Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘cosmesi’ Category

I cibi tipici della cucina mediterranea diventano preziosi elementi di cosmesi da utilizzare per avere un grande effetto antiage naturale

 

La dieta mediterranea fa bene alla salute, ma è anche il segreto di cosmesi antiage. Nel sud della Penisola le donne pugliesi da secoli usano come come trattamenti di bellezza alcuni degli alimenti che appartengono alla tradizione mediterranea. La cosmesi mediterranea è in grado di arginare i danni cutanei legati all’avanzare dell’età, e quindi costituisce davvero un efficace antiage.

Via i segni d’invecchiamento con l’olio d’oliva

L’olio d’oliva è uno dei simboli della Puglia, tuttora la maggiore regione olivicola d’Italia. Per la tua cura antiage, scegli un extravergine d’oliva spremuto a freddo, prodotto con metodi biologici a breve distanza dal raccolto per evitarne il deterioramento. Dedicati questo piccolo rituale di bellezza alla sera prima di coricarti, così rallenterai la comparsa delle rughe grazie ai carotenoidi e polifenoli di cui è ricchissimo l’olio d’oliva: mescola un cucchiaio di olio d’oliva e qualche goccia di succo di limone bio, applica l’emulsione sul viso con la punta delle dita effettuando un massaggio circolare che parte dal mento e sale verso la fronte, passando per l’angolo esterno degli occhi, che è una zona delicata e soggetta a disidratazione. Massaggia a lungo anche la fronte dove compaiono spesso le rughe d’espressione. Lascia agire per 10 minuti e poi risciacqua con acqua tiepida.

Il succo di pomodoro cura la cute infiammata

Sfrutta una combinazione di prodotti tipici del mediterraneo per prevenire “dall’interno” l’invecchiamento dell’organismo: frulla due pomodori ben maturi e aggiungi al succo due cucchiaini di olio d’oliva extravergine. Il licopene contenuto nella buccia del pomodoro e gli antiossidanti hanno un’azione antinfiammtoria. Inoltre le vitamina A e C favoriscono il rassodamento della pelle.  Bevi il tuo succo di pomodoro fresco a stomaco vuoto ogni giorno. E se hai preso molto sole, ricorda che una fetta di pomodoro sfregata sulla pelle del viso, attenua arrossamenti ed eritemi.

L’origano elimina le impurità

Per condire il tuo succo di pomodoro ma anche le tue insalate, aggiungi qualche fogliolina fresca di origano, una fragrante erba aromatica che prospera nella campagna salentine, aride e assolate, ed ha una straordinaria efficacia antibatterica e antiage. Se vuoi sfoggiare una pelle più luminosa aggiungi una sola goccia di olio d’origano all’olio d’oliva (o alla crema da notte) che applichi sul viso prima di coricarti.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

The typical Mediterranean food products become precious elements of cosmetics to be used to have a great natural anti-aging effect

 

The Mediterranean diet is good for health, but it is also the secret of anti-aging cosmetics. In the south of the Peninsula, the Apulian women have been using some of the foods belonging to the Mediterranean tradition as beauty treatments for centuries. The Mediterranean cosmetique is able to stem the skin damage caused by the aging of the skin, and therefore is really an effective anti-aging.

Stop the signs of aging with olive oil

Olive oil is one of the symbols of Puglia, still the largest olive-growing region in Italy. For your antiage treatment, choose a cold squeezed olive extra-virgin, produced with organic methods at a short distance from the crop to avoid deterioration. Dedicate this little beauty ritual in the evening before bedtime, so you will slow down the appearance of the wrinkles thanks to the carotenoids and polyphenols of which olive oil is rich: mix a tablespoon of olive oil and a few drops of organic lemon juice , apply the emulsion on the face with the tip of the fingers by performing a circular massage that starts from the chin and ascends to the forehead, passing through the outside of the eye, which is a delicate and dehydrated zone. It also lasts long for the forehead, where expression wrinkles often appear. Leave for 10 minutes and rinse with lukewarm water.

Tomato juice cures the inflamed skin

Take advantage of a combination of typical Mediterranean products to prevent “aging”  of the body: stir up two ripe tomatoes and add two teaspoons of extra virgin olive oil to the juice. The lycopene contained in the tomato peel and the antioxidants have anti-inflammatory action. Vitamins A and C also help to smooth the skin. Drink your fresh tomato juice on an empty stomach every day. And if you’ve got a lot of sunbath, remember that a slice of tomato rubbed on your skin’s skin, attenuates redness and erythema.

The oregan eliminates impurities

To season your tomato juice, but also your salads, add some fresh oregano leaves, a fragrant aromatic herb that thrives in the saline, arid and sunny countryside, and has an extraordinary antibacterial and anti-aging effect. If you want to show a brighter skin, add one drop of oregano oil to olive oil (or night cream) that will apply on your face before bedtime.

 

SOURCE: Riza

Read Full Post »

Tutti desideriamo capelli perfetti, come possiamo curarli in modo naturale? come renderli più belli e sani? Vi sveliamo qualche segreto.

Tutti desideriamo capelli perfetti, senza problemi e soprattutto bellissimi. Spesso, però, non ne siamo soddisfatti. La buona notizia è che ci sono metodi naturali per migliorarne le condizioni: semplici ed efficaci, ve li sveliamo uno per uno

Come rendere morbidi i capelli secchi

Se i vostri capelli sono tendenzialmente disidratati e fragili, questa situazione è indice di una carenza di sebo. I vostri capelli sono, in altre parole, poco elastici.

