Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘spezie’ Category

Miele e cannella sono due ingredienti antichissimi che, se messi insieme, formano una coppia dalle eccezionali proprietà, soprattutto se assunti con costanza.

Un poco di miele e un pizzico di cannella. Un composto dal dolce sapore può fare davvero miracoli. Se è ormai assodato che la cannella è una pianta con svariate proprietà medicinali, non tutti sanno che ha degli effetti davvero potenti se si unisce al miele. Proprio così, miele e cannella formano insieme un potente rimedio naturale, semplice ed efficace con un ampio uso terapeutico. Ma a cosa serve questo mix? Quali malattie o disturbi può aiutare a trattare?

Il miele e la cannella sono usati come conservanti naturali fin dall’antichità, dal momento che sono in grado di impedire la proliferazione di funghi e batteri, grazie all’olio essenziale di cannella e all’enzima che genera perossido di idrogeno presente nel miele.

Conosciuto da secoli nella medicina ayurvedica, se consumato quotidianamente il mix miele + cannella è utile per prevenire diverse piccole noie. Perché? Perché basta unirli per far sì che formino nuovi strabilianti composti dalle proprietà antinfiammatorie, antimicrobiche, antiossidanti e antibiotiche naturali.

I benefici della cannella

La cannella è una spezia dal potere antiossidante, antibatterico, antinfiammatorio e tanto altro. È ricca di vitamine del gruppo A e del gruppo B e di sali minerali come calcio, magnesio, potassio, rame e selenio. Ha un elevato contenuto di zuccheri ma non di grassi e contiene fibre e proteine e diversi oli essenziali. Tra questi, spicca l’eugenolo che ha caratteristiche anestetiche locali e antisettiche.

Infine, la cumarina in essa presente ha la capacità di agire da anticoagulante e quindi di rendere il sangue più fluido. Grazie ai principi attivi contenuti, la cannella favorisce la digestione, modula l’ipertensione e svolge un’azione antimicrobica, antifungina, antidiabetica e antiossidante.

E i benefici del miele

Altro elemento che non deve mai mancare nelle nostre dispense, il miele è sinonimo di rimedio naturale per eccellenza.

Considerato sin dalla notte dei tempi alla stregua di un farmaco, il miele ha proprietà antibiotiche, antinfiammatorie ed è ricco di polifenoli, antiossidanti naturali che aiutano il nostro organismo nella prevenzione di numerose malattie e nel rallentare i processi di invecchiamento.

Infine, ha un elevato contenuto di fruttosio e contiene, inoltre, glucosio, acqua, zuccheri, sali minerali, enzimi e molto altro. È facilmente assimilabile e di facile digeribilità.

Miele e cannella, 20 motivi per cui vale la pena assumerli ogni giorno insieme

miele cannella tè

1. Dolore allo stomaco

La miscela di miele e cannella è in grado di alleviare qualsiasi dolore allo stomaco, curerebbe persino le ulcere.

2. Sistema immunitario

Basta consumare la miscela regolarmente per proteggersi da virus e batteri nocivi. Anche sciolta in tisane va bene. Uno studio pubblicato sull’Asian Pacific Journal of Tropical Biomedicine ha evidenziato come questo portentoso mix riesca a contrastare anche le mutazioni dello steptococco

3. Malattie cardiache

Invece della marmellata, perché non mescolare cannella in polvere e miele per formare una pastetta deliziosa da spalmare su una fetta di pane integrale o sulle fette biscottate? Pare sia il segreto contro il colesterolo alto, in grado di ridurre il rischio di infarto e rafforzare il muscolo e il movimento ritmico del cuore.

4. Artrite

Mescolate due cucchiai di miele con un cucchiaio di polvere di cannella in un bicchiere di acqua tiepida. Questa miscela, presa regolarmente al mattino e alla sera, è in grado di trattare l’artrite cronica.

5. Colesterolo

Mescolate due cucchiai di miele e tre cucchiaini di cannella in una tazza di tè caldo normale o tè verde. Bevendo regolarmente la miscela si può ridurre il colesterolo.

6. Infezione alla cistifellea

Mescolate due cucchiai di polvere di cannella con un cucchiaino di miele per mantenere il corretto funzionamento della cistifellea.

7. Tosse e raffreddore 

Se avete difficoltà a respirare o avete tosse, mescolate un cucchiaio di miele con 1/4 di cucchiaino di cannella in polvere e consumatelo entro 3 giorni.

8. Mal di gola

Contro il bruciore alla gola, prendete un cucchiaino di miele con una spolverata di cannella e sciogliete in bocca. Ripetete l’operazione ogni tre ore fino alla scomparsa del disturbo.

9. Infertilità

E’ decisamente più legato alle credenze questo rimedio per cui nell’antica Grecia le persone erano solite consumare due cucchiai di miele prima di andare a letto per trattare l’infertilità maschile. Allo stesso modo, le donne asiatiche sostenevano che sfregare un po’ di cannella con mezzo cucchiaino di miele sulle gengive durante il giorno faceva sì che il corpo assorbisse le proprietà terapeutiche e garantisse la fertilità.

10. Infezioni della pelle

Applicate la miscela di cannella con il miele nella zona da trattare e lasciate agire per 30 minuti, quindi lavare con acqua tiepida.

11. Indigestione

Mescolare la polvere di cannella con due cucchiai di miele e consumate prima dei pasti principali.

12. Stanchezza 

Basterà unire mezzo cucchiaio di miele con mezzo cucchiaino di cannella in un bicchiere d’acqua, bere il composto nel pomeriggio o quando ci si sente particolarmente stanchi.

13. Punture di insetti

Un cucchiaino di cannella in polvere mescolato a un cucchiaio di miele e poi in due cucchiai d’acqua da applicare sulla zona interessata potrà alleviare il dolore e il prurito in pochi minuti.

14. Perdita di peso

Due cucchiai di cannella più un cucchiaino di miele in un bicchiere di acqua tiepida da bere al mattino, mezz’ora prima di colazione. La cannella accelera il metabolismo.

15. Alitosi

Lavate la bocca con un cucchiaino di miele e cannella al mattino e vedrete risultati contro l’alitosi.

16. Acne

Preparate una pasta mescolando miele e cannella in polvere da applicare sui brufoli prima di andare a letto e lavatevi il mattino seguente. Vedrete i risultati.

17. Mal di denti

Anche in questo caso, creare una pasta mescolando un cucchiaino di cannella in polvere con 5 cucchiaini di miele. Passate la miscela tre volte al giorno sui denti irritati.

18. Perdita di capelli

La miscela di un cucchiaio di miele, un cucchiaio di olio d’oliva e un cucchiaio di polvere di cannella è perfetta da passare sul cuoio capelluto e prevenire la caduta dei capelli. Lasciare agire per 15 minuti e poi lavare.

19. Longevità

Unite quattro cucchiai di miele a un cucchiaino di cannella in polvere in tre tazze di acqua, bollite e bevete mezza tazza tre o quattro volte al giorno per combattere i segni dell’invecchiamento e mantenere la pelle fresca e morbida.

20. Cancro

Consumare un cucchiaio di miele con un cucchiaio di polvere di cannella ogni mattina, aiuterebbe a prevenire e combattere il cancro allo stomaco. Inoltre è stato dimostrato come questo mix migliorerebbe la qualità della vita nei malati di tumore

Risulta chiaro che sono questi semplici consigli basati su evidenze di naturopatia e dedicati a chi abbia voglia i migliorare il proprio stato di salute in modo semplice e naturale. Ciò non toglie che per qualunque tipo di disturbo è bene sempre rivolgersi al proprio medico.

. Controindicazioni

All’uso della cannella devono essere accorti i soggetti allergici o intolleranti e i soggetti stressati o particolarmente agitati perché può fungere da stimolante del sistema nervoso, accelerare le pulsazioni cardiache e la respirazione. Il miele, invece, non va assunto da chi è diabetico.

 

FONTE: Germana Carillo (Greenme)

 

(ENGLISH VERSION)

Honey and cinnamon are two ancient ingredients that, when put together, form a pair of exceptional properties, especially if taken on a consistent basis.

A little honey and a pinch of cinnamon. A sweet-tasting compound can really do wonders. If it is now established that cinnamon is a plant with various medicinal properties, not everyone knows that it has really powerful effects when combined with honey. That’s right, honey and cinnamon together form a powerful natural remedy, simple and effective with a wide therapeutic use. But what is the use of this mix? What diseases or disorders can help treat?

