente. Gli asparagi, che sono ricchi in vitamine B molto facilmente riassorbibili, ci aiutano a ristabilire i nostri livelli adeguati di questi nutrienti chiave.

Ha anche un’elevata dose di silicio e in tracce di minerali come ferro, zinco, molibdeno, cromo, fosforo, magnesio e selenio, gli asparagi sono uno dei cibi più utili per le surrenali che ci sia e sono eccellenti per  ridare vitalità alle ghiandole surrenali quando sono state spinte al massimo.

E non possiamo parlare di asparagi senza menzionare quanto siano preziosi per alcalinizzare il corpo da gli acidi improduttivi. Viviamo in un ambiente molto acido, e se vogliamo rimanere liberi dalle malattie, dobbiamo costantemente lavorare per rimanere uno stato leggermente alcalino il nostro corpo con l’aiuto di amici fidati come gli asparagi.

Condizioni

Se hai una delle seguenti condizioni, prova a introdurre gli asparagi nella tua dieta:

Sclerosi Multipla (MS), sepsi, malattia di Parkinson, fibromialgia, sindrome da affaticamento cronico (Cfs), cancro alla vescica, cancro al seno, cancro alle ossa, attacco ischemico transitorio (Tia), gotta, calcoli renali, cancro ai polmoni, cancro al fegato, emicranie, Vertigini, neuropatia, diabete, ipoglicemia, affaticamento surrenale, herpes zoster, malattia di lyme, ansia, virus epstein-Barr (ebv) / mononucleosi, osteomielite, tiroidite di Hashimoto, malattia di Graves, cancro alla tiroide, batteria a basso sistema riproduttivo, infertilità, apnea del sonno , malattia infiammatoria pelvica (Pid), acne, borsite, celiachia, danno del tessuto connettivo, sindrome dell’ovaio policistica (Pcos), tossicità heavy metal, herpes simplex 1 (Hsv-1), herpes simplex 2 (Hsv – 2), ernia iatale, fibromi, anemia

Sintomi

Se hai uno dei seguenti sintomi, prova a introdurre gli asparagi nella tua dieta:

Spasmi, spasmi, brividi e intorpidimento, ronzio o ronzio nelle orecchie, e, odore del corpo, affaticamento, ipotiroidismo, divenne, spilli e aghi, nevralgia, aumento di peso, perdita di peso, sindrome premestruale (sindrome premestruale), mancanza di motivazione, Svogliatezza, perdita di libido, perdita di energia, dolore addominale, sintomi della menopausa, urgenza urinaria, dolore alla schiena, dolore articolare, dolore al collo, dolore alle costole, aderenze, distensione addominale, cancro, feci croniche, stipsi, milza ingrossata, cisti ovariche , crampi alle gambe, spasmi muscolari, rigidità muscolare, infiammazione

Supporto emotivo

Gli asparagi sono un cibo molto utile se si lotta con la timidezza, l’auto-coscienza, la preoccupazione su quello che gli altri pensano di te, la paura di uscire dal tuo guscio e di esporre te stesso, o il timore di avventurarsi in pubblico. Se hai davvero bisogno di aiuto in queste aree (invece di essere solo un introverso naturale che si sente a suo agio da solo, nonostante le opinioni sbagliate degli altri che dovresti agire più come poter essere più estroverso), gli asparagi verranno in tuo aiuto e daranno la fiducia di alzarti e rivendicare il tuo posto nel mondo.

Lezione spirituale

Quando raccogliamo gli asparagi,  sono solo dei germogli  che stanno per diventare una pianta molto piu’ grande. Se dovessimo far uscire la felce degli asparagi e andare al seme, sarebbe diventato un albero e immangiabile. Col tempo, gli umani hanno imparato a riconoscere quando una lancia di asparagi è al suo apice per il consumo. E ‘ una lezione che si trasferisce alle nostre vite. A volte le persone spingono le circostanze troppo lontano, mirando a una crescita sempre maggiore, cercando di vedere qualcosa fino alla fine. Non dobbiamo sempre far giocare un ciclo completo. Possiamo imparare a riconoscere quando un progetto, una riunione o una conversazione ha raggiunto il suo momento migliore, e  farla finire con grazia a quel punto, sfruttando il potere di quel tempo di punta per il miglior risultato finale.

