Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘stile di vita’ Category

Nei momenti difficili, quando lo stress e le preoccupazioni per il futuro prendono il sopravvento, possiamo fare delle piccole cose che migliorano il nostro tono dell’umore e regalano benessere: eccole.

 

Otium: è una parola latina, tradotta nell’italiano “ozio”, “oziare”, popolarmente detto anche “dolce far niente”. Si tratta di una parola che non si usa più, perché indica un’attività che non trova più spazio nella nostra vita. Il far niente è diventato amaro e lo vediamo bene in questi giorni di sosta forzata: ci si sente strani, spaesati. Non essere attivi e impegnati ci fa sentire inutili e impotenti. Tanto che, quando si ha del tempo per “fare niente”, molti vanno in crisi: è come se il nostro sistema nervoso non ne fosse più capace, o non lo sia mai stato, perché è cresciuto abituato a usare il tempo in modo finalizzato.

In realtà, l’ozio è un bisogno della nostra psiche. Non coincide con l’avere un hobby, non è ingannare la noia o riempire un vuoto. Oziare significa sprofondare dolcemente nell’assenza di impegno, di scopi, di fretta, di forme definite di azione. Più che “far niente”, dovremmo chiamarlo: “fare IL niente”, cioè sostare in una sorta di vuoto mentale, liberi di vagare e spaziare. Questo “non fare” è utilissimo al mantenimento della salute psicofisica. Innanzitutto è un fattore riequilibrante: l’uscita dall’azione finalizzata “resetta” il sistema nervoso, è una pausa utile alla messa a fuoco di eventuali eccessi o carenze. Al contempo, riducendo di molto il consumo energetico, facilita i processi di rigenerazione sia a livello fisico che mentale e rende fruttuosa la ripartenza.

Il potere della contemplazione

Quando si vive il “far niente” non come conflitto o colpa, ma come vero piacere contemplativo, questo diventa un momento nel quale la nostra energia profonda riesce a liberarsi. Sospese tutte le attività finalizzate, incontriamo il piacere del sentirsi esistere, o semplicemente del sentirsi: un’esperienza fondamentale, che apre le porte ad altri grandi benefici. Il momentaneo “stallo” psicofisico, vissuto con dolcezza, può condurci a ragionamenti inediti (intuizioni, rielaborazioni, idee), determinanti per rinnovare la nostra personalità e per il dinamismo psichico. Non va dimenticato poi che l’ozio riduce enormemente il nervosismo. Proprio perché la persona esce da ogni impegno, non ha più bisogno di manifestare insofferenza o irritabilità e può affrontare tutto in modo piano e sereno. Anche i momenti difficili.

Assapora il tempo vuoto

Ci sono centinaia di manuali fatti apposta per sapere cosa farne. Invece, per ritrovare il dolce far niente non esistono guide. Non chiederti: “Cosa farò?” ma arrivaci senza programmi. Il dolce ozio accade, non può essere calcolato. Non chiederti, nel mezzo di un momento vuoto, che cosa si sarebbe potuto fare e non è stato fatto. Gusta quei momenti proprio come se fossero una vera attività, piacevole per giunta. La mente deve imparare a collegare il “tempo inutile” al piacere, alla rigenerazione.

Sei piccoli trucchi per placare la mente

  1. Dedicati a piccole cose futili come girovagare per casa o curiosare.
  2. Fai una chiacchierata rilassata, senza alcun impegno.
  3. Ascolta i rumori dell’ambiente, guarda gli altri che fanno cose.
  4. Chiudi gli occhi, immagina un panorama rilassante a tuo gusto e perditi nella sua contepmplazione
  5. Osserva un animale a tua scelta (vanno bene a che gli insetti…) che fanno la loro vita.
  6. Fai un bagno per puro relax.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

In difficult times, when stress and worries about the future take over, we can do little things that improve our mood and give well-being: here they are.

Otium: is a Latin word, translated into Italian “idleness”, “idle”, popularly also called “dolce far niente”. It is a word that is no longer used, because it indicates an activity that no longer finds space in our life. Doing nothing has become bitter and we see it well in these days of forced parking: it feels strange, disoriented. Not being active and engaged makes us feel useless and helpless. So much so that, when you have time to “do nothing”, many go into crisis: it is as if our nervous system is no longer capable of it, or has never been, because it has grown accustomed to using time in a targeted way .

In fact, idleness is a need of our psyche. It does not coincide with having a hobby, it is not deceiving boredom or filling a void. Lazing means sinking gently into the absence of commitment, goals, haste, defined forms of action. More than “doing nothing”, we should call it: “doing THE nothing”, that is, staying in a sort of mental void, free to wander and wander. This “do not do” is very useful for maintaining mental and physical health. First of all, it is a balancing factor: the exit from the action aimed at “resetting” the nervous system is a useful pause to focus on any excesses or deficiencies. At the same time, by greatly reducing energy consumption, it facilitates the regeneration processes both physically and mentally and makes restarting fruitful.

The power of contemplation

When you experience “doing nothing” not as conflict or guilt, but as true contemplative pleasure, this becomes a moment in which our deep energy manages to free itself. Once all the finalized activities have been suspended, we meet the pleasure of feeling oneself exist, or simply of feeling oneself: a fundamental experience, which opens the doors to other great benefits. The momentary psychophysical “stalemate”, lived with sweetness, can lead us to unpublished reasoning (intuitions, reworkings, ideas), decisive for renewing our personality and for psychic dynamism. It should not be forgotten that idleness greatly reduces nervousness. Precisely because the person comes out of any commitment, he no longer needs to show impatience or irritability and can face everything in a calm and peaceful way. Even difficult times.

Enjoy the empty time

There are hundreds of manuals specially made to know what to do with them. Instead, there are no guides to find the dolce far niente. Don’t ask yourself, “What will I do?” but get there without plans. Sweet idleness occurs, it cannot be calculated. Do not ask yourself, in the middle of an empty moment, what could have been done and has not been done. Enjoy those moments just as if they were a real activity, pleasant in addition. The mind must learn to link “useless time” to pleasure, to regeneration.

Six small tricks to calm the mind

  1. Dedicate yourself to trivial little things like wandering around the house or snooping around.
  2. Have a relaxed chat, without any commitment.
  3. Listen to the sounds of the environment, watch others doing things.
  4. Close your eyes, imagine a relaxing panorama to your taste and lose yourself in its counting
  5. Observe an animal of your choice (it’s okay for insects …) to make their life.
  6. Take a bath for pure relaxation.