Perché i capelli diventano secchi?

Le cause sono da rintracciare nell’uso smodato del phon, di permanenti, piastre, prodotti aggressivi o, più in generale, nella poca attenzione. Per compensare la scarsa produzione di sebo, potete massaggiare il cuoio capelluto con olio di mandorla, cocco oppure jojoba, lasciando poi in posa per mezz’ora o anche un’ora, per poi passare allo shampoo.

Come lavare i capelli secchi

Scegliete una formula nutriente e massaggiate nuovamente la testa per favorire la circolazione e distribuire il detergente in modo uniforme. Applicate poi il balsamo, soltanto sulle lunghezze e le punte per non rischiare di appesantire i follicoli, e prima di passare all’asciugatura con il phon tamponate a lungo, ma delicatamente, i capelli con una salvietta morbida. Una raccomandazione sull’utilizzo del phon: mai alla massima potenza, altrimenti l’acqua evapora troppo velocemente, causando uno shock al fusto pilifero.

Come alleggerire i capelli grassi

Se, al contrario, i vostri capelli tendono ad apparire unti già il giorno dopo lo shampoo, significa che sono grassi. Questo è dovuto al fatto che le ghiandole sebacee contenute nel cuoio capelluto sono iperattive. Nulla vieta di lavare i capelli tutti i giorni, a patto di utilizzare uno shampoo molto delicato e di fare un solo passaggio. Non lasciatevi tentare da formule aggressive: causerebbero il cosiddetto effetto boomerang, inducendo le ghiandole a essere ancora più attive e a produrre più sebo.

La cura soft per i capelli grassi

Una volta la settimana, massaggiate il cuoio capelluto con olio di jojoba e tenete l’impacco per tutta la notte: strano ma vero, arricchire l’ambiente capillare con una sostanza sebosimile inganna i follicoli piliferi, facendo credere loro che ci sia già sebo in abbondanza, perciò sono dissuasi dal produrne altro.
Ulteriori consigli pratici: durante lo shampoo, utilizzate acqua tiepida e quando li asciugate, tenete sempre il phon alla potenza media. Per quanto riguarda l’alimentazione, evitate cibi fritti, molto grassi, quelli conservati, prediligendo invece frutta fresca e verdura di stagione.

Capelli, per ogni problema c'è una soluzione naturale - Ingimage

Capelli, per ogni problema c’è una soluzione naturale – Ingimage

Perdita dei capelli

In media, normalmente perdiamo una trentina di capelli ogni giorno. Si può comunque verificare un momentaneo aumento della perdita dei capelli, soprattutto durante la gravidanza, l’allattamento, o in periodi di forte stress. Senza contare le malattie e gli effetti collaterali dei farmaci. Il fattore ereditario incide sul 10 per cento delle donne. Inoltre, acconciature troppo costrittive possono indebolire i capelli ed essere una concausa della perdita, e ciò è dovuto alla lacerazione dei tessuti follicolari.

In condizioni normali, i capelli comunque ricrescono. Con il passare degli anni, le cellule che compongono i follicoli smettono tuttavia di riprodursi e muoiono, come succede per tutte le altre cellule del corpo, fermando in questo modo la crescita di capelli nuovi.

Come affrontare la caduta dei capelli

Esistono in commercio diversi trattamenti, ma molti sono semplicemente dei coadiuvanti e il risultato è difficilmente soddisfacente.

Se sentite una predisposizione alla caduta dei capelli, scegliete shampoo super delicati, evitate i prodotti contenenti sostanze aggressive e occlusive, e durante il lavaggio massaggiate delicatamente il cuoio capelluto in modo da stimolare la microcircolazione. Per quanto riguarda l’alimentazione, sono utili le vitamine del complesso B: arricchite dunque la vostra dieta con noci, cavolfiori, uova.

In caso di doppie punte

L’unico rimedio è, purtroppo, un taglio netto. Però, nel frattempo, una soluzione temporanea è “sigillare” le doppie punte con un velo di burro di karité o di olio di cocco, senza averlo fatto sciogliere col calore, in modo che abbia ancora la consistenza cerosa e solida.

Se i capelli sono opachi e spenti

Dopo lo shampoo, fate l’ultimo risciacquo aggiungendo a un litro di acqua fresca il succo di un limone o una tazza di aceto di mele: in questo modo, eliminerete il calcare presente nell’acqua, sigillerete le squame dei capelli e ne aumenterete la lucentezza.

Per avere capelli più belli: come stimolare il cuoio capelluto

Massaggiare il cuoio capelluto fa bene sempre, ma soprattutto se i capelli sono deboli, sfibrati, con tendenza alla caduta. Si può eseguire un massaggio con un olio vegetale a scelta, lasciandolo poi in posa almeno un’ora prima di procedere allo shampoo. Ancora meglio, per una notte intera, e procedere allo shampoo la mattina successiva.

Ricetta fai da te per l’olio da massaggio

Potete fare l’olio da sole, semplicemente miscelando 30 ml di olio di jojoba, di cocco o di mandorle dolci, aggiungendo poi poche gocce di olio essenziale. Quest’ultimo non va mai applicato direttamente sul cuoio capelluto, ma sempre diluito in un olio base. Come scegliere l’olio essenziale? Se il cuoio capelluto è arido, usate l’olio essenziale di rosa o di camomilla. Se soffrite di forfora, usate l’olio di geranio, di legno di cedro o di camomilla. Se invece i capelli sono grassi, sono ottimi la lavanda e l’eucalipto. In caso di caduta dei capelli, optate per il rosmarino, la lavanda o il patchouli.