Zuppa di asparagi

Questa zuppa cremosa è perfetta per quelle notti di primavera che hanno ancora un po ‘ di freddo nell’aria e ancora vi danno speranza di tutto il rinnovo che la stagione ha da offrire. E quando gli asparagi freschi non sono disponibili, e ‘ il cibo di conforto perfetto da fare con gli asparagi surgelati. In ogni caso, è un successo che è sicuro di guadagnare fan dal momento in cui lo sentono cucinare sul fornello.

  • 5 tazze di asparagi tritati
  • 1/2 cipolla gialla, approssimativamente tagliata
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1/2 cucchiaino di condimento di pollame
  • 1/4 cucchiaino di sale marino
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva
  • 1/2 tazza di mandorle
  • Pepe nero da gustare

Metti gli asparagi, la cipolla gialla e l’aglio in una pentola. Aggiungere 2 tazze d’acqua; coprire e portare a ebollizione.  Cuoci a vapore gli asparagi per 5 minuti, fino a cottura. Rimuovi dal calore. Drenare l’acqua in eccesso e trasferire la miscela in un frullatore. Aggiungere tutti gli ingredienti restanti e mescolare fino a ottenere un composto liscio e cremoso. Puoi anche usare un frullatore ad immersione, se desiderato. Lasciare gli asparagi in padella e aggiungere tutti gli ingredienti rimanenti prima della miscelazione.

Dosi per 2 a 4 porzioni

 

FONTE: Medical Medium

 

(ENGLISH VERSION)

Throughout history, people have been searching for the fountain of youth. Far and wide they’ve traveled, seeking that magical spring flowing from the ground that will preserve good health. This source of youth is no myth, and it does come from the earth . . . it just happens to be readily available at the grocery store, too. That anti-aging wonder is asparagus. When were you at your strongest? When could you run effortlessly, swim in the ocean without tiring? Was it 10, 20, 30 years ago, or more? Maybe it was yesterday, or this morning. Connect with your best moment, whenever it was, that time when you felt your full life force coursing through you. That’s the same power that a spear of asparagus contains in its first few weeks aboveground. If you think about it, every piece of asparagus that we eat was once on its way to becoming a small tree. While every vegetable has its value, most of them can’t claim that same hidden potential.

When we eat young asparagus shoots, though, their propulsive energy is transferred to us. Not only does that energy keep us young, it helps with recovery and prevention of neurological disorders and symptoms. Asparagus contains phytochemical compounds such as chlorophyll and lutein that act as critical organ cleansers. They get deep into organs such as the liver, spleen, pancreas, and kidneys, scrubbing out the toxins they find there. Chlorophyll bonded to amino acids such as glutamine, threonine, and serine provides an avenue for heavy metal detox. What’s more, some of the phytochemicals found in asparagus are toxin inhibitors (a fact as yet unknown to science). This means that once toxins such as pesticides and heavy metals have been driven out of the organs, these specialized phytochemicals stay behind and repel new toxins from taking up residence there. This toxin inhibition makes asparagus an amazing tool for battling virtually every variety of cancer.

When we’re under immense stress, we tend to lose B vitamins very rapidly. Asparagus, which is high in very easily absorbable B vitamins, helps us reestablish our proper levels of these key nutrients. Also high in silica and trace minerals such as iron, zinc, molybdenum, chromium, phosphorus, magnesium, and selenium, asparagus is one of the most adrenal-supporting foods in existence and excellent for bringing you back to life when your adrenal glands have been pushed to the max. And we can’t talk about asparagus without mentioning how valuable it is at alkalizing the body by flushing out unproductive acids. We live in a very acidic environment, and if we want to remain free from disease, we must constantly work to keep ourselves alkaline with help from trusted friends like asparagus.

Conditions

If you have any of the following conditions, try bringing asparagus into your life:

Multiple sclerosis (MS), sepsis, Parkinson’s disease, fibromyalgia, chronic fatigue syndrome (CFS), bladder cancer, breast cancer, bone cancer, transient ischemic attack (TIA), gout, kidney stones, lung cancer, liver cancer, migraines, vertigo, neuropathy, diabetes, hypoglycemia, adrenal fatigue, shingles, Lyme disease, anxiety, Epstein-Barr virus (EBV)/mononucleosis, osteomyelitis, Hashimoto’s thyroiditis, Graves’ disease, thyroid cancer, low reproductive system battery, infertility, sleep apnea, pelvic inflammatory disease (PID), acne, bursitis, celiac disease, connective tissue damage, polycystic ovarian syndrome (PCOS), heavy metal toxicity, herpes simplex 1 (HSV-1), herpes simplex 2 (HSV-2), hiatal hernia, fibroids, anemia