 

SOURCE: Riza

Read Full Post »

Molte persone a volte si sentono bloccate, insoddisfatte, rotte, sfinite, infelici e riluttanti. La maggior parte di noi non è all’altezza del proprio potenziale e attualmente è ben lungi dall’essere la migliore versione di se stessa.

 

Tuttavia, possiamo tutti sentire, essere e vivere meglio, ma dobbiamo conoscere il modo di attrarlo. Dobbiamo sapere come abbinare la vibrazione di ciò che desideriamo attrarre.

Karson McGinley, insegnante di yoga e life coach, spiega:

“Una vibrazione è uno stato dell’essere, l’atmosfera o la qualità energetica di una persona, un luogo, un pensiero o una cosa. Gran parte della lettura di “vibrazioni” è intuitiva: puoi dire l’energia di una persona quando entrano in una stanza, per esempio. Mentre alcune persone ti avvicinano, altri ti fanno desiderare di mantenere le distanze.

Vedi una notizia deprimente e violenta, senti una sensazione pesante nel tuo intestino. Vedete un cucciolo che stringe a sé un bambino e improvvisamente avete speranza per tutta l’umanità. “

Tutto nell’universo è fatto di pura energia, che è costantemente in movimento, oscillante e vibrante a velocità diverse. Gli umani sono anche solo energia che si muove a una frequenza vibrazionale.

Secondo la Legge di Attrazione, ciò che dai nel mondo è ciò che ottieni in cambio. Ciò significa che sei responsabile della tua vita e la tua capacità di dirigere i tuoi sentimenti e pensieri può manifestare un cambiamento. Pertanto, è estremamente importante essere consapevoli della propria vibrazione e aumentarne i livelli.

Il Dr. Wayne Dyer, nel suo libro “Il potere dell’intenzione”, scrive:

“Ciò che potresti non riuscire a vedere dentro è il risultato di come scegli di elaborare tutto e tutti nel tuo mondo. Proiettate sul mondo ciò che vedete dentro e non proiettate nel mondo ciò che non vedete dentro. Se sapessi di essere un’espressione dello spirito universale dell’intenzione, è quello che vedresti.

Aumenteresti il ​​tuo livello di energia oltre ogni possibilità di ingombri alla tua connessione al potere dell’intenzione. È solo la discordia che agisce nei tuoi sentimenti che ti priverà di ogni cosa buona che la vita ti riserva! Se capisci questa semplice osservazione, limiterai le interferenze all’intenzione”.

Puoi aumentare le vibrazioni in alcuni modi semplici, come

  • respirare profondamente,
  • essere fisicamente attivi,
  • trascorrere del tempo nella natura,
  • trascorrere del tempo con le persone gentili che ami e
  • fare le cose che ami.

Ecco 15 modi per aumentare praticamente le vibrazioni positive nella tua casa e quindi aumentare la tua salute e felicità:

1. Declutter (sgomberare da cose vecchie)

La tua casa diventerà un nuovo posto quando la ripulirai degli oggetti che non ti servono e no ti piacciono. Butta via tutte le cose inutili, i vestiti che non indossi più, i vecchi oggetti duplicati e lascia spazio a cose nuove ed energia fresca.

2. Piante e fiori freschi

La natura è calmante e rigenerante, quindi vivendola al chiuso, sotto forma di fiori e piante, aumenterà le tue vibrazioni positive.

Per migliorare il tuo benessere e aumentare l’energia positiva, gli esperti raccomandano di coltivare piante come aloe vera, rosmarino, cactus, bambù, gelsomino, lavanda, rose in miniatura, menta, crisantemi e orchidee.

3. Medita

La meditazione è il modo più efficace per

  • aumentare le vibrazioni,
  • aumentare la salute e
  • migliorare la concentrazione, la consapevolezza e l’accettazione di sé.

4. Brucia le erbe e incenso

Incensare, o la pratica di bruciare erbe, sono state utilizzate per millenni come un modo per purificare l’aria e distruggere virus e batteri. Il profumo curativo delle erbe migliorerà il tuo umore e migliorerà l’atmosfera. Puoi scegliere tra menta piperita, lavanda, rosmarino, salvia, timo, incenso o patchouli.

5. Aria fresca

Per sentirti più energico, più felice e dormire meglio, devi rinfrescare l’aria nella stanza. Apri le finestre e fai entrare la nuova aria, purificando la cattiva energia.

6. Colori

I colori nelle nostre case rivelano molto di noi, quindi scegli i colori che ti fanno sentire a tuo agio. I colori ci influenzano in vari modi:

  • il rosso aumenta i livelli di energia,
  • il giallo è edificante,
  • il blu rilassa e calma,
  • il verde favorisce il comfort e la calma,
  • l’arancione promuove l’eccitazione e
  • il viola è legato alla creatività e al lusso.

7. Musica

La musica è una delle arti lenitive e curative più potenti. Ascoltare la musica altera le vibrazioni e gli studi hanno dimostrato che potrebbe alleviare il dolore, favorire il sonno, combattere la fatica e migliorare la funzione del sistema immunitario e del cuore.

Per migliorare il tuo umore, sarebbe meglio scegliere soul, opera, musica classica, jazz o folk.

8. Cristalli

Sin dai tempi antichi, le persone usavano i cristalli per la guarigione e la positività.

  • La giada veniva usata come medicina in Cina,
  • l’ametista veniva indossata come amuleto in Grecia e
  • i Sumeri preparavano pozioni magiche con il quarzo.

Ai cristalli sono stati attribuiti numerosi vantaggi, quindi le scelte più popolari da aggiungere alla tua casa includono ematite, turchese, avventurina, citrino, corniola, quarzo e celestite.

9. Oli essenziali diffusi

Il piacevole odore di oli essenziali riempirà la casa di pace e armonia, mentre le potenti proprietà antimicrobiche elimineranno virus e batteri presenti nell’aria.

Prova a diffondere rosmarino, lavanda, salvia, basilico, eucalipto, rosa, cipresso, incenso, ginepro, mirra, menta piperita, legno di sandalo e cannella.

Usa 10-40 gocce degli oli essenziali scelti e mescolali con un cucchiaio di alcool e sei cucchiai di acqua filtrata in un flacone spray.

10. Rimuovere le tossine

Sostituisci tutti i prodotti carichi di sostanze chimiche nella tua casa con sostituti naturali, per sbarazzarti di tutte le tossine che mettono seriamente in pericolo la tua salute.

11. Crea uno spazio per il relax

Scegli un posto, un angolo, una scrivania in casa che sarà il tuo posto sicuro, per lo yoga, la lettura, la meditazione, qualunque cosa rivitalizzi il tuo spirito e trascorri lì almeno 10 minuti al giorno.