Honey and cinnamon are used as natural preservatives since ancient times, since they are able to prevent the proliferation of fungi and bacteria, thanks to the essential oil of cinnamon and the enzyme that generates hydrogen peroxide in honey.

Known for centuries in Ayurvedic medicine, if consumed daily the honey + cinnamon mix is ​​useful to prevent several small problems. Why? Because it is enough to combine them to make new amazing compounds with anti-inflammatory, antimicrobial, antioxidant and natural antibiotic properties.

The benefits of cinnamon

Cinnamon is a spice with antioxidant, antibacterial, anti-inflammatory properties and much more. It is rich in vitamins of group A and group B and minerals such as calcium, magnesium, potassium, copper and selenium. It has a high sugar content but not fat and contains fibers and proteins and different essential oils. Among these, eugenol stands out, which has local anesthetic and antiseptic characteristics.

Finally, the coumarin in it has the ability to act as an anticoagulant and therefore to make the blood more fluid. Thanks to the active ingredients contained, cinnamon promotes digestion, modulates hypertension and has an antimicrobial, antifungal, antidiabetic and antioxidant action.

And the benefits of honey

Another element that must never be lacking in our pantry, honey is synonymous with the natural remedy par excellence.

Considered since the dawn of time as a drug, honey has antibiotic, anti-inflammatory properties and is rich in polyphenols, natural antioxidants that help our body to prevent numerous diseases and slow down the aging process.

Finally, it has a high fructose content and also contains glucose, water, sugars, minerals, enzymes and much more. It is easily assimilated and easy to digest.

Honey and cinnamon, 20 reasons why it is worth taking them together every day

1. Stomach pain

The mixture of honey and cinnamon is able to relieve any stomach pain, even cure ulcers.

2. Immune system

Just consume the mixture regularly to protect yourself from harmful viruses and bacteria. Also melted in tisane is fine. A study published in the Asian Pacific Journal of Tropical Biomedicine highlighted how this portentous mix manages to counteract the mutations of the steptococcus

3. Heart diseases

Instead of jam, why not mix cinnamon powder and honey to make a delicious cake to spread on a slice of wholemeal bread or on toasted bread? It seems to be the secret against high cholesterol, able to reduce the risk of heart attack and strengthen the muscle and the rhythmic movement of the heart.

4. Arthritis

Mix two tablespoons of honey with a spoonful of cinnamon powder in a glass of warm water. This mixture, taken regularly in the morning and in the evening, is able to treat chronic arthritis.

5. Cholesterol

Mix two tablespoons of honey and three teaspoons of cinnamon in a cup of normal hot tea or green tea. By regularly drinking the mixture you can reduce cholesterol.

6. Gallbladder infection

Mix two tablespoons of cinnamon powder with a teaspoon of honey to keep the gallbladder functioning properly.

7. Cough and cold

If you have difficulty breathing or coughing, mix a tablespoon of honey with 1/4 teaspoon of cinnamon powder and consume it within 3 days.

8. Sore throat

Against the burning throat, take a teaspoon of honey with a sprinkling of cinnamon and melt in your mouth. Repeat the operation every three hours until the disturbance disappears.

9. Infertility

This remedy is definitely more related to beliefs that in ancient Greece people used to consume two tablespoons of honey before going to bed to treat male infertility. Similarly, Asian women claimed that rubbing a little cinnamon with half a teaspoon of honey on their gums during the day meant that the body absorbed the therapeutic properties and guaranteed fertility.

10. Skin infections

Apply the mixture of cinnamon with honey in the area to be treated and leave for 30 minutes, then wash with warm water.

11. Indigestion

Mix cinnamon powder with two tablespoons of honey and eaten before main meals.

12. Tiredness

Just add half a tablespoon of honey with half a teaspoon of cinnamon in a glass of water, drink the mixture in the afternoon or when you feel particularly tired.

13. Insect bites

A teaspoon of cinnamon powder mixed with a tablespoon of honey and then in two tablespoons of water to be applied on the affected area can relieve the pain and itching in a few minutes.

14. Weight loss

Two tablespoons of cinnamon plus a teaspoon of honey in a glass of warm water to drink in the morning, half an hour before breakfast. Cinnamon accelerates the metabolism.

15. Halitosis

Wash your mouth with a teaspoon of honey and cinnamon in the morning and you will see results against halitosis.

16. Acne

Prepare a paste by mixing honey and cinnamon powder to apply on the pimples before going to bed and wash the next morning. You will see the results.

17. Toothache

Again, make a paste by mixing a teaspoon of cinnamon powder with 5 teaspoons of honey. Pass the mixture three times a day on irritated teeth.

18. Hair loss

The mixture of a spoonful of honey, a spoonful of olive oil and a spoonful of cinnamon powder is perfect to pass on the scalp and prevent hair loss. Leave for 15 minutes and then wash.

19. Longevity

Add four tablespoons of honey to one teaspoon of cinnamon powder in three cups of water, boil and drink half a cup three or four times a day to combat the signs of aging and keep the skin fresh and soft.

20. Cancer

Consuming a spoonful of honey with a spoonful of cinnamon powder every morning would help prevent and fight stomach cancer. It was also shown how this mix would improve the quality of life in cancer patients

It is clear that these are simple tips based on evidence of naturopathy and dedicated to those who want to improve their health in a simple and natural. This does not mean that for any kind of trouble it is always good to contact your doctor.

 Contraindications

To the use of the cinnamon must be noticed the allergic or intolerant subjects and the subjects stressed or particularly agitated because it can act as stimulant of the nervous system, to accelerate the heartbeats and the respiration. Honey, on the other hand, should not be taken by those who are diabetic.

SOURCE: Germana Carillo (Greenme)

Annunci

Read Full Post »

La curcuma è ottima per quasi ogni aspetto della nostra salute.

 

Famosa per il suo contento di curcumina, un fitochimico con proprietà antinfiammatorie, la curcuma è utile in  particolare per condizioni come il lupus, in cui il corpo può rimanere bloccato in un normale ciclo di reazione, anche dopo che l’invasore (nel caso del lupus, il Virus Epstein-Barr) non è più presente. Si noti che l’infiammazione nelle malattie croniche è dovuta alla risposta immunitaria del corpo a una presenza esterna come un virus, non, come molte fonti erroneamente dicono, a causa del corpo che si rivolta contro se stesso. A volte, però, una volta che un ciclo inizia, il corpo ha bisogno di un alleato per entrare e rompere il modello. La curcuma è l’ideale per questo lavoro, perché contiene composti steroidei naturali e molto benefici dalla curcumina così come altri aspetti della curcuma che sono fondamentali per calmare le risposte infiammatorie fuori misura ai patogeni.

Questo rende la curcuma ideale per qualsiasi cosa nel corpo che è infiammata e causa di dolore, dai nervi alle articolazioni al cervello. Parlando di infiammazione cerebrale, molte persone vanno in giro con encefalite virale misteriosa di basso grado non diagnosticata, un gonfiore del cervello su scala minuscola che non è rilevabile dai test medici, anche se i suoi sintomi sono a volte diagnosticati come encefalomielite mialgica / sindrome da stanchezza cronica ( ME / CFS). (Questo è un tag per una malattia misteriosa che è il risultato dell’infiammazione cerebrale di Epstein-Barr.) L’enchefalite non-scoperta provoca una pressione misteriosa nella testa, vertigini, mal di testa profondi, occhi sfocati che non possono essere riparati con una prescrizione di occhiali, confusione , grave ansia e panico.

La curcuma è l’ultimo antidoto. Allo stesso tempo che si occupa di infiammazione, i potenti agenti e composti della curcuma aumentano l’apporto di sangue alle aree del corpo che necessitano di una circolazione aumentata, il che rende questa spezia ideale per coloro che hanno reazioni istaminiche croniche o sangue tossico a causa di un fegato pigro o cattiva circolazione. L’alto livello di manganese della curcuma combinato con la sua curcumina lo rende ottimo per il sistema cardiovascolare: abbassa il colesterolo cattivo, aumenta il colesterolo, aiuta a inibire tumori e cisti e può prevenire praticamente qualsiasi tipo di cancro, in particolare i tumori della pelle. Inoltre, il manganese attiva la capacità della curcumina di estrarre metalli pesanti tossici dal tuo sistema.

