Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘rimedi naturali’ Category

Il modo in cui viviamo nella nostra società, non è sicuramente salutare e comporta una serie di problematiche a livello fisico, date dallo stress, dall’alimentazione scorretta, dall’inquinamento.

 

Tutto il nostro organismo ne risente, creando infiammazioni, allergie, patologie e quelle più diffuse negli ultimi anni a carico dell’apparato digerente sono legate alla pulizia del colon.

La maggior parte dei cibi che consumiamo ogni giorno sono pieni di additivi in eccesso, conservanti o coloranti che nel corso degli anni si accumulano e portano allo sviluppo di varie malattie nel nostro corpo.

E’ per questo che è estremamente importante eliminarli di tanto in tanto. Ovviamente con l’alimentazione assunta negli ultimi decenni, l’abbondanza di zuccheri trasformati, sempre più cibi pronti e tutto a scapito della sana e integrale alimentazione che potremmo preparare nelle nostre cucine, non possiamo non riscontrare continue problematiche e allora perchè non prendere in considerazione la pulizia del colon

Benefici della pulizia del colon

Prendendo in considerazione gli alimenti giusti possiamo efficacemente depurarci in modo naturale e sicuro.

  • Aumento generale dell’energia
  • Una sana distribuzione di vitamine e minerali
  • Livelli di maggiore attenzione e concentrazione
  • Promozione di livelli di PH sani nel sangue
  • Aiuta a perdere peso
  • Riduzione del rischio di cancro al colon

Di seguito sono elencati alcuni delle migliori categorie alimentari per promuovere la salute dell’apparato digerente. Ognuno di essi ha funzioni utili per purificare il corpo dalle tossine nocive e promuovere il benessere generale 

Alimenti ricchi di fibre

Le fibre alimentari sono note per una loro caratteristica particolare, ovvero alleviano o meglio combattono la stitichezza. Ma le fibre hanno anche altri effetti sulla salute, per esempio riducono il rischio di sviluppo del diabete e delle malattie del cuore. 

Per ottenere dei risultati ottimali si raccomanda di consumare fra i 25 e i 35 gr  di fibre al giorno, si possono anche integrare con  lo psyllium. Le fibre dello psyllium possono essere utili particolarmente durante la disintossicazione dell’organismo.

Il consumo regolare aiuta a tenere in salute il tratto intestinale, l’organismo avrà quindi più energia e in generale migliorerà l’assorbimento delle varie sostanze nutrienti. Elimina inoltre i gas fastidiosi, il gonfiore e le sostanze tossiche accumulate

Dopo averle assunte, le fibre dello psyllium, di cui è particolarmente ricca la buccia dei semi, sono capaci di gonfiarsi molto rispetto al volume originale e così, come fossero un tappo composto di gel psylllium, percorrono e ripuliscono il colon in tutta la sua lunghezza.

Frutta e verdura cruda

La natura ci offre tutto quello di cui abbiamo bisogno, e la frutta e la verdura cruda sono ottimi per aiutare a disintossicare l’organismo e il colon in particolare. Sono ricchi di fibra alimentare e contengono antiossidanti, vitamine e minerali essenziali.

allergie alimentari colon
Colon Irritabile:un grande aiuto arriva da frutta e verdura crude ricche di fibre

Gli studi dimostrano che i vegetali verdi sono ricchi di clorofilla e particolarmente efficaci nella protezione del tratto digestivo . Possiamo quindi integrare la nostra alimentazione anche con della clorofilla liquida, una bevanda verde che può aiutare a disintossicare il colon e il sangue, consentendo al corpo di lavorare di più e meglio.

La clorofilla ha molti vantaggi. E ‘in grado di neutralizzare le sostanze che provocano mutazioni di cellule e rafforza le pareti delle cellule dell’intestino tenue e del colon. Ha un eccezionale effetto deodorante sul corpo e le feci.

Probiotici e fermentati

Uno dei modi più sorprendenti per pulire il colon è attraverso l’uso di batteri sani, essi contengono fibre solubili come l’ inulina , che aiuta a eliminare l’accumulo di tossine nel vostro colon . Gli alimenti come yogurt e crauti , nonché bevande fermentate come kefir e kombucha di solito sono ricchi di questi tipi di batteri.

Acqua e succhi di frutta naturali

Un problema comune tra le persone con problemi al colon è la disidratazione . Incorporare più liquidi nella vostra routine quotidiana è fondamentale allo scopo di avere un colon pulito e una corretta digestione, infatti lubrifica il cibo digerito e le fornisce l’idratazione giusta per la scomposizione del cibo. I succhi di frutta e l’acqua sono fondamentali ma vanno eliminate bevande come alcool e caffeina che invece creano maggiore disidratazione .

Aglio

Conosciamo già l’aglio per le sue innumerevoli proprietà, oltre a tutto quello che abbiamo già detto è noto per stimolare la produzione di enzimi nel fegato, questo gioca un ruolo importante nella disintossicazione del corpo dalle tossine.

aglio come antibiotico colon

Legumi

I legumi sono ottimi per la salute dell’apparato digerente in diversi modi . Essi sono ricchi di fibre e altri minerali essenziali come ferro e potassio . Alcuni contengono anche grassi sani che aiutano a sopprimere l’appetito . Le forme più comuni di legumi sono piselli , fagioli e lenticchie .

Omega 3

La dieta media non ne contiene abbastanza, contribuiscono a varie funzioni nel corpo, il loro uso primario nella pulizia del colon è la lubrificazione e aiutano ad eliminare le tossine dal nostro sistema digestivo.

Cereali integrali

E’ importantissimo integrare, o meglio sostituire la nostra alimentazione con cereali integrali ed eliminare quelli raffinati che quasi alcun beneficio invece donano al nostro organismo. I cereali integrali sono ricchi di fibre e di proprietà nutritive e aiutano a ripulire il colon.

Ricordiamo che per i casi più gravi è possibile ricorrere a tecniche mediche all’avanguardia come idrocolon terapia, previa la consultazione di un medico.

 

FONTE: Ambientebio

 

(ENGLISH VERSION)

The way we live in our society is certainly not healthy and involves a series of problems on a physical level, given by stress, incorrect nutrition, pollution.

Our whole body is affected, creating inflammations, allergies, pathologies and the most common ones in recent years affecting the digestive system are linked to colon cleansing.

Most of the foods we consume every day are full of excess additives, preservatives or dyes that over the years accumulate and lead to the development of various diseases in our body.

This is why it is extremely important to eliminate them from time to time. Obviously with the diet taken in recent decades, the abundance of processed sugars, more and more ready-made foods and all at the expense of the healthy and wholegrain diet that we could prepare in our kitchens, we cannot avoid continual problems and so why not take into consideration colon cleansing?

Benefits of colon cleansing

Taking the right foods into consideration, we can effectively purify ourselves naturally and safely.

General increase in energy
Healthy distribution of vitamins and minerals
Levels of greater attention and concentration
Promote healthy PH levels in the blood
Helps to lose weight
Reduction of colon cancer risk
Listed below are some of the best food categories to promote digestive health. Each of them has useful functions to cleanse the body of harmful toxins and promote general well-being

Food rich in fiber

Dietary fibers are known for their particular characteristic, that is, they relieve or better fight constipation. But fiber also has other health effects, for example reducing the risk of developing diabetes and heart disease.

For best results, it is recommended to consume between 25 and 35 g of fiber per day, they can also be integrated with psyllium. Psyllium fibers can be particularly useful during the detoxification of the body.

Regular consumption helps keep the intestinal tract healthy, the body will therefore have more energy and in general it will improve the absorption of the various nutrients. It also eliminates annoying gases, swelling and accumulated toxic substances.

After taking them, the psyllium fibers, of which the skin of the seeds is particularly rich, are able to swell a lot compared to the original volume and so, as if they were a cap made of psylllium gel, they run and clean the colon in all its length .

Raw fruit and vegetables

Nature offers us everything we need, and raw fruit and vegetables are excellent for helping to detoxify the body and the colon in particular. They are rich in dietary fiber and contain antioxidants, vitamins and essential minerals.