Symptoms

If you have any of the following symptoms, try bringing asparagus into your life:

Twitches, spasms, tingles and numbness, ringing or buzzing in the ears, slurred speech, body odor, fatigue, hypothyroid, hyperthyroid, pins and needles, neuralgia, weight gain, weight loss, premenstrual syndrome (PMS) symptoms, lack of motivation, listlessness, loss of libido, loss of energy, abdominal pain, menopause symptoms, urinary urgency, back pain, joint pain, neck pain, rib pain, adhesions, abdominal distension, canker sores, chronic loose stools, constipation, enlarged spleen, ovarian cysts, leg cramps, muscle spasms, muscle stiffness, inflammation

Emotional Support

Asparagus is a very helpful food if you struggle with shyness, self-consciousness, concern over what others think of you, fear of breaking out of your shell and exposing yourself, or dread of venturing out in public. If you truly need help in these areas (as opposed to if you’re just a natural introvert who’s comfortable with who you are, despite others’ misguided opinions that you should act more like an extrovert), asparagus will come to your aid and give you the confidence to rise up and claim your place in the world.

Spiritual Lesson

When we harvest asparagus, it’s really just a sprout on its way to becoming a much larger plant. If we were to let asparagus fern out and go to seed, though, it would become woody and inedible. Over time, humans have learned to recognize when a spear of asparagus is at its peak for consumption. It’s a lesson that transfers to our own lives. Sometimes people push circumstances too far, aiming for more and more growth, trying to see something through to the bitter end. We don’t always have to let a full cycle play out. We can learn to recognize when a project, meeting, or conversation has reached its best moment, and to gracefully end it at that point, harnessing the power of that peak time for the best ultimate outcome.

Asparagus Soup

This creamy soup is perfect for those spring nights that still have a bit of chill in the air and yet give you hope of all the renewal the season has to offer. And when fresh asparagus is unavailable, it’s the perfect comfort food to make with frozen asparagus instead. Either way, it’s a hit that’s sure to win fans from the moment they smell it cooking on the stove.

5 cups chopped asparagus
1/2 yellow onion, roughly chopped
2 garlic cloves
1/2 teaspoon poultry seasoning
1/4 teaspoon sea salt
1 tablespoon olive oil
1/2 cup almonds
Black pepper to taste

Place the asparagus, yellow onion, and garlic in a saucepan. Add 2 cups of water; cover and bring to a simmer. Steam the asparagus for 5 to 7 minutes, until tender. Remove from heat. Drain off any excess water and transfer the mixture to a blender*. Add all the remaining ingredients and blend until smooth. Allow steam to escape the top of the blender as you go. *You may also use an immersion blender, if desired. Leave the asparagus in the pan and add all the remaining ingredients before blending.

Makes 2 to 4 servings

 

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

I lamponi sono uno dei migliori frutti antiossidanti e sono un alimento essenziale per una salute ottimale.

 

I lamponi sono ricchi di vitamine C, A, E, K e complessi B e minerali come ferro, rame, calcio e magnesio. Sono anche ricchi di acido ellagico, un composto medicinale che aiuta a prevenire il cancro e le crescite benigne e maligne.

 

I lamponi hanno potenti proprietà anti-infiammatorie, anti-cancro e anti-invecchiamento che li rendono particolarmente utili per i disturbi autoimmuni come artrite, aterosclerosi, malattie cardiache, sclerodermia, sindrome da stanchezza cronica, fibromialgia, lupus e colon, seno, prostata, stomaco e cancro ai polmoni. Inoltre contengono un composto chiamato chetone del lampone che ha dimostrato di aumentare il metabolismo delle cellule di grasso che offre benefici a chi cerca di perdere peso.

 

Inoltre, i  chetoni del lampone hanno anche dimostrato di migliorare l’equilibrio dell’insulina e la regolazione dello zucchero nel sangue, rendendolo un ottimo alimento per coloro che hanno il diabete di tipo 2. I lamponi hanno la capacità di depurare il muco e le tossine dal corpo e di aiutare a bilanciare il sistema endocrino, il sistema riproduttivo e il sistema neurologico.