12. Lampade al sale dell’Himalaya

Le lampade al sale dell’Himalaya purificano l’aria e rimuovono polvere, polline, fumo e altre impurità. Inoltre, migliorano anche il sonno e l’umore.

13. Candele

Il bagliore giallo intenso delle candele è perfetto per la meditazione e ha un effetto ipnotico e calmante. Accendi candele colorate e profumate per aumentare le vibrazioni positive nella tua casa.

14. Ricordi

Prima di lasciare un oggetto in un cassetto o su uno scaffale, chiediti se porta ricordi buoni o cattivi. Riempi la casa di cose che ti ricordano solo i bei tempi.

15. Ridurre l’elettronica

Quando la TV è accesa, influisce sull’atmosfera nella stanza, a seconda di ciò che sta andando in onda. Pertanto, limita il tempo che passi davanti alla TV e scegli attentamente ciò che guardi.

 

FONTE:
www.mindbodygreen.com
chopra.com
www.lifepositive.com

 

FONTE: Healthyfoodhouse

 

(ENGLISH VERSION)

Many people occasionally feel stuck, dissatisfied, broken, exhausted, unhappy, and unwilling. Most of us do not live up to their potential and are currently far from being the best versions of themselves.

Yet, we can all feel, be, and live better, but we need to know the way to attract it. We need to know how to match the vibration of what we wish to attract.

Karson McGinley, a yoga teacher, and life coach, explains:

“A vibration is a state of being, the atmosphere, or the energetic quality of a person, place, thought, or thing. Much of reading “vibes” is intuitive—you can tell a person’s energy when they walk into a room, for example. While some people draw you closer, others make you want to keep your distance.

You see a depressing and violent news story, you get a heavy feeling in your gut. You witness a puppy cuddling with an infant, and you suddenly have hope for all mankind.”

Everything in the universe is made of pure energy, that is constantly moving, oscillating and vibrating at different speeds. Humans are just energy moving at a vibrational frequency as well.

According to the Law of Attraction, what you give into the world is what you get back in return. This means that you are responsible for your life, and your ability to direct your feelings and thoughts can manifest change. Therefore, it is highly important to be aware of your vibration and raise its levels.

Dr. Wayne Dyer, in his book ‘The Power of Intention’, writes:

“What you may fail to see inside is a result of how you choose to process everything and everyone in your world. You project onto the world what you see inside, and you fail to project into the world what you fail to see inside. If you knew that you were an expression of the universal spirit of intention, that’s what you’d see.

You’d raise your energy level beyond any possibility of encumbrances to your connection to the power of intention. It is only discord acting within your own feelings that will ever deprive you of every good thing that life holds for you! If you understand this simple observation, you’ll curb interferences to intention.”

You can raise the vibrations in some simple ways, like breathing deeply, being physically active, spending time in nature, with kind people you love, and doing things you love.

Here are 15 ways to practically raise the positive vibrations in your home and thus boost your health and happiness:

1. Declutter

Your home will become a new place when you declutter it. Throw away all unnecessary things, clothes you no longer wear, old, duplicate items, and leave space for new things and fresh energy.

2. Plants and Fresh Flowers

Nature is calming and rejuvenating, so experiencing it indoors, in the form of flowers and plants, will raise your positive vibrations.

To improve your well-being and boost positive energy, experts recommend growing plants like aloe vera, rosemary, cactus, bamboo, jasmine, lavender, miniature roses, mint, chrysanthemums, and orchids.

3. Meditate

Meditation is the most efficient way to raise vibrations, boost health, and improve concentration, awareness, and self-acceptance.

4. Burn Herbs

Smudging, or the practice of burning herbs, has been used for millennia as a way to cleanse the air and destroy viruses and bacteria. The healing scent of the herbs will boost your mood, and improve the atmosphere. You can choose between peppermint, lavender, rosemary, sage, thyme, frankincense or patchouli.

5. Fresh Air

To feel more energized, happier, and sleep better, you need to refresh the air in the room. Open the windows and let the new air in, cleansing the bad energy.

6. Colors

The colors in our homes reveal a lot about us, so choose colors that you feel comfortable looking at. Colors affect us in various ways: red boosts energy levels, yellow is uplifting, blue relaxes and calms, green promotes comfort and calm, orange promotes excitement, and purple is linked to creativity and luxury.

7. Music

Music is one of the most powerful soothing and healing arts. Listening to music alters the vibes, and studies have shown that it might alleviate pain, promote sleep, fight fatigue, and improve the function of the immune system and the heart.

To boost your mood, it would be best to choose soul, opera, classical, jazz, or folk music.

8. Crystals

Since ancient times, people used crystals for healing and positivity. Jade was used as a medicine in China, amethyst was worn as amulets in Greece, and the Sumerians made magic potions from quartz.

Crystals have been attributed numerous benefits, so the most popular choices to add to your home include bloodstone, turquoise, aventurine, citrine, carnelian, quartz, and celestite.

9. Diffuse Essential Oils

The pleasant smell of essential oils will fill the home with peace and harmony, while the potent antimicrobial properties will eliminate airborne viruses and bacteria.

Try diffusing rosemary, lavender, sage, basil, eucalyptus, rose, cypress, frankincense, juniper, myrrh, peppermint, sandalwood, and cinnamon. Use 10-40 drops of the chosen essential oils, and mix them with a tablespoon of vodka, and six tablespoons of filtered water in a spray bottle.

10. Remove Toxins

Replace all chemical-laden products in your house with natural substitutes, to get rid of all the toxins that seriously endanger your health.

11. Create a Space for Relaxation

Pick a place, a corner, a desk in the home that will be your safe place, for yoga, reading, meditation, whatever revitalizes your spirit, and spend at least 10 minutes a day there.

12. Himalayan Salt Lamps

Himalayan salt lamps purify the air and remove dust, pollen, smoke, and other impurities. Moreover, they also improve sleep and mood.

13. Candles

The deep yellow glow of candles is perfect for meditation, and it has a hypnotic and calming effect. Light colorful and scented candles to increase the positive vibrations in your house.

14. Memories

Before you leave an item in a drawer or on a shelf, ask yourself if it brings good or bad memories. Fill the home with things that remind you of good times only.

15. Cut Down on Electronics

When the TV is turned on, it affects the atmosphere in the room, depending on what is playing. Therefore, limit the time you spend in front of the TV and carefully choose what you watch.