Se siete in gravidanza o in allattamento, consultate un esperto di aromaterapia prima di usare gli oli essenziali.

 

FONTE: Lifegate (Annalisa Betti)

 

 

(ENGLISH VERSION)

We all want perfect hair, how can we treat them naturally? How to make them more beautiful and healthy? We now reveal some secrets to you.
We all want perfect hair, with no problems and especially beautiful. Often, however, we are not satisfied with it. The good news is that there are natural methods to improve their conditions: simple and effective, we reveal them one by one

How to soften your hair

If your hair is tendentially dehydrated and fragile, this situation is indicative of a sebum deficiency. Your hair is, in other words, not elastic.

Why do the hair become dry?

Causes are to be found in the smoky use of phon, permanent, plate, aggressive products or, more generally, in the least attention. To compensate for the low production of sebum, you can massage your scalp with almond oil, coconut or jojoba, then leave for half an hour or even an hour, then go to the shampoo.

How to wash dry hair

Choose a nutritious formula and massage your head again to help circulation and distribute the cleanser evenly. Then apply the balm only on the lengths and tips to avoid risk of weighing the follicles, and before going to dry with the phon for a long but gently swollen hair with a soft wipe. A recommendation on using the phon: never at maximum power, otherwise water will evaporate too fast, causing a shock to the hair stem.

How to lighten your hair

If, on the contrary, your hair tends to look thicker the day after shampoo, it means they are greasy. This is due to the fact that the sebaceous glands contained in the scalp are hyperactive. Nothing prevents hair from being washed every day, provide yourself to use a very delicate shampoo and make a single pass. Do not be tempted by aggressive formulas: they would cause the so-called boomerang effect, causing the glands to be even more active and produce more sebum.

Soft care for greasy hair

Once a week, massage the scalp with jojoba oil and keep the wrap all night: Strange but true, enriching the capillary environment with a salient substance deceives the hair follicles, making them believe that there is already sebum in Abundance, so they get dissuaded from producing something else.
More practical tips: When using shampoo, use lukewarm water and when drying, always keep the phon at medium power. For food, avoid fried foods, very fat, preserved ones, preferring fresh fruit and seasonal vegetables.

Capelli, per ogni problema c'è una soluzione naturale - Ingimage

Hair, for every problem there is a natural solution – Ingimage

Hair loss

On average, we usually lose about thirty hair each day. However, you may experience a temporary increase in hair loss, especially during pregnancy, lactation, or periods of severe stress. Not counting the illnesses and the side effects of drugs. The hereditary factor affects 10 percent of women. In addition, too constrained hairstyles may weaken your hair and be a cause of loss, and this is due to follicular tissue tearing.

Under normal conditions, the hair grows again. Over the years, the cells that make up the follicles, however, stop reproducing and dying, as is the case for all the other cells in the body, thus stopping the growth of new hair.

How to deal with hair loss

There are several treatments available on the market, but many are simply adjuvants and the result is hardly satisfactory.

If you feel a hair loss predisposition, choose super delicate shampoos, avoid products containing aggressive and occlusive substances, and during the wash massage gently massage the scalp to stimulate microcirculation. With regard to nutrition, Vitamin B complex is useful: enrich your diet with nuts, cauliflowers, eggs.

For double tips

The only remedy is, unfortunately, a net cut. However, in the meantime, a temporary solution is to “seal” the double tips with a sheaf of shea butter or coconut oil without having to dissolve it with heat so that it still has a waxy and solid consistency.

If the hair is opaque and out of focus

After the shampoo, do the last rinsing by adding one liter of fresh water to the juice of a lemon or a cup of apple vinegar: this way, you will eliminate the limestone present in the water, seal the scales of the hair and increase it shine.

To have more beautiful hair: how to stimulate the scalp

Massaging the scalp is always good, but especially if the hair is weak, bleak, with a tendency to fall. You can massage with a choice of vegetable oil, leaving it at least an hour before shampooing. Better yet, for a whole night, and go to the shampoo the next morning.

DIY recipe for massage oil

You can make the sun oil by simply mixing 30 ml of jojoba oil, coconut or sweet almonds, then adding a few drops of essential oil. The latter should never be applied directly on the scalp, but always diluted in a base oil. How to choose the essential oil? If the scalp is arid, use essential oil of rose or chamomile. If you suffer from dandruff, use geranium, cedar or chamomile oil. If the hair is fat, then lavender and eucalyptus are great. If hair falls, opt for rosemary, lavender or patchouli.

If you are pregnant or breast-feeding, consult an aromatherapy expert before using essential oils.

 

SOURCE: Lifegate (Annalisa Betti)

Read Full Post »

Se vuoi che la pelle del tuo volto diventi tonica e splendente, usa l’estratto di acmella, che grazie allo spinatolo illumina e rassoda, attenuando i segni del tempo.