 

Sono anche eccellenti per la salute cardiovascolare, circolatoria e cognitiva. I lamponi sono un frutto facilmente digeribile e completamente assimilabile che assicura il massimo assorbimento delle sue proprietà curative e nutritive. I lamponi freschi sono un’aggiunta meravigliosa agli smoothies, alle insalate o mangiati direttamente come spuntino.

I lamponi surgelati mantengono la maggior parte del loro nutrimento e sono un buon sostituto quando il frutto fresco non è disponibile. I lamponi possono essere facilmente reperiti nei negozi di alimentari e alimentari locali.

 

FONTE: Medical Medium

 

(ENGLISH VERSION)

Raspberries are one of the top antioxidant fruits and are an essential food for optimum health. Raspberries are rich in vitamins C, A, E, K, and B-complex and minerals such as iron, copper, calcium, and magnesium. They are also high in ellagic acid which is a medicinal compound that helps to prevent cancer as well as benign and malignant growths. 

Raspberries have powerful anti-inflammatory, anti-cancer, and anti-aging properties making them particularly beneficial for autoimmune disorders such as arthritis, atherosclerosis, heart disease, scleroderma, chronic fatigue syndrome, fibromyalgia, lupus, and colon, breast, prostate, stomach, and lung cancer. They also contain a compound called raspberry ketone that has been shown to increase the metabolism of fat cells which provides benefits for those trying to lose weight. 

In addition, raspberry ketones have also been shown to improve insulin balance and blood sugar regulation making it a great food for those who have type 2 diabetes. Raspberries have the ability to cleanse mucus and toxins out of the body and to help balance the endocrine system, reproductive system, and neurological system. 

They are also excellent for cardiovascular, circulatory, and cognitive health. Raspberries are an easily digestible and completely assimilable fruit which ensures ultimate absorption of its healing and nutritive properties. Fresh raspberries are a wonderful addition to smoothies, salads, or eaten straight as a snack. Frozen raspberries retain most of their nutrition and are a good substitute when fresh is unavailable. Raspberries can be readily found at your local grocery and health food stores.

 

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

Medicina olistica per antonomasia, la Medicina Tradizionale Cinese pone il malato al centro della diagnosi e della terapia: impariamo a conoscerla

 

Basata sui principi del Tao, il corpus filosofico fiorito in Cina tra il IV° e il III° secolo a.c., la Medicina Cinese è senza dubbio la più antica forma nota di medicina olistica, ma i suoi principi prefigurano in modo sorprendente le scoperte della fisica quantistica: per la Medicina Cinese, ogni essere vivente è un quantum di energia che fluisce a diversi livelli di densità, lungo un asse che va dal polo più sottile (spirito) a quello più denso (corpo fisico), attraversando le regioni intermedie di pensieri, pulsioni, emozioni. Questa polarizzazione rende possibile il movimento, il mutamento e quindi il divenire.

Come nella medicina psicosomatica, per la Medicina Cinese, non esiste la malattia, ma il malato con i suoi segni e sintomi: ogni disturbo nasce da un blocco o squilibrio del flusso energetico, e per guarirlo bisogna intervenire sui diversi livelli con i rimedi adatti alla costituzione energetica della persona, dalla dieta personalizzata all’agopuntura e ai rimedi naturali. La prima cosa da fare, quindi, è individuare la costituzione energetica del malato.

La costituzione energetica

Ogni persona ha a disposizione quattro tipi di energia, ognuna legata ad un sistema organico:

  • L’energia ancestrale è trasmessa durante la gestazione e definisce la “costituzione naturale” della persona. Legata al sistema renale, non può essere attinta dall’esterno e quando si esaurisce, l’individuo muore.
  • L’energia alimentare è legata al sistema digestivo ed è attinta dal mondo esterno attraverso l’alimentazione. Per aumentarla è importante nutrirsi con cibi energeticamente compatibili con la nostra costituzione individuale, evitando le “mode alimentari”.
  • L’energia respiratoria è legata al sistema polmonare ed è assunta sia con la respirazione  che attraverso gli scambi con l’ambiente fisico e con gli altri esseri viventi. Può essere aumentata con opportuni esercizi di respirazione.
  • L’energia intersessuale è legata alla sfera genitale e polarizzata: si attiva in presenza dell’altro polo sulla base di affinità chimico-fisiche, affettive, intellettive e psichiche, ed è tanto più forte quanto maggiore è l’affinità elettiva. Può essere evolutiva, o involutiva in caso di disarmonia tra i partner.