Irritable Colon: a great help comes from raw fruits and vegetables rich in fiber
Studies show that green plants are rich in chlorophyll and particularly effective in protecting the digestive tract. We can therefore also supplement our diet with liquid chlorophyll, a green drink that can help detoxify the colon and blood, allowing the body to work more and better.

Chlorophyll has many advantages. It is able to neutralize the substances that cause cell mutations and strengthens the cell walls of the small intestine and colon. It has an exceptional deodorant effect on the body and feces.

Probiotics and fermented food

One of the most surprising ways to cleanse the colon is through the use of healthy bacteria, they contain soluble fibers such as inulin, which helps eliminate the accumulation of toxins in your colon. Foods like yogurt and sauerkraut, as well as fermented drinks like kefir and kombucha, are usually rich in these types of bacteria.

Natural water and fruit juices

A common problem among people with colon problems is dehydration. Incorporating more liquids into your daily routine is essential in order to have a clean colon and proper digestion, in fact it lubricates the digested food and provides it with the right hydration to break down the food. Fruit juices and water are essential but drinks such as alcohol and caffeine must be eliminated, which instead create greater dehydration.

Garlic

We already know garlic for its innumerable properties, in addition to everything we have already said is known to stimulate the production of enzymes in the liver, this plays an important role in detoxifying the body from toxins.

Legumes

Legumes are excellent for the health of the digestive system in different ways. They are rich in fiber and other essential minerals such as iron and potassium. Some also contain healthy fats that help suppress appetite. The most common forms of legumes are peas, beans and lentils.

Omega 3

The average diet does not contain enough, they contribute to various functions in the body, their primary use in colon cleansing is lubrication and they help eliminate toxins from our digestive system.

Whole grains

It is very important to integrate, or rather replace our diet with whole grains and eliminate the refined ones that almost give no benefit to our body. Whole grains are rich in fiber and nutritional properties and help cleanse the colon.

We remind you that for the most serious cases it is possible to resort to cutting-edge medical techniques such as hydrocolon therapy, after consulting a doctor.

 

SOURCE: Ambientebio

Read Full Post »

Musicoterapia per bambini prematuri: Ci è pervenuta in questi giorni una notizia interessante avvenuta nella Giornata Mondiale della Prematurità il 17 novembre, dove si apprende che un violinista ha deciso di dedicare parte del proprio tempo libero ad allietare i giorni di degenza dei neonati prematuri della Terapia intensiva neonatale dell’ospedale Santa Croce e Carle di Cuneo.

 

L’iniziativa è stata interamente organizzata dalla coordinatrice infermieristica dell’unità operativa, che ha voluto festeggiare questa ricorrenza in un modo speciale.

 

Ha voluto cercare un esperto violinista per regalare una giornata speciale a questi bambini. La persona che ha accettato di suonare ha preferito restare anonima, non interessato a nessuna forma pubblicitari ma esclusivamente a regalare la propria musica a questi piccoli grandi guerrieri, come un gesto di amore.

 

In questo modo ha permesso ai neonati, alle loro famiglie ed al personale ospedaliero di vivere un pomeriggio differente e ricco di emozioni, grazie alla musica classica suonata dal violinista che, camminando tra le salette, ha suonato svariate armoniose melodie e speciali ninna nanne per tutti i presenti.

Molti sono i progetti dove si utilizza la musicoterapia, ad esempio nella Terapia Intensiva all’Ospedale Civile di Baggiovara la Musicoterapia viene utilizzata per i pazienti ricoverati.

“La musica – spiegato la dottoressa Elisabetta Bertellini, Direttore della Struttura Complessa di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale Civile e di Anestesia 2 del Policlinico – è da tempo considerata un’utile ausilio alle terapie perché attiva una stimolazione multisensoriale, relazionale, emozionale e cognitiva che consente di ottenere un maggior beneficio dalle cure. recenti studi hanno dimostrato gli effetti benefici sui pazienti ricoverati in Terapia Intensiva per aiutarli non solo a limitare lo stress delle cure, ma anche e soprattutto per comunicare con loro che vivono in una condizione di isolamento. 

“Dove le parole falliscono, parla la musica”, declamava Hans Christian Andersen, poeta di tante fiabe che incantano ancora. E la musica ha sempre parlato nel suo linguaggio universale all’uomo di ogni tempo e luogo, in modi e toni diversi, amica fidata che aiuta, conforta, rigenera. E’ questo l’altissimo valore terapeutico della musica che, a partire dal XVIII secolo, è stato studiato scientificamente in maniera sempre più rigorosa e puntuale.

Dal punto di vista terapeutico, la musica diviene attiva stimolazione per tutti i sensi dell’individuo all’interno della sfera relazionale ed è impiegata in diversi ambiti clinico – assistenziali, come prevenzione, riabilitazione e sostegno. Ci riferiamo a molteplici patologie, quali Alzheimer, demenze, autismo, depressione, ove la musica può essere utilizzata come complemento efficace a certi trattamenti clinici. Recentemente è stata per esempio dimostrata la riduzione del rischio di malattie cardiache in pazienti anziani affetti da demenza.

È difatti risaputo e scientificamente provato come la musica possa essere un toccasana per grandi e piccini, e che le melodie classiche siano in grado di abbassare il livello di stress nei pazienti, regalando pace anche ai bambini venuti al mondo da poche ore.

 

FONTE: Ambientebio

 

(ENGLISH VERSION)

Music therapy for premature babies: We have received interesting news in recent days on World Prematurity Day on November 17, where it is learned that a violinist has decided to devote part of his free time to brighten the days of hospitalization for premature babies in therapy intensive care of the Santa Croce and Carle hospital in Cuneo.

The initiative was entirely organized by the nursing coordinator of the operating unit, who wanted to celebrate this anniversary in a special way.

He wanted to look for an expert violinist to give these children a special day. The person who agreed to play preferred to remain anonymous, not interested in any advertising form but exclusively to give their little warriors their music as a gesture of love.

In this way it allowed infants, their families and hospital staff to live a different and full of emotions afternoon, thanks to the classical music played by the violinist who, walking through the rooms, played various harmonious melodies and special lullabies for everyone the presents.

There are many projects where music therapy is used, for example in Intensive Care at the Baggiovara Civil Hospital Music therapy is used for hospitalized patients.

“Music – explained Dr. Elisabetta Bertellini, Director of the Complex Structure of Anesthesia and Resuscitation of the Civil Hospital and Anesthesia 2 of the Polyclinic – has long been considered a useful aid to therapies because it activates a multisensory, relational, emotional and cognitive stimulation which allows to obtain a greater benefit from the treatments. recent studies have shown the beneficial effects on ICU patients to help them not only limit the stress of treatments, but also and above all to communicate with them who live in a condition of isolation.

“Where words fail, music speaks,” said Hans Christian Andersen, poet of many fairy tales that still enchant. And music has always spoken in its universal language to man of every time and place, in different ways and tones, a trusted friend who helps, comforts, regenerates. This is the very high therapeutic value of music which, since the eighteenth century, has been scientifically studied in an increasingly rigorous and punctual way.

From a therapeutic point of view, music becomes active stimulation for all the senses of the individual within the relational sphere and is used in various clinical – assistance areas, such as prevention, rehabilitation and support. We refer to multiple pathologies, such as Alzheimer’s, dementia, autism, depression, where music can be used as an effective complement to certain clinical treatments. For example, the reduction of the risk of heart disease in elderly patients with dementia has been demonstrated.

It is in fact known and scientifically proven how music can be a cure-all for young and old, and that classic melodies are able to lower the level of stress in patients, giving peace even to children who came into the world a few hours ago.

 

SOURCE: Ambientebio

Read Full Post »

Rafforzare il nostro Sistema immunitario aiuta il nostro organismo a combattere gli attacchi di batteri, virus,parassiti e altro. Inoltre è collegato ai nostri livelli di energia: se siamo in forma, pieni di vitalità e lucidità mentale significa che le nostre difese immunitarie sono alte e forti, se invece ci sentiamo deboli, privi di forze e abbiamo la febbre, potremmo essere vittime dell’influenza.