Chi non vorrebbe avere una pelle del viso tonica che contrasti i segni dell’età? L’estratto di acmella ha questa funzione: e compare sempre più spesso tra gli ingredienti di creme o sieri antirughe. Si tratta dell’estratto di fiori e gambi di una pianta, conosciuta anche come Spilanthes acmella o crescione del Brasile, che contiene un particolare principio attivo: lo spilantolo, impiegato da secoli in Oriente come analgesico e anestetico locale. Lo spilantolo ha un effetto miorilassante che attenua le rughe d’espressione. L’azione benefica dell’ acmella sulla pelle si esplica soprattutto nella stimolazione della contrazione dei fibroblasti di collagene, consentendo un rapido rassodamento e compattamento del derma.

Abbinala all’olio di argan

Per sfruttare al meglio i principi attivi dell’ Acmella, occorre abbinarla a prodotti che possano veicolare lo spilantolo in profondità: in natura abbiamo a disposizione oli e burri che servono perfettamente allo scopo perché sono sebosimili e quindi in grado di trascinare con sé i principi attivi che devono penetrare attraverso i diversi strati epidermici. Uno dei migliori è l’olio di argan, che primeggia per la ricchezza di vitamine E e F, di fosforo, carotene e di grassi “buoni” preziosi per la pelle quando, con l’avanzare dell’età, inizia a perdere tono.

Acmella e argan assieme moltiplicano l’effetto antiage

L’argan favorisce la sintesi del collagene, migliora l’ossigenazione, il turn-over cellulare, rinforza i lipidi presenti sulla superficie epidermica evitando l’eccessiva evaporazione dell’acqua cutanea e rallenta l’invecchiamento apportando preziose sostanze nutritive. Tra i grassi vegetali, è ottimo anche il burro di mango, emolliente, idratante e rigenerante, che protegge lo strato corneo dall’eccessiva perdita d’acqua apportando quelle sostanze lipidiche indispensabili per una profonda azione antiage.

Prepara così il tuo prodotto liftante

In 30 ml di burro di mango, che trovi in erboristeria, aggiungi un cucchiaino di argan e 6 gocce di estratto di spilantolo, che puoi trovare in erboristeria e nelle farmacie specializzate. Mescola molto bene con un bastoncino non metallico perché tutti i prodotti siano ben amalgamati e quindi, su viso, collo e décolleté ben puliti, procedi con il massaggio mattino e sera su viso, collo e décolleté. Il vasetto della crema va tenuto in frigorifero per non più di 15 giorni: se usi la crema fredda, è ancora più efficace!

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

If you want the skin of your face to become toned and shiny, use the achina extract, which thanks to the spinola illuminates and smooths, attenuating the signs of time.

Who would not want to have a toned skin that contrasts the signs of age? Acmella extract has this function: it appears more and more often among the ingredients of wrinkle creams. It is the branch and stem extract of a plant, also known as Spilanthes acmella or cress of Brazil, which contains a particular active ingredient: spilantolo, used for centuries in the East as an analgesic and local anesthetic. Stinging has a whitening effect that attenuates wrinkles of expression. The beneficial action of the acne on the skin mainly occurs in the stimulation of contraction of collagen fibers, allowing a rapid firming and compacting of the dermis.

Match it with Argan oil

In order to make the best use of Acmella’s active ingredients, it is necessary to combine it with products that can convey the spillway in depth: in nature we have oils and husks that serve perfectly to the purpose because they are severely vulnerable and therefore able to carry the active ingredients Which must penetrate through the different epidermal layers. One of the best is argan oil, which prevails for the richness of vitamins E and F, of phosphorus, carotene and “good” precious skin fat when, with age advancing, it begins to lose tone.

Acmella and argan together multiply the antiage effect

Argan promotes collagen synthesis, improves oxygenation, cellular turn-over, strengthens lipids present on the epidermal surface, avoiding excessive evaporation of skin water and slows down aging by bringing valuable nutrients. Among vegetable fats, the mango butter, emollient, moisturizing and regenerating butter is also good, which protects the stratum corneum from excessive water loss by making those lipid substances indispensable for a deep antiage action.

So prepare your lifting product

In 30 ml of mango butter, found in herbal medicine, add one teaspoon of argan and 6 drops of strawberry extract, which you can find in herbalist and specialized pharmacies. Mix very well with a non-metallic stick, because all the products are well-blended and then clean your face, neck and neckline in the morning and evening with a massage on your face, neck and neckline. The jar of the cream should be kept in the fridge for no more than 15 days: if you use cold cream, it is even more efficient!

 

SOURCE: Riza

 

Read Full Post »

Maqui e rosa mosqueta, originari del Cile regalano vitalità e bellezza alla pelle, grazie al loro prezioso contenuto di sostanze protettive e curative

 

Alcuni vegetali sudamericani, come la rosa mosqueta e il maqui, sono eccezionali anti age per rigenerare la pelle. Il maqui e la rosa mosqueta, racchiudono – nei loro fiori coloratissimi ma anche frutti, un eccezionale patrimonio di sostanze protettive e curative che, unite alle più moderne tecniche di estrazione e lavorazione, danno vita a una serie di cosmetici indicati per rigenerare la pelle di tutte le età: prodotti del tutto naturali e altamente dermo-compatibili, che stimolano la ricostruzione cutanea e, in contemporanea, liberano la pelle dalle sostanze tossiche o allergizzanti che potrebbero danneggiarla e accelerarne il decadimento.

 

La rosa mosqueta ha effetto anti-age

La rosa mosqueta è conosciuta in tutto il mondo per la sua straordinaria efficacia antiage: un grande alleato per rigenerare la pelle!. Si tratta di una pianta che cresce sui pendii delle Ande meridionali, la zona più incontaminata del Cile. Quando fruttifica, produce una bacca arancione che contiene dei piccolissimi semi: dalla loro spremitura si ottiene un olio ricco di acidi grassi essenziali insaturi, tra cui l’oleico, il gamma-linoleico e il linolenico. L’olio di rosa mosqueta, che ha una texture leggera, è indicato se già a 35-40 anni cominci a intravedere segni o irregolarità che potrebbero rivelare un primo cedimento del collagene.

Come usarla per rigenerare la pelle

Per rigenerare la pelle, applica qualche goccia di olio puro, possibilmente di provenienza biologica, sul viso pulito alla sera prima di coricarti e di nuovo al mattino, sotto la tua crema da giorno: gli Omega 3 e 6, in combinazione con la vitamina E presente nell’olio, lavorano nell’arco delle 24 ore per garantire una costante produzione dei componenti di cicatrizzazione della pelle e per conservare l’epidermide ben protetta dall’azione degli agenti atmosferici, dei pollini e dello smog.

Il maqui è il tuo superfood ricostituente

Il maqui produce una bacca simile al mirtillo, ricchissima di antiossidanti. Gli indiani Mapuche lo hanno sempre anche usato come superfood ricostituente. Il maqui aiuta a rigenerare la pelle proteggendola dai radicali liberi e dalle radiazioni solari invecchianti.

Usalo così per rigenerare la pelle

Al mattino, prepara un frullato con 2 bicchieri d’acqua minerale,

  • due cucchiai di polvere disidratata di maqui (in erboristeria),
  • un cucchiaio di polvere di açai e 3 kiwi (per un’ulteriore aggiunta di vitamina C),
  • un cucchiaino di polline (fonte di proteine tonificanti) e
  • mezza banana, per addolcire.

Frulla e bevi subito.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Maqui and Rosa mosqueta, originating in Chile, give vitality and beauty to the skin thanks to their precious content of protective and curative substances.

Some South American plants, such as  mosqueta rose and maqui, are outstanding anti-aging regenerating skin. The maqui and the pink mosqueta contain – in their colorful flowers as well as fruits – an outstanding patron of protective and curative substances that, combined with the most modern techniques of extraction and processing, create a series of cosmetics designed to regenerate skin of All ages: all natural and highly dermatological products that stimulate skin reconstruction and at the same time free the skin from toxic or allergic substances that could damage it and accelerate its decay.

Mosqueta Rose has anti-age effect

Mosqueta Rose  is known throughout the world for its extraordinary anti-aging efficacy: a great ally to regenerate the skin !. It is a plant that grows on the slopes of the southern Andes, Chile’s most unspoiled area. When it comes to fruit, it produces an orange berry that contains very small seeds: from squeezing it is obtained an oil rich in unsaturated essential fatty acids, including the Oleic, gamma-linoleic and linolenic. The rose-colored mosqueta oil, which has a light texture, is indicated if, at 35-40 years, it begins to see signs or irregularities that might reveal a first collapse of collagen.

How to use it to regenerate the skin

To regenerate the skin, apply a few drops of pure oil, possibly from organic sources, to your clean face in the evening before bedtime and again in the morning under your day cream: Omega 3 and 6 in combination with vitamin E Present in the oil, work within 24 hours to ensure a constant production of skin healing components and to keep the epidermis well protected from the action of atmospheric agents, pollen and smog.

The maqui is your recuperative superfood

The maqui produces a cranberry-like berry, rich in antioxidants. Mapuche Indians have always used it as a superfood for reconstitution. The maqui helps regenerate the skin by protecting it from free radicals and aging solar radiation.

Use it to regenerate the skin

In the morning, prepare a shake with 2 glasses of mineral water, two tablespoons of dehydrated powder of maqui (in herbalist), a spoonful of açai powder and 3 kiwis (for a further addition of vitamin C), one teaspoon of pollen (Source of protein tones) and half a banana, to soften. Blend and drink right away.

SOURCE: Riza

 

 

Read Full Post »

creme-di-bellezza-mamme-a-spillo-06La pelle è lo specchio del nostro benessere e in estate dobbiamo curarla con più attenzione. Ecco un semplice vademecum per prendercene cura ogni giorno, anche con soluzioni fai da te.

 

Con la stagione estiva, trascorrendo più tempo all’aria aperta la pelle del viso risulta maggiormente sottoposta ai raggi del sole e al vento. Se da un lato questa immersione nella natura è un toccasana, poiché stimola l’organismo a produrre vitamina D e ad aumentare le nostre difese immunitarie, dall’altro può creare disturbi all’epidermide come arrossamenti o eritemi. Possiamo però preparare la pelle del viso ad affrontare la luce e il calore grazie a una serie di semplici accorgimenti. Ecco alcuni consigli per detergerla e per proteggerla naturalmente.

L'idrolato a base di fiori di amamelide utile per rigenerare la pelle del viso

L’idrolato a base di fiori di amamelide è utile per rigenerare e purificare la pelle del viso

Eliminare le impurità

Un gesto scontato e facile ma importantissimo è quello di lavare mattino e sera il viso con prodotti adatti al proprio tipo di pelle. Questa pulizia aiuta a eliminare

  • tossine,
  • cellule sebacee e anche
  • le sottili polveri inquinanti.

Come prodotti detergenti sarebbe meglio scegliere quelli naturalmente privi di alcool e che rispettano il pH fisiologico. Molto utile per rigenerare e purificare l’epidermide è l’idrolato di amamelide, grazie al suo potere astringente e decongestionante.

Tonico viso fai da te

Si possono preparare anche tonici a base di camomilla e lavanda. È sufficiente scaldare dell’acqua (circa 100ml) e portarla a ebollizione. Dopo di che, si aggiungono 5 grammi di fiori di camomilla e 5 grammi di fiori di lavanda. Si lascia riposare e raffreddare. Si bagna un po’ di cotone idrofilo con qualche goccia del tonico e lo si strofina delicatamente sul viso e sul decolleté. Infine si sciacqua con acqua fresca.

olio di jojoba per la pelle del viso

L’olio di jojoba è ideale in estate perché si assorbe facilmente e non unge l’epidermide © londasbodycareblog

Oli vegetali benefici

Se la pelle del viso viene regolarmente ben nutrita resiste meglio alle aggressioni delle escursioni termiche e ai raggi solari. È importante quindi idratarla con sostanze ricche di vitamine A e B. Molto efficace è l’olio ottenuto dalla spremitura a freddo dei frutti del nocciolo, in quanto ricco di antiossidanti, di selenio (importante per prevenire l’invecchiamento cellulare) e di vitamine del gruppo B. Altrettanto indicato è l’olio di jojoba, ideale in estate perché si assorbe facilmente e non unge l’epidermide; il suo alto contenuto di vitamina E lo rende nutritivo e protettivo anche per le pelli sensibili. Questi oli naturali sarebbe meglio utilizzarli alla sera, prima di coricarsi, per far sì che agiscano nelle ore notturne mentre la pelle è a riposo.

Lievito di birra

Proteggiamo la nostra epidermide anche prendendoci cura dei nostri organi interni. Il lievito di birra, in capsule o in polvere, è da sempre un buon integratore per curare e nutrire la cute, i capelli e l’intestino, essendo ricco di vitamine del gruppo B (B1, B2 e B9); contiene poi vitamina E, nonché minerali tra cui calcio, ferro, magnesio, fosforo e potassio. È adatto per rigenerare le cellule.

Il lievito di birra ricco di vitamine del gruppo B è adatto per rigenerare la pelle

Il lievito di birra ricco di vitamine del gruppo B è adatto per rigenerare le cellule epidermiche © brendajwiley.com

Esfoliare

Una volta alla settimana è utile eliminare le cellule morte con un esfoliante naturale. Per il viso si può preparare un gommage a base di farina di avena e di olio d’oliva, un cucchiaio per entrambi gli ingredienti. Si amalgamano e a piacere si può unire un po’ di yogurt bianco naturale. Il composto così ottenuto lo si spalma sulla pelle del viso con massaggi circolari delicati, insistendo sulla zona fronte, naso e mento. Infine si sciacqua con acqua fresca.

Da ultimo, prima di ogni esposizione al sole, non bisogna mai dimenticare di utilizzare una crema solare indicata per il fototipo della propria pelle.

FONTE: Lifegate

 

 

(ENGLISH VERSION)

The skin is the mirror of our being and in the summer we have to treat it more carefully. Here is a simple handbook on how to take care of it every day, even with DIY solutions.
In the summer season, spending more time outdoors facial skin is more subjected to sunlight and wind. While this immersion in nature is a blessing, because it stimulates the body to produce vitamin D and increase our immune system, on the other hand it can create the skin disorders such as redness or rashes. We can, however, prepare the skin to face the light and warmth thanks to a series of simple steps. Here are some tips to cleanse in and to protect it of course.

L'idrolato a base di fiori di amamelide utile per rigenerare la pelle del viso

Remove impurities

An   obvious and easy  gesture but very important is to wash your face morning and evening with products suited to your skin type. This cleansing helps eliminate toxins, sebaceous cells and also fine dust pollutants. As detergents it would be better to choose the ones naturally free of alcohol and who respect the physiological pH of the skin. Very useful to regenerate and purify the epidermis is the hydrolat witch hazel, thanks to its astringent and decongestant action.

DIY Face Toner 

You can also prepare tonics made from chamomile and lavender. Simply warm water (about 100ml) and bring to a boil. After that, add 5 grams of chamomile flowers and 5 grams of lavender flowers. Let stand and cool. It gets wet a little cotton wool with a few drops of tonic and rubs it gently on the face and décolleté. Finally rinse with fresh water.

Jojoba oil to the skin of the face

olio di jojoba per la pelle del viso

Jojoba oil is perfect in summer because it is easily absorbed and does not grease the skin © 
benefits of the vegetable oils

If the facial skin is regularly well nourished more it is resistant to attacks from temperature changes and UV rays. It is therefore important to moisturize with substances rich in vitamins A and B. Very effective is the oil obtained by cold pressing of the fruit core, as it is rich in antioxidants, selenium (important in preventing cellular aging) and vitamins of the group B. the same is indicated as jojoba oil, ideal in the summer because it is easily absorbed and does not grease the skin; its high content of vitamin E makes nutritional and protective even for sensitive skin. These natural oils would be best to use them in the evening, before bedtime, so that act during the night while the skin is at rest.

Brewer’s yeast

We protect our skin also taking care of our internal organs. The yeast in capsule or powder form, it is always a good supplement to treat and nourish the skin, hair and intestines, being rich in B vitamins (B1, B2 and B9); It contains then vitamin E, and minerals including calcium, iron, magnesium, phosphorus and potassium. It is suitable to regenerate cells.

The yeast rich in B vitamins is suitable to regenerate skin

Il lievito di birra ricco di vitamine del gruppo B è adatto per rigenerare la pelle

The yeast rich in B vitamins is suitable to regenerate epidermal cells 
Once a week is useful to eliminate dead cells with a natural exfoliant. For the face you can prepare a scrub with a base of oat flour and olive oil, a spoon to both ingredients. They merge and to taste you can add a little ‘natural plain yogurt. The compound thus obtained is rubbed on the skin of the face with gentle circular massage, insisting on the forehead area, nose and chin. Finally rinse with fresh water.

Finally, before any exposure to the sun, we should never forget to use a sunscreen suitable for the skin type of one’s skin.

 

SOURCE: LifeGate

 

 

 

Read Full Post »

come-curare-capelli-estate-consigli-rimedi-naturali-2Con i rimedi naturali giusti puoi nutrire e rigenerare i capelli: olio di cocco per nutrirli, olio di ricino per rinforzarli e burro di mango per ammorbidirli

 

Le donne sanno molto bene quanto tempo e fatica costa mantenere dei capelli sani, luminosi e lucidi. Nei caldi mesi estivi non è un fenomeno affatto raro vedere i propri capelli inaridirsi, perdere consistenza e assistere alla formazione delle doppie punte. In questo caso non vi è soluzione migliore che l’utilizzo di alcuni oli vegetali: gli unici in grado di penetrare a fondo, nutrire i capelli alla radice e favorire così la rigenerazione e un aspetto ottimale.

 

 

Per capelli secchi e sfibrati dal troppo sole: olio di cocco

L’olio di cocco è forse uno dei migliori nutrienti per capelli. A differenza di burri vegetali dalle virtù simili, è un prodotto che diviene fluido a temperature medio-basse: intorno ai 26 gradi Centigradi l’olio di cocco assume un aspetto liquido, simile a quello di sesamo. Si applica sui capelli asciutti almeno due o tre volte al mese e lo si lascia in posa una mezz’ora. Oltre a nutrire e lucidare i capelli, l’olio di cocco ha la peculiarità di ridurre le parassitosi e le infezioni. Ottimo, quindi, contro pediculosi – associato a oli essenziali – e forfora. In questi casi, il prodotto va adoperato in maniera costante e, quando possibile, tenuto in posa una notte intera. Per eliminarlo è sufficiente uno shampoo.

 

Olio di ricino per rinforzare i capelli

L’olio di ricino è il rimedio ideale per avere capelli forti, sani e lucenti. Quando il calore, lo stress o il cambio di stagione aumentano la perdita di capelli o li assottigliano, prova a fare qualche impacco col olio di semi di ricino per tre mesi. L’ideale è ripetere l’operazione con cadenza settimanale prima del tradizionale shampoo. L’olio viene ottenuto spremendo a freddo di semi di una pianta denominata Ricinus communis. In seguito a questa operazione, il prodotto viene filtrato per rimuovere un composto tossico, la ricina. Come nel caso dell’olio di cocco, aiuta anche a ridurre le infezioni micotiche – quindi anche la forfora – e le infiammazioni del cuoio capelluto.

 

Olio di mango: capelli nutriti come non li avete mai visti

Ultimo – ma non ultimo – è il burro di mango ricavato dalla spremitura a freddo dei suoi semi. È anch’esso un prodotto adatto alle calde giornate estive. Se ne può applicare, infatti, una piccola noce su tutta la lunghezza del capello per evitare l’inaridimento causato dal sole. Non solo nutre a fondo i capelli ma rende morbidissima l’intera fibra capillare. Per ottenere un effetto più marcato, puoi preparare una maschera con il burro di mango e la polpa del frutto frullata. La polpa è ricchissima di antiossidanti come la beta-criproxantina, polisteroli, acido oleico e squalene – quest’ultimo, un noto rigenerante cutaneo.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

With the right natural remedies you can nourish and regenerate hair: coconut oil to feed them, to reinforce them castor oil and mango butter to soften.

Women know very well how much time and effort it costs to keep healthy, bright and shiny hair, In the hot summer months it is not at all a rare phenomenon to see your hair dry up, lose consistency and assist the formation of split ends. In this case there is no better solution than the use of some vegetable oils: the only ones able to penetrate, nourish the hair at the root and thus promote the regeneration and look its best.

For dry and damaged hair from too much sun: coconut oil

The coconut oil is perhaps one of the best nutrient for hair. Unlike vegetable butters from similar virtues, it is a product that becomes fluid at medium-low temperatures: around 26 degrees Centigrade coconut oil takes on a liquid appearance, similar to that of sesame. It is applied to dry hair at least two or three times a month and leave on for half an hour. In addition to nourish and polish the hair, coconut oil has the distinction of reducing parasites and infections. Great, therefore, Antipediculosis – associated with essential oils – and dandruff. In these cases, the product must be used in a constant and, when possible, taking posing a whole night. To remove just use a shampoo.

Castor oil to strengthen the hair

Castor oil is the perfect remedy for  strong, healthy and shiny hair. When heat, stress or change of season increase hair loss or thinning them, try doing some wrap with castor seed oil for three months. The ideal is to repeat on a weekly basis before the traditional shampoo. The oil is obtained by cold squeezing of seeds of a plant called Ricinus communis. Following this operation, the product is filtered to remove a toxic compound, ricin. As in the case of coconut oil, also it helps to reduce fungal infections – thus also dandruff – and the inflammation of the scalp.

Mango oil: hair nourished like you’ve never seen

Last – but not least – is the mango butter made by cold pressing of its seeds. It is also a product suited to hot summer days. If it can be applied, in fact, a small nut over the entire length of the hair to avoid the drying up caused by the sun.

Not only it nourishes the hair thoroughly but makes soft the entire hair fiber. To obtain a more marked effect, you can prepare a mask with mango butter and the fruit pulp puree. The pulp is rich in antioxidants such as beta-criproxantina, polisteroli, oleic acid and squalene – the latter, a known regenerating skin.

SOURCE: Riza

Read Full Post »

Marula-fruit-by-J.Riley_Si chiama Marula e porta dentro sé tutta la potenza del sole d’Africa. Il suo olio, ricchissimo di virtù nutritive, viene estratto dai frutti della Sclerocarya birrea.

 

Questo particolare nome deriva dai termini skleros, duro e karyon, noce a causa dell’estrema durezza dei suoi noccioli. Non a caso fa parte della stessa famiglia dell’avocado, degli anacardi e dei pistacchi. Tutti alberi dalle caratteristiche simili. Il frutto, invece, è simile alle nostrane prugne, con un sapore che ricorda un mix tra mela, ananas e guava.

Usato da sempre per preservare la bellezza

È considerato uno dei segreti di bellezza delle donne africane. Il prodotto che si ottiene dalla spremitura dei semi, infatti, è ricchissimo di proteine, grassi vegetali e antiossidanti. Applicato sulla pelle aiuta a mantenere l’idratazione, a stimolare la produzione di collagene e a ridurre eritemi e arrossamenti cutanei – anche quelli causati da un’elevata esposizione solare. In Africa viene utilizzato l’olio di Marula anche per pulire efficacemente pelli molto delicate, come quelli dei bambini.

 

Una curiosità – Della pianta di Marula si utilizza anche la corteccia, che viene masticata dalle tribù indigene allo scopo di prevenire la malaria e facilitare la digestione. Inoltre, l’infuso ottenuto dai suoi frutti, viene adoperato per allontanare gli insetti e ridurre dolore ed effetti collaterali derivanti da punture di scorpione e morsi di serpente.

 

Un rimedio antiage

L’olio di Marula è adatto a pelli di tutte le età, ma svolge un discreto effetto preventivo anche nei confronti delle rughe. La sua ricchezza in tocoferolo e acidi grassi essenziali lo rendono un prodotto estremamente nutriente e rigenerante. Per potenziarne l’effetto è possibile miscelarlo con il burro di avocado. La miscela è ottima da utilizzare la sera prima di coricarsi, previo massaggio. Insieme al burro di karité, invece, diviene un ottimo preventivo delle smagliature, anche per le donne in gravidanza.

 

 

Capelli lucidi e morbidi

Molto meglio di un balsamo: l’olio di Marula applicato come impacco nutre i capelli in profondità garantendo un aspetto setoso e morbido. L’impacco va poi eliminato dopo un’oretta con lo shampoo tradizionale.

 

Dove trovare l’olio di Marula

L’olio si trova nelle erboristerie specializzate, nei negozi in cui si trovano prodotti del commercio equo e solidale o Online. Mediamente il suo prezzo si aggira intorno ai 20 euro per 100 ml.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

It’s called Marula and carries within itself all the power of the sun of Africa. Its oil, rich in nutritive virtues, is extracted from the fruits of the marula. This particular name is derived from the terms skleros, hard and karyon, nut due to the extreme hardness of its kernels. Not surprisingly it is part of the same family of avocado, cashews and pistachios. All trees with similar characteristics. The fruit, however, is similar to the homegrown plums, with a flavor reminiscent of a mix of apple, pineapple and guava.

Always used to preserve the beauty

It is considered one of the beauty secrets of African women. The product that is obtained by crushing the seeds, in fact, is rich in protein, vegetable fats and antioxidants. Applied to the skin it helps prevent moisture loss, to stimulate collagen production and reduce erythema and redness – even those caused by a high sun exposure. In Africa Marula oil is also used to effectively clean very delicate, like those of children.

A curiosity – From Marula plant it also uses the bark, which is chewed by indigenous tribes in order to prevent malaria and facilitate digestion. In addition, the infusion obtained from its fruits, is used to ward off insects and reduce pain and side effects of scorpion stings and snake bites.

An anti-aging remedy

The Marula oil is suitable for skins of all ages, but also plays a discreet preventive effect against wrinkles. Its richness in tocopherol and essential fatty acids making it an extremely nutritious and rejuvenating product. To enhance the effect it is possible to mix it with the avocado butter. The mixture is excellent for use in the evening before bedtime, after massage. Together with shea butter, instead, it becomes a great quote of stretch marks, even for pregnant women.

Shiny and soft hair

Much better than a balm: the Marula oil applied as a compress nourishes the hair in depth ensuring a silky and soft. The wrap is then removed after an hour with traditional shampoo.

Where to find the Marula Oil

The oil is located in the specialized health food stores, in stores where the products are fair trade or Online. On average, the price is around 20 € per 100 ml.

SOURCE: Riza

Read Full Post »

Older Posts »