I sistemi organici

Una volta individuata la costituzione del malato, il medico passa a valutare il funzionamento dei suoi sistemi organici, considerati nelle loro inter-relazioni. In medicina cinese infatti gli organi sono divisi in due gruppi funzionali: gli organi di lavoro (Yang), si occupano di elaborare le sostanze nutritive, integrare quelle assimilabili ed espellere quelle non assimilabili; gli organi di assimilazione (Yin) hanno il compito di trasformare, assimilare e stoccare le sostanze nutritive e di distribuire l’energia. Tutti gli organi lavorano in coppie Yin/Yang, collaborando nello svolgimento della loro funzione. Ogni alterazione dell’equilibrio tra i due poli di un sistema produce una disfunzione funzionale che, se non risolta, dà luogo a una malattia organica.

La diagnosi energetica e l’orologio dei meridiani

Secondo la medicina cinese, l’energia vitale (Chi) attraversa il corpo come un’onda ogni 24 ore, sostando in ogni organo per circa due ore e ricaricandolo di energia. Questo processo  aiuta anche a capire l’origine e la natura degli eventuali disturbi. Ad esempio un’insonnia con difficoltà ad addormentarsi o risvegli tra le 2 e le 3 di notte segnalano uno squilibrio energetico dell’asse fegato-intestino tenue, e uno stato infiammatorio. L’eccesso di energia si rivela con irrequietezza, crampi e stati dolorosi a carico dell’organo o lungo il percorso dei canali energetici collegati, mentre le carenze si manifestano con insufficienza funzionale e stanchezza. Osservare l’orologio dei meridiani fornisce utili indicazioni al medico per individuare i sistemi alterati.

Le terapie funzionali

In Medicina Cinese non esistono terapie volte a “cancellare i sintomi”, ma solo terapie volte a ripristinare l’equilibrio funzionale. Le più utilizzate comprendono: agopuntura, floriterapia, fitoterapia cinese, Qi gong, moxibustione,  guasha…

Agopuntura

L’agopuntura è la più nota e praticata terapia di riequilibrio energetico delle funzioni vitali: ad ogni organo interno del corpo corrispondono una serie di punti sensibili sulla superficie del corpo, collegati tra loro, che compongono una sorta di canale chiamato meridiano. L’energia vitale scorre all’interno di questi “vasi” accoppiati, che influenzano gli organi e i tessuti posti sul loro percorso. I punti dell’agopuntura sono quindi paragonabili a delle chiuse, agendo sulle quali è possibile regolare il flusso energetico nei vari canali.

Fitoterapia cinese

Anche la fitoterapia cinese mira a sbloccare l’ingorgo o la stasi energetica causa del disturbo, e a ripristinarne la circolazione. Radici, funghi e fiori sono i rimedi più usati, in decotto, tisane o polvere. Ecco alcuni esempi:

  • Ginseng La radice di panax ginseng è usata per il suo potere  energizzante e antinvecchiamento. Utile in tutti i casi di stress, contiene ginsenoidi che promuovono la sintesi di acetilcolina, un neurotrasmettitore che contrasta i danni da stress e da invecchiamento cerebrale. Associata al ginkgo biloba aumenta i livelli di serotonina e corticotropina nelle strutture cerebrali, contrastando le turbe delle funzioni cognitive. Tuttavia il ginseng non è adatto alle costituzioni che tendono a un eccesso di calore interno.
  • Bay Zu (atractylodis macrocephalae) La radice di Bay Zu è usata per tonificare i meridiani di milza e stomaco in caso di scarso appetito, feci molli, diarrea, catarro.
  • Cang Zhu (atractylodis lancea)  Il rizoma secco di Cang Zhu, variante selvatica del Bay Zu, è usato per “asciugare l’umidità interna” che produce mal di testa e dolori muscolari, febbre, brividi, ostruzione nasale, e assenza di sudorazione. Entrambi i rimedi si assumono sotto forma di decotto, due volte al giorno, lontano dai pasti.