 

Per rafforzare il nostro sistema immunitario e mantenerlo in uno stato sano è molto importante adottare una corretta alimentazione, svolgere regolarmente attività fisica e concedersi un buon riposo. Se non ci prendiamo cura quotidianamente del nostro sistema immunitario, potremmo dover far fronte ad influenze, raffreddori e virus, tipici delle stagioni fredde.

Il Sistema immunitario è diffuso in tutto il corpo e coinvolge molti tipi di cellule, organi, proteine e tessuti; se il sistema immunitario è forte e in salute è in grado di distinguere il nostro tessuto da quello estraneo. Le cellule morte e difettose vengono allo stesso modo riconosciute e eliminate dal sistema immunitario. Se il sistema immunitario incontra un patogeno, ad esempio un batterio, virus o parassita, monta una cosiddetta risposta immunitaria.

Ma quali sono le cause dell’influenza?

Alla base dell’epidemiologia dell’influenza vi è la marcata tendenza dei virus influenzali a mutare, cioè presentare variazioni antigeniche che permettono di eludere la risposta immunitaria dovuta a precedenti infezioni. Con il freddo e uno stile di vita poco sano, l’organismo si indebolisce rendendo gran parte della popolazione immunologicamente suscettibile e può quindi diffondersi ampiamente e rapidamente.

Modalità di trasmissione:

I virus influenzali si trasmettono prevalentemente per via aerea, la persona affetta dal virus può facilmente contagiare gli individui a lui vicini tossendo, starnutendo o parlando, soprattutto negli ambienti affollati e chiusi. La trasmissione avviene anche per contatto diretto con persone infette, utensili e oggetti, per questo motivo è consigliabile lavare spesso le mani o disinfettarle tramite gel all’alcol. È bene sapere, che il contagio può avvenire anche da persone asintomatiche, ovvero apparentemente sane, in quanto il virus può impiegare alcuni giorni prima di presentare sintomi, e diversi giorni per regredire.

Sintomi

  • Mal di testa
  • Dolori muscolari
  • Tosse e dolore al petto
  • Febbre
  • Debolezza fisica
  • Segni di spossatezza

Ecco quindi che vengono in aiuto i rimedi naturali in grado di rafforzare il nostro sistema immunitario e aumentare i livelli di energia. Se assumi farmaci consulta il tuo medico prima di includere altre sostanze.

Rimedi Naturali per rafforzare il sistema immunitario

1. Astragalo

L’’Astragalo (Astragalus membranaceus) è una pianta della famiglia delle Fabaceae, usata da migliaia di anni, in molte culture, per aiutare a prevenire diverse malattie. É un’erba adattogena perché abbassa il livello di ossigeno nei mitocondri, aiutando l’organismo a difendersi da differenti tipi di stress, sia mentale che fisico; inoltre è ricco di antiossidanti, saponine triterpeniche(azione epatoprotettiva), flavonoidi, amine piogene e polisaccaridi, questi ultimi in particolare stimolano il sistema immunitarioproteggendo la funzionalità epaticae prevenendo infezioni respiratorie e raffreddori. L’astragalo è disponibile in capsule, tinture o preparazioni topiche.

2. Ashwagandha

L’Ashwagandha (Withania somnifera) fa parte della famiglia delle solanacee e ha oltre 4000 anni di uso tradizionale nei luoghi d’origine. In sanscrito il nome Ashwagandha richiama alla forza e al vigore. Nella medicina ayurvedica è un Medha Rasayana, ovvero alimenti e sostanze nutritive che promuovono il recupero della memoria e l’apprendimento, inoltre è considerata una pianta dalle proprietà ringiovanenti. L’Ashwagandha é molto utile anche per riportare a livelli ottimali le prestazioni del sistema immunitario e l’energia dopo forti stress; in medio oriente viene infatti utilizzata per aiutare a promuovere i normali schemi di sonno. Ci teniamo a ricordare che anche questa pianta come la precedente è un adattogeno. Viene consigliato l’uso per almeno sei settimane per avere un effetto consolidato.

3. Aglio

L’aglio (Allium sativum) appartenente alla famiglia delle Amaryllidaceae, è un’erba dall’odore intenso e dal sapore piccante, usata per lo più come condimento; ma altrettanto conosciuta per i suoi numerosi benefici per la salute, attribuiti dalle tradizioni popolari ed alcuni oggigiorno riconosciuti dalla scienza. I benefici per la salute dell’aglio comprendono l’attenuazione dei sintomi del raffreddore comune, l’abbassamento della pressione sanguigna e la riduzione del rischio di disturbi cardiaci e disturbi neurodegenerativi. L’Aglio contiene l’Allicina un potente composto solforganico, utile a ridurre il colesterolo, abbassare la glicemia e la pressione sanguigna. L’aglio dev’essere utilizzato crudo perché cotto perde il 90% delle sue proprietà , ma può apportare benefici anche se viene consumato sotto forma di spezia in polvere, granulato o in forma di supplemento come ad esempio l’olio.

4. Tè verde

Il Tè Verde gode di un meritato alone di salute e può considerarsi una delle bevande più sane del pianeta. Contiene antiossidanti polifenolici che riducono l’infiammazione nel corpo, un noto fattore scatenante dell’invecchiamento precoce. Questi antiossidanti proteggono anche in modo proattivo le cellule dai danni che possono portare a una serie di malattie croniche. É utile per svegliarsi in quanto contiene caffeina, contiene anche un amminoacido chiamato L-teanina,che produce un effetto calmante. La combinazione di caffeina e L-teanina si è dimostrata efficace per migliorare concentrazione, funzionalità cognitive e memoria.

Gli antiossidanti del tè verde offrono effetti antibatterici, antifungini e antivirali che supportano l’immunità. Uno dei principali antiossidanti del tè verde è l’epigallocatechina gallato noto anche come EGCG, studi dimostrano che non solo aumenta la risposta del sistema immunitario, ma protegge anche il corpo dai danni causati da radicali liberi o cellule danneggiate, e aiuta a prevenire l’infiammazione nel corpo. Due o tre tazze di tè verde al giorno ti aiuteranno a rafforzare il sistema immunitario.

5. Eleuterococco

L’Eleuterococco (Eleutherococcus senticosus) è un arbusto spinoso appartenente alla famiglia delle Araliacee. Le parti utilizzate in fitoterapia sono le radici e i rizomi, i costituenti principali sono gli eleuterosidi, cumarine, olio essenziale, polifenoli, fitosteroli, in particolare polisaccaridi, presenti in quantità tripla rispetto agli eleuterosidi. Nelle foglie abbondano invece saponine triterpeniche.

E’ una pianta adattogena, poiché aumenta la resistenza agli stress psico-fisici, migliorando le capacità dell’individuo per quanto riguarda le prestazioni atletiche ed intellettuali. L’eleuterococco è molto utile per potenziare il sistema immunitario in quanto aumenta le difese immunitarie stimolando la risposta anticorpale e aumentando la fagocitosi da parte dei globuli bianchi. É consigliato principalmente a chi ha la pressione sanguigna bassa.

6. Reishi

E’ un fungo medicinale famoso per la sua azione sul sistema immunitario. Come scrive il dottor Andrew Weil, il reishi “è stato oggetto di una sorprendente quantità di ricerca scientifica in Asia e l’Occidente”. La ricerca mostra che i beta-glucani contenuti in questo fungo rinforzano il sistema immunitario, aumentando la quantità di macrofagi cellule T, che hanno importanti implicazioni per le persone affette da AIDS e altri disturbi del sistema immunitario. Da alcune ricerche risulta inoltre che il reishi,grazie al preziosissimo germanio organico al suo interno, stimola l’organismo a produrre interferone che blocca la proliferazione dei virus. Quindi è ottimo per prevenire l’influenza e le malattie da raffreddamento.

