Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘casa’ Category

Il falangio è una pianta ornamentale bella e utile: oltre a migliorare l’estetica dei nostri appartamenti, il falangio purifica l’aria di casa eliminando sostanze nocive dagli ambienti chiusi.

Le proprietà depurative del falangio

Il falangio è una pianta ornamentale molto diffusa nei nostri appartamenti poiché apprezzata per il bel fogliame e perché molto semplice da coltivare sia negli ambienti interni sia in quelli esterni.

Oltre a essere una pianta resistente e dal bel portamento, il falangio ha anche il pregio di depurare l’aria degli ambienti domestici.
Come tutte le piante, ovviamente anche il falangio rimuove anidride carbonica e produce ossigeno durante la fotosintesi clorofilliana e già questo migliora la qualità dell’aria di casa. Il falangio è, però, anche in grado di rimuovere altre sostanze dall’ambiente e rientra tra le piante più efficaci nel purificare l’aria.

L’azione depurante del falangio è stata confermata da uno studio condotto dalla NASA diversi anni fa: secondo lo studio, il falangio è in grado di rimuovere dagli ambienti domestici sostanze nocive come il monossido di carbonio e lo xilene. I dati sono stati poi convalidati anche da studi più recenti, come quello condotto dalla State University di New York.

Lo xilene è una miscela di composti chimici usato nella lavorazione di molti materiali, tra cui cuoio, gomme e vernici. Lo xilene è una sostanza tossica per il nostro organismo e può essere presente nelle nostre abitazioni, anche se in piccole quantità.

Il monossido di carbonio viene prodotto in seguito alla combustione di tabacco, metano, benzina e carbone, quindi possiamo ritrovarlo nell’aria in seguito alla cottura dei cibi se utilizziamo una cucina a gas. Il monossido di carbonio ha una grande affinità per l’emoglobina del sangue, quindi anche piccole quantità respirate determinano un minor apporto di ossigeno al nostro organismo.

Collocare una pianta di falangio nelle nostre case può essere d’aiuto per eliminare queste sostanze nocive dagli ambienti chiusi e purificare l’aria.

Caratteristiche e coltivazione del falangio

Il falangio o nastrino (Chlorophytum comosum) è una pianta ornamentale molto comune, facile da coltivare e semplice da riprodurre.

La pianta del falangio è un’erbacea sempreverde e perenne caratterizzata da foglie sottili, lunghe e striate di verde e bianco. Il nastrino o falangio può essere coltivato in appartamento e ha poche esigenze colturali.

Durante i mesi invernali il falangio può essere collocato in casa o in un luogo riparato purché luminoso mentre dalla primavera all’autunno è possibile sistemare la pianta all’esterno. Nelle aree molto calde o durante l’estate, è preferibile proteggere il falangio dai raggi diretti del sole.

Quando innaffiare il falangio

Per quanto riguarda le esigenze d’acqua, il falangio può essere annaffiato due o tre volte al mese durante i mesi freddi. Alla ripresa vegetativa e nei periodi più caldi il bisogno di acqua aumenta e nei mesi di luglio e agosto la pianta andrà annaffiata almeno due volte a settimana. Il falangio non gradisce i ristagni d’acqua, quindi non è necessario l’utilizzo del sottovaso.

Riproduzione del falangio

Il falangio cresce molto in fretta ed è consigliabile il rinvaso ogni anno in primavera in un contenitore di dimensioni maggiori. Il falangio è chiamato anche pianta ragno poiché crescendo sviluppa dei lunghi fusti sottili e ricadenti che crescono dal centro della rosetta di foglie e terminano con una nuova piantina: questa caratteristica del falangio rende questa pianta molto decorativa e adatta a essere collocata in vasi sospesi. Le piantine nate all’estremità dei nuovi fusti possono essere rinvasate per moltiplicare il falangio.

A partire dalla primavera e per tutto il periodo estivo è bene anche concimare il nastrino almeno due volte al mese, per garantirne lo sviluppo grazie alla presenza di sostanze nutritive. Il terriccio migliore per coltivare il falangio è leggero e ricco di torba.

Il falangio produce piccoli fiori bianchi in primavera, che crescono da un fusto al centro della rosetta di foglie.

Altre piante d’appartamento che depurano l’aria:

  • Dracena
  • Aloe
  • Edera comune

FONTE: Greenme

 

(ENGLISH VERSION)

The phalangium is a beautiful and useful ornamental plant: in addition to improving the aesthetics of our apartments, the phalangium purifies the air in the home by eliminating harmful substances from indoors.

The purifying properties of the phalangium

The phalangium is an ornamental plant widespread in our apartments because it is appreciated for its beautiful foliage and because it is very easy to grow both indoors and outdoors.

In addition to being a hardy plant with good growth habit, the phalangium also has the advantage of purifying the air of domestic environments.
Like all plants, obviously also the phalangium removes carbon dioxide and produces oxygen during chlorophyll photosynthesis and this already improves the quality of the home air. The phalangium is, however, also able to remove other substances from the environment and is among the most effective plants in purifying the air.

The purifying action of the phalangium was confirmed by a study conducted by NASA several years ago: according to the study, the phalangium is able to remove harmful substances such as carbon monoxide and xylene from domestic environments. The data were also validated by more recent studies, such as that conducted by the State University of New York.

Xylene is a mixture of chemical compounds used in the processing of many materials, including leather, rubbers and paints. Xylene is a toxic substance for our body and can be present in our homes, even in small quantities.

Carbon monoxide is produced following the combustion of tobacco, methane, gasoline and coal, so we can find it in the air after cooking food if we use a gas cooker. Carbon monoxide has a great affinity for blood hemoglobin, so even small amounts breathed in cause less oxygen to the body.

Placing a phalangium plant in our homes can help to eliminate these harmful substances from indoors and purify the air.

Characteristics and cultivation of the phalangium

Falangio or ribbon (Chlorophytum comosum) is a very common ornamental plant, easy to grow and easy to reproduce.

The falangio plant is an evergreen and perennial herb with thin, long and green and white striped leaves. The ribbon or phalangium can be grown in an apartment and has few crop needs.

During the winter months the phalangium can be placed indoors or in a sheltered place as long as it is bright, while from spring to autumn it is possible to place the plant outside. In very hot areas or during the summer, it is preferable to protect the phalangium from the direct rays of the sun.

When watering the phalangium

As for water requirements, the phalangium can be watered two or three times a month during the cold months. At the vegetative growth and in the warmer periods the need for water increases and in the months of July and August the plant will have to be watered at least twice a week. The phalangium does not like stagnant water, so it is not necessary to use the saucer.

Phalangium reproduction

The falangio grows very fast and it is advisable to repot every year in spring in a larger container. The phalangium is also called a spider plant because growing it develops long thin and hanging stems that grow from the center of the rosette of leaves and end with a new seedling: this characteristic of the phalangium makes this plant very decorative and suitable to be placed in hanging vases. The seedlings born at the end of the new stems can be repotted to multiply the phalangium.

Starting from spring and throughout the summer it is also advisable to fertilize the ribbon at least twice a month, to ensure its development thanks to the presence of nutrients. The best soil to cultivate the phalangium is light and rich in peat.

The phalangium produces small white flowers in spring, which grow from a stem in the center of the rosette of leaves.

Other indoor plants that purify the air:

  • Dracena
  • Aloe
  • Common ivy

 

SOURCE: Greenme

 

Read Full Post »

La cameretta dei bambini, il regno in cui giocano, dormono e si divertono. Uno spazio tutto loro all’interno delle mura domestiche. Come fare ad organizzarla al meglio, tenendo conto delle età, degli spazi e delle loro esigenze? Ecco alcuni consigli.

 

Regola numero uno. La stanzetta deve essere un luogo sicuro e accogliente, che i bambini riconoscono come proprio. Qui devono trovare tutto ciò di cui hanno bisogno, dal letto ai giochi, passando per gli armadi e gli angoli lettura.

Tutto deve essere alla loro portata per aiutarli a crescere in autonomia, in linea cioè coi principi di Maria Montessori. Si tratta di una serie di spunti utili a cui ispirarsi per arredare in maniera ordinata la cameretta, ma è bene tenere conto anche dell’età del bambino.

In linea di massima ecco le cose a cui fare attenzione, considerando tre tipologie di spazi principali:

  • quello per la nanna,
  • quello per il gioco e
  • quello per cambiarsi.
schema cameretta

Foto

Colore delle pareti

Cominciamo dal colore delle pareti. La scelta non è semplice. Erroneamente spesso si scelgono coloro sgargianti ma secondo il feng shui, è meglio utilizzare tonalità fredde e neutre come il bianco o il crema. Al massimo si può optare per il verde o il blu, che favoriscono il sonno.

Letto

Una scelta importante. È meglio prendere un lettino basso, da cui i bambini possano scendere e salire in autonomia. In linea di massima, l’altezza da terra del materasso non deve essere maggiore di 20/25 cm. Il bambino si sentirà rassicurato da un lettino a sua misura. Inoltre, per i più piccoli è utile posizionare un tappeto o alcuni cuscini accanto al letto evitando così le spondine.

letto montessori

In commercio esistono varie soluzioni di questo tipo, alcune davvero molto belle e prodotte a livello artigianale. In ogni caso, potete far tagliare dal falegname le gambe di un letto tradizionale o usare i pallet come base d’appoggio del materasso o ancora appoggiarlo sul pavimento.

È utile posizionare uno specchio infrangibile vicino al letto, così il bambino potrà guardarsi ed essere cosciente della propria immagine.

Armadi e altri arredi

Per fare in modo che i bambini possano vestirsi da soli scegliendo anche quello che preferiscono, è bene usare armadi bassi o meglio ancora aperti e alla loro portata. Se volete evitare accostamenti fuori stagione, mettete a disposizione solo una serie di abiti adatti in modo da restringere la scelta.

Fondamentali anche gli scaffali in cui è possibile posizionare vari box contenenti oggetti immediatamente riconoscibili ai bambini.

montessori ordine 1

I bambini amano giocare per terra. Per questo i tappeti possono rivelarsi molto utili. Oltre a creare un’atmosfera calda, essi permettono ai bambini di rimanere scalzi. Per i più piccoli esistono anche i tappeti sensoriali, su cui inserire una giostrina e alcuni giochi morbidi. I bimbi più grandi invece li useranno come appoggio per i giochi ma anche come spazio per la lettura.

tavolo montessori

Il tavolino con le sedie è molto amato dai bambini che lo utilizzano per colorare, disegnare, manipolare. È meglio optare per soluzioni con gli spigoli arrotondati per evitare traumi dovuti alle cadute. Ricordiamo che il tavolo e le sedie devono essere adeguati alla statura.

Se possibile, trovate spazio anche per le casette per le bambole e le mini cucine, che sono importanti in quanto fanno parte dei cosiddetti giochi di imitazione.

Librerie e angoli lettura

A proposito di libri… Un argomento a noi molto caro e a cui dedicheremo ampio spazio. Non è mai troppo presto per avvicinare i bimbi alla lettura. Fin dai primi mesi di vita è importante leggere ai bambini e accostarli al magico mondo dei libri. Quando saranno un po’ più grandi potremo invece realizzare un angolo lettura dedicato a loro basato sul metodo Montessori. Unico limite, la nostra fantasia.

Un libro in fondo è un mondo tutto da scoprire, uno spazio libero in cui vagare con la fantasia. Ne esistono davvero tante tipologie adatte a ogni età, dai libri tattili adatti ai più piccoli, quasi del tutto privi di parole, alle fiabe per i più grandi.

Un’attività importante come la “lettura” di un libro merita quindi uno spazio adeguato e confortevole, in cui il bambino possa identificare immediatamente l’azione che sta per compiere.

Se decidiamo di orientarci sulle indicazioni del metodo Montessori, dobbiamo concentrarci su un punto: l’autonomia dei bambini.

Di conseguenza, l’angolo lettura dovrà essere fruibile in maniera autonoma. Scaffali, mensole e librerie dovranno essere cioè a misura di bambino. In questo modo, egli potrà scegliere da solo il libro che vuole sfogliare in base ai gusti del momento.

Ecco una serie di consigli utili per realizzare un angolo lettura per bambini ispirato ai principi del metodo Montessori.

1) I libri devono essere visibili frontalmente

In questo modo, il bambino vede la copertina, lo riconosce immediatamente e viene invogliato a sfogliare i libri.

2) Evitare di mettere troppi libri a disposizione

Ciò non significa ridurre l’acquisto o il prestito in biblioteca. I bambini devono avere a loro disposizione un’ampia scelta di titoli adeguati all’età e ai loro gusti. È opportuno però farli ruotare, scegliendone alcuni da esporre nella libreria e togliendone altri. In questo modo, l’attenzione del bambino si focalizzerà sui libri esposti alimentandone la curiosità.

Gli altri potranno essere riposti in un’altra libreria, anche meno accessibile, e successivamente messi a disposizione in alternativa ai primi.

3) Largo a cuscini e poltroncine

L’angolo lettura deve essere morbido e ordinato. Un po’ come accade ai grandi, anche per i bambini la lettura deve essere un momento di scoperta ma anche di relax. Per questo nel loro angolo, è utile mettere grandi cuscini oppure una poltrona e un tappeto morbido. In questo modo si crea un ambiente invitante e delimitato dalla presenza di questi elementi, soprattutto dal tappeto. Molto belle anche le soluzioni con la tenda.

4) Niente giochi nell’angolo lettura

Leggere deve essere un momento esclusivo dedicato al libro. Per questo è bene evitare che nell’angolo lettura ci siano altre distrazioni, come i giochi

5) Come decorare l’angolo lettura

Oltre a cuscini e poltroncine, possiamo aggiungere decorazioni alla parete, ma senza sovraccaricare l’ambiente. In alcune fotografie di angoli lettura in casa di famiglie che applicano il metodo Montessori vediamo bandierine colorate o disegni di alberi. I decori creano l’immaginario della mondo fantastico ma non hanno alcun legame con lo scopo di invogliare a leggere.

Giochi e altre idee a portata di bambino

Quanto detto per i libri vale anche per i giochi. È importante che abbiano tutti un posto specifico all’interno della camera su mensole o all’interno degli scaffali, purché tutto sia alla loro portata. Fin da piccoli i bambini devono essere abituati all’ordine, per creare ordine nella propria mente. In questo modo per loro è più facile capire dove riporre gli oggetti dopo l’uso. Mettere in ordine diventa più semplice e più veloce per tutti.

Soprattutto quelli con molti pezzi (come i mattoncini delle costruzioni) vanno riposti in appositi contenitori o scatole, meglio se senza coperchio in modo da far vedere subito al bambino il contenuto.

montessori ordine 3

È bene anche alternare e rinnovare periodicamente i giochi e i materiali a disposizione dei bambini, anche da una settimana all’altra, a rotazione. Immancabile il cestino dei tesori. Qui tante idee per realizzarlo. Preferite, ove possibile, i giochi in legno. Lasciate poi che il bambino sperimenti in piena libertà cose nuove.

cestino tesori cover

Angolo travestimenti e tenda per nascondersi

Spazio permettendo, sarebbe carino creare anche un angolo travestimenti,uno spazio in cui i bambini più grandi possano divertirsi a mascherarsi, provando varie combinazioni. Un gioco molto amato.

Ai piccoli piace anche nascondersi in una tana tutta loro, per questo si potrebbero posizionare anche una tenda, magari in stile teepee.

angolo lettura montessori

Si tratta di suggerimenti utili, che in ogni caso vanno adattati alle esigenze dei bambini, ai loro gusti e alla loro personalità. L’importante è creare un ambiente armonioso, naturale, ricco di stimoli che possa aiutare a sviluppare l’autonomia e l’indipendenza, in sicurezza.

“Dobbiamo offrire al bambino un ambiente che egli sia in grado di utilizzare da solo: una piccola panchetta-lavatoio, un cassettone con cassetti che può aprire, oggetti di uso comune che può manipolare, un piccolo letto in cui può dormire la notte sotto una bella coperta che può piegare e stendere senza aiuto. Dobbiamo fornirgli un ambiente in cui possa vivere e giocare; così lo vedremo lavorare tutto il giorno con le sue mani e aspettare con impazienza di spogliarsi da solo e sdraiarsi sul suo lettino”. Maria Montessori

Sbizzarritevi e inviateci le vostre foto!

FONTE: Greenme (Francesca Mancuso)

 

(ENGLISH VERSION)

The children’s bedroom, the realm in which they play, sleep and have fun. A space all of them within the home. How to organize it better, taking into account age, space and their needs? Here are some tips.

 
Rule number one. The room must be a safe and welcoming place, which the children recognize as their own. Here they have to find everything they need, from bed to games, through closets and reading corners.

Everything must be within their reach to help them grow autonomously, in line with the principles of Maria Montessori. This is a series of useful ideas to inspire to furnish the bedroom in an orderly manner, but it is good to take into account the age of the child.

In principle, here are the things to watch out for, considering three types of main spaces:

  • the one for bedtime,
  • for play and
  • for change.

bedroom scheme

Foto

Wall color
Let’s start with the color of the walls. The choice is not simple. Erroneously we choose those bright but according to feng shui, it is better to use cold and neutral shades such as white or cream. At most you can opt for green or blue, which promote sleep.

 
Bed
An important choice. It is better to take a low bed, from which children can descend and ascend autonomously. In principle, the height of the mattress must not exceed 20/25 cm. The child will feel reassured by a bed to his measure. In addition, it is useful for the little ones to place a rug or some cushions next to the bed, thus avoiding the side rails.

montessori bed
On the market there are various solutions of this type, some really very beautiful and produced at the craft level. In any case, you can have the legs of a traditional bed cut by the carpenter or use the pallets as a support base for the mattress or place it on the floor.

It is useful to place an unbreakable mirror near the bed, so the child can look at himself and be aware of his own image.

Cabinets and other furnishings
To make sure that children can dress themselves choosing what they prefer, it is good to use low or better cabinets open and within their reach. If you want to avoid off-season combinations, only provide a set of suitable clothes to narrow down your choice.

Even the shelves in which you can place various boxes containing objects immediately recognizable to children are fundamental.

Children love to play on the ground. This is why carpets can be very useful. In addition to creating a warm atmosphere, they allow children to remain barefoot. For the little ones there are also sensory carpets, on which to insert a mobile and some soft games. The older children will use them as support for the games but also as a space for reading.

The table with chairs is much loved by children who use it to color, draw, manipulate. It is better to opt for solutions with rounded edges to avoid trauma due to falls. Remember that the table and the chairs must be appropriate to the height.

 
If possible, you will also find space for dollhouses and mini-kitchens, which are important as they are part of the so-called imitation games.

Libraries and reading corners
Speaking of books … A subject very dear to us and to which we will dedicate ample space. It is never too early to bring the children closer to reading. From the first months of life it is important to read to children and to approach them in the magical world of books. When they are a bit ‘bigger we can instead create a reading corner dedicated to them based on the Montessori method. Only limit, our imagination.

A book at the bottom is a world to be discovered, a free space in which to wander with imagination. There are so many types suitable for all ages, from tactile books suitable for children, almost completely devoid of words, fairy tales for the older ones.

An important activity such as the “reading” of a book therefore deserves an adequate and comfortable space, in which the child can immediately identify the action he is about to perform.

If we decide to orient ourselves on the indications of the Montessori method, we must focus on one point: the autonomy of children.

Consequently, the reading corner must be usable independently. Shelves, shelves and bookcases must be suitable for children. In this way, he will be able to choose by himself the book he wants to browse according to the tastes of the moment.

Here are a series of useful tips for creating a children’s reading corner inspired by the principles of the Montessori method.

1) Books must be visible from the front

In this way, the child sees the cover, recognizes it immediately and is encouraged to leaf through the books.

2) Avoid putting too many books available

This does not mean reducing the purchase or loan in the library. Children must have at their disposal a wide selection of titles appropriate to their age and their tastes. It is advisable, however, to rotate them, choosing some to display in the library and removing others. In this way, the child’s attention will focus on the exhibited books, fueling their curiosity.

The others can be placed in another library, even less accessible, and then made available as an alternative to the first ones.

3) Wide with cushions and armchairs

The reading corner must be soft and tidy. A little ‘as happens to adults, even for children reading must be a moment of discovery but also relaxation. For this in their corner, it is useful to put large pillows or an armchair and a soft carpet. In this way an inviting environment is created and bounded by the presence of these elements, especially from the carpet. Tent solutions are also very nice.

4) No games in the reading corner

Reading must be an exclusive moment dedicated to the book. For this reason it is good to avoid that in the reading corner there are other distractions, such as games

5) How to decorate the reading corner

In addition to cushions and armchairs, we can add decorations to the wall, but without overloading the environment. In some photographs of reading angles in the house of families that apply the Montessori method we see colored flags or drawings of trees. Decorations create the imaginary world of fantasy but have no connection with the aim of encouraging to read.

Games and other ideas at your fingertips

What has been said for books is also valid for games. It is important that they all have a specific place inside the room on shelves or inside the shelves, as long as everything is within their reach. From an early age children must be accustomed to order, to create order in their mind. In this way it is easier for them to understand where to store objects after use. Tidying up becomes simpler and faster for everyone.

Especially those with many pieces (such as building bricks) should be stored in special containers or boxes, preferably without a lid so that the child can see the contents immediately.

It is also good to alternate and periodically renew the games and materials available to children, even from one week to another, in rotation. Inevitable the basket of treasures. Here many ideas to make it happen. Prefer, if possible, wooden games. Then let the child experience new things in full freedom.

Disguise corner and curtain to hide

Space permitting, it would be nice to create a corner disguises, a space where older children can have fun masquerading, trying various combinations. A much loved game.

The little ones also like to hide in their own hole, so you could also place a tent, maybe in teepee style.

These are useful suggestions, which in any case must be adapted to the needs of children, their tastes and their personality. The important thing is to create a harmonious, natural environment, full of stimuli that can help develop autonomy and independence, in safety.

“We must offer the child an environment that he is able to use on his own: a small pan-sink, a drawer with drawers that can open, objects in common use that can manipulate, a small bed where he can sleep at night under a beautiful blanket that can fold and roll without help. We must provide him with an environment in which he can live and play; so we’ll see him work all day with his hands and wait impatiently to undress himself and lie down on his bed. ” Maria Montessori

Be creative and send us your photos!

 

SOURCE: Greenme (Francesca Mancuso)

Read Full Post »

Molti sono erroneamente convinti che tenere le piante in camera da letto faccia male alla salute.

Questa affermazione è vera solo in parte. Esiste, infatti, una pianta che depura l’aria della camera da letto e di conseguenza migliora la qualità del nostro sonno, consentendoci di dormire 8 ore di fila.

Qual è la pianta che depura l’aria eliminando le tossine?

pianta che depura l'aria

Secondo l’ingegnere ambientale Bill Wolverton, ex ricercatore della NASA e autore del libro “50 piante per purificare l’aria in casa e in ufficio”, le piante sono un vero e proprio filtro capace di eliminare le impurità dall’aria. Alcune sono, infatti, in grado di eliminare

  • la formaldeide,
  • il fumo di sigaretta ed
  • altri agenti cancerogeni.

Configurandosi, di conseguenza, come delle grandi alleate della salute dei nostri polmoni e della nostra salute generale.

pianta che depura l'aria

Una pianta in particolare è in grado di purificare l’aria della nostra camera da letto. Si tratta dell’aloe vera.

Quest’ultima, infatti, aumenta il livello di ossigeno nella nostra casa ed inoltre assorbe l’anidride carbonica, l’ossido di carbonio e la formaldeide.

La sua azione è talmente potente ed efficace che ne basta una sola per avere una depurazione dell’aria pari a quella svolta da nove depuratori.

Il dato più interessante è dato dal fatto che durante la notte questa pianta aumenta la produzione di ossigeno, facendo in modo che migliori la qualità complessiva del sonno, si contrasti l’insonnia e che si riesca finalmente a dormire per 8 ore di fila.

 

FONTE: Non solo salute

 

(ENGLISH VERSION)

Many are mistakenly convinced that keeping plants in the bedroom is bad for your health. This statement is only partially true. In fact, there is a plant that purifies the bedroom air and consequently improves the quality of our sleep, allowing us to sleep 8 hours in a row.

What is the plant that purifies the air by removing toxins?
plant that purifies the air

According to environmental engineer Bill Wolverton, a former NASA researcher and author of the book “50 plants to purify the air at home and in the office”, plants are a real filter capable of eliminating impurities from the air. In fact, some are able to eliminate formaldehyde, cigarette smoke and other carcinogens. Consequently, as a great ally of the health of our lungs and of our general health.

plant that purifies the air

One plant in particular is able to purify the air in our bedroom. It is aloe vera. The latter, in fact, increases the level of oxygen in our home and also absorbs carbon dioxide, carbon monoxide and formaldehyde. Its action is so powerful and effective that only one is enough to have an air purification equal to that performed by nine purifiers. The most interesting fact is that during the night this plant increases the production of oxygen, making sure that the overall quality of sleep improves, insomnia is counteracted and that you can finally sleep for 8 hours in a row.

 

SOURCE: Non solo salute

Read Full Post »

casa-colorata-chevron-houseLa cromoterapia è un tipo di medicina alternativa che utilizza i colori per alleviare blande sintomatologie, per stimolare o per rilassare l’organismo.

Abbiamo avuto già modo di spiegare come gli scienziati riconoscano che il colore può avere un forte impatto su come ci sentiamo e su come pensiamo. Abbiamo visto, inoltre che l’uso di determinate tinte, come il verde, il blu e il viola, può aiutarci a rilassare e calmare la nostra mente.

Perché allora non rendere gli ambienti in cui viviamo, dei posti in cui rifugiarci per placare gli stati d’animo, rilassare il corpo e stimolare il pensiero?

Ecco quali colori utilizzare per le nostre camere, in quali stanze stanno bene, e quali influenze possono avere sul nostro umore.

Giallo

Il giallo è un colore perfetto per le cucine, le sale da pranzo e i bagni, dove i colori trasmettono allegria ed energia. Nelle sale o nei piccoli spazi, il giallo rende le stanze accoglienti. Anche se è un colore allegro, però, non è una buona idea utilizzarlo come tinta principale di una stanza. In grandi quantità, il giallo tende a creare sentimenti di frustrazione e rabbia. In cromoterapia si ritiene che questo colore sia capace di stimolare i nervi e purificare il corpo.

Blu

Si dice che il blu abbassi la pressione sanguigna e rallenti la frequenza dei battiti cardiaci e della respirazione . Questo è il motivo per cui è considerato un colore rilassante ed è spesso consigliato per camere da letto e bagni. Attenzione però: il colore blu può diventare particolarmente sgradevole e freddo quando entra poca luce naturale nella stanza. Se si opta per il blu come colore principale, equilibrate la freddezza della tinta con toni caldi per mobili e tessuti. Per favorire il rilassamento nelle stanze condivise, come salotti e cucine, preferite delle tonalità di blu più calde, come il pervinca, l’azzurro o il turchese. Il blu, è vero, ha un effetto calmante quando viene utilizzato come colore principale di una stanza, ma solo se si scelgono delle sfumature morbide: un blu troppo scuro, infatti, trasmette tristezza.

Verde

Il verde è considerato il colore migliore per rilassare gli occhi. Risultato della combinazione di blu e giallo,  il verde è un colore adatto a quasi ogni stanza della casa. In cucina, il verde raffredda le cose, in salotto incoraggia a rilassarsi, ma ha in sé abbastanza calore sia per dare comfort che per stimolare la socialità. Il verde ha anche un effetto calmante quando viene utilizzato come colore principale per le decorazioni. Si pensa che allevi lo stress e che aiuti la fertilità. Quest’ultimo particolare lo rende una scelta ideale per la camera da letto.

significato dei colori Come i colori delle pareti influenzano l’umore

Rosso

Il rosso aumenta il livello di energia di una stanza. È una buona scelta quando si vuole suscitare entusiasmo, soprattutto di notte. Nel soggiorno o nella sala da pranzo, il rosso attira le persone e stimola la conversazione. Sembra, inoltre, che aumenti la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e quella della respirazione. Di solito è considerato un colore troppo stimolante per le camere da letto, ma se siete soli nella stanza di notte, alla luce della lampada, il colore si placa e diventa ricco ed elegante. Le tonalità più intense di rosso fanno salire l’adrenalina come nessun altro colore.

Attenzione, però, a scegliere bene. La tinta cremisi, infatti, può rendere alcune persone particolarmente irritabili. La cosa migliore è non scegliere questo colore come tinta principale di una stanza.

Porpora

Nelle sue tonalità più scure, come il color melanzana ad esempio, il porpora è una tinta ricca e sofisticata. In genere gli si attribuisce lusso e creatività e, se  associato con altre sfumature, fornisce profondità alla stanza. Tonalità più leggere, come la lavanda e il lilla, danno alle stanze le stesse proprietà dell’azzurro, senza il pericolo di sembrare troppo fredde. 

Arancione

Arancione è un colore che evoca emozione, entusiasmo ed energia. Anche se non è una buona idea utilizzarlo per un soggiorno, è invece un colore ideale per le palestre. Questo perché consente di liberare le emozioni durante l’attività fisica.

Colori neutri (nero, bianco, marrone, grigio)

colori neutri, come il nero, il grigio, il bianco e il marrone sono essenziali per ogni decoratore. La loro forza risiede nella loro flessibilità: possono aggiungere colore per vivacizzare le cose o per calmarle. Il nero è in genere utilizzato per accentuare le cose, ma meglio se adoperato in piccole dosi. In realtà, alcuni esperti sostengono che ogni stanza dovrebbe avere un tocco di nero a terra per dare profondità agli spazi.

Per i soffitti: i colori chiari danno un senso di apertura, facendo sembrare la stanza più alta. I colori scuri, invece, fanno sembrare la stanza più bassa, il che non è una cosa estremamente negativa perché, alcune volte, questo può aumentare il senso di intimità.

Queste sono solo delle linee guida generali dalle quali partire. Naturalmente, la scelta del colore è una questione del tutto personale. Se siete interessati, inoltre, a dipingere casa in modo naturale e senza inquinare, potreste cercare colori all’acqua.

FONTE: Ambientebio

 

(ENGLISH VERSION)

Chromotherapy is a type of alternative medicine that uses colors to relieve bleak symptoms to stimulate or relax the body.

We have already been able to explain how scientists recognize that color can have a strong impact on how we feel and how we think. We have also seen that the use of certain colors, such as green, blue and purple, can help us relax and calm our minds.

Why then do not make the environments in which we live, places to take refuge to appease the moods, relax the body and stimulate thought?

Here are what colors to use for our rooms, what rooms are good, and what influences they may have on our mood.

Yellow

Yellow is a perfect color for kitchens, dining rooms and bathrooms, where colors deliver cheerfulness and energy. In rooms or small spaces, the yellow makes the rooms cozy. Although it is a cheerful color, however, it is not a good idea to use it as the main dye of a room. In large quantities, yellow tends to create feelings of frustration and anger. In chromotherapy it is believed that this color is capable of stimulating the nerves and purifying the body.

Blue

Blue is said to lower your blood pressure and slow down the frequency of heartbeat and breathing. This is why it is considered a relaxing color and is often recommended for bedrooms and bathrooms. But beware: Blue color can become particularly unpleasant and cold when low natural light enters the room. If you opt for blue as the main color, balance the coolness of the tint with warm tones for furniture and fabrics. To foster relaxation in shared rooms, such as lounges and kitchens, prefer shades of hottest blue, such as pervince, blue or turquoise. Blue, indeed, has a soothing effect when used as the main color of a room, but only if you choose soft shades: a  too dark blue, in fact, transmits sadness.

Green

Green is considered the best color to relax your eyes. Result of the combination of blue and yellow, green is a color suitable for almost every room in the house. In the kitchen, the green cools things, in the living room it encourages to relax, but it has enough heat in itself to give comfort as well as to stimulate sociality. Green also has a soothing effect when used as the main color for decorations. It is thought to alleviate stress and aid fertility. This particular detail makes it an ideal choice for the bedroom.

The meaning of the colors As the colors of the walls affect the mood

Red

Red increases the energy level of a room. It is a good choice when you want to stir up enthusiasm, especially at night. In the living room or in the dining room, red attracts people and stimulates conversation. It also appears to increase

  • your blood pressure,
  • heart rate, and
  • breathing.

Usually it is considered a color that is too stimulating for the bedrooms, but if you are alone in the room at night, in the light of the lamp, the color becomes plain and becomes rich and elegant. The more intense shades of red make adrenaline like no other color.

Be careful, however, to choose well. The crimson dye, in fact, can make some people particularly irritable. The best thing is not to choose this color as the main dye of a room.

Purple

In its darker shades, such as eggplant color, for example, purple is a rich and sophisticated tint. Generally, it is attributed to luxury and creativity and, if associated with other shades, it provides depth to the room. Lighter shades, such as lavender and lilac, give the rooms the same properties as blue, without the danger of being too cold.

Orange

Orange is a color that evokes emotion, enthusiasm and energy. Although it is not a good idea to use it for a stay, it is an ideal color for gyms. This is because it releases emotions during physical activity.

Neutral colors (black, white, brown, gray)

Neutral colors, such as black, gray, white and brown, are essential to any decorator. Their strength lies in their flexibility: they can add color to liven up things or to calm them down. Black is usually used to accentuate things, but better if used in small doses. In fact, some experts argue that each room should have a touch of ground black to deepen the spaces.

For Ceilings: Light colors give a sense of openness, making the room look taller. Dark colors, on the other hand, make the room look lower, which is not an extremely bad thing because, sometimes, this can increase the sense of intimacy.

These are just general guidelines from which to start. Of course, color choice is a completely personal matter. If you are also interested in painting a home in a natural way and without polluting it, you could look for colors in the water.

SOURCE: Ambientebio

Read Full Post »

bbd6deba95cb0fed85ce1c225e3d21d4Sette semplici trucchi di arredamento per rendere le vostre case luminose.

 

La maggior parte delle persone preferisce vivere in case luminose. Questo perché la luce mette di buonumore, dà un senso di ampiezza e di ariosità. Non sempre, però, si ha la fortuna di poter progettare gli ambienti in cui si vive.

 

fattori coinvolti nella la propagazione della luce in una stanza sono molteplici:

  • la sorgente da cui arriva la luce,
  • i materiali e i colori delle pareti e degli oggetti, e
  • la presenza di alcuni piccoli particolari, come tende e specchi, che riflettono o bloccano il passaggio della luce.

Ecco allora che gestire questi fattori può essere un ottimo strumento utile a per massimizzare la luce naturale e artificiale presente in ogni stanza, per rendere la vostra casa luminosa, anche quando non lo è.

1 Dipingere le pareti con colori vivaci

In generale, il feng shui ci insegna che esistono criteri ben precisi da seguire nel dipingere le stanze. Questo dipende molto dall’orientamento delle camere e anche a cosa queste siano adibite.

Se però volete aumentare la luminosità delle vostre case, c’è qualcosa sui colori delle pareti che dovete sapere.

Molti pensano che il bianco sia il colore migliore per illuminare una stanza. In effetti è così: il bianco e i colori chiari sono i migliori nel riflettere la luce. Appunto, quando la luce c’è.

 

Quando la stanza è davvero poco illuminata, l’effetto delle pareti bianche può essere controproducente perché i muri rischiano di diventare grigi e squallidi. I colori chiari ma saturi possono dare una mano, anche se dobbiamo dire che però non possono fare miracoli: arancio, lime, rosa o verde chiaro possono rendere le pareti di una stanza comunque molto più calde e allegre.

Certo, bisogna seguire alcuni criteri: le pareti verso le sorgenti luminose devono essere dipinti di colori chiari e il soffitto deve essere sempre bianco.

 

2 Giocare con gli specchi

Se i colori chiari rimbalzano la luce, gli specchi letteralmente la raddoppiano. La tecnica degli specchi infatti, è da sempre stata utilizzata per riflettere la luce nelle grandi sale dei palazzi, quando non c’era la corrente elettrica.

Se posizionate gli specchi davanti a una finestra, la stanza non solo appare brillante, ma più ampia, in quanto viene mostrato l’ambiente esterno.

 

3 Gioco di contrasti

Non pensate di dover mettere solo elementi chiari per avere case luminose. Ci deve essere infatti un elemento di confronto come può essere, ad esempio, un piccolo mobile nero o delle coperte o delle cornici o piccoli oggetti decorativi di colore scuro.

 

4 Utilizzare un’illuminazione artificiale strategica

Per illuminare di notte o per le camere che non hanno finestre, la luce artificiale è l’unica opzione, ma questo non vuol dire non pensare in modo strategico. È importante infatti saper combinare più fonti di luce. 

Nelle camere, ad esempio, va bene mettere una plafoniera centrale combinata con altre luci che illuminano le pareti scure. In piccole stanze senza finestre, è bene che le sorgenti luminose accessorie siano lampade da terra o da tavolo in grado di spostarsi da un angolo all’altro, se necessario. In ogni caso, fate in modo che la luce non sia puntata in una direzione, ma sia diffusa, anche mettendo più fonti in vari punti.

 

5 Scegliere mobili bassi 

In una stanza buia, i mobili dovrebbero essere leggeri e sceglierne alcuni bassi permette ad aria e luce di circolare liberamente.

 

6 Barriere fotoelettriche

Trame chiare, come tessuti di lino o di garza, consentono un maggiore passaggio di luce. Indipendentemente dal colore scelto, che è importante che la consistenza dei tessuti non blocchi la luce che entra nella stanza.

 

7 Scegliete superfici riflettenti

Mentre nelle case luminose superfici opache possono essere più appropriate, nelle stanze buie, le superfici più sono riflettenti, meglio è.

 

FONTE: Ambientebio

 

(ENGLISH VERSION)

Seven simple decor tricks to make your house bright.

Most people prefer to live in light houses. This is because the light puts in a good mood, gives a sense of spaciousness and airiness. Not always, though, you’re lucky enough to be able to design the environments in which you live.

The factors involved in the propagation of light in a room are varied:

  • the source from which comes the light,
  • materials and colors of the walls and objects, and
  • the presence of some small details, such as curtains and mirrors, that reflect or block the passage of light.

Here then is that managing these factors can be an excellent tool to maximize the natural and artificial light in every room, to make your house bright, even when it is not.

1 Paint the walls with bright colors

In general, the feng shui teaches us that there are very specific criteria to follow when painting rooms. This really depends on the orientation of the rooms and also what they are used for.

But if you want to increase the brightness of your homes, there is something about the color of the walls that you need to know.

Many think that white is the best color to illuminate a room. Indeed so: white and light colors are best in reflecting light. In fact, when the light is there.

When the room is very dimly lit, the effect of the white walls can be counterproductive because the walls are likely to become gray and dingy. Light colors but saturated can help out, even if we have to say but can not work miracles: orange, lime, pink or light green can make the walls of a room still much more warm and cheerful.

Of course, we must follow certain criteria: the walls to the light sources must be painted in light colors and the ceiling should always be white.

2 Playing with mirrors

If the light colors bounce off the light, mirrors literally doubled it. The technique mirrors the fact, has always been used to reflect light in the halls of palaces, when there was no electricity.

If you position the mirrors in front of a window, the room not only looks bright, but wider, as is shown the external environment.

3 Playing with contrasts

Do not think you have to just put clear elements to have bright houses. There must be in fact a comparison element as it can be, for example, a small black furniture or covered or of the frames or small decorative objects of dark color.

4 Use artificial lighting strategically

To light at night or for rooms that have no windows, artificial light is the only option, but that does not mean do not think strategically. It is important in fact to know how to combine multiple light sources. In the rooms, for example, it’s fine to put a central ceiling light combined with any other lamps that illuminate the dark walls. In small windowless rooms, it is good that by-light sources are floor lamps or table able to move from one corner to another, if necessary. In any case, make sure that the light is not pointing in one direction, but is widespread, even putting more sources at various points.

5 Choose low furniture

In a dark room, the furniture should be light and pick some low allows light and air to circulate freely.

6 Light Curtains

clear plots, such as linen fabrics or gauze, allow a greater passage of light. Regardless of the chosen, that color is important that the consistency of the tissues that blocks light does not enter the room.

7 Select reflecting surfaces

While in the houses bright matt surfaces may be more appropriate, in the dark rooms, they are the most reflective surfaces, the better.

SOURCE: Ambientebio

Read Full Post »

feng-shui-camera-da-lettoMolte persone amano avere le piante in casa, mentre altre non sono così interessate a farle crescere in casa loro.

Tuttavia, è un fatto oggettivo che le piante arricchiscono esteticamente l’ambiente e, allo stesso tempo, forniscono importanti benefici per la nostra salute.

Il Centro per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ha dichiarato che uno scarso riposo è un grande problema di salute e si sono spesi migliaia di dollari per cercare di trovare una soluzione.

Se hai provato farmaci, tecniche di rilassamento, un materasso migliore, tisane rilassanti e altri tipi di rimedi naturali, ma il tuo riposo non sembra migliorare, forse questo articolo può fare al caso tuo.

Sappiamo tutti che il tempo trascorso a contatto con Madre Natura ha numerosi benefici per la nostra salute. Ma è possibile portare un po’ di madre natura all’INTERNO delle nostre case per aiutarci a stare meglio dormire la notte?

Le piante d’appartamento purificano e migliorano l’aria che respiriamo dalla fornitura di ossigeno. Tuttavia, essere in grado di scegliere la giusta pianta da tenere in casa, è molto importante perché questo può avere un grande impatto sulla qualità della tua vita.

A parte la purificazione dell’aria, queste piante sono grado di rendere l’ambiente rilassante e migliorare la qualità del sonno.

Ci sono moltissimi vantaggi nel tenere una pianta in casa:

  • Migliora la qualità dell’aria
  • Riduce l’ansia e lo stress
  • Migliora l’odore dell’ambiente
  • Dona sollievo dal mal di testa
  • Migliora il tuo umore
  • Previene le malattie da raffreddamento
  • Migliora la funzione del cervello
  • Previene l’insonnia e migliora la qualità del sonno
  • Recentemente la NASA ha pubblicato un intero studio riguardo la capacità delle piante nel fornire un effetto calmante e purificante sull’ambiente.

Queste sono le 5 migliori piante che riteniamo più efficaci nel prevenire l’insonnia, migliorare la qualità del sonno e l’atmosfera della tua camera da letto.

1. Aloe Vera

L’aloe vera è un’ottima pianta da appartamento perché ha molteplici vantaggi, tra i quali quello di essere una pianta facile da mantenere in vita! L’aloe vera è stata indicata dalla NASA come migliorare pianta in grado di migliorare la qualità dell’aria, in grado di emettere ossigeno durante la notte. L’aumento della fornitura di ossigeno durante la notte, infatti, può aiutare a contrastare l’insonnia e migliorare la qualità complessiva del sonno.

L’aloe vera è anche conosciuta come la “pianta dell’immortalità” e può essere facilmente coltivabile. L’aloe vera è popolare grazie ai suoi potenti effetti, compresi gli effetti lenitivi in ​​caso di infiammazioni, ustioni e cicatrici. Tuttavia, questa pianta è anche estremamente potente come disintossicante del corpo.

Così, la sua presenza in casa elimina sostanze chimiche nocive dai prodotti per la pulizia che contaminano l’aria. Quando queste sostanze chimiche hanno inquinato l’aria in misura elevata, si possono notare macchie marroni sulle foglie della pianta, e questo è un segno che si dovrebbe immediatamente purificarla.

2. Lavanda

In alternativa alla pianta di lavanda potreste utilizzare l’olio essenziale di lavanda, ma hai mai provato a crescere una pianta di lavanda? E’ stato dimostrato che la lavanda, in tutte le sue forme, contribuisce a ridurre l’ansia e lo stress, abbassa la frequenza cardiaca, migliora il sonno e può contribuire a calmare il pianto dei neonati.

La lavanda è molto popolare grazie al suo utilizzo nel campo del make-up e nei prodotti per la cura del corpo. Tuttavia, questa incredibile pianta ha un fantastico odore che conferisce un effetto rilassante e calmante, quindi l’inalazione può migliorare il sonno. Infatti, viene consigliata per la sua efficacia contro l’ansia e l’insonnia.

3. Gelsomino

Il gelsomino è una pianta esotica, il cui odore si è dimostrato essere efficace nel migliorare la qualità del sonno, come pure l’attenzione e la produttività del giorno successivo. Proprio l’odore di questa pianta può aiutare a ridurre l’ansia e lo stress.

4. Edera

L’edera è una pianta elegante e facile da coltivare. E’ stato nominata dalla NASA come migliore pianta di aria purificata. Questa pianta è estremamente efficace nel filtrare l’aria, in quanto assorbe le più grandi quantità di formaldeide. Per questo motivo, può essere particolarmente utile per coloro che soffrono di problemi d’asma o di respirazione durante la notte. Gli studi hanno dimostrato che avere l’edera in casa aiuta a ridurre la muffa nell’aria fino al 94%. Dal momento che gli agenti inquinanti nell’aria sono la principale causa di allergie, asma e altri problemi respiratori, questa pianta a prezzi accessibili, se tenuta in camera da letto, può aiutare a migliorare in modo significativo la qualità del sonno.

L’edera è inoltre estremamente facile da crescere perché non ha bisogno di molto sole.

5. Sanseveria (o Lingua di Suocera)

La Lingua di Suocera è facile da mantenere in vita ed è ideale a che vuole rendere un tocco di eleganza e raffinatezza al proprio appartamento. La sansevieria  è una pianta in grado di migliorare la qualità dell’aria filtrando l’ossigeno e rendendo così più leggera l’atmosfera della casa.

In particolare, produce ossigeno durante la notte, e allo stesso tempo, assorbe l’anidride carbonica che si espira. Alcuni studi hanno dimostrato che avere una pianta di serpente in camera da letto aiuta le persone ad

  • evitare irritazione agli occhi,
  • sintomi respiratori,
  • mal di testa e
  • può inoltre migliorare i livelli di produttività.

Aria più pura = dormire meglio la notte e maggiore produttività durante il giorno.

Conclusione

La maggior parte delle persone non hanno idea che la qualità dell’aria che respirano può influenzare la qualità del sonno e il loro benessere e salute generale.

Le muffe e altri agenti inquinanti dispersi nell’aria possono essere un importante fattore scatenante di problemi di salute e malattie.

Queste 5 piante sono solo l’inizio di una lista davvero vasta di piante benefiche per la nostra salute. Anche se non hai il pollice verde, puoi iniziare con il provare a comprare una di queste 5 piante, perché sono davvero facili da crescere e quasi impossibili da uccidere.

Inoltre sono davvero efficaci per prevenire l’insonnia e migliorare la tua qualità del sonno, che è fondamentale per l’energia e la produttività della tua giornata.

 

FONTE: Frasideilibri

 

 

(ENGLISH VERSION)

Many people like to have plants at home, while others are not so interested in growing them in their home.

However, it is an objective fact that plants aesthetically enrich the environment and, at the same time, provide important benefits to our health.

The Center for Prevention and Disease Control said that poor sleep is a major health problem and have spent thousands of dollars to try to find a solution.

If you’ve tried medication, relaxation techniques, a better mattress, relaxing herbal teas and other natural remedies, but your sleep does not improve, this article may be for you.

We all know that the time spent in contact with Mother Nature has many benefits for our health. But you can bring a little of our Mother Nature INSIDE houses to help you get better sleep at night?

Plants purify the apartment and improve the air we breathe by the oxygen supply. However, to be able to choose the right plant to keep at home, it is very important because this can have a big impact on the quality of your life.

Apart from the air purification, these plants are able to make the relaxing environment and improve the quality of sleep.

There are many advantages in holding a plant in your home:

  • It improves air quality
  • It reduces anxiety and stress
  • The smell improves the environment
  • It provides relief from headaches
  • Improve your mood
  • It prevents colds
  • Improves brain function
  • Helps prevent insomnia and improve sleep quality
  • NASA recently published a full study on the ability of plants to provide a soothing and purifying effect on the environment.

These are the 5 best plants we consider most effective in preventing insomnia, improve sleep quality and atmosphere of your bedroom.

1. Aloe Vera

Aloe vera is an excellent houseplant because it has many advantages, including that of being an easy plant to keep it alive! Aloe vera has been shown by NASA as improving plant can improve air quality, can emit oxygen at night. Increasing the supply of oxygen at night, in fact, can help counteract insomnia and improve the overall quality of sleep.

Aloe vera is also known as the “plant of immortality” and can be easily cultivated. Aloe vera is popular because of its powerful effects, including soothing effect in cases of inflammation, burns and scars. However, this plant is also extremely powerful as detoxifying the body.

Thus, its presence in the house eliminates harmful chemicals from cleaning products that contaminate the air. When these chemicals have polluted the air to a high extent, you can see brown spots on the leaves of the plant, and this is a sign that you should immediately cleanse it.

2. Lavender

As an alternative to lavender plant you could use the essential oil of lavender, but have you ever tried to grow a lavender plant? It ‘been shown that lavender in all its forms, it helps to

  • reduce anxiety and stress,
  • lowers the heart rate,
  • improves sleep, and
  • can help to calm the crying of babies.

Lavender is very popular due to its use in the field of make-up and body-care products. However, this amazing plant has an amazing smell that gives a relaxing and calming effect, then inhalation can improve sleep. In fact, it is recommended for its effectiveness against anxiety and insomnia.

3. Jasmine

Jasmine is an exotic plant, the smell of which has been shown to be effective in improving sleep quality, as well as the attention and productivity of the next day. Just the smell of this plant can help reduce anxiety and stress.

4. Ivy

The Ivy is an elegant plant and easy to grow. It was named by NASA as the best plant of purified air. This plant is extremely effective in filtering the air, absorbing larger amounts of formaldehyde. For this reason, it can be particularly useful for those who suffer from asthma or breathing problems during the night.

Studies have shown that having the ivy at home helps reduce mold in the air up to 94%. Since contaminants in the air are the main cause of allergies, asthma and other respiratory problems, this plant at affordable prices, if kept in the bedroom, can help to significantly improve the quality of sleep.

The Ivy is also extremely easy to grow because it does not need a lot of sun.

5. Snake (or Snake Plant)

The plan of the snake is easy to keep alive and is ideal for who wants to make a touch of elegance and sophistication to your apartment. The snake is a plant that can improve air quality by filtering oxygen and thus making lighter the atmosphere of the house.

In particular, it produces oxygen during the night, and at the same time, absorbs the carbon dioxide that you exhale. Some studies have shown that having a snake plant in the bedroom helps people to

  • avoid eye irritation,
  • respiratory symptoms,
  • headaches and
  • can also improve productivity levels.

purest air = better night’s sleep and productivity during the day.

Conclusion

Most people have no idea that the quality of air we breathe can affect the quality of sleep and well-being and overall health.

Mold and other airborne contaminants can be an important trigger for health problems and diseases.

These five plants are just the beginning of a really wide selection of beneficial plants for our health. Even if you don’t have a green thumb, you can start with a try to buy one of these 5 plants, because they are really easy to grow and are almost impossible to kill.

They are also very effective in preventing insomnia and improve your quality of sleep, which is crucial to the energy and productivity of your day.

SOURCE: Frasideilibri

Read Full Post »

cottage muri pietra livingNon vuoi essere più felice? Certo che lo vuoi! Ecco cinque idee che potresti non avere considerato e che potrebbe fare la differenza nella tua soddisfazione giorno per giorno a casa. Probabilmente hai la maggior parte di queste cose già a casa, quindi ecco perché dovresti apprezzarle.

Basta pensare, potresti essere più felice già da questa stasera!

1) Il disordine

libreria 9Le persone felici sanno come vivere il momento e non si lasciano ossessionare dal disordine in quanto sanno che quel modo di essere non è divertente. Certo, ci sono momenti in cui si deve fare ordine e pulizia in casa, ma quei tempi possono aspettare fino a quando il divertimento non è finito. Non c’è bisogno di preoccuparsi di fare danni mentre si sta facendo una festa, o facendo un lavoro artigianale o cucinando un lauto pasto per tanti ospiti. I lavori di riordino e pulizia saranno fatti alla fine e, nel frattempo, si sta davvero vivendo il presente.

 

2) Un hobby

casa di legno con grande porticoLe persone che hanno un hobby tendono ad essere più soddisfatte e felici perché riescono  a trascorrere il tempo facendo un’attività rilassante di cui godono appieno. E ‘così bello tornare a casa dal lavoro o prendere un’ora di distacco dal fare le faccende nel fine settimana per concentrarsi su qualcosa che è puramente dedicato per voi e per il divertimento. Non si tratta di questo hobby, è l’atto di dare la priorità a se stessi e alla propria felicità.

3) Un’arredo recuperato

arredamento_cucina6A prima vista un arredo recuperato può sembrare fuori posto, una cosa che devi gratuitamente tenere fino a quando ti puoi permettere qualcosa di meglio. Ma non è così. Gli oggetti di seconda mano  hanno qualcosa di unico che nessun nuovo pezzo potrà mai avere: la storia. Che cosa vedo quando guardo i piatti di mia nonna? Patatine e un vecchio modello antiquato, certo, ma ricordo anche tutti i grandi pasti che ho mangiato a casa di mia nonna e che mi rendevano più felice di qualsiasi altra cosa.

 

 

 

4) Una pianta

arredare-con-piante-salotto-2Non hai bisogno di scienza per dire che una pianta verde in casa ti fa sentire più rilassato e felice. E ‘tutto ciò che di CO2 in fase di conversione di ossigeno? Forse. Forse è il senso di prendersi cura di un essere vivente. Certo. Sappiamo solo che le piante sono sempre una buona idea per una casa tranquilla e felice.

 

5) Un lusso quasi mai usato

treccia_greggio__3Perché quasi usato? Perché è la prova che ti stai divertendo! Qual è il punto di accendere una bella candela o avere un cashmere buttato sul divano che ti coccola se alla fine lo riponi solo nell’armadio. Le persone felici sanno che si trattare di semplici piccoli piaceri di ogni giorno è un grande passo verso la vera soddisfazione. Vai avanti e utilizza le cose che hai messo da parte per una “occasione speciale”. Quel giorno è oggi. Non riporre via le cose belle, ma usale per te.

Bene, dici, che cosa rende la tua casa un covo di felicità?

FONTE : AppartmentTherapy

 

(ENGLISH VERSION)

Oh, you’re not interested in getting happier? Of course you are! Here are five ideas you may not have considered that could make a real difference in your day-to-day satisfaction at home. You probably have most of this stuff already, so here’s why you should love it. Just think, you could be happier by tonight!

1) A mess

Happy people know how to live in the moment and they know that obsessing over a mess is just no fun. Sure, there are times when you have to buckle down and get things clean, but those times can wait until the fun is over. There’s no need to fret about making a mess while you’re having a party, doing a craft project or cooking a huge meal. The chores will get done eventually and in the meantime, you’re really living.

2) A hobby

People who have a hobby tend to be more satisfied and happy because they get to spend time doing a relaxing activity they enjoy. It’s so nice to come home from work or take an hour away from doing chores on the weekend to focus on something that is purely for you and for fun. It’s not about the hobby, it’s about the act of prioritizing yourself and your happiness.

3) A hand-me-down

At first glance a hand-me-down may seem like a placeholder, a thing you got for free that you’ll keep until you can afford something better. Not so. Hand-me-downs have something going for them that no new piece ever can: history. What do I see when I look at my grandmother’s plates? Chips and an old fashioned pattern, sure, but I also remember all the great meals I’ve eaten at my grandma’s house and that makes me happier than anything.

4) A plant

You don’t need science to tell you that a green thing in your home makes you feel more relaxed and happy. Is it all that CO2 being converted to oxygen? Perhaps. Maybe it’s the feeling of caring for a living thing. Sure. We just know that plants are always a good idea for a calm and happy home.

5) An almost-used-up luxury

Why almost used up? Because it’s evidence that you’re enjoying it! What’s the point of splurging on a beautiful candle or a cashmere throw if you’re only going to store it away. Happy people know that treating themselves to simple little pleasures every day is a big step towards all-the-time satisfaction. Go ahead and use the thing you’ve been saving for a “special occasion.” That day is today.

Well, tell us, what makes you the happiest at home?

 

SOURCE: AppartmentTherapy

Read Full Post »

Older Posts »