Sources:
www.mindbodygreen.com
chopra.com
www.lifepositive.com

 

SOURCE: Healthyfoodhouse

Read Full Post »

Non esistono diete miracolose contro le infezioni virali. Sicuramente però seguire uno stile di vita alimentare corretto aiuta a facilitare il processo di guarigione e in tempi come questi, di smart working e mobilità ridotta tra le mura di casa, a evitare di mettere su chili di troppo.

 

Suggerimenti utili per una sana alimentazione durante l’isolamento sociale arrivano dalla Società italiana di nutrizione umana. Eccoli.

1. Per evitare un aumento di peso, porta in tavola solo quello che hai deciso di mangiare, serviti una porzione “giusta” di ogni portata e non aggiungere altro, riduci il consumo di bevande zuccherate e di altri prodotti ricchi di zuccheri, evita l’abuso di sale e di condimenti ricchi di grassi.

2. Soprattutto consuma almeno 5 porzioni al giorno di frutta e verdura, fonti di minerali e vitamine (particolarmente vit. C e vit. A) utili a rafforzare le difese immunitarie e la protezione delle vie respiratorie.

3. Sforzati di mantenere una regolare sia pur limitata attività motoria, ad es. cyclette, tapis roulant ma anche ginnastica a corpo libero 1 o 2 volte al giorno e cerca se possibile di esporre ogni giorno braccia e gambe al sole per 15-30 minuti per favorire la sintesi endogena di vitamina D.

4. Rifletti che la necessità di restare a casa e in famiglia può essere un’opportunità per dedicare maggiore attenzione e un po’ più di tempo alla preparazione di cibi più salutari e più gustosi, nel rispetto delle nostre tradizioni mediterranee: se ne gioveranno la salute ma anche l’umore.

5. Non assaggiare durante la preparazione dei piatti e non mangiare mai in piedi e frettolosamente, ma apparecchia ogni volta la tavola: dedica tempo alla convivialità nei pasti perchè momento di aggregazione con la famiglia e di utilità per incoraggiare i ragazzi ad avere ogni giorno un’alimentazione varia, ricca di frutta, verdura e legumi fornendo loro il buon esempio.

6. Fai in modo che i bambini ti aiutino nella preparazione del cibo: in questo modo eviterai la noia e i capricci ed è sempre più divertente e più facile mangiare ciò che si è scelto e si è aiutato a preparare.

 

FONTE: Ministero della Salute

 

(ENGLISH VERSION)

There are no miracle diets against viral infections. Surely, however, following a correct food lifestyle helps to facilitate the healing process and in times like these, of smart working and reduced mobility within the walls of the house, to avoid putting on extra pounds. Useful tips for healthy eating during social isolation come from the Italian Society of Human Nutrition. Here they are.

1. To avoid weight gain, bring only what you have decided to eat to the table, serve a “right” portion of each course and do not add anything else, reduce the consumption of sugary drinks and other sugar-rich products, avoid abuse of salt and seasonings high in fat.

2. Above all, consume at least 5 portions a day of fruit and vegetables, sources of minerals and vitamins (particularly Vit. C and Vit. A) useful to strengthen the immune system and protect the respiratory tract.

3. Strive to maintain regular albeit limited motor activity, eg. exercise bike, treadmill but also free body gymnastics 1 or 2 times a day and try, if possible, to expose your arms and legs to the sun every day for 15-30 minutes to promote the endogenous synthesis of vitamin D.

4. Reflect that the need to stay at home and with the family can be an opportunity to devote more attention and a little more time to the preparation of healthier and tastier foods, respecting our Mediterranean traditions: they will benefit health but also mood.

5. Do not taste during the preparation of the dishes and never eat standing up and hastily, but set the table every time: dedicate time to conviviality in meals because it is a time of aggregation with the family and useful to encourage the kids to have a daily varied diet, rich in fruit, vegetables and legumes, giving them a good example.

6. Have the children help you prepare food: in this way you will avoid boredom and tantrums and it is always more fun and easier to eat what you have chosen and helped to prepare.

 

SOURCE: Ministero della Salute

Read Full Post »

Anche Franco Berrino, medico esperto di alimentazione e autore di diversi studi internazionali sulla prevenzione del cancro attraverso il cibo, è intervenuto in merito al Coronavirus per spiegare come sta affrontando la situazione in prima persona e fornire dei consigli utili a tutti noi.

 

Franco Berrino:

“esercitiamoci nella consapevolezza di ogni atto quotidiano. Ci servirà quando sarà passata l’epidemia”

 

In un post su Facebook, Berrino ci spiega come è cambiata la sua vita in questi ultimi giorni quando le restrizioni contenute nel decreto dell’11 marzo hanno stravolto la quotidianità di tutti gli italiani. Prima si poteva passeggiare all’aria aperta tranquillamente, ora no, oggi con l’autocertificazione posso solo andare a fare la spesa”, scrive il dottore.

Berrino nel suo post ci ricorda come è possibile allenarsi anche a casa. Cosa si può fare?

“metto una musica e faccio aerobica : steptouch, V step, marching …. E’ bellissimo, non l’avevo mai fatta. Mezzora e la vita riparte. Prima, appena alzato, faccio yoga, ripeto il saluto al sole 6, 12, o 18 volte. E poi l’elastico, per irrobustire e tonificare i muscoli. Alla mia età questa permanenza obbligata in casa finirà per farmi bene. Finalmente pratico quello che predico”.

Nota poi ovviamente una certa differenza tra chi sta vivendo questa emergenza da pensionato o da persona che può non lavorare e chi invece ogni giorno si reca a lavoro oppure pratica smart working (magari con figli piccoli a casa) e il tutto naturalmente si complica. Il dottore invita, chi può, a godersi questa inaspettata “libertà”.

Berrino consiglia alcune cose da fare in casa, sfruttando il tempo che si ha a disposizione senza quella tipica fretta che avevamo prima che iniziasse tutto questo caos:

“Possiamo stare in silenzio. Possiamo respirare profondamente e lentamente e accorgerci che esistiamo, che siamo vivi. Possiamo meditare. Possiamo rileggere i classici. Possiamo pregare. Proviamo a recitare mentalmente l’Ave Maria in latino, la prima parte (ave Maria, gratia plena…) inspirando, la seconda (santa Maria, mater dei…) espirando. Faremo sei respiri al minuto invece che i soliti 12 o 13”.

Gli esercizi di respirazione sono molto utili

se consideriamo che, rallentando il respiro, migliora anche il riflesso barocettore che, spiega il medico, è il riflesso che controlla la pressione arteriosa e si attiva il nervo vago che abbassa l’infiammazione e l’ansia.

Chi crede può recitare il rosario e le preghiere, anche queste pratiche attivano il nervo vago. Così come la ripetizione di mantra che si utilizzano ad esempio nello yoga.

“E per chi non sa pregare? Sappia che anche la vita quotidiana è preghiera, se vissuta consapevolmente, il dono è preghiera, la gratitudine è preghiera, interrogarsi sul senso della vita è preghiera, preghiera laica. Ora che abbiamo tempo esercitiamoci nella preghiera, nella meditazione, nella consapevolezza di ogni atto quotidiano. Ci servirà quando sarà passata l’epidemia”.

Altro consiglio utile che ci offre il dottor Berrino è quello di spegnere il televisore:

“vediamo solo il telegiornale per le istruzioni per difenderci dal virus, per avere tempo per noi, per la nostra vita interiore, per accorgerci che abbiamo una vita interiore, non solo le emozioni (la paura, la rabbia…); per coltivare la nostra mente, che sia al servizio della nostra realtà più intima, non al servizio dell’io, della personalità; per coltivare la nostra vita spirituale”.

E l’alimentazione?

Non potevano mancare anche alcuni consigli alimentari adatti non solo a questa emergenza ma suggeriti dal dottor Berrino sempre.

In un altro post su Facebook ci ricorda qualcosa di molto importante:

“Grandi studi epidemiologici che seguono centinaia di migliaia di persone, in Europa e negli Stati Uniti d’America, di cui conosciamo le abitudini alimentari, hanno dimostrato che chi ha un’alimentazione ricca di fibre vegetali, soprattutto di cereali integrali, muore meno, oltre che di diabete, di infarto e di cancro, anche di malattie infettive. Già 50 grammi di cereali integrali al giorno riducono significativamente la mortalità per malattie infettive e 90 grammi al giorno la riducono del 25%. È sufficiente mangiare pane integrale invece di pane bianco, riso integrale invece di riso bianco, oppure zuppe di orzo o farro decorticato, o sorgo, miglio, grano saraceno. Le fibre fanno funzionare bene l’intestino, nutrono i microbi buoni che vivono nell’intestino e lo mantengono in buona salute, e se l’intestino è sano anche il sistema immunitario è sano e ci difende dalle infezioni”.

 

Nel post ricorda anche le dosi corrette per cucinare riso integrale, miglio, orzo, farro e grano saraceno. E aggiunge poi:

“I grandi studi epidemiologici mostrano anche che la mortalità per malattie infettive (oltre che per diabete, infarto e cancro) è associata al consumo di carne. Evitiamo in particolare salumi e carni rosse. (…)Meglio mangiare prevalentemente cibi vegetali. Anche dallo zucchero sarebbe bene stare lontani”.

Altri consigli utili, dato che i virus amano il freddo, sono evitare di mangiare gelati e non abbassare, quando possibile, la febbre utilizzando antipiretici.

Il dottore consiglia inoltre l’assunzione di integratori di Zinco dato che aumenta la produzione di due sostanze all’interno del nostro organismo che stimolano la generazione di cellule natural killer e cellule T citotossiche che uccidono virus, batteri e cellule tumorali.

Dunque, respiriamo, meditiamo o preghiamo, spegniamo la tv, concentriamoci su noi stessi e mangiamo il più possibile integrale e vegetale!

Fonte: La Grande Via/ Facebook

FONTE: Greenme (Francesca Biagioli)

 

(ENGLISH VERSION)

Franco Berrino, a nutrition expert and author of several international studies on the prevention of cancer through food, also spoke about Coronavirus to explain how he is dealing with the situation firsthand and to provide useful advice to all of us.

Franco Berrino: “let’s practice awareness of every daily act. We will need it when the epidemic passes “

In a post on Facebook, Berrino explains how his life has changed in the last few days when the restrictions contained in the decree of March 11th have upset the daily lives of all Italians. Before you could walk in the open air safely, now no, “today with self-certification I can only go shopping”, writes the doctor.

Berrino in his post reminds us how it is possible to train at home. What can be done?

“I put on music and do aerobics: steptouch, V step, marching…. It is beautiful, I had never done it. Half an hour and life starts again. Before, just getting up, I do yoga, repeat the sun salutation 6, 12, or 18 times. And then the elastic, to strengthen and tone the muscles. At my age, this forced stay at home will end up doing me good. Finally I practice what I preach ”.

He then obviously notes a certain difference between those who are experiencing this emergency as a retiree or a person who may not work and those who go to work or practice smart working every day (perhaps with young children at home) and everything naturally gets complicated. The doctor invites, who can, to enjoy this unexpected “freedom”.

Berrino recommends some things to do at home, taking advantage of the time available without the typical hurry we had before all this chaos began:

“We can be silent. We can breathe deeply and slowly and realize that we exist, that we are alive. We can meditate. We can reread the classics. We can pray. Let’s try to mentally recite the Ave Maria in Latin, the first part (ave Maria, gratia plena …) inhaling, the second (santa Maria, mater dei …) exhaling. We will take six breaths per minute instead of the usual 12 or 13 “.

Breathing exercises are very useful if we consider that slowing down the breath also improves the baroreceptor reflex which, explains the doctor, is the reflex that controls blood pressure and activates the vagus nerve that lowers inflammation and anxiety.

Those who believe can say the rosary and prayers, these practices also activate the vagus nerve. As well as the repetition of mantras that are used for example in yoga.

“And for those who cannot pray? Know that daily life is also prayer, if lived consciously, the gift is prayer, gratitude is prayer, questioning the meaning of life is prayer, secular prayer. Now that we have time, let’s practice prayer, meditation, awareness of every daily act. We will need it when the epidemic passes. “

Another useful advice that Dr. Berrino offers us is to turn off the TV:

“We only see the news for instructions to defend ourselves from the virus, to have time for us, for our inner life, to realize that we have an inner life, not just emotions (fear, anger …); to cultivate our mind, which is at the service of our most intimate reality, not at the service of the self, of the personality; to cultivate our spiritual life. “

What about nutrition? They could not miss also some food advice suitable not only for this emergency but always suggested by Dr. Berrino.

In another Facebook post it reminds us of something very important:

“Large epidemiological studies that follow hundreds of thousands of people, in Europe and the United States of America, whose eating habits we know, have shown that those who have a diet rich in vegetable fibers, especially whole grains, die less, as well as diabetes, heart attack and cancer, also infectious diseases. Already 50 grams of whole grains per day significantly reduce mortality from infectious diseases and 90 grams per day reduce it by 25%. It is enough to eat whole wheat bread instead of white bread, brown rice instead of white rice, or barley or hulled spelled soups, or sorghum, millet, buckwheat. The fibers make the intestine work well, nourish the good microbes that live in the intestine and keep it healthy, and if the intestine is healthy, the immune system is also healthy and defends us from infections. “

In the post he also mentions the correct doses for cooking brown rice, millet, barley, spelled and buckwheat. And then adds:

“Large epidemiological studies also show that mortality from infectious diseases (as well as from diabetes, heart attack and cancer) is associated with meat consumption. We especially avoid cold cuts and red meats. (…) Better to eat mainly vegetable foods. Even from sugar it would be good to stay away ”.

Other useful tips, since viruses love the cold, are to avoid eating ice cream and not to lower the fever when possible by using antipyretics.

The doctor also recommends taking Zinc supplements as it increases the production of two substances within our body that stimulate the generation of natural killer cells and cytotoxic T cells that kill viruses, bacteria and cancer cells.

So let’s breathe, meditate or pray, turn off the TV, focus on ourselves and eat as much wholemeal and vegetable as possible!

Fonte: La Grande Via/ Facebook

SOURCE: Greenme (Francesca Biagioli)

Read Full Post »

Esistono tecniche ed esercizi pratici che possiamo fare comodamente a casa nostra e che sono molto efficaci per combattere stress psicologici e tensioni psicosomatiche: ecco due esempi

 

L’emergenza coronavirus è un fatto senza precedenti che sta creando difficoltà e ansie a tutta la popolazione del nostro paese, trovastasi in pochi giorni a fronteggiare una situazione inedita e angosciante.

Se il personale dei presidi ospedalieri è in prima linea anche sul fronte dello stress, ma una comprensibile agitazione può colpire chiunque. E questo è un problema nel problema, perché la continua tensione emotiva caratteristica dello stress induce il corpo a produrre una sostanza chiamata cortisolo, che abbassa l’efficienza degli anticorpi e crea uno stato di infiammazione che rende l’organismo più fragile e quindi più esposto.

Lo stress ci indebolisce

Quando dobbiamo far fronte a una situazione di forte stress automaticamente si attiva un particolare distretto cerebrale, chiamato “asse ipotalamo-ipofisi- surrene” che stimola le ghiandole surrenali a produrre ormoni in grado di attivare rapidamente la circolazione sanguigna, aumentare la pressione arteriosa e generare un allarme globale nel corpo. Il messaggio è chiaro: c’è un pericolo incombente, occorre stare all’erta. Se nell’immediato questo comporta un aumento della potenza fisica e della lucidità mentale, alla lunga, in assenza di pause, fa sì che il corpo modelli la sua attività come se fosse sotto costante pericolo e per farlo elimina le proteine di “signaling”, quelle che servono proprio per l’attivazione delle difese del sistema immunitario. Tutto questo chiarisce perché abbiamo bisogno di tecniche psicologiche efficaci per ridurre il carico di stress. Eccone due molto efficaci.

Il respiro che scioglie la tensione eccessiva

Le tecniche derivate dalla meditazione sono fra le migliori per combattere lo stress. La prima cosa da sapere è che tutte si avvalgono di un particolare tipo di respirazione, detta diaframmatica. L’uso del diaframma, il muscolo che separa la cavità toracica da quella addominale, si esercita appoggiando un cuscino all’altezza dell’ombelico e cercando di sollevarlo il più possibile attraverso una respirazione lenta e profonda. Una respirazione rapida, superficiale e frequente innesca la produzione del cortisolo, che come abbiamo visto è in grado di innescare stati infiammatori. Al contrario, grazie alla respirazione diaframmatica, inviamo al cervello un segnale di “pericolo scampato” che interrompe il cortocircuito di allarme continuo. Bastano 20 minuti di questa attività al giorno per potenziare in modo significativo le difese immunitarie.

Esercizio anti stress di uso immediato

Quella che ti proponiamo qui è una tecnica mutuata dallo yoga e che si esegue seduti, con la spina dorsale ben dritta, il mento rivolto verso il petto che deve essere spostato leggermente in avanti. Quando si è in questa posizione, si procede tirando fuori la lingua e respirando profondamente con la bocca. Il tempo da dedicare a questo esercizio è fra i 3 e i 5 minuti, terminato il quale bisogna inspirare trattenendo il respiro per 15 secondi circa, mentre si preme la lingua sul palato superiore. Si ripeta l’esercizio per un massimo di tre volte al giorno. Tutto il corpo trarrà grande beneficio e senso di pace da questa tecnica così particolare. A qualcuno capita di provare un leggero senso di formicolio del tutto normale durante l’esercizio; in questi casi ci si può fermare un attimo, rilassarsi, e poi riprendere allo svanire dell’effetto.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

There are practical techniques and exercises that we can do comfortably at home and that are very effective in combating psychological stress and psychosomatic tensions: here are two examples.

The coronavirus emergency is an unprecedented fact that is creating difficulties and anxieties for the entire population of our country, which in a few days found itself facing an unprecedented and distressing situation. If the hospital staff is on the front line also on the stress front, but an understandable agitation can affect anyone. And this is a problem in the problem, because the continuous emotional tension characteristic of stress causes the body to produce a substance called cortisol, which lowers the efficiency of antibodies and creates a state of inflammation that makes the body more fragile and therefore more exposed. .

Stress weakens us

When we are faced with a situation of high stress, a particular brain district is automatically activated, called the “hypothalamic-pituitary-adrenal axis” which stimulates the adrenal glands to produce hormones capable of rapidly activating blood circulation, increasing blood pressure and generating a global alarm in the body. The message is clear: there is an impending danger, you need to be alert. If this immediately leads to an increase in physical power and mental clarity, in the long run, in the absence of pauses, it causes the body to model its activity as if it were under constant danger and to do so it eliminates the “signaling” proteins, those that serve precisely to activate the defenses of the immune system. All of this clarifies why we need effective psychological techniques to reduce the stress load. Here are two very effective.

Breath that dissolves excessive tension

The techniques derived from meditation are among the best to combat stress. The first thing to know is that they all use a particular type of breathing, called diaphragmatic. The use of the diaphragm, the muscle that separates the thoracic cavity from the abdominal cavity, is exercised by placing a pillow at the height of the navel and trying to lift it as much as possible through slow and deep breathing. Rapid, superficial and frequent breathing triggers the production of cortisol, which as we have seen is able to trigger inflammatory states. On the contrary, thanks to diaphragmatic breathing, we send to the brain a signal of “escaped danger” which interrupts the short circuit of continuous alarm. It takes 20 minutes of this activity per day to significantly boost the immune system.

Immediate use anti-stress exercise

What we propose here is a technique borrowed from yoga and which is performed seated, with the spine straight, the chin facing the chest which must be moved slightly forward. When in this position, one proceeds by pulling the tongue out and breathing deeply with the mouth. The time to devote to this exercise is between 3 and 5 minutes, after which you have to inhale holding the breath for about 15 seconds, while pressing the tongue on the upper palate. Repeat the exercise for a maximum of three times a day. The whole body will benefit greatly and sense of peace from this particular technique. Some people experience a completely normal slight tingling sensation during exercise; in these cases you can stop for a moment, relax, and then resume when the effect disappears.

SOURCE: Riza

Read Full Post »

La quarantena per emergenza Coronavirus sta mettendo a dura prova il nostro organismo e la nostra psiche ma, adottando piccoli suggerimenti, è possibile affrontarla con più positività.

Se la reclusione in casa è obbligatoria per non compromettere la salute di se stessi, della gente cui vogliamo bene e di chi ci circonda, seguendo i consigli degli esperti si può rendere questo periodo più “soft”. Ecco qualche consiglio.

Mantenere inalterato il ritmo sonno-veglia

Vi sembrerà strano ma, anche se a chi non deve lavorare sembra più facile dire “vado a dormire più tardi , tanto domani mi sveglio quando voglio!”, è consigliabile andare a dormire all’ora abituale, come siamo sempre stati abituati a fase.

Diversificare le giornate

Anche riprogettare la quotidianità, seppur tra le mura domestiche, può aiutarci. Quindi mai oggi come ieri e come domani. Dedicate il lunedì alla preparazione di un dolce, il martedì alla palestra in casa ecc. Diversificate, insomma!

Mantenere i contatti sociali

In questo caso la tecnologia, per fortuna, ci aiuta, quindi, specie per le persone anziane, i bambini e i single, una videochiamata fa tanto! In alternativa, chiacchierate via Skype con gli altri membri della famiglia che, per forza di cose, non possono e non devono raggiungervi, mandate il buongiorno via Whatsapp, organizzate un caffè o un thè virtuale tra amiche.

Concretizzate i vostri piccoli sogni nel cassetto

La quarantena è una buona occasione per tirar fuori dal cassetto dei desideri qualcosa che, per tempo o per pigrizia, avete lasciato lì, non vi pare? Dedicatevi alla pittura, alla scrittura, ad un corso online, seguendo i numerosi tutorial disponibili sul web, persino alla visita di un museo online.

Praticate attività fisica

Niente scuse per rimandare la palestra! Per mantenervi in forma, avvaletevi dei piani di allenamento online, così come i corsi di fitness di ogni genere, ballate a ritmo della vostra musica preferita, salite e scendete le scale del condominio più volte, fate stretching in casa.

Prendetevi sempre cura della vostra persona

Mai rimandare una doccia, la barba, la cura delle unghie. Stare in casa non vuol dire lasciarsi andare ed assumere un aspetto trasandato. Continuate a prendervi cura della vostra persona!

Altri consigli per una quarantena meno pesante

Condividete i compiti

La coppia ha sempre il problema della condivisione dei doveri, soprattutto quelli nei riguardi dei figli. In questo periodo così delicato, la responsabilità è ancora più elevata, dovendosi ripartire i compiti tra spesa, cucina e piccoli da seguire.

Riscoprite i vecchi giochi di società

Per superare questo momento critico, traete l’energia dai momenti ludici. Tirate fuori i giochi di società di una volta ma sempre attuali, vi saranno utili a trascorrere ore più rilassanti.

Evitate il controllo del partner

Dovendo stare in casa per intere giornate, evitate di chiedere al partner: “Che stai facendo?”. La casa è quella, per cui , nel passaggio da una stanza all’altra, evitate gli interrogatori come “Con chi stai parlando?”.

QUARANTENA
Yoga e attività sportiva in casa: aiutano a tenersi in forma ed eliminano le tensioni della reclusione forzata.

Gli effetti psicologici della quarantena

Sono, purtroppo, tanti, gli effetti psicologici connessi al periodo di quarantena e alcuni di essi potrebbero protrarsi a lungo termine:

  • stress
  • confusione
  • rabbia
  • paura del contagio
  • frustrazione
  • noia
  • preoccupazione
  • paura per l’imprevedibilità della diffusione del virus
  • sensazione di impotenza
  • depressione
  • aggressività

Ogni persona affronta le limitazioni attuali, rese necessarie per l’emergenza Covid-19 a suo modo, ma per star meglio psicologi e psicoterapeuti consigliano di:

  • occuparsi di attività pratiche o interessi che contrastino il pensiero negativo e stimolino l’immaginazione (es. giardinaggio, riordinare casa, dedicarsi alla pittura di un quadro, a ridipingere una stanza, al decoupage)
  • annotare i propri sogni
  • leggere o scrivere poesie
  • dedicarsi alla preghiera
  • praticare yoga
  • aiutarsi con mail, chat, messaggi se si è giovani
  • salutarsi dal balcone se si è anziani

La mente, si sa, ha bisogno di energie positive e in questi giorni cruciali è importante sentirsi più uniti che mai, distogliendosi dai pensieri cattivi.

 

FONTE: AmbienteBio

 

(ENGLISH VERSION)

The Coronavirus emergency quarantine is putting a strain on our organism and our psyche but, by adopting small suggestions, it is possible to face it with more positivity.

If imprisonment at home is compulsory so as not to compromise the health of oneself, of the people we love and those around us, following the advice of experts, this period can be made more “soft”. Here are some tips.

Keep the sleep-wake rhythm unchanged

It may seem strange to you, but even if those who do not have to work seem easier to say “I go to sleep later, I wake up tomorrow when I want!”, It is advisable to go to sleep at the usual time, as we have always been used to.

Diversify the days

Even redesigning everyday life, albeit within the home, can help us. So never today like yesterday and like tomorrow. Devote on Monday to the preparation of a dessert, on Tuesday at the home gym etc. In short, diversify!

Maintain social contacts

In this case technology, fortunately, helps us, therefore, especially for the elderly, children and singles, a video call does a lot! Alternatively, chat via Skype with other family members who, by force of circumstances, cannot and must not reach you, send a good morning via Whatsapp, organize a coffee or a virtual tea with friends.

Make your little dreams come true in the drawer

Quarantine is a good opportunity to get something out of your wish drawer that you left behind in time or laziness don’t you think? Dedicate yourself to painting, writing, an online course, following the many tutorials available on the web, even visiting a museum online.

Practice physical activity

No excuses for putting off the gym! To keep fit, take advantage of online training plans, as well as fitness courses of all kinds, dance to the rhythm of your favorite music, go up and down the stairs of the condominium several times, do stretching at home.

Always take care of yourself

Never put off a shower, shave, nail care. Staying at home does not mean letting go and taking on a scruffy look. Keep taking care of yourself!

More tips for a less heavy quarantine

Share the tasks

The couple always has the problem of sharing duties, especially those regarding children. In this delicate period, the responsibility is even higher, having to divide the tasks between shopping, cooking and children to follow.

Rediscover the old board games

To overcome this critical moment, draw energy from playful moments. Bring out the board games of the past but always current, they will be useful to spend more relaxing hours.

Avoid partner control

Having to stay at home for whole days, avoid asking your partner: “What are you doing?”. The house is the one, so when passing from one room to another, you avoid interrogations such as “Who are you talking to?”.

Yoga and sports activities at home: they help you keep fit and eliminate the tensions of forced confinement.
The psychological effects of quarantine

Unfortunately, there are many psychological effects related to the quarantine period and some of them could continue in the long term:

  • stress
  • confusion
  • anger
  • fear of contagion
  • frustration
  • boredom
  • concern
  • fear of the unpredictability of the spread of the virus
  • feeling of helplessness
  • depression
  • aggression

Each person faces the current limitations, made necessary for the Covid-19 emergency in their own way, but to get better psychologists and psychotherapists advise to:

  • dealing with practical activities or interests that contrast negative thinking and stimulate the imagination (e.g. gardening, tidying up the house, dedicating oneself to painting a picture, repainting a room, decoupage)
  • write down your dreams
  • read or write poetry
  • dedicate yourself to prayer
  • practicing yoga
  • help yourself with emails, chats, messages if you are young
  • say goodbye from the balcony if you are elderly

The mind, you know, needs positive energies and in these crucial days it is important to feel more united than ever, moving away from bad thoughts.

 

SOURCE: AmbienteBio

Read Full Post »

Stare a casa non significa rinunciare all’allenamento: scopri la ginnastica isometrica con questi semplici esercizi.

 

Restare chiusi in casa non significa rinunciare al proprio allenamento. Ecco allora che in nostro soccorso arriva la ginnastica isometrica, poco usata ma molto efficace quando non è possibile eseguire il solito allenamento. È un tipo di esercizio che prevede la contrazione muscolare senza che ci sia un movimento, cioè un accorciamento o un allungamento muscolare, e una modificazione degli angoli articolari. La ginnastica isometrica ha il vantaggio di non avere bisogno di grandi spazi e di poter essere praticata ovunque, soprattutto a casa.

Tonifica addome, glutei e spalle

Tutti gli esercizi isometrici sono caratterizzati dal mantenimento di una determinata posizione per un tempo variabile. È indicata per tutti i gruppi muscolari: addome, glutei, fianchi, gambe, braccia e spalle. Se la si utilizza come unico allenamento, è bene eseguirla almeno tre volte a settimana, ma anche tutti i giorni. Altrimenti, la si può utilizzare quando non si hanno alternative (poco tempo e poco spazio a disposizione) o in aggiunta ai soliti allenamenti.

I 5 esercizi isometrici per allenare tutto il corpo

  1. Braccia e spalle: mettiti in piedi a circa un metro da un tavolo e appoggia le mani su di esso con le braccia larghe un po’ più delle spalle. Mantieni il corpo teso e piega le braccia fino ad avere i gomiti che effettuano un angolo di 90 gradi. Mantieni la posizione da 30 a 60 secondi. Ripeti tre volte.
  2. Addome: a terra, solleva le gambe e il busto tesi a formare una V, le braccia allungate in avanti e parallele al suolo. Mantieni la posizione da 30 a 60 secondi. Ripeti tre volte.
  3. Gambe e glutei: in piedi, gambe divaricate all’altezza delle spalle e punte leggermente in fuori, piega le ginocchia e assumi la posizione di squat (cosce parallele al terreno). Mantieni la posizione da 30 a 60 secondi. Ripeti tre volte.
  4. Glutei e bicipite femorale: sdraiata a terra prona, gambe leggermente divaricate, piega le ginocchia in modo da portare i talloni verso i glutei. Solleva le ginocchia da terra. Mantieni la posizione da 30 a 60 secondi. Ripeti tre volte.
  5. Polpacci: in piedi, gambe divaricate e punte in fuori, sollevati sulle punte dei piedi portando le braccia in avanti pe mantenere l’equilibrio. Mantieni la posizione da 30 a 60 secondi. Ripeti tre volte.

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Staying at home does not mean giving up training: discover isometric gymnastics with these simple exercises.

Staying indoors does not mean giving up your training. Here then isometric gymnastics comes to our rescue, little used but very effective when it is not possible to perform the usual training. It is a type of exercise that involves muscle contraction without there being a movement, i.e. a shortening or a muscle stretch, and a modification of the joint angles. Isometric gymnastics has the advantage of not needing large spaces and being able to be practiced anywhere, especially at home.

Tones abdomen, buttocks and shoulders

All isometric exercises are characterized by maintaining a certain position for a variable time. It is indicated for all muscle groups: abdomen, buttocks, hips, legs, arms and shoulders. If you use it as a single workout, it is good to do it at least three times a week, but also every day. Otherwise, it can be used when there are no alternatives (little time and space available) or in addition to the usual workouts.

The 5 isometric exercises to train the whole body

  1. Arms and shoulders: stand about a meter from a table and place your hands on it with your arms slightly wider than your shoulders. Keep your body taut and bend your arms until your elbows are at a 90 degree angle. Hold the position for 30 to 60 seconds. Repeat three times.
  2. Abdomen: on the ground, raise your legs and torso to form a V, your arms stretched forward and parallel to the ground. Hold the position for 30 to 60 seconds. Repeat three times.
  3. Legs and buttocks: standing, legs spread at shoulder height and toes slightly outward, bend your knees and assume the squat position (thighs parallel to the ground). Hold the position for 30 to 60 seconds. Repeat three times.
  4. Buttocks and hamstrings: lying prone on the ground, legs slightly apart, bend the knees so as to bring the heels towards the buttocks. Lift your knees off the ground. Hold the position for 30 to 60 seconds. Repeat three times.
  5. Calves: standing, legs spread and toes out, raised on the toes by bringing the arms forward to maintain balance. Hold the position for 30 to 60 seconds. Repeat three times.

 

SOURCE: Riza

Read Full Post »

Older Posts »