7. Echinacea

L’echinacea purpurea ha una lunga storia di utilizzo per il trattamento delle infezioni a carico del sistema respiratorio e veniva usata dagli indiani d’America per la cura di tantissime patologie. La ricerca sostiene la sua capacità di ridurre sia la gravità che la durata dei sintomi influenzali. Le radici di echinacea hanno proprietà modulanti sulle citochine,potenziando quindi il sistema immunitario. Uno studio ha messo a confronto l’echinacea con un farmaco antivirale ed ha scoperto che sono ugualmente efficaci contro l’influenza con l’eccezione che l’echinacea ha meno complicazioni ed effetti collaterali.

8. Vitamina D

La vitamina D è molto potente perché è in grado di produrre peptidi antivirali (catelicidina), che distruggono direttamente i patogeni che invadono l’organismo. Uno studio ha dimostrato che i bambini che integrano con 1.200 UI al giorno di vitamina D3 hanno ridotto il loro rischio di influenza del 42 per cento. Normalmente dovremmo ricevere la nostra vitamina D esponendoci al sole, ma poiché non passiamo molto tempo
all’aria aperta neanche d’estate, i nostri livelli di vitamina D calano, rendendoci cosí facili bersagli dei virus influenzali. Se non passiamo tempo al sole, assumere un integratore di vitamina D può essere un’ottima soluzione per rafforzare le nostre difese immunitarie.

9. Sambuco

Nel nord Europa è molto comune consumare bevande a base di Sambuco, nel nostro paese è più comune mangiare i fiori in pastella fritti. Uno studio norvegese ha mostrato che i malati di influenza che hanno assunto 15 ml di estratto di sambuco quattro volte al giorno per cinque giorni sono guariti quattro giorni prima ed hanno avuto bisogno anche di meno farmaci. Ci sono prove che la pianta di sambuco potrebbe essere stata coltivata dall’uomo preistorico, ci sono anche ricette per i farmaci a base di sambuco risalenti all’Antico Egitto. Tuttavia, la maggior parte degli storici in genere fa risalire le sue proprietà di guarigione a Ippocrate.

Che si tratti di cavernicoli, antichi egizi o antichi greci, questo rimedio naturale risale sicuramente al passato, motivo per cui non c’è da meravigliarsi che sia conosciuta come una delle migliori erbe antivirali del pianeta in grado di rafforzare il sistema immunitario. Se usato entro le prime 48 ore dall’esordio dei sintomi, l’estratto di sambuco può anche aiutare ad alleviare e abbreviare la durata dei sintomi del raffreddore e dell’influenza. Per questo motivo, il governo ha effettivamente utilizzato la pianta di sambuco per combattere l’influenza durante l’epidemia influenzale del 1995 a Panama.

10. Probiotici

Sono elencati per ultimi ma in realtà i probiotici sono il supporto numero uno del sistema immunitario per una buona ragione: supportano la salute immunitaria nella zona più importante, ovvero, il nostro intestino. Infatti l’intestino è la sede di ben il 70% del sistema immunitario! Una dieta ricca di zuccheri e cibi confezionati, l’uso di antibiotici, alcool e altre tossine che ingeriamo ogni giorno distruggono i miliardi di microrganismi che vivono nell’intestino influendo pesantemente sul sistema immunitario.

I probiotici sono presenti in alcuni cibi oppure in integratori specifici e sono sostanze che favoriscono la proliferazione della flora intestinale simbiotica che sostiene il sistema immunitario, oltre che una sana digestione ed un umore positivo. I probiotici inibiscono e uccidono la crescita dei microorganismi dannosi o indesiderati che si trovano nell’intestino: producendo sostanze batteriostatiche e battericide competendo con essi per accaparrarsi nutrimento (sostanze nutrienti, vitamine, fattori di crescita) producendo acido lattico che abbassa il pH intestinale (questo ha un impatto diretto sui microorganimi patogeni e potenzialmente patogeni)

 

FONTE: Dionidream

 

(ENGLISH VERSION)

Strengthening our immune system helps our body fight attacks from bacteria, viruses, parasites and more. It is also connected to our energy levels: if we are fit, full of vitality and mental lucidity it means that our immune defenses are high and strong, if instead we feel weak, without strength and we have a fever, we could be victims of influence.

To strengthen our immune system and keep it in a healthy state, it is very important to adopt proper nutrition, regularly exercise and enjoy a good rest. If we do not take daily care of our immune system, we may have to deal with flu, colds and viruses, typical of the cold seasons.

The immune system is widespread throughout the body and involves many types of cells, organs, proteins and tissues; if the immune system is strong and healthy it is able to distinguish our tissue from the foreign one. Dead and defective cells are likewise recognized and eliminated by the immune system. If the immune system encounters a pathogen, such as a bacterium, virus or parasite, it mounts a so-called immune response.

But what are the causes of the flu?

At the basis of the epidemiology of influenza there is the marked tendency of influenza viruses to change, that is, to present antigenic variations that allow to evade the immune response due to previous infections. With cold and an unhealthy lifestyle, the body weakens making a large part of the population immunologically susceptible and can therefore spread widely and quickly.

Transmission mode:

Influenza viruses are mainly transmitted by air, the person affected by the virus can easily infect individuals close to him by coughing, sneezing or speaking, especially in crowded and closed environments. The transmission also takes place by direct contact with infected people, tools and objects, for this reason it is advisable to wash your hands often or disinfect them with alcohol gel. It is good to know, that the infection can also occur from asymptomatic, or apparently healthy, people, as the virus can take a few days before presenting symptoms, and several days to regress.

Symptoms

Headache
Muscle aches
Cough and chest pain
Temperature
Physical weakness
Signs of exhaustion
Here then come the natural remedies that can strengthen our immune system and increase energy levels. If you take medications, consult your doctor before including other substances.

Natural remedies to strengthen the immune system

1. Astragalus

Astragalus (Astragalus membranaceus) is a plant of the Fabaceae family, used for thousands of years, in many cultures, to help prevent various diseases. It is an adaptogen herb because it lowers the level of oxygen in the mitochondria, helping the body to defend itself from different types of stress, both mental and physical; it is also rich in antioxidants, triterpene saponins (hepatoprotective action), flavonoids, pyogenic amines and polysaccharides, the latter in particular stimulate the immune system by protecting liver function and preventing respiratory infections and colds. Astragalus is available in capsules, tinctures or topical preparations.

2. Ashwagandha

Ashwagandha (Withania somnifera) is part of the Solanaceae family and has over 4000 years of traditional use in its places of origin. In Sanskrit the name Ashwagandha refers to strength and vigor. In Ayurvedic medicine it is a Medha Rasayana, i.e. foods and nutrients that promote memory recovery and learning, it is also considered a plant with rejuvenating properties. Ashwagandha is also very useful for restoring the immune system and energy after optimal stress to optimal levels; in the Middle East it is in fact used to help promote normal sleep patterns. We would like to remind you that this plant as well as the previous one is an adaptogen. Use for at least six weeks is recommended to have a consolidated effect.

3. Garlic

Garlic (Allium sativum) belonging to the Amaryllidaceae family, is an herb with an intense smell and a spicy flavor, used mostly as a condiment; but equally known for its numerous health benefits, attributed by popular traditions and some nowadays recognized by science. The health benefits of garlic include the mitigation of the symptoms of the common cold, the lowering of blood pressure and the reduction of the risk of heart and neurodegenerative disorders. Garlic contains Allicin a powerful sulforganic compound, useful for reducing cholesterol, lowering blood sugar and blood pressure. Garlic must be used raw because cooked it loses 90% of its properties, but it can bring benefits even if it is consumed in the form of a powdered spice, granulated or in the form of a supplement such as oil.

4. Green tea

Green tea enjoys a well-deserved aura of health and can be considered one of the healthiest drinks on the planet. It contains polyphenolic antioxidants that reduce inflammation in the body, a known trigger for premature aging. These antioxidants also proactively protect cells from damage that can lead to a range of chronic diseases. It is useful for waking up as it contains caffeine, it also contains an amino acid called L-theanine, which produces a calming effect. The combination of caffeine and L-theanine has proven effective in improving concentration, cognitive function and memory.

Green tea antioxidants offer antibacterial, antifungal and antiviral effects that support immunity. One of the main antioxidants in green tea is epigallocatechin gallate also known as EGCG, studies show that it not only increases the response of the immune system, but also protects the body from damage caused by free radicals or damaged cells, and helps prevent inflammation in the body. Two to three cups of green tea a day will help you strengthen your immune system.

5. Eleutherococcus

Eleutherococcus (Eleutherococcus senticosus) is a thorny shrub belonging to the Araliacee family. The parts used in phytotherapy are the roots and rhizomes, the main constituents are eleuterosides, coumarins, essential oil, polyphenols, phytosterols, in particular polysaccharides, present in triple quantities compared to eleuterosides. Triterpene saponins abound in the leaves.

It is an adaptogenic plant, since it increases resistance to psycho-physical stress, improving the individual’s ability with regard to athletic and intellectual performance. Eleutherococcus is very useful for enhancing the immune system as it increases the immune system by stimulating the antibody response and increasing the phagocytosis of white blood cells. It is mainly recommended for those with low blood pressure.

6. Reishi

It is a medicinal mushroom famous for its action on the immune system. As Dr. Andrew Weil writes, the reishi “has been the subject of a surprising amount of scientific research in Asia and the West.” Research shows that the beta-glucans contained in this fungus strengthen the immune system by increasing the amount of T cell macrophages, which have important implications for people with AIDS and other immune system disorders. Some research also shows that reishi, thanks to the precious organic germanium inside it, stimulates the body to produce interferon that blocks the proliferation of viruses. So it’s great for preventing flu and colds.

7. Echinacea

Echinacea purpurea has a long history of use for the treatment of infections affecting the respiratory system and was used by the American Indians for the treatment of many diseases. Research supports its ability to reduce both the severity and duration of flu symptoms. Echinacea roots have modulating properties on cytokines, thus enhancing the immune system. A study compared echinacea with an antiviral drug and found that they are equally effective against influenza with the exception that echinacea has fewer complications and side effects.

8. Vitamin D

Vitamin D is very powerful because it is able to produce antiviral peptides (catelicidine), which directly destroy the pathogens that invade the body. A study showed that children who supplement with 1,200 IU per day of vitamin D3 reduced their risk of flu by 42 percent. Normally we should receive our vitamin D by exposing ourselves to the sun, but since we don’t spend much time
in the open air even in summer, our levels of vitamin D drop, making us easy targets for influenza viruses. If we don’t spend time in the sun, taking a vitamin D supplement can be an excellent solution to strengthen.

 

SOURCE: Dionidream

Read Full Post »

Glutatione. Mai sentito parlare? Numerosi ricercatori hanno assicurato che potrebbe essere utilizzato in futuro come biomarcatore per determinare l’aspettativa di vita. Per ora, è fondamentale per ridurre l’invecchiamento cellulare.

 

Per coloro che ancora non lo sanno, il glutatione è una proteina che produciamo naturalmente e la cui funzione principale è proteggere ciascuna delle cellule, dei tessuti e degli organi che fanno parte del corpo umano.

E’ composto da tre aminoacidi , noti come glicina, glutammato e cisteina, e si trova all’interno di ciascuna delle nostre cellule. Questa incredibile combinazione lo rende il più potente antiossidante nel nostro corpo; In effetti, alcuni esperti lo definiscono il “maestro antiossidante“.

“Gli antiossidanti sono fondamentali per eliminare i radicali liberi dal corpo. I radicali liberi sono fondamentalmente particelle molto reattive che attaccano tutte le cellule, danneggiando tutto ciò che toccano. La maggior parte proviene dal processo del metabolismo, ma può anche essere generata dall’esposizione a tossine, radiazioni e metalli tossici “, afferma il Dr. Joseph Mercola , membro dell’American College of Nutrition.

A causa di questa natura distruttiva, le cellule hanno una rete di difese. progettate esclusivamente per neutralizzarle, tra cui il glutatione. Quali altri benefici accompagnano questa sostanza?

Ecco come funziona l’antiossidante più importante

Come abbiamo appena visto, la funzione principale del glutatione è quella di proteggere cellule e mitocondri dai radicali liberi, dall’ossidazione e dalla perossidazione. I problemi che aumentano man mano che invecchiamo e che è anche che l’età influenza anche la capacità del nostro corpo di produrre glutatione.

Cellule al microscopio. (IStock)
Cellule al microscopio. (IStock)

Pertanto, il consumo di questo antiossidante è una risorsa molto comune nei trattamenti correlati al morbo di Parkinson , al morbo di Alzheimer, alle malattie coronariche, alle condizioni infiammatorie o alla debolezza muscolare e all’affaticamento. Quali altri disturbi hanno trovato il tuo miglior alleato nel glutatione?

  • Problemi neurologici: Bassi livelli di glutatione sono generalmente associati ad alcuni disturbi neurodegenerativi come la sclerosi multipla, il morbo di Lou Gehrig, l’atrofia muscolare spinale o il già citato morbo di Alzheimer e Parkinson. In questo modo, se il paziente mantiene il glutatione a un livello ottimale, le possibilità di soffrire di tali disturbi diminuiscono.
  • Colesterolo. La presenza di glutatione nel corpo combatte l’ossidazione degli acidi grassi presenti nel flusso sanguigno. Questa azione ritarda il processo di formazione della placca nelle arterie, una delle principali cause di problemi cardiaci , ictus e, naturalmente, colesterolo.
  • Attrazione. Un’indagine del Consiglio superiore delle indagini scientifiche (CSIC) ha rivelato che il glutatione può influenzare l’attrattiva sessuale degli individui. L’esperimento ha mostrato che i livelli cellulari di questa proteina durante la crescita influenzano significativamente l’aspetto che avranno nell’età adulta, presumibilmente molto più seducente.

Protegge le cellule dai radicali liberi e dall’ossidazione

  • Tossicità: Come spiega Epic Science Society, il glutatione è un agente di difesa contro la tossicità degli xenobiotici , ovvero protegge il corpo dai danni causati dal consumo di droghe, droghe, inquinanti ambientali e sostanze cancerogene.
  • Malattie polmonari: Questo importante antiossidante è famoso per inibire la produzione della maggior parte delle citochine infiammatorie , strettamente correlate alla salute dei nostri polmoni. “Praticamente tutte le malattie polmonari sono causate da un’infiammazione eccessiva dei polmoni. In molte di queste malattie, ripristinare il glutatione a livelli più sani conferisce protezione a queste malattie, allevia i sintomi e promuove la guarigione “, aggiunge la Epic Science Society .
  • Gravidanza. Il ruolo del glutatione durante lo sviluppo del feto e della placenta è essenziale. Questa proteina agisce per neutralizzare i contaminanti prima che raggiungano il bambino. In effetti, ci sono molte complicazioni durante la gravidanza che sono correlate a un deficit di glutatione.

Dove possiamo trovarlo?

Esistono molti alimenti che contengono quantità significative di glutationeSecondo gli esperti, l’opzione migliore sono tutti quegli ingredienti ricchi di aminoacidi che includono zolfo nella loro composizione, come frutta e verdura fresca , poiché una volta cotti i loro valori diventano praticamente insignificanti.

Ecco la lista delle verdure e frutta ricche di glutatione, che sono quelli con il più alto livello di glutatione per porzione.

  • Spinaci
  • anguria
  • pompelmo
  • asparagi
  • avocado
  • fragole
  • zucca
  • broccoli
  • cavolfiore
  • noci

    aglio

    pomodori

    Foto: iStock.
    Le verdure più ricche di glutatione sono quelle che forniscono al corpo i più alti livelli di antiossidanti.

    La curcumina, e il cardo mariano sono anche un’ottima fonte di composti antiossidanti. Tuttavia, “i migliori alimenti in generale per massimizzare il glutatione sono proteine ​​del siero del latte di alta qualità. Deve essere un siero di latte spremuto a freddo ottenuto da latte di mucche alimentate con pascolo e privo di ormoni, sostanze chimiche e zucchero “, afferma il dott. Mercola sul suo sito ufficiale.

    Cosa diminuisce il glutatione

    Tuttavia, nonostante gli alimenti che includono il glutatione nella loro composizione, alcune persone devono ricorrere agli integratori poiché ci sono molti fattori che riducono le riserve di questa proteina nel corpo, aumentando così le possibilità di soffrire delle malattie sopra descritte.

    Ecco cosa tende ad abbassare i livelli di glutatione nel nostro corpo.

    • Il tabacco e il fumo
    • lo stress
    • le infezioni
    • la pratica intensiva di sport
  • FONTE: Ambientebio (Gino Favola)
  • (ENGLISH VERSION)
  • Glutathione. Ever heard of it? Numerous researchers have assured that it could be used in the future as a biomarker to determine life expectancy. For now, it is essential to reduce cellular aging.
  • For those who still do not know it, glutathione is a protein that we naturally produce and whose main function is to protect each of the cells, tissues and organs that are part of the human body.
  • It is composed of three amino acids, known as glycine, glutamate and cysteine, and is located inside each of our cells. This incredible combination makes it the most powerful antioxidant in our body; In fact, some experts call him the “antioxidant master”.
  • “Antioxidants are essential for eliminating free radicals from the body. Free radicals are basically very reactive particles that attack all cells, damaging everything they touch. Most come from the metabolism process, but it can also be generated by exposure to toxins, radiation and toxic metals, “says Dr. Joseph Mercola, a member of the American College of Nutrition.
  • Because of this destructive nature, cells have a network of defenses. designed exclusively to neutralize them, including glutathione. What other benefits accompany this substance?
  • Here’s how the most important antioxidant works
  • As we have just seen, the main function of glutathione is to protect free radical cells and mitochondria from oxidation and peroxidation. The problems that increase as we get older and that it is also that age also influences our body’s ability to produce glutathione.
  • Cells under the microscope. (IStock)
    Therefore, the consumption of this antioxidant is a very common resource in treatments related to Parkinson’s disease, Alzheimer’s disease, coronary heart disease, inflammatory conditions or muscle weakness and fatigue. What other ailments have found your best ally in glutathione?
  • Neurological problems: Low glutathione levels are generally associated with some neurodegenerative disorders such as multiple sclerosis, Lou Gehrig’s disease, spinal muscular atrophy or the aforementioned Alzheimer’s and Parkinson’s disease. In this way, if the patient keeps glutathione at an optimal level, the chances of suffering from these disorders decrease.
    Cholesterol. The presence of glutathione in the body fights the oxidation of fatty acids present in the bloodstream. This action delays the process of plaque formation in the arteries, a major cause of heart problems, strokes and, of course, cholesterol.
    Attraction. An investigation by the Higher Council of Scientific Investigations (CSIC) revealed that glutathione can influence individuals’ sexual attractiveness. The experiment showed that the cellular levels of this protein during growth significantly influence the appearance they will have in adulthood, presumably much more seductive.
    It protects cells from free radicals and oxidation
  • Toxicity: As Epic Science Society explains, glutathione is a defense agent against the toxicity of xenobiotics, that is, it protects the body from the damage caused by the consumption of drugs, drugs, environmental pollutants and carcinogenic substances.
    Lung diseases: This important antioxidant is famous for inhibiting the production of most inflammatory cytokines, closely related to the health of our lungs. “Virtually all lung diseases are caused by excessive inflammation of the lungs. In many of these diseases, restoring glutathione to healthier levels gives protection to these diseases, relieves symptoms and promotes healing, “adds the Epic Science Society.
    Pregnancy. The role of glutathione during the development of the fetus and placenta is essential. This protein acts to neutralize contaminants before they reach the baby. Indeed, there are many complications during pregnancy that are related to a glutathione deficiency.
    Where can we find it?
  • There are many foods that contain significant quantities of glutathione. According to experts, the best option are all those amino acid-rich ingredients that include sulfur in their composition, such as fresh fruit and vegetables, since once cooked their values ​​become practically insignificant.
  • Here is the list of glutathione-rich vegetables and fruits, which are the ones with the highest level of glutathione per serving.
  • spinach
  • watermelon
  • grapefruit
  • asparagus
  • avocado
  • Are you interested in our news? From today you can follow our news DIRECTLY ON GOOGLE NEWS BY CLICKING THE STAR on FOLLOW!
    strawberries
  • pumpkin
  • broccoli
  • cauliflower
  • walnuts
  • garlic
  • tomatoes
  • Curcumin, and milk thistle are also an excellent source of antioxidant compounds. However, “the best foods in general for maximizing glutathione are high quality whey protein. It must be a cold-pressed whey obtained from milk from cows fed on pasture and free of hormones, chemicals and sugar, “says Dr. Mercola on its official website.
  • What glutathione decreases
  • However, despite the foods that include glutathione in their composition, some people have to resort to supplements since there are many factors that reduce the reserves of this protein in the body, thus increasing the chances of suffering from the diseases described above.
  • Here is what tends to lower glutathione levels in our body.
  • Tobacco and smoking
  • the stress
  • infections
  • intensive sports
  • SOURCE: Ambientebio (Gino Favola)

Read Full Post »

Gli estratti di foglie, frutti e radici di zenzero, fico ed emblica ci aiutano a combattere gastrite e reflusso e a riportare lo stomaco in salute in modo naturale senza gli effetti collaterali dei farmaci.

 

Ecco la cura naturale che fa bene allo stomaco

Dolore continuo poco sotto lo sterno, bruciore intenso, senso di farfalle (non d’amore…) nello stomaco, alitosi, acidità e nausea sono segnali evidenti di un’infiammazione allo stomaco, sintomatologia che in genere peggiora a digiuno e di notte. Le principali cause possono essere ricondotte a una dieta scorretta, a un colpo di freddo, a un’infezione virale o batterica ma anche una forte arrabbiatura. La cura naturale che proponiamo si rivela efficace sia per prevenire sia per trattare il malessere dello stomaco.

Prima dei pasti scegliamo macerato glicerico di fico

Un ottimo gastroprotettivo in caso di gastrite è il macerato glicerico di fico (Ficus carica MG1DH) dal’azione riequilibrante e calmante. Quando il distrubo è acuto occorre assumere 40 gocce con acqua prima dei due pasti  principali, fino alla scomparsa dell’infiammazione. Se invece la gastrite è ricorrente il consiglio è assumere 20 gocce prima di pranzo e 20 gocce prima di cena per 20 giorni, poi sospendere per 10 giorni e ripetere un altro ciclo.

Dopo i pasti ci aiuta lo zenzero

  • Per prevenire e ridurre la formazione di gas,
  • disinfiammare la mucosa gastrica e
  • allontanre il rischio di reflusso,

il rimedio perfetto è lo zenzero (Zingiber officinalis). In caso di bruciori di stomaco prepariamo una tazza di infuso di zenzero: prendiamo 120 ml di acqua bollente a cui aggiungere, una volta tolta dal fuoco, 3-4 fettine sottili di zenzero fresco. Lasciamo riposare per 5 minuti e poi sorseggiamo l’infuso tiepido, dieci minuti dopo i pasti e se lo desideriamo mangiamo anche le fettine di zenzero.

Contro il reflusso scegliamo l’estratto di emblica

Bruciore e rigurgito acido che peggiorano dopo i pasti e da sdraiati, accompagnati a volte anche da una tosse stizzosa sono i sintomi con cui si presenta il reflusso gastrico. Per ridurre la frequenza di questo disturbo davvero fastidioso si può assumere l’estratto dei frutti di emblica, ricco di tannini, vitamina C, flavonoidi, polifenoli e vitamine del gruppo B che contrastano l’acidità e l’infiammazione. L’emblica  (o amla) si trova in polvere in erboristeria: assumere un cucchiaino sciolto in acqua, 2 volte al giorno, a metà pomeriggio e a metà mattina, a digiuno.

Il cumino tiene lontano nausea e alitosi

Per combattere la nausea che spesso si accompagna ai disturbi appena descritti, il consiglio in più è masticare qualche seme di cumino che contiene oli calmanti e digestivi. Per attenuare l’alitosi, invece, possiamo diluire in un bicchiere di acqua 2 gocce di olio di cumino e utilizzarlo come un collutorio.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

The extracts of leaves, fruits and roots of ginger, fig and emblica help us to fight gastritis and reflux and to restore the stomach in a natural way without the side effects of the drugs.

Here is the natural cure that is good for the stomach

Continuous pain just below the breastbone, intense burning, a sense of butterflies (not of love …) in the stomach, bad breath, acidity and nausea are evident signs of inflammation in the stomach, symptoms that generally worsen on an empty stomach and at night . The main causes can be traced to an incorrect diet, a cold stroke, a viral or bacterial infection but also a strong anger. The natural cure that we offer proves to be effective both for preventing and for treating stomach discomfort.

Before meals we choose glycerin macerate of fig

An excellent gastroprotective in case of gastritis is the glycerine macerate of fig (Ficus caricaMG1DH) with a rebalancing and calming action. When the distrubus is acute, it is necessary to take 40 drops with water before the two main meals, until the inflammation disappears. If gastritis is recurrent, the advice is to take 20 drops before lunch and 20 drops before dinner for 20 days, then stop for 10 days and repeat another cycle.

After meals, ginger helps us

To prevent and reduce the formation of gas, to inflammate the gastric mucosa and to eliminate the risk of reflux, the perfect remedy is ginger (Zingiber officinalis). In case of heartburn we prepare a cup of ginger infusion: we take 120 ml of boiling water to which, once removed from the heat, add 3-4 thin slices of fresh ginger. We let it sit for 5 minutes and then we sip the warm infusion ten minutes after meals and if we wish we also eat the slices of ginger.

Against reflux we choose the extract of the implication

Burning and acid regurgitation that worsen after meals and lying down, sometimes accompanied also by a tickling cough are the symptoms with which gastric reflux occurs. To reduce the frequency of this really annoying ailment, it is possible to take the extract of the fruits of the embryos, rich in tannins, vitamin C, flavonoids, polyphenols and B vitamins which contrast acidity and inflammation. The emlica (or amla) is found in powder form in herbal medicine: take a teaspoon dissolved in water, 2 times a day, mid afternoon and mid morning, on an empty stomach.

Cumin keeps nausea and bad breath away

To combat the nausea that often accompanies the ailments just described, the extra advice is to chew some cumin seeds that contain calming and digestive oils. To mitigate halitosis, however, we can dilute 2 drops of cumin oil in a glass of water and use it as a mouthwash.

 

SOURCE: Riza

Read Full Post »

Sono formulazioni a base di erbe che stimoano il sistema respiratorio, ma anche esercizi che rafforzano i polmoni. L’esperto: “Servono a contenere i sintomi dell’infezione o potenziare le difese dell’organismo”.

 

RIMEDI a base di erbe per proteggere e stimolare il sistema respiratorio, immunostimolanti, esercizi per rafforzare i polmoni. Anche la medicina tradizionale cinese sta usando le proprie armi contro l’influenza da coronavirus covid 19, e sarebbero già in corso sperimentazioni cliniche.

“Quelli di cui si parla sono  farmaci a base di erbe  di uso consolidato, che finora sono stati utilizzati per altre malattie delle vie respiratorie, e possono essere somministrati ai pazienti senza necessità di test in vitro o su animali”,

spiega Lucio Sotte, medico agopuntore e direttore della rivista Olos e Logos, che al tema ha dedicato un numero speciale consultabile dal sito www.oloselogos.it/  o scaricabile direttamente da www.agopunturamarche.it/Rivista/Dialoghi29_Flip/Numero29-1_2020.pdf .

“Ovviamente si tratta di rimedi che servono a contenere i sintomi dell’infezione o potenziare le difese dell’organismo”, precisa Sotte. “.Allo stato per il covid 19, come d’altronde per la comune influenza, non esiste una terapia specifica. Anche se in prospettiva sarebbe importante cercare tutte le possibili sinergie con le terapie “occidentali”, anche in ambito di ricerca scientifica.

Uno dei composti promettenti, secondo la stampa cinese, è una combinazione di tre piante, Lonicera Scutellaria e Forsizia: il nome cinese è Shuang Huang Lian.

“Questa formulazione è già utilizzata dagli anni ’60 contro diverse infezioni, e anche la biomedicina riconosce gli effetti antibiotici, antivirali e antiinfiammatori delle sue componenti”, spiega Sotte. “In Italia il rimedio in quanto tale non è disponibile, perché le preparazioni della medicina tradizionale cinese sono vendute come integratori, e queste piante non fanno parte dell’elenco delle piante ammesse”. Anche se potrebbe essere realizzato in farmacia come preparazione galenica.

Un’altra formulazione che secondo la stampa cinese avrebbe dato risultati interessanti – si parla di 130 casi curati e oltre 200 rimasti in condizioni stabili su circa 700 trattati – è il Quinfei Padiutang , un decotto a base di piante che purifica il polmone ed elimina le tossine.

“Non ho trovato informazioni precise su una formulazione con questo nome, ma esiste una formulazione probabilmente simile, il Qingfei Jiedutang, che si utilizza da moltissimi anni per il trattamento di sindromi di “calore e fuoco” al Polmone, che corrispondono nella classificazione cinese al quadro sintomatologico delle polmoniti da Coronavirus”, spiega Sotte .

Tra i rimedi da prendere in considerazione, secondo Sotte, anche la radice di astragalo, che in Cina è utilizzata per rafforzare il sistema immunitario, da sola o in combinazione con altre erbe in una preparazione denominata Polvere del paravento di giada.

“L’astragalo è il più famoso immunostimolante della medicina cinese, è molto utilizzato anche da noi in erboristeria e abbiamo numerose conferme della sua efficacia”, spiega il medico:” In questo caso è particolarmente interessante, visto che a quanto sappiamo, l’infezione sembra aggredire soprattutto persone con difese immunitarie compromesse”.

Ma la Medicina tradizionale cinese non utilizza solo farmaci: per rafforzare le difese dell’organismo possono essere utilizzati anche l’agopuntura e soprattutto il Qi Gong:
“in particolare l’esercizio dei “sei ideogrammi e sei suoni”, che combina respirazione, movimento e l’emissione di particolari suoni . Uno dei quali, il suono Xia “, ricorda Sotte, “è particolarmente utile per rafforzare l’apparato respiratorio”.
FONTE: Salute della Repubblica (
(ENGLISH VERSION)

They are herbal formulations that respect the respiratory system, but also exercises that strengthen the lungs. The expert: “They are used to contain the symptoms of the infection or strengthen the body’s defenses”.

Herbal REMEDIES to protect and stimulate the respiratory system, immunostimulants, exercises to strengthen the lungs. Traditional Chinese medicine is also using its weapons against coronavirus covid 19 flu, and clinical trials are already underway. “The ones we are talking about are herbal drugs of consolidated use, which so far have been used for other diseases of the respiratory tract, and can be administered to patients without the need for in vitro or animal tests,” explains Lucio Sotte, doctor acupuncturist and editor of the magazine Olos e Logos, which has dedicated a special issue to the topic which can be consulted from the website http://www.oloselogos.it/ or downloaded directly from http://www.agopunturamarche.it/Rivista/Dialoghi29_Flip/Numero29-1_2020.pdf.

“Obviously these are remedies that serve to contain the symptoms of the infection or strengthen the body’s defenses”, Sotte points out. “At present for covid 19, as for the common flu, there is no specific therapy Although in perspective it would be important to seek all possible synergies with “Western” therapies, also in the field of scientific research.
One of the promising compounds, according to the Chinese press, is a combination of three plants, Lonicera Scutellaria and Forsythia: the Chinese name is Shuang Huang Lian. “This formulation has already been used since the 1960s against various infections, and biomedicine also recognizes the antibiotic, antiviral and anti-inflammatory effects of its components,” explains Sotte. “In Italy the remedy as such is not available, because the preparations of traditional Chinese medicine are sold as supplements, and these plants are not part of the list of allowed plants.” Although it could be made in a pharmacy as a galenic preparation.

Another formulation that according to the Chinese press would have given interesting results – there are 130 cases treated and over 200 remained in stable conditions on about 700 treated – is Quinfei Padiutang, a plant-based decoction that purifies the lung and eliminates the toxins. “I have not found precise information on a formulation with this name, but there is probably a similar formulation, the Qingfei Jiedutang, which has been used for many years for the treatment of lung” heat and fire “syndromes, which correspond in the Chinese classification to symptomatological picture of Coronavirus pneumonia ”, explains Sotte.

Among the remedies to consider, according to Sotte, also the astragalus root, which in China is used to strengthen the immune system, alone or in combination with other herbs in a preparation called Jade screen dust. “Astragalus is the most famous immunostimulant of Chinese medicine, it is also widely used by us in herbal medicine and we have numerous confirmations of its effectiveness”, explains the doctor: “In this case it is particularly interesting, given that as far as we know, the infection seems to attack especially people with compromised immune defenses. “

But traditional Chinese medicine does not only use drugs: acupuncture and especially Qi Gong can also be used to strengthen the body’s defenses: “in particular the exercise of the” six ideograms and six sounds “, which combines breathing, movement and the emission of particular sounds. One of which, the Xia sound, “Sotte recalls,” is particularly useful for strengthening the respiratory system. “

 

SOURCE: Salute della Repubblica (

Read Full Post »

Esiste un miele per ogni emozione e per ogni stato d’animo. Assaporandolo si può combattere la malinconia e ritrovare la serenità (e non solo…). Miele per miele, i consigli della scrittrice (e apicultrice) Cristina Caboni

 

Sin dall’antica Grecia il miele è conosciuto per le sue qualità speciali. La sua dolcezza, il suo sapore inconfondibile abbinato ai cibi, le sue doti curative. E ancora oggi è il rimedio naturale più efficace per lenire il mal di gola, per ritrovare energia, per purificarsi. Ma forse non tutti sanno che il miele è anche molto più di questo. Cristina Caboni, autrice del romanzo La custode del miele e delle api (Garzanti) e apicultrice, ci porta per mano nell’affascinante mondo dei mieli e delle loro proprietà.

Un solo cucchiaino può

  • cambiare una giornata storta,
  • aiutare a prendere una decisione importante,
  • regalare speranza e
  • riportare il sorriso.

Esiste un miele per ogni emozione e per ogni stato d’animo. Assaporandolo si può combattere la malinconia e ritrovare la serenità.

-Acacia (Robinia): è il miele del sorriso, regala vitalità. Ha proprietà cicatrizzanti: se ne possono applicare alcune gocce da tenere in posa con un cerotto.

-Arancio (Citrus ssp.): è il miele dell’amore e della gioia. Guida i gesti del cuore verso la felicità.
Come miele energizzante: assumere al mattino un cucchiaio di miele d’arancio ben mescolato con due cucchiai di succo di limone.
Come miele calmante: sciogliere un cucchiaio di miele d’arancio in una tisana di melissa o camomilla.

-Castagno (Castanea sativa): è il miele della costanza e infonde coraggio nei cambiamenti.

-Ciliegio (Prunus avium): è il miele della sincerità e dell’equità. Rafforza lo spirito e dona una prospettiva diversa.

-Corbezzolo (Arbutus unedo): è il miele della forza, quella che serve nelle decisioni difficili. È antibatterico e ricco di antiossidanti.

-Eucalipto (Eucalyptus spp.): è il miele del respiro e rende più chiaro il pensiero.
Per il mal di gola: scaldare il succo di un limone a bagnomaria, mescolarvi due cucchiai di miele di eucalipto e assumere tiepido.
Per la tosse: un cucchiaino di miele di eucalipto sciolto in una tisana di menta.

-Girasole (Helianthus annuus): è il miele della passione e della sensualità. Inebria i sensi e apre il cuore.

-Lavanda (Lavandula spp.): è il miele della calma, aiuta a ritrovare l’equilibrio.

-Mandorlo (Prunus dulcis): è il miele dell’allegria, risolleva la mente e lo spirito.

-Melo (Malus domestica): è il miele della saggezza e del buon giudizio. Aiuta a scoprire sé stessi.

-Millefiori: è il miele della comunione e dell’unità. Aiuta ad aprire la mente e stimola la voglia di viaggiare.

-Nespolo (Mespilus germanica): è il miele della gentilezza, tranquillizza e tonifica.

-Rododendro (Rhododendron spp.): è il miele della stabilità e dell’armonia e scaccia ogni timore.

-Sulla (Hedysarum coronarium): è il miele dell’azione e dona coraggio.

-Tarassaco (Taraxacum officinale): è il miele della leggerezza e dell’immaginazione. Scaccia le tensioni e i timori. Depura l’organismo.

-Tiglio (Tilia spp.): è il miele della decisione, rafforza la volontà.

-Timo (Thymus capitatus): è il miele dell’impeto e dell’entusiasmo, allontana la paura delle emozioni.
Contro il mal di stomaco: sciogliere un cucchiaio di miele di timo, o di asfodelo, in una tisana di finocchio.

FONTE: Il Libraio

 

(ENGLISH VERSION)

There is a honey for every emotion and every mood. Savoring it you can fight melancholy and find serenity (and not only …). Honey for honey, the advice of the writer (and beekeeper) Cristina Caboni

Since ancient Greece, honey has been known for its special qualities. Its sweetness, its unmistakable flavor combined with food, its healing qualities. And still today it is the most effective natural remedy to soothe sore throat, to regain energy, to purify oneself. But perhaps not everyone knows that honey is also much more than that. Cristina Caboni, author of the novel The Guardian of Honey and Bees (Garzanti) and beekeeper, takes us by the hand into the fascinating world of honey and their properties. A single teaspoon can change a bad day, help make an important decision, give hope and bring back a smile. There is a honey for every emotion and every mood. By tasting it you can fight melancholy and find serenity.

Acacia (Robinia): it is the honey of the smile, it gives vitality. It has cicatrizing properties: a few drops can be applied and kept in place with a plaster.

Orange (Citrus ssp.): It is the honey of love and joy. Guide the gestures of the heart towards happiness.
As an energizing honey: take a spoonful of orange honey well mixed with two tablespoons of lemon juice in the morning.
As a calming honey: dissolve a spoonful of orange honey in a lemon balm or chamomile herbal tea.

Castagno (Castanea sativa): it is the honey of constancy and instills courage in changes.

Cherry (Prunus avium): it is the honey of sincerity and fairness. Strengthen the spirit and give a different perspective.

Corbezzolo (Arbutus unedo): it is the honey of strength, what is needed in difficult decisions. It is antibacterial and rich in antioxidants.

Eucalyptus (Eucalyptus spp.): It is the honey of the breath and makes thought clearer.
For sore throat: heat the juice of a lemon in a water bath, mix two tablespoons of eucalyptus honey and take it warm.
For the cough: a teaspoon of eucalyptus honey dissolved in a mint tea.

Sunflower (Helianthus annuus): it is the honey of passion and sensuality. It intoxicates the senses and opens the heart.

Lavender (Lavandula spp.): It is the honey of calm, it helps to find balance.

Almond (Prunus dulcis): it is the honey of happiness, it raises the mind and spirit.

Melo (Malus domestica): it is the honey of wisdom and good judgment. It helps to discover yourself.

Millefiori: it is the honey of communion and unity. It helps to open the mind and stimulates the desire to travel.

Loquat (Mespilus germanica): it is the honey of kindness, calms and tones.

Rhododendron (Rhododendron spp.): It is the honey of stability and harmony and dispels any fear.

On the (Hedysarum coronarium): it is the honey of action and gives courage.

Taraxacum (Taraxacum officinale): it is the honey of lightness and imagination. Drive away tensions and fears. Purify the organism.

Tiglio (Tilia spp.): It is the honey of the decision, it strengthens the will.

Timo (Thymus capitatus): it is the honey of impetus and enthusiasm, it removes the fear of emotions.
Against stomach pain: dissolve a spoonful of thyme honey or asphodel in a fennel herbal tea.

SOURCE: Il libraio

Read Full Post »

Older Posts »