I funghi

La nutraceutica cinese usa da sempre i funghi per la prevenzione e il trattamento di numerose patologie anche gravi: rispetto ad altri rimedi, hanno il vantaggio  di poter essere integrati nell’alimentazione. Eccone alcuni:

  • Ganoderma Il ganoderma o reishi è uno dei funghi più noti per le sue proprietà immunostimolanti, antibiotiche, espettoranti ed epatoprotettive. Entra nella terapia di malattie dermatologiche, infezioni batteriche, diabete, asma, ipertensione arteriosa, ipercolesterolemia.
  • Agarico E’ il micoterapico di base per le patologie polmonari ed epatiche, e per ogni disturbo legato all’assorbimento di sostanze tossiche o mutagene – come il fumo di sigaretta, gli additivi alimentari, le radiazioni ecc. – e alle loro conseguenze sull’organismo.
  • Auricularia L’auricularia è il fungo da usare nei disturbi del sistema cardio-vascolare,  nell’infiammazione delle mucose in genere, nell’insufficienza venosa periferica e nelle patologie della pelle come eczema atopico e psoriasi.

Gli infusi di fiori

Si preparano ponendo 1 o 2 cucchiaini di fiori secchi in una tazza di acqua bollente: lasciare in infusione per almeno 20 minuti, filtrare e dolcificare con miele.

  • Jin Yin Hua (Lonicera japonica) I fiori di lonicera  sono usati per curare raffreddori, influenze, mal di gola, infezioni della pelle. Ricchi di vitamina C, acido salicilico, potassio, magnesio, antiossidanti, bioflavonoidi, e altri nutrienti essenziali, hanno dimostrate proprietà antibiotiche e un gradevole sapore di vaniglia.
  • Ju Hua (Chrysanthemum) I fiori di crisantemo sono ricchi di principi attivi, come flavonoidi, saponine, acido caffeico e acido clorogenico, utile per stimolare il metabolismo, regolare gli zuccheri nel sangue e favorire la riduzione del grasso. Inoltre regolano la pressione alta, alleviano le cefalee, i dolori muscolari, e il raffreddore, sfiammano gli occhi.
  • Hong Hua (Carthamus tinctorium) I suoi fiori rossi sono usati per curare disturbi mestruali, perché fluidificano il sangue e stimolano la circolazione. Dotati di proprietà trombolitiche, sono utili anche contro i dolori articolari.

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Based on the principles of the Tao, the philosophical corpus flourished in China between the 4th and 3rd centuries BC, Chinese Medicine is undoubtedly the oldest known form of holistic medicine, but its principles foreshadow the discoveries of physics in a surprising way. Quantum: for Chinese Medicine, every living thing is a quantum of energy flowing at different levels of density, along an axis that goes from the thinnest (spirit) to the densest (physical body), crossing the intermediate regions of thought , impulses, emotions. This polarization makes movement, change and therefore becoming possible.

As in psychosomatic medicine, for Chinese Medicine, there is no disease, but the patient with its signs and symptoms: every disorder arises from a blockage or imbalance of the energy flow, and to heal it you have to intervene on different levels with remedies suitable for energetic constitution of the person, from personalized diet to acupuncture and natural remedies. The first thing to do, therefore, is to identify the energetic constitution of the patient.

The energy constitution

Each person has at his disposal four types of energy, each linked to an organic system:

  • The ancestral energy is transmitted during gestation and defines the “natural constitution” of the person. Linked to the renal system, it can not be drawn from the outside and when it is exhausted, the individual dies.
  • Food energy is linked to the digestive system and is drawn from the outside world through nutrition. To increase it, it is important to feed with foods that are energy compatible with our individual constitution, avoiding “food fads”.
  • Respiratory energy is linked to the pulmonary system and is taken both by breathing and by exchanges with the physical environment and with other living beings. It can be increased with appropriate breathing exercises.
  • The intersexual energy is linked to the genital and polarized sphere: it is activated in the presence of the other pole on the basis of chemical-physical affinity, affective, intellectual and psychic, and it is all the stronger the elective affinity. It can be evolutionary, or involutive in case of disharmony between the partners.

Organic systems

Once the patient’s constitution has been identified, the physician goes on to evaluate the functioning of his organic systems, considered in their inter-relationships. In fact, in Chinese medicine the organs are divided into two functional groups: the working organs (Yang), deal with processing the nutrients, integrating the assimilable ones and expelling the non-assimilable ones; the assimilation organs (Yin) have the task of transforming, assimilating and storing nutrients and distributing energy. All organs work in Yin / Yang pairs, collaborating in the performance of their function. Any alteration of the equilibrium between the two poles of a system produces a functional dysfunction that, if not resolved, gives rise to an organic disease.