CONDIZIONI

Se hai una qualsiasi delle seguenti condizioni, prova a introdurre la curcuma nella tua vita:

Allergie, lupus, encefalite, ansia, colesterolo alto, tumori (compresi tumori cerebrali), sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), fibromi, tutti i tipi di cancro (in particolare tumori della pelle), piccola crescita eccessiva batterica intestinale (SIBO), influenza, raffreddore, seno problemi, sindrome da stanchezza cronica (CFS), virus di Epstein-Barr (EBV) / mononucleosi, sclerosi multipla (SM), artrite reumatoide (RA), sclerosi laterale amiotrofica
(ALS), linfoma (compresi non Hodgkin), eczema, psoriasi, tossicità da metalli pesanti, polmonite batterica, borsite, sindrome del tunnel carpale, malattia celiaca, paralisi cerebrale, bronchite cronica, disturbi alimentari, ipersensibilità elettromagnetica (EHS), enfisema, endometriosi , malattie cardiache, insonnia, lipoma, affaticamento surrenale, glaucoma, malattia di Lyme, morbo di Graves, emicranie, obesità, artrite, morbo di Parkinson, parassiti, sindrome di Raynaud, disturbo affettivo stagionale (SAD), sciatica, tiroidite di Hashimoto, infezioni da lieviti, vermi

SINTOMI

Se hai uno qualsiasi dei seguenti sintomi, prova a introdurre la curcuma nella tua vita:

Eruzioni cutanee, orticaria, congestione, infiammazione del cervello, infiammazione delle articolazioni, infiammazione dei nervi, scarsa circolazione, cisti, fegato lento, calore del fegato, carenze minerali, forfora, mal di schiena, dolore al collo, dolore al ginocchio, dolore ai piedi, ipertiroidismo, infiammazione, pressione nel testa, vertigini, mal di testa profondi, occhi sfocati, confusione, panico, congestione, mal di gola, tosse, dolori muscolari, rigidità del corpo, calcificazioni, milza ingrossata, sensibilità chimica, depersonalizzazione, disorientamento, discinesia, alimentazione emotiva, eccesso di muco, congelato spalla, reazioni istaminiche, squilibri ormonali, basso acido cloridrico, sanguinamento vaginale intermittente, dolore alla mandibola, scoppi di rabbia, crampi alle gambe, cortisolo basso, sintomi della menopausa, spasmi muscolari, rigidità muscolare, dolori vaginali, dolori sinusali, ipotiroidismo, aumento di peso

SUPPORTO EMOTIVO

Per coloro che hanno difficoltà a riconoscere la propria autostima, la curcuma è l’ideale. Se scopri di minimizzare i tuoi contributi a progetti o relazioni, sei costantemente giù su di te, o hai problemi ad accettare complimenti, porta la turmerina nella tua vita per aiutarti ad apprezzare ciò che un essere umano prezioso e brillante sei, e tutti gli aspetti positivi avere da offrire.

LEZIONE SPIRITUALE

Le proprietà antinfiammatorie della curcuma sono così potenti che hanno lo scopo di darci una pausa e considerare cos’altro nella nostra vita potrebbe usare il calmare. L’infiammazione non si verifica solo a livello fisico. Possiamo anche diventare infiammati mentalmente, emotivamente e persino spiritualmente. Questo spesso assume la forma di giudizio, colpa, rabbia o insoddisfazione perpetua. Come l’infiammazione fisica, può sentirsi molto a disagio. Potrebbe essere che la ragione del tuo disagio iniziale sia passata da un pezzo, e sei bloccato in un ciclo di feedback abituale che ti fa rivivere il dolore più e più volte. La prossima volta che senti un attacco di infiammazione esistenziale, onora qualsiasi esperienza passata abbia fatto emergere questa reazione, poi prendi spunto dalla curcuma e cerca gentilmente di terminare il ciclo.

SUGGERIMENTI

  •  Se hai a che fare con problemi di congestione, tosse, mal di gola, raffreddore, influenza e / o sinusite, prova a spremere la curcuma fresca e lo zenzero insieme per fare una piccola dose di siero concentrato. Periodicamente durante il giorno, fai piccoli sorsi. Il succo agirà come espettorante e contribuirà ad accelerare il processo di guarigione.

 

  •  Dopo un allenamento o un lavoro pesante, prova a consumare la curcuma. Non importa in quale forma – come spezia sul cibo, come succo di frutta, come tè o come integratore – basta che tu ne abbia un po ‘nel tuo corpo. La curcuma può accorciare i tempi di recupero di muscoli, legamenti e articolazioni dopo l’esercizio, e agisce anche come antiinfiammatorio per eventuali lesioni minori che potresti non aver notato e che potrebbero potenzialmente trasformarsi in guai.

BEVANDA DI CURCUMA E ZENZERO

Questa bevanda infuocata e immunostimolante è una gustosa variazione del succo di curcuma e zenzero che ho menzionato sopra. Un’opzione go-to per il primo segno di un raffreddore, questi sorsi aiuteranno il tuo corpo a combattere contro tutto ciò che tenta di attaccarlo!

  • Curcuma da 4 pollici
  • 4 pollici di zenzero fresco
  • 2 arance
  • 4 spicchi d’aglio

Uno alla volta, esegui ogni ingrediente attraverso lo spremiagrumi, tenendo separati i succhi. Unire 1 cucchiaino di succo di curcuma, 1 cucchiaino di succo di zenzero, 1/4 di cucchiaino di succo d’aglio e 1/4 di tazza di succo d’arancia in un bicchierino. Mescolare per combinare e bere immediatamente.

Nota: la quantità di ingredienti necessari varierà notevolmente in base allo spremiagrumi utilizzato.

Rende da 2 a 4 porzioni

FONTE: Medical Medium

 

(ENGLISH VERSION)

Turmeric is great for just about every aspect of our well-being. Famous for containing curcumin, a phytochemical with anti-inflammatory properties, turmeric is a particular asset for conditions such as lupus, in which the body can get stuck in a habitual cycle of reaction, even after the invader (in the case of lupus, the Epstein-Barr virus) is no longer present. Note that inflammation in chronic illness is due to the body’s immune response to a foreign presence such as a virus—not, as many sources mistakenly say, due to the body turning against itself. Sometimes, though, once a cycle gets started, the body needs an ally to come in and break the pattern. Turmeric is ideal for this job, because it contains natural and very beneficial steroidal compounds from the curcumin as well as other aspects of the turmeric that are critical to calm down outsized inflammatory responses to pathogens.

This makes turmeric great for anything in the body that’s inflamed and causing pain, from nerves to joints to the brain. Speaking of brain inflammation, many people walk around with undiagnosed mystery low-grade viral encephalitis, a swelling of the brain on such a minute scale that it’s not detectable by medical testing, though its symptoms are sometimes diagnosed as myalgic encephalomyelitis/chronic fatigue syndrome (ME/CFS). (This is a tag for a mystery illness that’s the result of brain inflammation from Epstein-Barr.) Undiscovered enchephalitis results in mystery pressure in the head, dizziness, deep headaches, blurry eyes that can’t be fixed with a glasses prescription, confusion, severe anxiety, and panic.

Turmeric is the ultimate antidote. At the same time that it attends to inflammation, turmeric’s powerful agents and compounds increase blood supply to areas of the body that need enhanced circulation, which makes this an ideal spice for those who have chronic histamine reactions, or toxic blood due to a sluggish liver or poor circulation. Turmeric’s high level of manganese combined with its curcumin make it great for the cardiovascular system—it lowers bad cholesterol, raises good cholesterol, helps inhibit tumors and cysts, and can prevent virtually any type of cancer, especially skin cancers. Plus, the manganese activates curcumin’s ability to extract toxic heavy metals from your system.

CONDITIONS

If you have any of the following conditions, try bringing turmeric into your life:

Allergies, lupus, encephalitis, anxiety, high cholesterol, tumors (including brain tumors),polycystic ovarian syndrome (PCOS), fibroids, all types of cancer (especially skin cancers), small intestinal bacterial overgrowth (SIBO), influenza, colds, sinus issues, chronic fatigue syndrome (CFS), Epstein-Barr virus (EBV)/mononucleosis, multiple sclerosis (MS), rheumatoid arthritis (RA), amyotrophic lateral sclerosis
(ALS), lymphoma (including non-Hodgkin’s), eczema, psoriasis, heavy metal toxicity, bacterial pneumonia, bursitis, carpal tunnel syndrome, celiac disease, cerebral palsy, chronic bronchitis, eating disorders, electromagnetic hypersensitivity (EHS), emphysema, endometriosis, heart disease, insomnia, lipoma, adrenal fatigue, glaucoma, Lyme disease, Graves’ disease, migraines, obesity, arthritis, Parkinson’s disease, parasites, Raynaud’s syndrome, seasonal affective disorder (SAD), sciatica, Hashimoto’s thyroiditis, yeast infections, worms

SYMPTOMS

If you have any of the following symptoms, try bringing turmeric into your life:

Rashes, hives, congestion, brain inflammation, joint inflammation, nerve inflammation, poor circulation, cysts, sluggish liver, liver heat, mineral deficiencies, dandruff, back pain, neck pain, knee pain, foot pain, hyperthyroid, inflammation, pressure in the head, dizziness, deep headaches, blurry eyes, confusion, panic, congestion, sore throat, cough, body aches and pains, body stiffness, calcifications, enlarged spleen, chemical sensitivities, depersonalization, disorientation, dyskinesia, emotional eating, excess mucus, frozen shoulder, histamine reactions, hormonal imbalances, low hydrochloric acid, intermittent vaginal bleeding, jaw pain, outbursts of anger, leg cramps, low cortisol, menopause symptoms, muscle spasms, muscle stiffness, roving aches and pains, sinus pains, hypothyroid, weight gain

EMOTIONAL SUPPORT

For those who have trouble acknowledging their own self-worth, turmeric is ideal. If you find that you downplay your contributions to projects or relationships, are constantly down on yourself, or have trouble accepting compliments, bring turmeric into your life to help you appreciate just what a valuable, shining human being you are, and all the positives you have to offer.

SPIRITUAL LESSON

Turmeric’s anti-inflammatory properties are so potent that they’re meant to give us pause and consider what else in our lives could use calming. Inflammation doesn’t just occur on a physical level. We can also become inflamed mentally, emotionally, and even spiritually. This often takes the form of judgment, blame, rage, or perpetual dissatisfaction. Like physical inflammation, it can feel very uncomfortable. It could be that the reason for your initial distress is long past, and you’re stuck in a habitual feedback loop that makes you relive your pain over and over. The next time you feel a bout of existential inflammation coming on, honor whatever past experience has brought out this reaction, then take a cue from turmeric and gently try to end the cycle.

TIPS

* If you’re dealing with congestion, cough, sore throat, cold, flu, and/or sinus problems, try juicing fresh turmeric and ginger together to make a small dose of concentrated serum. Periodically throughout the day, take tiny sips. The juice will act as an expectorant and help speed up the healing process.

* After a workout or any heavy labor, try to consume turmeric. It doesn’t matter in what form—whether as a spice on food, juiced, as tea, or as a supplement—just as long as you get some into your body. Turmeric can shorten recovery time for muscles, ligaments, and joints after exercise, and it also acts as an antiinflammatory for any minor injuries you might not have noticed that have the potential to turn into trouble otherwise.

TURMERIC-GINGER SHOTS

These fiery, immune-boosting shots are a tasty variation on the turmeric-ginger serum I mentioned above. A go-to option for the first sign of a cold, these shots will help your body fight back against anything that tries to come against it!

4 inches turmeric
4 inches fresh ginger
2 oranges
4 garlic cloves

One at a time, run each ingredient through the juicer, keeping the juices separate. Combine 1 teaspoon turmeric juice, 1 teaspoon ginger juice, 1/4 teaspoon garlic juice, and 1/4 cup of orange juice in a small glass. Stir to combine and drink immediately.

Note: the amount of ingredients necessary will vary greatly based on the juicer that is used.

Makes 2 to 4 servings

 

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

L’aglio nero è altamente benefico per il sistema cardiovascolare, non lascia alito cattivo e ci sono numerosi studi scientifici che ne dimostrano effetti positivi per la salute.

Differenze tra aglio fresco e aglio nero

Chiamato aglio nero o aglio invecchiato, è essenzialmente aglio fresco fermentato e invecchiato in un processo che aumenta i benefici per la salute conferendogli una forte azione antiossidante e un ruolo potenziale nel trattamento del cancro.

Studi scientifici su cellule del sistema immunitario di 21 volontari hanno mostrato che l’aglio nero ha maggiore attività antiossidante e antitumorale rispetto all’aglio fresco.

Cos’è l’aglio nero

Con il suo sapore dolce unico e la consistenza gelatinosa, è ampiamente conosciuto in Asia per le sue proprietà curative. L’aglio nero (Allium sativum L.) è un prodotto fermentato dell’aglio prodotto trattando l’aglio fresco per una media di 10 giorni a temperature da 40 a 60 °C e alta umidità. Subisce una reazione di Maillard, che causa la formazione di diversi composti da cui scaturisce anche il colore nero.

I processi variano ampiamente tra i fornitori, con trattamenti di invecchiamento che vanno da 4 a 40 giorni. Uno studio ha rilevato che 21 giorni di trattamento a 70 gradi e il 90% di umidità relativa sono le migliori per le capacità antiossidanti dell’aglio nero.

E’ possibile acquistare spicchi di aglio nero oppure integratori di aglio nero in capsule.

Aglio Nero. Lista dei principi attivi

Durante il processo di invecchiamento e fermentazione dell’aglio nero si sviluppano nuovi composti ad azione altamente antiossidante:

  • Composti di Amadori / Heyns: si formano durante la reazione di Maillard. I composti Amadori / Heyns sono forti antiossidanti e, rispetto all’aglio fresco, l’aglio nero ha da 40 a 100 volte più di questi composti
  • 5-hydroxymethylfurfural (5-HMF): questo è un antiossidante che ha anche alcuni effetti anti-infiammatori. Rispetto all’aglio normale, l’aglio nero ha una maggiore quantità di questo componente benefico
  • Organosolfuri: solfuro di diallile, disolfuro di diallile, diallil trisolfuro e diallil tetrasolfuro
  • Piruvato: questa è una molecola antiossidante e antinfiammatoria chiave dell’aglio nero. Riduce l’ossido nitrico e la prostaglandina E2, entrambi i quali prolungano e intensificano l’infiammazione
  • S-allilcisteina
  • Tetraidro-beta-carboline
  • N-fruttosil glutammato
  • N-fruttosil arginina
  • Allixin
  • Selenio
  • N-alpha-(1-deoxy-d-fructos-1-yl)-l-arginine
  • Ossido di azoto: ha forti effetti antivirali e antitumorali
  • 2-linoleoilglicerolo: molecola anti-infiammatoria che abbassa i livelli di prostaglandina E2 e citochine, che sono promotori chiave e segnali della risposta infiammatoria.

8 Benefici scientificamente dimostrati dell’aglio nero

L’aglio nero offre enormi benefici per la salute secondo la comunità scientifica che ha condotto diversi studi che ne attestano l’efficacia.

1. L’aglio nero ha proprietà anticancro

L’aglio nero riduce le molecole di segnalazione JNK e p38MAPK, che sono pesantemente coinvolte nell’insorgenza del cancro. L’aglio nero è tossico per una varietà di cellule cancerose e può sia arrestarne la crescita che la divisione che ucciderle. Alcune di queste cellule sono: le cellule tumorali del polmone A549 , la cellula tumorale del fegato HepG2 e la cellula tumorale del seno MCF-7 [ R ]. Diversi studi sono stati condotti su cellule per analizzare le specifiche capacità anti-cancro dell’aglio nero.

  • Leucemia. In uno studio sulle cellule della leucemia umana, l’aglio nero ha fermato la crescita delle cellule tumorali. Le molecole di segnalazione vengono innescate dall’aglio nero (caspasi) per attivare la morte cellulare programmata [ R ]. La morte cellulare si verifica perché l’aglio nero aumenta il recettore della morte e i recettori del ligando Fas (è un recettore della membrana cellulare che, se attivato da specifici ligandi scatena l’apoptosi della cellula) sulle membrane delle cellule umane. Questi recettori si attaccano a varie altre molecole che causano la morte della cellula. Aumenta anche il numero di enzimi che sono vitali per la morte cellulare [ R ].L’aglio nero degrada anche un enzima chiamato poli (ADP-ribosio)-polimerasi e, a sua volta, impedisce che il DNA nelle cellule tumorali venga riparato, assicurando ulteriormente che le cellule tumorali muoiano [ R ].
  • Cancro allo stomaco. In uno studio su cellule cancerogene dello stomaco umano, l’aglio nero a concentrazioni di 10 mg / ml, 50 mg / ml e 100 mg / ml ha ucciso con successo le cellule tumorali. Questo dimostra il ruolo potenziale dell’aglio nero nella chemioterapiaR ]. Nei topi, il trattamento con aglio nero ha provocato tumori più piccoli e l’ aumento di 2 enzimi di difesa chiave (superossido dismutasi e glutatione perossidasi ) nel sangue. Questi enzimi sono molto importanti perché prevengono il danno ossidativo e rimuovono le specie reattive dell’ossigeno dannoso che causa danni ai tessuti [ R ]. Riduce inoltre il movimento, la crescita e la stabilità delle cellule tumorali riducendo l’attività enzimatica di molecole strutturali chiave denominate matrice metalloproteinasi-2 e matrice metalloproteinasi-9 [ R ].
  • Cancro al colon. Il trattamento con aglio nero ha portato alla morte delle cellule del cancro al colon. Inoltre, ha fermato il processo del ciclo cellulare di crescita, replicazione e divisione [ R ]. L’aglio nero fa ciò impedendo alle proteine di essere aiutate con i processi cellulari, come la struttura e la comunicazione. In particolare, l’aglio nero blocca un segnale (fosfatidilinositolo 3-chinasi̸proteina chinasi B) che promuove la sintesi proteica e quindi previene la sopravvivenza delle cellule tumorali [ R ]. L’aglio nero ha anche aumentato il PTEN (un soppressore del tumore), che impedisce l’accumulo di mutazioni nel DNA che potrebbero causare il cancro [ R ]. Inoltre, ha diminuito la produzione dei geni AKT e p-Akt , entrambi i quali si pensa che causino il cancro se sono sovra-attivati [ R ].

2. Aglio nero curativo per il cuore

Ha migliorato il colesterolo dei pazienti con livelli di colesterolo lievemente elevati in vari studi [ R , R ].

In uno studio umano di 12 settimane (placebo) che ha coinvolto 60 persone, 30 persone hanno ricevuto 6 g di aglio nero 2 volte al giorno prima dei pasti. Ha aumentato i livelli di colesterolo HDL (buono) rispetto al gruppo placebo alla fine dello studio. Tuttavia, non ci sono stati cambiamenti nell’LDL (colesterolo cattivo) [ R , R ].

Gli alti livelli di composti organosolfuri dell’aglio nero rilassano anche i vasi sanguigni, il che porta ad abbassare la pressione sanguigna. In uno studio di 12 settimane su 79 pazienti con ipertensione arteriosa, hanno assunto giornalmente 2 o 4 compresse di aglio nero. La loro pressione arteriosa media diminuiva significativamente di 11, 8 mm Hg  R , R ].

Ha anche diminuito significativamente i livelli di apo B nel sangue. Alti livelli di apo B sono legati alle malattie cardiache [ R , R ].

L’aglio nero riduceva anche le cellule adipose, interrompendo l’attività del fattore di trascrizione 3 T3-L1. I fattori di trascrizione creano nuove proteine per la formazione delle cellule di fatto [ R , R ].

3. E’ un forte antiossidante

L’aglio nero riduce il contenuto di allicina convertendo l’allicina, un composto instabile, in composti più stabili che si rivelano ottimi antiossidanti. La reazione di Maillard provoca una decolorazione bruna dell’aglio e genera vari composti con proprietà antiossidanti R ].

Ha ridotto i danni alla pelle UV nei topi e ridotto il danno al fegato R ].

Inoltre, il succo di aglio nero somministrato a topi insulino-deficienti ha ridotto sostanze reattive nocive (acido tiobarbiturico) che causano danni al sangue, al fegato e ai reni [ R ].

E’ 10 volte più efficace dell’aglio fresco nel suo potere antiossidante. L’aglio imita un enzima (superossido dismutasi) difendendo le cellule dal perossido di idrogeno, una specie di ossigeno reattivo che può causare danni ai tessuti [ R ].

4. Può ridurre l’ infiammazione

In uno studio sulle cellule umane, il 5-HMF, un antiossidante trovato nell’aglio nero, ha fermato l’attivazione del fattore nucleare kappa B ( NF-kB) [ R , R ].

Questo è importante, poiché questa molecola controlla il rilascio di citochine che prolungano e stimolano le cellule attivate dal TNF-a [ R , R ].

Le cellule attivate da TNF-a promuovono la risposta infiammatoria e aumentano il flusso sanguigno, il gonfiore e le cellule difensive nell’area [ R , R ].

L’aglio nero ha anche abbassato il numero di proteine che uniscono le cellule e creano coaguli di sangue. Abbassa anche il numero di cellule che causano infiammazione e danno cellulare. [ R , R ].

In uno studio su cellule che utilizzava macrofagi (cellule immunitarie), l’aglio nero diminuiva la produzione di ossido nitrico, TNF-α e prostaglandina E2 , che sono tutti i principali promotori dell’infiammazione. Lo ha fatto diminuendo vari livelli di proteine e di enzimi, in particolare di NO sintasi, TNF-α e proteina della cicloossigenasi-2 [ R , R ].

L’aglio nero ha diminuito gli effetti di coagulazione del sangue causati dall’aggregazione piastrinica sia negli studi sull’uomo che sugli animali [ R , R].

In un altro studio sui topi, i roditori hanno ricevuto 120 mg / kg di aglio nero con livelli diminuiti di citochine TNF-α e IL-6 nel sangue [ R , R ].

5. Aiutare a ridurre le allergie

Le allergie sono correlate agli anticorpi e ai mastociti di immunoglobuline E (IgE) che contribuiscono tutti a promuovere l’infiammazione a lungo termine. In particolare, una risposta allergica di tipo I viene attivata dal recettore di IgE che si trova sulla superficie esterna delle cellule immunitarie [ R , R ].

Uno studio su cellule che ha testato un trattamento con 2 mg / ml di aglio nero ha portato alla diminuzione degli enzimi infiammatori (β-esosaminidasi e TNF-α). Questo ha impedito una risposta allergica [ R , R ].

In un altro studio, 50 μg / mL di aglio nero hanno inibito le principali molecole che promuovono l’allergia (prostaglandina E2, leucotriene B4 e cicloossigenasi-2) e hanno impedito la segnalazione (fosforilazione di Syk, fosfolipasi A2 e 5-lipossigenasi) che può portare a attacco cellulare da parte delle cellule del sistema immunitario chiamate macrofagi [ R , R ].

I topi trattati con aglio nero avevano anche una ridotta risposta allergica visibile sulla loro pelle [ R , R ].

6. Riduce i danni al fegato

I ratti con danno epatico ossidativo indotto sono stati trattati con aglio nero. Il trattamento ha significativamente ridotto i marcatori di danno epatico (livelli di AST, ALT, ALP e LDH) [ R ].

Ha anche aumentato la normale attività e il metabolismo del fegato poiché l’aglio ha aumentato i livelli di una molecola chiamata CYP2E1. L’aglio nero ha anche diminuito i depositi di grasso nel fegato e ha riequilibrato i diametri delle cellule epatiche a una dimensione ottimale [ R ].

7. Può aiutare a ridurre l’ obesità

In uno studio sui ratti, ha ridotto significativamente il peso corporeo, il grasso dello stomaco e le dimensioni delle cellule adipose (adipociti). I ratti hanno sperimentato i benefici del grasso complessivamente diminuito. L’aglio nero ha anche abbassato i livelli di colesterolo di trigliceridi e LDL (cattivo) e aumentato i livelli di colesterolo HDL (buono) R ].

8. Protegge il cervello dal glutammato monosodico

Il glutammato monosodico è un esaltatore di sapidità molto usato nei dadi da brodo, patatine in busta ed altri prodotti confezionati. Studi scientifici hanno dimostrato che ha una azione neurotossica ovvero danneggia le cellule cerebrali. Nelle cellule cerebrali di ratto il glutammato ha danneggiato le cellule di Purkinje nel cervello in particolare cervelletto e ippocampo.

Il cervelletto e l’ippocampo sono parti vitali del cervello, poiché controllano la coordinazione muscolare e rendono possibile la conservazione della memoria umana. Nei ratti, studi scientifici e ricerche hanno dimostrato che l’estratto di aglio nero ha contribuito a ridurre il danno alle cellule di Purkinje causato dal glutammato monosodico.

Effetti collaterali

Non ci sono effetti collaterali noti dell’aglio nero ed è meno tossico rispetto all’aglio normale in pari quantità. Vari studi sulle cellule hanno dimostrato la natura antiossidante dell’aglio nero, ed è questa proprietà principale che si estende ulteriormente ai suoi altri benefici conseguenti. Pochi ampi studi clinici sull’uomo sono stati condotti per determinare effetti a lungo termine.

Forme di integrazione

L’aglio nero è assunto in compresse sotto forma di integratori o in forma di bulbo.

 

FONTE: Dionidream

 

(ENGLISH VERSION)

Black garlic is highly beneficial for the cardiovascular system, it does not leave bad breath and there are numerous scientific studies that show positive effects on health.

Differences between fresh garlic and black garlic

Called black garlic or aged garlic, it is essentially fermented fresh garlic and aged in a process that increases the health benefits by giving it a strong antioxidant action and a potential role in the treatment of cancer.

Scientific studies on immune system cells of 21 volunteers have shown that black garlic has more antioxidant and antitumor activity than fresh garlic.

What is black garlic

With its unique sweet taste and gelatinous consistency, it is widely known in Asia for its healing properties. Black garlic (Allium sativum L.) is a fermented product of garlic produced by treating fresh garlic for an average of 10 days at temperatures of 40 to 60 ° C and high humidity. It undergoes a Maillard reaction, which causes the formation of different compounds from which the black color also springs.

The processes vary widely among suppliers, with aging treatments ranging from 4 to 40 days. One study found that 21 days of treatment at 70 degrees and 90% relative humidity are best for the antioxidant capabilities of black garlic.

It is possible to buy cloves of black garlic or black garlic supplements in capsules.

Black Garlic. List of active ingredients

During the aging process and fermentation of black garlic new compounds with highly antioxidant action are developed:

  • Amadori / Heyns compounds: formed during the Maillard reaction. Amadori / Heyns compounds are strong antioxidants and, compared to fresh garlic, black garlic has 40 to 100 times more than these compounds
  • 5-hydroxymethylfurfural (5-HMF): this is an antioxidant that also has some anti-inflammatory effects. Compared to normal garlic, black garlic has a greater amount of this beneficial component
  • Organosulfides: diallyl sulfide, diallyl disulfide, diallyl trisulfide and diallyl tetrasulphide
    Pyruvate: this is a key antioxidant and anti-inflammatory molecule of black garlic. It reduces nitric oxide and prostaglandin E2, both of which prolong and intensify inflammation
  • S-allylcysteine
  • Tetrahydro-beta-carboline
  • N-fructosyl glutamate
  • N-fructosyl arginine
  • Allixin
  • Selenium
  • N-alpha- (1-deoxy-d-fructos-1-yl) -l-arginine
  • Nitric oxide: has strong antiviral and anticancer effects
  • 2-linoleoylglycerol: anti-inflammatory molecule that lowers the levels of prostaglandin E2 and cytokines, which are key promoters and signals of the inflammatory response.

8 Scientifically proven benefits of black garlic

Black garlic offers enormous health benefits according to the scientific community that has conducted several studies that attest to its effectiveness.

1. Black garlic has anticancer properties

Black garlic reduces the JNK and p38MAPK signaling molecules, which are heavily involved in the onset of cancer. Black garlic is toxic to a variety of cancerous cells and can both stop growth and division and kill them. Some of these cells are: the A549 lung cancer cells, the HepG2 liver tumor cell and the MCF-7 breast tumor cell [R]. Several studies have been conducted on cells to analyze the specific anti-cancer abilities of black garlic.

  • Leukemia. In a study of human leukemia cells, black garlic stopped the growth of cancer cells. Signaling molecules are triggered by black garlic (caspase) to activate programmed cell death [R]. Cell death occurs because black garlic increases the death receptor and Fas ligand receptors (it is a cell membrane receptor that, if activated by specific ligands triggers apoptosis of the cell) on the membranes of human cells. These receptors attach themselves to various other molecules that cause cell death. It also increases the number of enzymes that are vital for cell death [R]. Black garlic also degrades an enzyme called poly (ADP-ribose) -polymerase and, in turn, prevents DNA in cancer cells from being repaired, further ensuring that the cancer cells die [R].
  • Stomach cancer. In a study of human stomach cancer cells, black garlic at concentrations of 10 mg / ml, 50 mg / ml and 100 mg / ml successfully killed cancer cells. This demonstrates the potential role of black garlic in chemotherapy [R]. In mice, treatment with black garlic resulted in smaller tumors and the increase of 2 key defense enzymes (superoxide dismutase and glutathione peroxidase) in the blood. These enzymes are very important because they prevent oxidative damage and remove reactive species of harmful oxygen that causes tissue damage [R]. It also reduces the movement, growth and stability of tumor cells by reducing the enzymatic activity of key structural molecules called matrix metalloproteinase-2 and matrix metalloproteinase-9 [R].
  • Colon cancer. Treatment with black garlic led to the death of colon cancer cells. Furthermore, it stopped the cell cycle process of growth, replication and division [R]. Black garlic does this by preventing proteins from being helped by cellular processes, such as structure and communication. In particular, black garlic blocks a signal (phosphatidylinositol 3-kinase ̸protein kinase B) which promotes protein synthesis and thus prevents the survival of cancer cells [R]. Black garlic has also increased PTEN (a tumor suppressor), which prevents the accumulation of mutations in DNA that could cause cancer [R]. In addition, it decreased the production of the AKT and p-Akt genes, both of which are thought to cause cancer if they are over-activated [R].

2. Curative black garlic for the heart

It has improved cholesterol in patients with slightly elevated cholesterol levels in various studies [R, R].

In a 12-week human study (placebo) involving 60 people, 30 people received 6 g of black garlic 2 times a day before meals. He increased the levels of HDL (good) cholesterol compared to the placebo group at the end of the study. However, there were no changes in LDL (bad cholesterol) [R, R].

The high levels of organosulfide compounds of black garlic also relax the blood vessels, which leads to lower blood pressure. In a 12-week study of 79 patients with arterial hypertension, they took daily 2 or 4 tablets of black garlic. Their mean arterial pressure decreased significantly by 11, 8 mm Hg [R, R].

It also significantly decreased the levels of apo B in the blood. High levels of apo B are related to heart disease [R, R].

Black garlic also reduced adipose cells, interrupting the activity of the transcription factor 3 T3-L1. Transcription factors create new proteins for the formation of de facto cells [R, R].

3. It is a strong antioxidant

The black garlic reduces the content of allicin by converting the allicin, an unstable compound, into more stable compounds that turn out to be excellent antioxidants. The Maillard reaction causes brown discoloration of the garlic and generates various compounds with antioxidant properties [R].

He reduced UV skin damage in mice and reduced liver damage [R].

In addition, black garlic juice administered to insulin-deficient mice has reduced harmful reactive substances (thiobarbituric acid) that cause damage to blood, liver and kidney [R].

It is 10 times more effective than fresh garlic in its antioxidant power. Garlic mimics an enzyme (superoxide dismutase) defending cells from hydrogen peroxide, a kind of reactive oxygen that can cause tissue damage [R].

4. It can reduce inflammation

In a study of human cells, 5-HMF, an antioxidant found in black garlic, stopped the activation of the nuclear factor kappa B (NF-kB) [R, R].

This is important because this molecule controls the release of cytokines that prolong and stimulate TNF-a-activated cells [R, R].

Cells activated by TNF-a promote the inflammatory response and increase blood flow, swelling and defensive cells in the area [R, R].

Black garlic has also lowered the number of proteins that combine cells and create blood clots. It also lowers the number of cells that cause inflammation and cell damage. [R, R].

In a study of cells that used macrophages (immune cells), black garlic decreased the production of nitric oxide, TNF-α and prostaglandin E2, all of which are major promoters of inflammation. It did so by decreasing various levels of proteins and enzymes, in particular of NO synthase, TNF-α and cyclooxygenase-2 protein [R, R].

Black garlic has diminished the effects of blood coagulation caused by platelet aggregation in both human and animal studies [R, R].

In another mouse study, the rodents received 120 mg / kg of black garlic with decreased levels of TNF-Î ± and IL-6 cytokines in the blood [R, R].

5. Help to reduce allergies

Allergies are related to antibodies and mast cells of immunoglobulin E (IgE) that all contribute to promoting long-term inflammation. In particular, an allergic type I response is activated by the IgE receptor located on the outer surface of the immune cells [R, R].

A study of cells that tested a 2 mg / ml black garlic treatment resulted in a decrease in inflammatory enzymes (β-exosaminidase and TNF-α). This prevented an allergic response [R, R].

In another study, 50 μg / mL of black garlic inhibited the main allergy-promoting molecules (prostaglandin E2, leukotriene B4 and cyclooxygenase-2) and prevented signaling (phosphorylation of Syk, phospholipase A2 and 5-lipoxygenase) which can lead to cell attack by the cells of the immune system called macrophages [R, R].

Mice treated with black garlic also had a reduced allergic response visible on their skin [R, R].

6. Reduces liver damage

Rats with induced oxidative liver damage were treated with black garlic. Treatment significantly reduced hepatic damage markers (AST, ALT, ALP and LDH levels) [R].

He also increased normal liver activity and metabolism because garlic increased levels of a molecule called CYP2E1. Black garlic has also decreased fat deposits in the liver and has rebalanced the diameters of the liver cells to an optimal size [R].

7. It can help reduce obesity

In a rat study, he significantly reduced body weight, stomach fat, and fat cell size (adipocytes). The rats experienced the benefits of overall decreased fat. Black garlic has also lowered cholesterol levels of triglycerides and LDL (bad) and increased levels of HDL (good) cholesterol [R].

8. Protects the brain from monosodium glutamate

Monosodium glutamate is a flavor enhancer widely used in stock cubes, bag fries and other packaged products. Scientific studies have shown that it has a neurotoxic action that damages the brain cells. In rat brain cells, glutamate damaged Purkinje cells in the brain, in particular the cerebellum and the hippocampus.

The cerebellum and the hippocampus are vital parts of the brain, as they control muscle coordination and make it possible to conserve human memory. In rats, scientific studies and research have shown that black garlic extract has helped to reduce damage to Purkinje cells caused by monosodium glutamate.

Side effects

There are no known side effects of black garlic and is less toxic than normal garlic in equal quantities. Various cell studies have demonstrated the antioxidant nature of black garlic, and it is this main property that extends further to its other consequent benefits. Few large human trials have been conducted to determine long-term effects.

Forms of integration

Black garlic is taken as tablets in the form of supplements or in the form of a bulb.

SOURCE: Dionidream

Read Full Post »

Il coriandolo è un’erba fenomenale ricca di vitamine A, K, e C, minerali come ferro, calcio e magnesio e ha più antiossidanti della maggior parte di frutta e verdura.

 

Il coriandolo è un notevole disintossicante per metalli pesanti ed è in grado di rimuovere il mercurio e l’alluminio da dove viene immagazzinato nei tessuti adiposi (grassi).

 

Il coriandolo è anche in grado di rimuovere  rapidamente il mercurio dal cervello e dal sistema nervoso centrale separandolo dal tessuto grasso e spostandosi nel sangue e nella linfa dove, quando combinato con alghe blu verdi come la spirulina, può essere rimosso in modo sicuro ed efficace dal corpo .

Il coriandolo e le alghe blu verdi utilizzate insieme rappresentano una combinazione vincente e un miracolo naturale che ha dato un enorme sollievo a chi soffre di avvelenamento da mercurio e tossicità.

Il coriandolo contiene anche un composto anti-batterico chiamato dodecenale che ha la capacità di uccidere i batteri della salmonella e prevenire l’avvelenamento da salmonella.

Il coriandolo è estremamente benefico per il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson, l’artrite, il diabete, le infezioni virali e batteriche, l’epatite, la colite, i disturbi ossessivo-compulsivi, l’autismo, la sindrome di Tourette, l’infertilità e la paralisi di Bell.

Il coriandolo è anche molto utile con disturbi autoimmuni come la fibromialgia, la malattia di Addison, la sindrome di Guillain-Barré, l’IBS, la sclerosi multipla e la sindrome da stanchezza cronica.

Il coriandolo è noto per supportare lo stomaco, la milza, le ghiandole surrenali, la tiroide, il pancreas, la vescica e i polmoni. È anche molto utile per ridurre il colesterolo LDL (cattivo) e aumentare il colesterolo HDL (buono).

Il coriandolo viene spesso spremuto con il sedano e le mele per una bevanda medicinale e curativa.

Il coriandolo di spremitura è uno dei modi più efficaci per ottenere almeno un mazzo o più di coriandolo per il tuo corpo al giorno.

Il coriandolo può anche essere aggiunto a frullati, salse, insalate, guacamole, zuppe, pesto, pomodori, fagioli e piatti vegetariani. Se il sapore verde del coriandolo non ti piace, eppure vuoi comunque ricevere i suoi benefici per la salute, considera l’uso di tintura di coriandolo o di olio essenziale che può essere trovato online o presso il tuo negozio di alimenti naturali.

FONTE: Medical Medium

 

(ENGLISH VERSION)

Cilantro is a phenomenal herb that is packed with vitamins A, K, & C, minerals such as iron, calcium, and magnesium, and has more antioxidants than most fruits or vegetables. Cilantro is a remarkable heavy-metal detoxifier and is able to remove mercury and aluminum from where it is stored in the adipose (fat) tissues. 

Cilantro is also able to mobilize mercury rapidly from the brain and central nervous system by separating it from the fat tissue and moving into the blood & lymph where when combined with a blue green algae such as spirulina it can be removed safely and effectively from the body. Cilantro & blue green algae used together is a winning combination and a natural miracle that has given tremendous relief to those suffering from mercury poisoning & toxicity. 

Cilantro also contains an anti-bacterial compound called dodecenal which has the ability to kill salmonella bacteria and prevent salmonella poisoning. Cilantro is highly beneficial for Alzheimer’s disease, Parkinson’s disease, Arthritis, Diabetes, Viral and Bacterial Infections, Hepatitis, Colitis, Obsessive-Compulsive Disorders, Autism, Tourette Syndrome, Infertility, and Bell’s Palsy. Cilantro is also very helpful with autoimmune disorders such as Fibromyalgia, Addison’s Disease, Guillain-Barre syndrome, IBS, Multiple Sclerosis, and Chronic Fatigue Syndrome. 

Cilantro is known to support the stomach, spleen, adrenals, thyroid, pancreas, bladder, and lungs. It is also highly beneficial in reducing LDL (bad) cholesterol and raising HDL (good) cholesterol. Cilantro is often juiced with celery and apples for a medicinal and healing drink. Juicing cilantro is one of the most effective ways to get at least one bunch or more of cilantro in you a day. 

Cilantro can also be added to smoothies, salsas, salads, guacamole, soups, pesto, tomatoes, beans, and veggie dishes. If the green flavor of cilantro does not appeal to you, yet you still want to receive its health benefits, consider using cilantro tincture or extract which can be found online or at your local health food store.

 

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

Il rosmarino ha avuto la reputazione di miracoli per migliaia di anni. È stato usato come antisettico, antidepressivo, analgesico, antivirale, antinfiammatorio, disinfettante, afrodisiaco ed espettorante.

 

Il rosmarino ha guadagnato elogi per alleviare le condizioni relative al sistema nervoso, potenziare il sistema immunitario, combattere le infezioni batteriche e virali, aiutare i disturbi respiratori, rafforzare la digestione e migliorare la circolazione.

Il rosmarino contiene sia acido caffeico che acido rosmarinico che agiscono come un potente antinfiammatorio che lo rende ideale per chi soffre di disturbi autoimmuni come l’artrite reumatoide, la sindrome da stanchezza cronica e la fibromialgia. Contiene anche proprietà e oli volatili che funzionano in modo simile agli antistaminici e lo rendono molto utile per il trattamento di condizioni come l’asma e l’emicrania cronica.

Le proprietà diuretiche del rosmarino sono note per aiutare ad alleviare la gotta, l’edema e i calcoli renali.

Il rosmarino ha la capacità di stimolare la memoria, migliorare la concentrazione e aiutare a superare l’affaticamento mentale aumentando il flusso di sangue alla testa e al cervello. È anche noto per alleviare la depressione e la tristezza e può ridurre l’ansia causata dallo stress.

L’olio di rosmarino viene spesso aggiunto ai prodotti per la cura della pelle e dei capelli grazie alla sua capacità di detergere e nutrire il cuoio capelluto e di guarire e riparare la pelle.

L’olio essenziale di rosmarino può essere utilizzato anche attraverso un vaporizzatore a vapore per disinfettare l’aria nella vostra casa e / o ufficio, che è particolarmente utile durante la stagione fredda e influenza.

Il rosmarino fresco o essiccato può essere assunto anche come tisana, integratore o semplicemente aggiunto a guacamole fresche, insalate, zuppe o ai pasti cucinati in casa. È un’erba potente ed efficace che può fornire una miriade di benefici per la salute.

 

FONTE: Medical Medium

 

(ENGLISH VERSION)

Rosemary has had the reputation for miracles for thousands of years. It has been used as an antiseptic, antidepressant, analgesic, antiviral, anti-inflammatory, disinfectant, aphrodisiac, and expectorant. Rosemary has earned praise for alleviating nerve-related conditions, boosting the immune system, fighting off bacterial and viral infections, aiding respiratory ailments, strengthening digestion and improving circulation.

Rosemary contains both caffeic acid and rosmarinic acid which act as a powerful anti-inflammatory making it ideal for those who suffer with auto-immune disorders such as rheumatoid arthritis, chronic fatigue syndrome, and fibromyalgia. It also contains properties and volatile oils that work similarly to anti-histamines and make it very useful to treat conditions such as asthma and chronic migraines.

Rosemary’s diuretic properties have been known to help relieve gout, edema, and kidney stones. Rosemary has the ability to stimulate memory, improve concentration, and help overcome mental fatigue by increasing the blood flow to the head and brain. It is also known to alleviate depression and sadness and can decrease anxiety brought on by stress. Rosemary oil is often added to hair and skin care products due to its ability to cleanse and nourish the scalp and heal and repair the skin.

Essential oil of rosemary can also be used through a steam vaporizer to disinfect the air in your home &/or office which is especially beneficial during cold and flu season. Fresh or dried rosemary can also be taken as a tea, supplement, or simply added to fresh guacamole, salads, soups, or any of your home cooked meals. It is a potent and effective herb that can provide a myriad of health benefits.

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

Il pepe di Caienna è una fantastica spezia medicinale e terapeutica che può fornire sollievo dal dolore di emicranie, nausea, mal di gola, infezioni del seno, bruciore di stomaco, emorroidi, mal di stomaco, mal di denti e dolore ai nervi, alle articolazioni e ai muscoli.

 

Il pepe di Caienna è ricco di vitamina C e beta carotene, che lo rendono un ottimo rimedio per raffreddore, influenza, bronchite e qualsiasi condizione virale.

Ha anche la straordinaria capacità di aumentare la circolazione e aumentare le capacità cardiovascolari e allo stesso tempo di regolare la pressione sanguigna, rendendolo una scelta ideale per il mantenimento della salute del cuore.

 

Il pepe di Caienna aiuta anche il corpo a creare acido cloridrico nello stomaco e quando assunto con i pasti, può effettivamente aiutare a ricostruire il tessuto dello stomaco e stimolare il movimento peristaltico degli intestini che è essenziale per una corretta digestione e assimilazione.

Il pepe di Caienna ha la capacità di distruggere vermi e parassiti nell’intestino e di proteggere dalla dissenteria rendendola una risorsa vitale quando si viaggia all’estero.

 

Il pepe di Caienna è un ottimo stimolatore metabolico, che aumenta la capacità del corpo di bruciare quantità eccessive di grassi ed è un potente antinfiammatorio che aiuta a ridurre il gonfiore e il gonfiore.

Può anche aiutare ad alleviare la depressione e risollevare lo spirito. La crema di Caienna fornisce sollievo dal dolore per la neuropatia che è più comunemente sperimentata da coloro che hanno avuto l’herpes zoster, l’artrite, il diabete, la fibromialgia o la chirurgia.

La crema di Caienna è eccellente anche per la psoriasi e altre condizioni di pelle pruriginosa.

Usato come spezia per aggiungere gusto e sapore al tuo cibo, preso in forma di capsule come integratore o applicato come crema topica, il pepe di Caienna ha una miriade di usi e benefici che lo rendono una scelta eccellente per i rimedi domestici e la prevenzione.

FONTE: Medical Medium

 

(ENGLISH VERSION)

Cayenne pepper is a fantastic medicinal and therapeutic spice that can provide pain relief from ailments such as migraines, nausea, sore throats, sinus infections, heartburn, hemorrhoids, stomachaches, toothaches, and nerve, joint and muscle pain. Cayenne is high in vitamin C & beta carotene making it an excellent remedy for colds, flu, bronchitis, and any viral conditions.

It also has the amazing ability to boost circulation and increase cardiovascular ability while at the same time regulating blood pressure making it a great choice for maintaining heart health. Cayenne also helps the body to create hydrochloric acid in the stomach and when taken with meals, it can actually help to rebuild stomach tissue and stimulate the peristaltic motion of the intestines which is essential for proper digestion and assimilation.

Cayenne has the ability to destroy worms and parasites in the gut as well as protect against dysentery making it a vital resource when traveling abroad. Cayenne is a great metabolic-booster, aiding the body’s ability to burn excess amounts of fats and it is a powerful anti-inflammatory to help decrease bloating and swelling.

It is can also help to alleviate depression and uplift the spirit. Cayenne cream provides pain relief for neuropathy which is most commonly experienced by those who have had shingles, arthritis, diabetes, fibromyalgia, or surgery. Cayenne cream is also excellent for psoriasis and other itchy skin conditions.

Used as a spice to add zest and flavor to your food, taken in capsule form as a supplement, or applied as a topical cream, Cayenne has a myriad of uses and benefits that make it a top choice for home remedies and prevention.

 

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

L’aneto è un’erba antica che contiene composti medicinali tra cui flavoniodi e monoterpeni.

 

Questi composti rendono l’aneto una grande erba antiossidante e chemoprotettiva che è altamente benefica per infezioni virali, batteriche, di lievito e micotiche, parassiti, sollievo dal dolore, disturbi del sonno, prevenzione del cancro e disturbi respiratori.

 

L’aneto viene anche regolarmente usato come aiuto digestivo e può aiutare a

  • ridurre l’alito cattivo,
  • il reflusso acido,
  • la flatulenza,
  • l’indigestione e
  • la diarrea.

L’aneto è anche noto per essere un rimedio per il trattamento di insonnia, mal di testa e singhiozzo.

L’aneto è una grande fonte di calcio, magnesio e ferro che lo rende buono per ossa, sangue e organi.

L’aneto contiene un olio essenziale chiamato eugenolo che è stato utilizzato terapeuticamente come anestetico locale e antisettico. Nei tempi antichi, l’erba di aneto veniva spesso schiacciata e applicata alle ferite per disinfettare e accelerare i tempi di guarigione. L’eugenolo è stato anche usato per ridurre i livelli di zucchero nel sangue nei diabetici.

I semi di aneto sono anche molto utili e hanno proprietà sedative, anti-spasmodiche e digestive. Masticare alcuni semi può rinfrescare l’alito e facilitare la digestione dopo un pasto pesante.

L’acqua e il tè di aneto possono essere preparati mettendo l’aneto fresco in acqua bollente, lasciando in infusione per almeno 5 minuti, filtrando e sorseggiando per tutto il giorno.

L’aneto è un’erba molto curativa e aromatica che può aromatizzare una varietà di cibi tra cui insalate, guacamole, patate e zuppe.

Aggiungerlo regolarmente alla tua dieta andrà a beneficio sia per la tua mente che per il tuo corpo.

 

(ENGLISH VERSION)

Dill is an ancient herb that contains medicinal compounds including flavoniods and monoterpenes. These compounds make dill a great antioxidant and chemprotective herb that is highly beneficial for viral, bacterial, yeast, and fungal infections, parasites, pain relief, sleep disorders, cancer prevention, and respiratory disorders. 

Dill is also regularly used as a digestive aid and can help reduce bad breath, acid reflux, flatulence, indigestion, and diarrhea. Dill has also been known to be a remedy for treating insomnia, headaches, and hiccups. Dill is a great source of calcium, magnesium, and iron which makes it good for the bones, blood, and organs. 

Dill contains an essential oil called Eugenol which has been therapeutically used as a local anesthetic and antiseptic. In ancient times, dill weed was often crushed and applied to wounds to disinfect and speed up healing time. Eugenol has also been used to reduce blood sugar levels in diabetics. Dill seeds are also very beneficial and have sedative, anti-spasmodic, and digestive properties. Chewing on a few seeds can freshen the breath and ease digestion after a heavy meal. 

Dill water/tea can be made by placing fresh dill into boiling water, steep for at least 5 minutes, strain, and sip throughout the day. Dill is a very healing and aromatic herb that can brighten up a variety of foods including salads, guacamole, potatoes, and soup. Regularly including it in your diet will benefit both your mind and body.

 

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

Older Posts »