The energetic diagnosis and the meridian clock

According to Chinese medicine, the vital energy (Chi) passes through the body like a wave every 24 hours, stopping in every organ for about two hours and recharging it with energy. This process also helps to understand the origin and nature of any disturbances. For example, insomnia with difficulty falling asleep or awakening between 2 and 3 o’clock in the night indicates an energy imbalance of the liver-small intestine axis, and an inflammatory state. Excess energy is revealed with restlessness, cramps and painful states of the organ or along the path of the connected energy channels, while the deficiencies manifest themselves with functional insufficiency and fatigue. Observing the meridian clock provides useful indications to the doctor to identify the altered systems.

Functional therapies

In Chinese Medicine there are no therapies aimed at “erasing symptoms”, but only therapies aimed at restoring functional balance. The most used include: acupuncture, flower therapy, Chinese herbal medicine, Qi gong, moxibustion, guasha …

Acupuncture

Acupuncture is the most known and practiced therapy of energy rebalancing of vital functions: to each internal organ of the body correspond a series of sensitive points on the surface of the body, connected to each other, which make up a sort of channel called the meridian. Vital energy flows within these coupled “vessels”, which influence the organs and tissues placed on their path. The acupuncture points are therefore comparable to locks, acting on which it is possible to regulate the energy flow in the various channels.

Chinese herbal medicine

Chinese herbal medicine also aims to unblock the energy blockage or stasis due to the disturbance, and to restore its circulation. Roots, mushrooms and flowers are the most used remedies, in decoction, herbal teas or powder. Here are some examples:

  • Ginseng The root of panax ginseng is used for its energizing and anti-aging power. Useful in all cases of stress, it contains ginsenoids that promote the synthesis of acetylcholine, a neurotransmitter that counteracts stress damage and brain aging. Associated with ginkgo biloba, it increases serotonin and corticotropin levels in brain structures, counteracting the disturbances of cognitive functions. However, ginseng is not suitable for constitutions that tend to excess internal heat.
  • Bay Zu (atractylodis macrocephalae) The root of Bay Zu is used to tone the spleen and stomach meridians in case of poor appetite, loose stools, diarrhea, phlegm.
  • Cang Zhu (atractylodis lancea) The dry rhizome of Cang Zhu, a wild variant of Bay Zu, is used to “dry out internal moisture” which produces headaches and muscle aches, fever, chills, nasal obstruction, and no sweating. Both remedies are taken as a decoction, twice a day, away from meals.

The mushrooms

Chinese nutraceuticals have always used mushrooms for the prevention and treatment of many serious diseases: compared to other remedies, they have the advantage of being able to be integrated into the diet. Here are some:

  • Ganoderma The ganoderma or reishi is one of the best known mushrooms for its immunostimulant, antibiotic, expectorant and hepatoprotective properties. It enters the therapy of dermatological diseases, bacterial infections, diabetes, asthma, arterial hypertension, hypercholesterolemia.
  • Agaric Is the basic mycotherapeutic for lung and liver diseases, and for any disturbance related to the absorption of toxic or mutagenic substances – such as cigarette smoke, food additives, radiation, etc. – and their consequences on the organism.
  • Auricularia Auricularia is the fungus to be used in disorders of the cardio-vascular system, in inflammation of the mucous membranes in general, in peripheral venous insufficiency and in skin diseases such as atopic eczema and psoriasis.

The infusions of flowers

They are prepared by placing 1 or 2 teaspoons of dried flowers in a cup of boiling water: leave to infuse for at least 20 minutes, filter and sweeten with honey.

  • Jin Yin Hua (Lonicera japonica) Lonicera flowers are used to treat colds, flu, sore throats and skin infections. Rich in vitamin C, salicylic acid, potassium, magnesium, antioxidants, bioflavonoids, and other essential nutrients, they have demonstrated antibiotic properties and a pleasant taste of vanilla.
  • Ju Hua (Chrysanthemum) Chrysanthemum flowers are rich in active ingredients, such as flavonoids, saponins, caffeic acid and chlorogenic acid, useful for stimulating the metabolism, regulating blood sugar and promoting fat reduction. They also regulate high blood pressure, relieve headaches, muscle pains, and colds, and flicker their eyes.
  • Hong Hua (Carthamus tinctorium) Its red flowers are used to treat menstrual disorders, because they fluidize the blood and stimulate circulation. Equipped with thrombolytic properties, they are also useful against joint pains.

SOURCE: Riza

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »