Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘verdure’ Category

I ravanelli (Raphanus sativus), originari dell’Asia, appartengono alla famiglia delle Brassicaceae. Ortaggi eccezionali, già noti agli Egizi che li mangiavano con spicchi d’aglio, venivano impiegati dai medici greci e latini per lenire la tosse e accrescere le secrezioni lattee.

 

Ne esistono di diverse varietà, di forme, colore e grandezze differenti. Oltre al ravanello rosso, il classico, abbiamo

  • il daikon bianco,
  • il nero spagnolo,
  • il ravanello rosa,
  • quello grigio scuro e
  • quello verde e giallo.

Nonostante il sapore più o meno amarognolo, alcune sfumature più o meno piccanti, una cosa accomuna tutte le varietà: le loro eccezionali proprietà.

Proprietà benefiche dei ravanelli

Ma quali sono le proprietà benefiche dei ravanelli?

  • disintossicanti
  • eliminano scorie e tossine
  • depurativi
  • ipocalorici
  • favoriscono la perdita di peso
  • hanno un basso indice glicemico
  • calmano la tosse
  • antisettici
  • antibatterici
  • proteggono dai danni ossidativi provocati dai radicali liberi
  • contrastano l’invecchiamento cellulare
  • antielmintici, contrastano la formazione di parassiti a livelli intestinale
  • leniscono il prurito da puntura di insetto

Altri benefici

Ma non è tutto, in quanto questi ortaggi:

  • abbassano la pressione arteriosa
  • purificano il sangue
  • combattono ritenzione idrica e cellulite
  • prevengono le infezioni del tratto urinario, aumentando la produzione di urina
  • proteggono la salute cardio-vascolare
  • rafforzano il sistema immunitario
  • prevengono il cancro (es. al colon, all’intestino e al cavo orale)
  • detergono il viso e sono consigliati per cute secca, eruzioni cutanee e rughe
RAVANELLI
Ortaggi antichissimi: i ravanelli sono un tripudio di sfumature cromatiche, dal sapore piccantino e versatile in cucina.

Come mangiarli

I ravanelli vengono mangiati solitamente crudi. Ricordate che in pinzimonio diventano un originale aperitivo con cui accompagnare formaggi e salumi oppure è possibile mangiarli crudi e ripieni, farciti con robiola o un paté di olive: sotto aceto, per preservare le caratteristiche organolettiche e nutritive.

I ravanelli sono ottimi anche arrosto, insaporiti con i semi di zucca e il sesamo per un contrasto sfizioso, per preparare primi di pasta o risotto o sotto forma di chips light, come un’ottima alternativa alle patatine dritte.

Del ravanello non si butta via nulla, quindi utilizzate le foglie, crude o cotte, per condire la pasta, per preparare una deliziosa insalata, nella creazione di pesti, frittate e zuppe.

Troppo spesso sottovalutati, questi ortaggi donano vivaci note cromatiche un retrogusto piccante anche ai panini. Prima di posizionarli al loro interno, lasciateli in ammollo per qualche minuto, già puliti e tagliati a rondelle, in una ciotola con acqua e ghiaccio.

Controindicazioni dei ravanelli

I ravanelli sono sconsigliati nei casi di:

  • gastrite
  • reflusso gastroesofageo
  • colite
  • colon irritabile
FONTE: Ambientebio
(ENGLISH VERSION)

Radishes (Raphanus sativus), originating in Asia, belong to the Brassicaceae family. Exceptional vegetables, already known to the Egyptians who ate them with cloves of garlic, were used by Greek and Latin doctors to soothe coughs and increase milky secretions.

There are different varieties, of different shapes, colors and sizes. In addition to the classic red radish, we have white daikon, Spanish black, pink radish, dark gray radish and green and yellow radish.

Despite the more or less bitter taste, some more or less spicy nuances, one thing is common to all the varieties: their exceptional properties.

Beneficial properties of radishes

But what are the beneficial properties of radishes?

detoxifying
eliminate waste and toxins
purifying
low calorie
promote weight loss
have a low glycemic index
they calm the cough
antiseptics
antibacterial
they protect against oxidative damage caused by free radicals
counteract cellular aging
anthelmintics, counteract the formation of parasites at intestinal levels
soothe insect bite itch

Other benefits

But that’s not all, as these vegetables:

they lower blood pressure
they purify the blood
fight water retention and cellulite
prevent urinary tract infections by increasing urine production
protect cardio-vascular health
strengthen the immune system
prevent cancer (e.g. colon, intestine and oral cavity)
cleanse the face and are recommended for dry skin, rashes and wrinkles

Ancient vegetables: radishes are a riot of chromatic nuances, with a spicy and versatile flavor in the kitchen.
How to eat them

Radishes are usually eaten raw. Remember that in pinzimonio they become an original aperitif with which to accompany cheeses and salami or you can eat them raw and stuffed, stuffed with robiola or an olive paté: in vinegar, to preserve the organoleptic and nutritional characteristics.

Radishes are also excellent roasted, flavored with pumpkin seeds and sesame for a delicious contrast, to prepare pasta or risotto first courses or in the form of light chips, as an excellent alternative to straight fries.

Nothing is thrown away from radish, so use the leaves, raw or cooked, to season the pasta, to prepare a delicious salad, in the creation of pesto, omelettes and soups.

Too often underestimated, these vegetables give lively chromatic notes a spicy aftertaste even for sandwiches. Before placing them inside, leave them to soak for a few minutes, already cleaned and cut into rounds, in a bowl with water and ice.

Contraindications of radishes

Radishes are not recommended in cases of:

  • gastritis
  • gastroesophageal reflux
  • colitis
  • Irritable colon

SOURCE: Ambientebio

Read Full Post »

L’aglio è conosciuto per essere uno degli antibiotici naturali più potenti in natura. L’elenco delle malattie che può trattare è veramente lungo e comprende: candida, klebsiella, afte, infezioni virali, streptococco.

 

Questa è solo una piccola parte delle problematiche in cui questo alimento può essere di grande utilità. Vi spieghiamo in questo articolo perchè l’ aglio previene il cancro.

Le varie ricerche effettuate sulle capacità dell’ aglio di proteggere la salute hanno, nel corso degli anni, indicato come questo economico alimento possa essere una valida alternativa a diversi tipi di farmaci.

Il database biomedico conosciuto come MEDLINE, fornito dalla National Library of Medicine, contiene 4245 abstract di studi sull’ aglio.

Una lettura superficiale di questo insieme di ricerche ci suggerisce che l’aglio ha un ruolo significativo nel prevenire o curare oltre 150 condizioni di salute, che vanno dal cancro al diabete, dalle infezioni alla formazione di placche nelle arterie.

Secondo le statistiche dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, le popolazioni dei paesi più poveri muoiono per cause direttamente collegate alle malattie infettive trasmissibili, che per inciso non sono causate da una mancanza di vaccini, piuttosto, principalmente da condizioni di malnutrizione e mancanza di servizi igienico-sanitari. Il maggior uso e disponibilità di aglio potrebbero fornire un’alternativa perfetta all’acquisto di farmaci carissimi, la cui distribuzione è fortemente collegata a decisioni politiche ed economiche. L’aglio potrebbe essere un’alternativa gratuita, sana, disponibile a tutti.

Perchè l’aglio previene le malattie

Per quanto riguarda la ricerca, la letteratura scientifica ha confermato come l’aglio possiede delle forti proprietà anti-infettive, in particolare contro:

  1. Staphylococcus aureus meticillino resistente
  2. Afte
  3. Pseudomonas Aeruginosa 
  4. Ctomegalovirus
  5. Micotossine associate all’aflotossicosi 
  6. Helicobacter pylori 
  7. Candida
  8. Klebseilla
  9. HIV-1 
  10. Infezione da vibrione
  11. Mycobacterium tuberculosis, resistente a più farmaci
  12. Infezioni da Clostridium
  13. Infezioni virali: Herpes Simplex 1 e 2, Parainfluenza tipo di virus, stomatite vescicolare e rinovirus umano di tipo 2.
  14. Streptococco di gruppo B 

L’aglio potrebbe essere considerato come un rimedio polifunzionale. Una cosa che l’industria farmaceutica non può ricreare. È impossibile, infatti, racchiudere in un unico prodotto di sintesi tutte queste proprietà, senza incorrere a un eccesso di effetti collaterali.

Tra gli effetti cardio-protettivi dell’ aglio troviamo:

  • la sua capacità a ritardare la progressione di placche arteriose
  • la funzione protettiva contro la coagulazione
  • modula positivamente lipidi nel sangue 
  • è un vasodilatatore
  • riduce la pressione arteriosa
  • è un antiossidante
  • riduce l’infiammazione vascolare

Perchè l’ aglio previene il cancro: la letteratura scientifica

L’aglio, come abbiamo accennato all’inizio, ha dimostrato anche di avere la capacità di uccidere alcuni tipi di tumore, tra cui:

L’aglio, come tanti altri alimenti complessi, contiene una vasta gamma di fitocomponenti che articolano almeno 150 risposte fisiologiche distinte nel corpo dei mammiferi.

Non sottovalutiamo quindi il potere dell’ aglio nella cura e prevenzione delle malattie.

Ora che avete capito perchè l’aglio previene il cancro, vi parliamo di alcuni accorgimenti importanti: Se già lo state consumando come antibiotico, controllate questo elenco di errori da evitare affinché il trattamento funzioni davvero.

 

FONTE: AmbienteBio

 

(ENGLISH VERSION)

Garlic is known to be one of the most powerful natural antibiotics in nature. The list of diseases that it can treat is really long and includes: candida, klebsiella, canker sores, viral infections, streptococcus.

This is only a small part of the problems in which this food can be of great use. We explain in this article why garlic prevents cancer.

The various researches carried out on garlic’s ability to protect health have, over the years, indicated how this inexpensive food can be a valid alternative to different types of drugs.

The biomedical database known as MEDLINE, provided by the National Library of Medicine, contains 4245 abstracts of studies on garlic.

A superficial reading of this set of research suggests that garlic has a significant role in preventing or treating over 150 health conditions, ranging from cancer to diabetes, from infections to plaque formation in the arteries.

According to the statistics of the World Health Organization, the populations of the poorest countries die from causes directly related to communicable infectious diseases, which incidentally are not caused by a lack of vaccines, rather, mainly by conditions of malnutrition and lack of sanitation -sanitari. The greater use and availability of garlic could provide a perfect alternative to purchasing expensive drugs, the distribution of which is strongly linked to political and economic decisions. Garlic could be a free, healthy alternative available to everyone.

Why garlic prevents disease

As for research, the scientific literature has confirmed how garlic has strong anti-infectious properties, in particular against:

  1. Methicillin resistant Staphylococcus aureus
  2. afte
  3. Pseudomonas Aeruginosa
  4. Ctomegalovirus
  5. Mycotoxins associated with aflototoxicosis
  6. Helicobacter pylori
  7. Candida
  8. Klebseilla
  9. HIV-1
  10. Vibrion infection
  11. Mycobacterium tuberculosis, resistant to multiple drugs
  12. Clostridium infections
  13. Viral infections: Herpes Simplex 1 and 2, Parainfluenza virus type, vesicular stomatitis and human type 2
  14. rhinovirus.
  15. Group B Streptococcus

Garlic could be considered as a multifunctional remedy. Something that the pharmaceutical industry cannot recreate. It is impossible, in fact, to enclose all these properties in a single synthetic product, without incurring an excess of side effects.

Among the cardio-protective effects of garlic we find:

  • its ability to delay the progression of arterial plaques
  • the protective function against coagulation
  • positively modulates blood lipids
  • it is a vasodilator
  • reduces blood pressure
  • it is an antioxidant
  • reduces vascular inflammation

Why garlic prevents cancer: the scientific literature

Garlic, as we mentioned at the beginning, has also shown to have the ability to kill certain types of cancer, including:

  • Acute lymphoblastic leukemia
  • Acute myeloid leukemia
  • Basal cell carcinoma
  • Breast cancer
  • Cervical cancer
  • Colon cancer
  • Endometrial cancer
  • Gastric cancer
  • Leukemia: Chronic lymphocytic leukemia (CLL)
  • Liver cancer
  • lymphoma
  • Melanoma
  • Oteosarcoma
  • Pancreatic cancer
  • Lung cancer

Garlic, like many other complex foods, contains a wide range of phytocomponents that articulate at least 150 distinct physiological responses in the mammalian body.

So let’s not underestimate the power of garlic in the treatment and prevention of diseases.

Now that you understand why garlic prevents cancer, let’s talk about some important precautions: If you are already consuming it as an antibiotic, check this list of errors to avoid that the treatment really works.

SOURCE: AmbienteBio

Read Full Post »

Le barbabietole non sono probabilmente la tua verdura preferita, forse perché tua madre ha insistito perché tu la mangiassi quando eri bambino. Beh, potresti odiarmi per questo, ma aveva una buona ragione per farlo.

In effetti, aveva molte buone ragioni per questo!

Le barbabietole sono ricche di innumerevoli nutrienti importanti e offrono una miriade di benefici per la salute. Possono essere utilizzati in molti modi in cucina, poiché il loro sapore terroso se crudo, dolce quando cotte e acido quando fermentato, si abbina perfettamente a insalate, zuppe, succhi di frutta, frullati, sottaceti, noodles e dessert.

 

Oltre ad essere deliziose e versatili, anche le barbabietole migliorano la salute!

Prima di tutto, sono ricchi di sostanze nutritive, ricchi di fibre e acqua e poveri di calorie. Sono ricchi di manganese, potassio, acido folico e vitamine C, A e K.

Vale a dire, porzione da 3,5 once (100 grammi) di barbabietola cotta contiene:

  • Calorie: 44
  • Proteine: 1,7 grammi
  • Grassi: 0,2 grammi
  • Fibra: 2 grammi
  • Vitamina C: 6% della RDI
  • Folato: 20% della RDI
  • Vitamina B6: 3% della RDI
  • Magnesio: 6% della RDI
  • Potassio: 9% della RDI
  • Fosforo: 4% della RDI
  • Manganese: 16% della RDI
  • Ferro: 4% della RDI

Si noti che le foglie di barbabietola sono più elevate di vitamine e minerali rispetto alla loro radice. Le verdure di barbabietola sono più ricche di ferro degli spinaci e contengono proteine, zinco, magnesio, potassio, B6, rame, fibre, fosforo e manganese.

Queste verdure benefiche sono una fonte unica di fitonutrienti chiamati betalain. Due di loro, betanina e vulgaxantina, offrono un potente supporto antiossidante, antinfiammatorio e disintossicante.

Ecco alcuni dei benefici per la salute delle barbabietole:

  • È stato scoperto che il succo di barbabietola migliora la salute del cuore, poiché aumenta la capacità muscolare nelle persone con diagnosi di insufficienza cardiaca e scarsa capacità di esercizio
  • Le barbabietole sono ricche di fibre, il che riduce il rischio di malattie come diabete, malattie cardiache e cancro del colon e migliora la salute dell’apparato digerente
  • Le barbabietole rafforzano l’immunità poiché contengono elevate quantità di zinco, rame e vitamine A e C
  • La betaina nelle barbabietole disintossica il fegato e inverte persino un fegato grasso
  • Le barbabietole contengono nitrati presenti in natura che si trasformano in ossido nitrico, che dilata e rilassa i vasi sanguigni. Questo aumenta il flusso sanguigno e abbassa la pressione sanguigna
  • Le barbabietole contengono betalain, che offrono potenti proprietà antinfiammatorie e i ricercatori hanno scoperto che leniscono il dolore e il disagio nel caso dell’osteoartrosi e fischiano la funzione delle articolazioni
  • La luteina e la zeaxantina nelle barbabietole influiscono positivamente sulla salute degli occhi
  • Il succo di barbabietola aumenta la resistenza e migliora le prestazioni atletiche a causa dell’elevata conversione di ossido nitrico
  • Il miglioramento del flusso sanguigno causato dall’ossido nitrico, a sua volta, migliora la funzione del cervello
  • Uno studio condotto su cellule umane ha scoperto che l’estratto di barbabietola ha ridotto la crescita delle cellule tumorali della mammella e della prostata
  • Le barbabietole possono aumentare la tua libido, a causa del boro minerale che contengono, che svolge un ruolo nella produzione di ormoni sessuali e dei nitrati alimentari che migliorano il flusso sanguigno
  • Quando acquisti barbabietole, scegli forma, barbabietole di medie dimensioni, ed evita le raggrinzite e quelle morbide. Se acquisti barbabietole con foglie, taglia le foglie a due pollici dalla radice e conservale in un contenitore o in una busta per un massimo di quattro giorni.

Puoi conservare le barbabietole in frigorifero per un massimo di tre settimane, in una borsa per alimenti o in uno dei suoi cassetti.

Nota che le barbabietole sono ricche di zuccheri, quindi evitali in quantità eccessive nel caso in cui sei diabetico e, a causa dell’elevato contenuto di ossalato, dovresti limitare il loro consumo se hai gotta, vescica o calcoli renali.

 

Fonti:

www.healthline.com
foodrevolution.org
www.whfoods.com

 

FONTE: Heathy Food House

(ENGLISH VERSION)

Beets are probably not your favorite veggie, maybe because your mother insisted on you eating it when you were young. Well, you might hate me for this, but she had a good reason for it.

In fact, she had numerous good reasons for it!

Beets are packed with countless important nutrients and offer a myriad of health benefits. They can be used in so many ways in the kitchen, as their earthy taste when raw, sweet when roasted, and tart when fermented, goes great in salads, soups, juices, smoothies, pickles, noodles, and desserts.

Apart from being delicious and versatile, beets boost health too!

First of all, they are abundant in nutrients, rich in fiber and water, and low in calories. They are rich in manganese, potassium, folate, and vitamins C, A, and K.

Namely, 3.5-ounce (100-gram) serving of cooked beetroot contains:

  • Calories: 44
  • Protein: 1.7 grams
  • Fat: 0.2 grams
  • Fiber: 2 grams
  • Vitamin C: 6% of the RDI
  • Folate: 20% of the RDI
  • Vitamin B6: 3% of the RDI
  • Magnesium: 6% of the RDI
  • Potassium: 9% of the RDI
  • Phosphorus: 4% of the RDI
  • Manganese: 16% of the RDI
  • Iron: 4% of the RDI

Note that beet leaves are higher in vitamins and minerals than their root. Beet greens are richer in iron than spinach, and contain protein, zinc, magnesium, potassium, B6, copper, fiber, phosphorus, and manganese.

These beneficial vegetables are a unique source of phytonutrients called betalains. Two of them, betanin and vulgaxanthin, offer potent antioxidant, anti-inflammatory, and detoxification support.

Here are some of the health benefits of beets:

  • Beet juice has been found to improve heart health, as it boosts muscle capacity in people diagnosed with heart failure and poor reduced ability to exercise
  • Beets are high in fiber, which lowers the risk of diseases like diabetes, heart disease, and colon cancer, and improves digestive health
  • Beets strengthen immunity since they contain high amounts of zinc, copper, and vitamins A and C
  • Betaine in beets detoxifies the liver and even reverses a fatty liver
  • Beets contain naturally occurring nitrates that turn into nitric oxide, that dilates and relaxes blood vessels. This boosts blood flow and lowers blood pressure
  • Beets contain betalains, that offer potent anti-inflammatory properties, and researchers have found that they soothe pain and discomfort in the case of osteoarthritis and boos the function of the joints
  • Lutein and zeaxanthin in beets positively affect eye health
  • Beet juice boosts stamina and improves athletic performance as a result of the high nitric oxide conversion
  • The improved blood flow caused by nitric oxide, in turn, improves the function of the brain
  • A study done on human cells found that beetroot extract reduced the growth of both breast and prostate cancer cells
  • Beets can boost your libido, due to the mineral boron they contain, which plays a role in sex hormone production, and the dietary nitrates that improve blood flow

When buying beets, choose form, medium-sized beets, and avoid the wrinkles and soft ones. If you buy beets with leaves, trim the leaves two inches from the root, and store them in a container or a storage bag for up to four days.

You can keep beets in the fridge for up to three weeks, in a food storage bag or in one of its drawers.

Note that beets are high in sugar, so avoid them in excessive amounts in case you are a diabetic, and due to the high oxalate content, you should limit their consumption if you have gout, bladder or kidney stones.

Sources:
www.healthline.com
foodrevolution.org
www.whfoods.com

 

SOURCE: Heathy Food House

Read Full Post »

I carciofi sono una verdura ricca di antiossidanti, ricca di fibre e povera di grassi che li rende un alimento ideale per perdere peso. I carciofi sono anche un diuretico naturale, il che significa che sono in grado di aiutare a sciacquare il corpo dell’edema e ridurre il gonfiore e la ritenzione idrica complessiva.

 

Sono una buona fonte di folati, vitamina C, vitamina K, complesso B, potassio, ferro e antiossidanti come antociani, quercertina, rutina, cinarina, luteolina e silimarina.

La silimarina è altamente benefica per il fegato e ha dimostrato di rigenerare il tessuto epatico rendendoli un ottimo alimento per chi soffre di problemi al fegato o per chi cerca di purificare e disintossicare il corpo.

I carciofi sono un alimento straordinario per il fegato e hanno molte proprietà da scoprire che supportano la salute del fegato. Per saperne di più, dai un’occhiata al mio libro “Liver Rescue”. I carciofi contengono anche un composto chiamato inulina che fornisce nutrimento ai batteri che promuovono la buona salute del tratto intestinale.

Questa inulina ha anche dimostrato di aiutare a bilanciare e stabilizzare i livelli di glucosio nel sangue rendendoli una scelta eccellente per i diabetici.

I carciofi sono anche noti per aiutare la digestione e migliorare la funzione della cistifellea che li rende buoni per coloro che soffrono di sindrome dell’intestino irritabile (IBS) o altri disturbi digestivi.

Le foglie di carciofo contengono composti che possono ridurre il colesterolo inibendo l’HMG-CoA reduttasi, questo significa che hanno la capacità di aumentare il colesterolo buono (HDL) e abbassare il colesterolo cattivo (LDL).

Questa capacità aiuta anche a prevenire eccessivi depositi di grasso nel fegato e nel sangue, proteggendo il corpo dall’arteriosclerosi.

L’estratto di foglie di carciofo ha dimostrato di uccidere le cellule tumorali e proteggere il fegato dallo stress ossidativo. L’estratto di foglie di carciofo è prontamente disponibile in forma di capsule e può essere trovato online o presso il tuo negozio di alimenti naturali.

I carciofi freschi al vapore hanno un sapore ricco e ricco di noci che li rende un alimento delizioso, soddisfacente e senza sensi di colpa. Prova a cuocere a vapore 4-6 carciofi per 45 minuti-1 ora. Una volta raffreddate, le foglie possono essere staccate e il cuore può essere scavato. Metti ogni porzione in una busta con cerniera e riponila in frigorifero. In questo modo puoi avere uno spuntino sano, nutriente e povero di grassi pronto da mangiare direttamente dal frigo e in viaggio per te e la tua famiglia per tutta la settimana.

 

FONTE:Medical Medium

 

(ENGLISH VERSION)

Artichokes are a top antioxidant-rich vegetable that is high in fiber and low in fat making them an ideal weight loss food. Artichokes are also a natural diuretic which means they are able to help flush the body of edema and reduce bloating and overall water retention. They are a good source of folate, vitamin C, vitamin K, B-complex, potassium, iron, and antioxidants such as anthocyanins, quercertin, rutin, cynarin, luteolin and silymarin.

Silymarin is highly beneficial for the liver and has been shown to regenerate liver tissue making them a great food for those suffering with liver problems or those trying to cleanse and detox the body. Artichokes are an amazing food for the liver and have many undiscovered properties that support liver health. To find out more, check out my book Liver Rescue. Artichokes also contain a compound called inulin which provides nutrition to the good health promoting bacteria in the intestinal tract. 

This inulin also has been shown to help balance and stabilize blood glucose levels making them an excellent choice for diabetics. Artichokes are also known to aid digestion and improve gallbladder function which makes them good for those suffering with Irritable Bowel Syndrome (IBS) or other digestive ailments. Artichoke leaves contain compounds that can reduce cholesterol by inhibiting HMG-CoA reductase, this means they have the ability to raise good cholesterol (HDL) and lower bad cholesterol (LDL). 

This ability also helps to prevent excessive fatty deposits in the liver and blood which protects the body from arteriosclerosis. Artichoke leaf extract has been shown to kill off cancer cells and protect the liver from oxidative stress. Artichoke leaf extract is readily available in capsule form and can be found online or at your local health food store.

Fresh steamed artichokes have a rich, nutty flavor that make them a delicious, satisfying, and guilt-free food. Try steaming 4-6 artichokes for 45min-1hr. Once cooled, the leaves can be peeled off and the heart can be scooped out. Place each portion in a ziploc bag and store in the fridge. This way you can have a healthy, nutritious, and low fat snack ready to eat right out of the fridge and on the go for you and your family all week long.

 

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

ESALTATORE DI SAPORE CON POCHE CALORIE 

Una tazza di cipolle verdi ha solo 19 calorie. Inoltre, le cipolle verdi forniscono 1 grammo di fibra alimentare e oltre 65 grammi di acqua. I nutrizionisti suggeriscono di aggiungere cipolle verdi alla dieta perché l’acqua e le fibre aiutano a riempirti, il che aiuta a perdere peso.

RICCHE IN VITAMINA A

Una tazza di cipolle verdi fornisce quasi l’intera dose giornaliera raccomandata di vitamina A per uomini e donne. La vitamina A viene utilizzata dall’organismo per creare nuovi globuli rossi inclusi i globuli bianchi necessari per un sistema immunitario sano. La vitamina A viene anche utilizzata dall’organismo per una corretta visione.

UNA GRANDE FONTE DI VITAMINA K

La vitamina K è responsabile della corretta coagulazione del sangue. Ti aiuta a smettere di sanguinare dopo un taglio. Gli studi hanno scoperto che la vitamina K svolge un ruolo importante per il sistema scheletrico accelerando la crescita della cartilagine. Una tazza di cipolle verdi fornirebbe quasi un fabbisogno giornaliero completo per uomini e donne.

CUORE SANO

Le cipolle verdi contengono l’antiossidante flavonoide chiamato quercetina. È stato scoperto che aiuta a ridurre i fattori di malattie cardiache come l’ipertensione. Gli studi hanno scoperto che i composti presenti nelle cipolle verdi aiutano anche a combattere l’infiammazione. Ricerche recenti hanno scoperto che le cipolle verdi aiutano a ridurre i livelli di colesterolo cattivo e a ridurre il rischio di coaguli di sangue.

AIUTA LA LOTTA AL CANCRO

Cipolle e aglio sono stati collegati a minori rischi di contrarre il cancro del colon-retto e dello stomaco. La ricerca suggerisce che i composti di zolfo e i flavonoidi trovati nelle cipolle verdi sono i combattenti del cancro. Le cipolle forniscono la cipolla A che è un composto contenente zolfo che può aiutare a ridurre lo sviluppo del tumore. Test recenti hanno dimostrato che la cipolla A rallenta la diffusione del carcinoma ovarico e polmonare negli studi in provetta. Sono in corso studi per determinare se la fisetina e la quercetina inibiscono la crescita del tumore.

LE CIPOLLE VERDI SONO SICURE PER LE DONNE INCINTE?

Mangiare cipolle verdi durante la gravidanza può essere utile. Ma è sempre una buona idea evitare gli estremi durante la gravidanza.

PER QUANTO TEMPO SI CONSERVANO LE CIPOLLE VERDI?

Conservato in un sacchetto di plastica nel contenitore per verdure di un frigorifero. Di solito si mantengono bene per 1-2 settimane.

Ci sono effetti collaterali sul consumo di cipolle verdi?

Alcune persone possono soffrire di irritazione cutanea o eczema a seguito del contatto con la cipolla. L’aroma di una cipolla verde tagliata può causare lacrimazione agli occhi e alcune persone con stomaci più sensibili possono avere un po’ di dolore.

 

FONTE: Ask Dr Nandi

 

 

(ENGLISH VERSION)

LOW CALORIE FLAVOR ENHANCER

A cup of green onions has just 19 calories. Plus, green onions supply 1 gram of dietary fiber and over 65 grams of water. Nutritionists suggest adding green onions to your diet because their water and fiber help to fill you up which helps to keep weight off.

HIGH IN VITAMIN A

A cup of green onions supplies nearly the entire recommended daily allowance of vitamin A for both men and women. Vitamin A is used by the body to create new blood cells including white blood cells that are necessary for a healthy immune system. Vitamin A is also used by the body for proper vision.

A GREAT SOURCE OF VITAMIN K

Vitamin K is responsible for proper blood clotting. It helps you to stop bleeding after a cut. Studies have found that vitamin K plays an important role for the skeletal system by accelerating the growth of cartilage. A cup of green onions would supply nearly a full daily requirement for both men and women.

HEART HEALTHY

Green onions contain the flavonoid antioxidant called quercetin. It’s been found to help decrease heart disease factors such as high blood pressure. Studies have found that the compounds found in green onions help to fight inflammation as well. Recent research has discovered that green onions help to lower bad cholesterol levels as well as reduce the risk of blood clots.

HELP FIGHT CANCER

Onions as well as garlic have been linked to lower risks of getting colorectal and stomach cancer. Research suggests the sulfur compounds and flavonoids found in green onions are the cancer fighters. Onions provide onionin A which is a sulfur containing compound that can help to decrease tumor development. Recents tests have found that onionin A slows the spread of ovarian and lung cancer in test tube studies. Studies are being conducted to determine if fisetin and quercetin inhibit tumor growth.

ARE GREEN ONIONS SAFE FOR PREGNANT WOMEN?

Eating green onions while pregnant can be helpful. But it is always a good idea to avoid extremes during pregnancy.

HOW LONG DO GREEN ONIONS STAY FRESH?

Stored in a plastic bag in the vegetable crisper of a refrigerator. They will usually keep well for 1 to 2 weeks.

ARE THERE ANY SIDE EFFECTS TO CONSUMING GREEN ONIONS?

Some people may suffer skin irritation or eczema following skin contact with onion. The aroma of a cut green onion may cause tearing of the eyes and some people with more sensitive stomachs can have some pain.

 

SOURCE: Ask Dr Nandi

Read Full Post »

Il carciofo, ricco di acqua, vitamine, sali minerali e antiossidanti, ha un potente effetto diuretico e depurativo, stimola il metabolismo e aumenta il senso di sazietà. Ecco perché è un ortaggio davvero prezioso.

 

100 grammi di carciofi contengono 22 calorie, 91,3 grammi di acqua e 5,5 grammi di fibra totale: ecco la carta d’identità di questo ortaggio che non dovrebbe mai mancare in un regime alimentare sano ed equilibrato perché l’alta percentuale di fibre vegetali e acqua al suo interno stimolano il funzionamento dell’intestino.

Il suo sapore amaro e l’effetto drenanate sono dovute alla presenza di cinarina che, producendo acido caffeico nel tratto gastro-intestinale, favorisce l’assorbimento dei grassi, mentre la depurazione intestinale e l’attivazione del metabolismo è opera dell’inulina, una potente sostanza prebiotica, che favorisce anche la digestione. Ma le virtù del carciofo non finiscono qui: contiene anche vitamina A, vitamine B1, B2, C e PP, potassio diuretico (376 mg), ferro in una forma facile da assimilare, fosforo, calcio e magnesio.

Crudi o cotti, meglio mangiare i carciofi prima dei pasti

Il carciofo va consumato fresco, cotto o crudo, e se prendiamo la buona abitudine di mangiarne uno o due come antipasto ci aiuterà a controllare la fame e a limitare gli eccessi calorici. Se scegliamo di mangiarli crudi le due varietà più indicate sono il violetto di Albenga, spinoso con foglie verdi e sfumature viola, al palato croccante, delicato e leggermente amarognolo e il carciofo sardo dal capolino allungato verde, sfumature violetto-brune, spine, gambo tenero e poco fibroso, dal sapore amarognolo-dolciastro. Èsufficiente dopo averli lavati, puliti e privati di barba e spine, tagliarli a listarelle sottili sottili e condirli con un cucchiano di olio evo, succo di limone e prezzemolo.

Un’alternativa è provare questo ortaggio in centrifugato: un carciofo ben pulito, tagliato a spicchi, un rametto di basilico, mezzo bicchiere di succo di limone e un bicchiere d’acqua naturale, da condire poi con un pizzico di pepe nero e origano secco. Per godere, invece, di un super effetto drenante e sgonfiante, affidiamoci alla tisana di carciofo da prepare con 30 foglie di carciofo essicate (si trovano in erboristeria o si possono preparare in casa),  40 g di crisantello americano e 30 g di tè verde. Mettere due cucchaini di questo mix in una tazza di acqua bollente e dopo 5-8 minuti filtrare e bere, due volte al giorno.

In tintura madre per combattere i chili in più

Assumere gli estratti di carciofo in tintura madre aiuta a bruciare i grassi ed è un ottimo integratore durante una dieta: prendere 30 gocce, 3 volte al giorno in un bicchiere d’acqua per 2 mesi. Al mattino si può sostituire l’acqua con una spremuta di pompelmo per stimolare maggiormente il metabolisno.

ATTENZIONEIn caso di calcoli biliari è meglio non mangiare carciofi per non correre il rischio di scatenare dolorose coliche.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

The artichoke, rich in water, vitamins, minerals and antioxidants, has a powerful diuretic and purifying effect, stimulates the metabolism and increases the sense of satiety. That’s why it’s a really valuable vegetable.

100 grams of artichokes contain 22 calories, 91.3 grams of water and 5.5 grams of total fiber: here is the identity card of this vegetable that should never be missing in a healthy and balanced diet because the high percentage of vegetable fibers and water inside stimulate the functioning of the intestine. Its bitter taste and the drained effect are due to the presence of cinarin which, producing caffeic acid in the gastro-intestinal tract, promotes the absorption of fats, while intestinal purification and the activation of the metabolism is the work of inulin, a powerful prebiotic substance, which also promotes digestion. But the virtues of the artichoke do not end there: it also contains vitamins A, vitamins B1, B2, C and PP, diuretic potassium (376 mg), iron in an easy to assimilate form, phosphorus, calcium and magnesium.

Raw or cooked, it is better to eat artichokes before meals

Artichokes eaten fresh, cooked or raw, and if we get into the habit of eating one or two of them as an appetizer, it will help us to control hunger and limit excess calories. If we choose to eat them raw, the two most suitable varieties are the violet of Albenga, thorny with green leaves and violet shades, on the crisp palate, delicate and slightly bitter and the Sardinian artichoke with an elongated green head, violet-brown shades, thorns, tender stem and not very fibrous, with a bitter-sweetish taste. It is sufficient after having washed, cleaned and deprived of beard and thorns, cut them into thin thin strips and seasoned with a spoonful of extra virgin olive oil, lemon juice and parsley.

An alternative is to try this vegetable in centrifuged: a well cleaned artichoke, cut into wedges, a sprig of basil, half a glass of lemon juice and a glass of natural water, to be seasoned with a pinch of black pepper and dried oregano . To enjoy, instead, a super draining and deflating effect, let’s rely on the artichoke herbal tea to be prepared with 30 dried artichoke leaves (they are found in herbal medicine or can be prepared at home), 40 g of American chrysanthemum and 30 g of green tea . Put two cucchaini of this mix in a cup of boiling water and after 5-8 minutes filter and drink twice a day.

In mother tincture to fight extra pounds

Taking artichoke extracts in mother tincture helps to burn fat and is an excellent supplement during a diet: take 30 drops, 3 times a day in a glass of water for 2 months. In the morning you can replace the water with a grapefruit juice to further stimulate the metabolisno. WARNING – In case of gallstones it is better not to eat artichokes in order not to run the risk of unleashing painful colic.

SOURCE: Riza

Read Full Post »

I ravanelli sono una verdura crocifera straordinaria che merita il suo tempo alla ribalta. Se il termine “cibo come medicina” si applica a qualsiasi cosa, si applica ai ravanelli.

 

E ciò che rende i ravanelli unici dagli altri crociferi è che hanno due componenti, definiti da caratteristiche diverse. Per cominciare, c’è la radice della pianta di ravanello – quello che pensiamo come il ravanello stesso. Nel complesso, i ravanelli sono un reintegro del sistema immunitario.

Se consumato, lo zolfo nei ravanelli respinge qualsiasi tipo di agente patogeno e funge da vermicide per uccidere i vermi intestinali e altri parassiti.

Gli organosolfuri nei ravanelli mantengono pulite anche le arterie e le vene, creando una barriera protettiva nei vasi sanguigni in modo che la placca non aderisca ai loro rivestimenti. I ravanelli sono incredibili alimenti per il cuore, eccellenti per aiutare a prevenire le malattie cardiache e altri problemi cardiovascolari aumentando il colesterolo buono e abbassando il colesterolo cattivo. Nel frattempo, la buccia del ravanello respinge praticamente ogni tipo di cancro, il che rende questi piccoli ortaggi a radice un alimento di riferimento per aiutare a prevenire la malattia. E non possiamo dimenticare che i ravanelli sono molto rigeneranti per reni, fegato, pancreas e milza.

Poi ci sono le foglie di ravanello – uno degli alimenti più curativi possibili, e vengono gettati via. Queste foglie del ravanello sono il secondo prebiotico più potente che ci sia (accanto ai mirtilli selvatici).

Le foglie di ravanello contengono una grande quantità di sostanze nutritive come vitamine, minerali, antiossidanti, fitochimici e alcaloidi che combattono il cancro, oltre a possedere proprietà antibatteriche e antivirali. Riparano il colon e altre parti del tratto intestinale che hanno perso la capacità di assorbire i nutrienti. La nutrizione dei verdi di ravanello si assorbe nei tratti digestivi più disfunzionali, assimilandosi meglio di qualsiasi altro alimento, grazie al loro alto profilo enzimatico; i verdi contengono vari enzimi che non sono ancora documentati da studi scientifici e che consentono l’assunzione di nutrienti.

Per quello che offrono, le foglie di ravanello sono davvero un alimento selvaggio, anche se coltivati ​​nel tuo giardino o nel campo di un contadino. Le foglie di ravanello aiutano a rimuovere tutti i Quattro “veleni” dal corpo. In particolare, puliscono i metalli pesanti a un livello estremo, rimuovendo mercurio, piombo, arsenico e alluminio dal sistema – detengono quasi la stessa potenza del coriandolo in questo dipartimento.

Le foglie di ravanello aiutano a evitare ogni condizione neurologica, tra cui SM, SLA e Lyme neurologica. Di gran lunga, i verdi di ravanello sono il più potente verde a foglia per la salute di qualcuno.

CONDIZIONI

Se hai una delle seguenti condizioni, prova a inserire i ravanelli nella tua vita:

Tumori cerebrali, tumore al cervello, reflusso gastroesofageo (GERD), artrite, carcinoma mammario, asma, bronchite, polmonite, fibromialgia, epilessia, herpes simplex 1 (HSV-1), herpes simplex 2 (HSV-2), ipertensione, malattia renale , Morbo di Parkinson, sindrome respiratoria acuta grave (SARS), tumori della pelle, malattie della tiroide, tumori della tiroide, vermi intestinali e altri parassiti, problemi di assorbimento dei nutrienti, sclerosi multipla (SM), sclerosi laterale amiotrofica (SLA), malattia di Lyme, polmonite, bronchite , insonnia, malattia infiammatoria pelvica (PID), artrite reumatoide (RA)

Sintomi

Se hai uno dei seguenti sintomi, prova a inserire i ravanelli nella tua vita:

Affaticamento, vertigini, nebbia del cervello, sensazioni di bruciore nel o sul corpo, dolore in movimento, dolori articolari, disturbi del sonno, carenze nutrizionali, bruciore di stomaco, ipertensione, sensibilità alimentari, infiammazione, sensazioni di ronzio o vibrazione nel corpo, ronzio o ronzio nelle orecchie, nervosismo, eruzioni cutanee, problemi di equilibrio, senso di costrizione toracica, congestione, tosse, occhiaie scure, difficoltà respiratorie, dolore alle orecchie, spalla congelata, dolore gengivale, perdita dell’udito, cortisolo alto, perdita di energia, malinconia, dolore al collo

SUPPORTO EMOZIONALE

Quando il fallimento è la parola chiave nel modo in cui ti senti – che tu stesso ti senta come un fallimento, o che qualcuno ti stia facendo fallire, o che il tuo corpo abbia fallito sviluppando una malattia – i ravanelli sono un miracolo per sollevarti dalla stasi. Poiché mangiarli ti mostra risultati così rapidamente, i ravanelli ti fanno uscire dalla routine della disperazione.

LEZIONE SPIRITUALE

Quando coltivi i ravanelli, vuoi raccoglierli quando le foglie e i ravanelli stessi sono giovani e teneri. Questo è quando sono al culmine, offrendo la nutrizione più avanzata che puoi ottenere praticamente ovunque. Raccogliere i ravanelli al momento giusto, prima che la loro pelle diventi dura, la loro carne fibrosa e le loro foglie invasi, significa che devi essere in sintonia con le piante, pronte a strapparle dal terreno quando i tuoi istinti dicono “vai”. non deve essere tutto in uno scatto, però. Puoi esercitarti a seminare in successione, seminando nuovi semi ogni settimana, in modo da avere una scorta continua di nuove possibilità per ottenere i tempi giusti per il raccolto. In questo modo, i ravanelli ci insegnano il valore della scelta del momento giusto per conversazioni e decisioni importanti. Non vuoi rimandare qualcosa troppo a lungo e scoprire che è passata un’opportunità per raccogliere i frutti di una situazione. Allo stesso tempo, i ravanelli ci insegnano a perseverare. Finché piantiamo nuovi semi lungo la strada, c’è sempre un’altra possibilità per sedici anni al momento.

CONSIGLI

  •  Cerca i ravanelli neri nel mercato degli agricoltori (o acquista il seme e coltiva il tuo). I ravanelli neri sono la varietà di ravanello più potente. Portano tutto ciò che abbiamo appena visto sul valore dei ravanelli e dei ravanelli al livello successivo.
  •  Se coltivi i tuoi ravanelli, prova a raccoglierli quando non sono abbastanza cresciuti. Questo è quando hanno le migliori possibilità di migliorare rapidamente la tua salute. Prova a mangiare almeno tre ravanelli al giorno.
  •  I ravanelli, il sedano e le cipolle creano un brodo incredibilmente curativo (uno che è particolarmente buono per coloro che soffrono di polmonite o bronchite) quando combinati.
  •  Puoi mangiare le foglie di ravanello crude o cotte. Trattali come qualsiasi verdura a foglia. Un ottimo modo per gustarli è tritarli e cospargerli su un’insalata.

INSALATA DI RAVANELLO 

Questa semplice insalata racchiude un pugno di salute con il ravanello terroso e il cetriolo leggero cosparso di erbe, olio d’oliva e succo di limone. Terminalo con una spolverata di sale marino e il risultato è un magnifico piatto degno di ogni brunch o pranzo. Assicurati di utilizzare i ravanelli più freschi e più belli disponibili per far cantare questo piatto – e non dimenticare di salvare le verdure di ravanello per usarle in succo, zuppa e altri piatti!

  • 2 tazze di ravanelli a fette
  • 2 tazze di cetrioli a fette
  • 2 cucchiai di dragoncello tritato
  • 4 cucchiai di aneto tritato
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 1/4 di limone, spremuto
  • 1⁄8 cucchiaino di sale marino

Metti le fette di ravanello e cetriolo in una ciotola media e mescola con tutti gli altri ingredienti. Lasciare raffreddare l’insalata in frigorifero per 15 minuti prima di mangiare.

Dosi per 2 porzioni

FONTE: Medical Medium

 

(ENGLISH VERSION)

Radishes are a standout cruciferous vegetable that deserves its own time in the limelight. If the term “food as medicine” applies to anything, it applies to radishes. And what makes radishes unique from other crucifers is that they have two components, defined by different characteristics. To begin with, there is the root of the radish plant—what we think of as the radish itself. Overall, radishes are an immune-system replenisher. When consumed, the sulfur in radishes repels any type of pathogen and acts as a wormicide to kill off intestinal worms and other parasites.

The organosulfides in radishes also keep arteries and veins clean, creating a protective barrier in blood vessels so plaque doesn’t adhere to their linings. Radishes are incredible heart food, excellent for helping to prevent heart disease and other cardiovascular issues in part by increasing good cholesterol and lowering bad cholesterol. Meanwhile, the skin of the radish repels virtually every type of cancer, which makes these little root vegetables a go-to food for helping to prevent the disease. And we can’t forget that radishes are very restorative for the kidney, liver, pancreas, and spleen.

Then there are the radish greens—one of the most healing foods possible, and they’re thrown away. These leaves of the radish are the second most powerful prebiotic there is (next to wild blueberries). Radish greens hold a plethora of nutrients such as vitamins, minerals, antioxidants, phytochemicals, and cancer-fighting alkaloids, plus the greens possess antibacterial and antiviral properties. They repair the colon and other parts of the intestinal tract that have lost the ability to absorb nutrients. Radish greens’ nutrition absorbs into the most dysfunctional digestive tracts, assimilating better than any other food, thanks to their high enzymatic profile; the greens contain various enzymes that are not yet documented by scientific study and that allow for the uptake of nutrients.

For what they offer, radish greens are really a wild food, even when cultivated in your garden bed or a farmer’s field. Radish greens help remove all of the Unforgiving Four from the body. In particular, they cleanse heavy metals to an extreme degree, removing mercury, lead, arsenic, and aluminum from your system—they hold almost as much power as cilantro in this department. Radish greens help stave off every neurological condition, including MS, ALS, and neurological Lyme. By far, radish greens are the most powerful leafy green for someone’s health.

CONDITIONS

If you have any of the following conditions, try bringing radishes into your life:

Brain tumors, brain cancer, gastroesophageal reflux disease (GERD), arthritis, breast cancer, asthma, bronchitis, pneumonia, fibromyalgia, epilepsy, herpes simplex 1 (HSV-1), herpes simplex 2 (HSV-2), hypertension, kidney disease, Parkinson’s disease, severe acute respiratory syndrome (SARS), skin cancers, thyroid disease, thyroid cancers, intestinal worms and other parasites, nutrient absorption issues, multiple sclerosis (MS), amyotrophic lateral sclerosis (ALS), Lyme disease, pneumonia, bronchitis, insomnia, pelvic inflammatory disease (PID), rheumatoid arthritis (RA)

SYMPTOMS

If you have any of the following symptoms, try bringing radishes into your life:

Fatigue, dizziness, brain fog, burning sensations in or on the body, moving pain, joint pain, sleep disturbances, nutrient deficiencies, heartburn, high blood pressure, food sensitivities, inflammation, sensations of humming or vibration in the body, ringing or buzzing in the ears, nervousness, rashes, balance issues, chest tightness, congestion, cough, dark undereye circles, difficulty breathing, ear pain, frozen shoulder, gum pain, hearing loss, high cortisol, loss of energy, melancholy, neck pain

EMOTIONAL SUPPORT

When fail is the key word in how you’re feeling—whether you feel like a failure yourself, or that someone is failing you, or that your body has failed you by developing an illness—radishes are a miracle for lifting you out of the doldrums. Because eating them shows you results so rapidly, radishes get you out of the rut of despair.

SPIRITUAL LESSON

When you grow radishes, you want to harvest them when the greens and the radishes themselves are young and tender. This is when they’re at their peak, offering the most advanced nutrition you can get just about anywhere. Picking radishes at the right moment, before their skin becomes tough, their flesh fibrous, and their greens overgrown, means you have to be in tune with the plants, ready to pluck them out of the ground when your instincts say “go.” It doesn’t have to all be in one shot, though. You can practice succession planting that is, sowing new seeds every week—so that you have a continuous supply of new chances to get the harvest timing right. In this way, radishes teach us the value of choosing the right moment for important conversations and decisions. You don’t want to put something off too long and find out that an opportunity to reap a situation’s benefits has passed. At the same time, radishes teach us to persevere. As long as we’re planting new seeds along the way, there’s always another chance to seize the moment.

TIPS

* Look for black radishes at the farmers’ market (or buy the seed and grow your own). Black radishes are the most powerful radish variety. They take everything we’ve just looked at about the value of radishes and radish greens to the next level.

* If you grow your own radishes, try to pick them when they’re not quite full-grown. This is when they have the best chance of advancing your health rapidly. Try to eat at least three radishes a day.

* Radishes, celery, and onions make an incredibly healing broth (one that’s especially good for those struggling with pneumonia or bronchitis) when combined.

* You can eat radish greens raw or cooked. Treat them like any leafy green. One great way to enjoy them is to chop them up and sprinkle on a salad.

RADISH SALAD

This simple salad packs a health punch with the earthy radish and the light cucumber tossed in herbs, olive oil, and lemon juice. Finish it off with a sprinkle of sea salt and what results is a gorgeous dish worthy of any brunch or lunch gathering. Make sure to use the freshest, most beautiful radishes available to make this dish sing—and don’t forget to save the radish greens for use in juice, soup, and other dishes!

2 cups sliced radishes
2 cups sliced cucumbers
2 tablespoons minced tarragon
4 tablespoons minced dill
2 tablespoons olive oil
1/4 lemon, juiced
1⁄8 teaspoon sea salt

Place the radish and cucumber slices in a medium bowl and toss with all the remaining ingredients. Allow the salad to chill in the refrigerator for 15 minutes before eating.

Makes 2 servings 

 

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

Older Posts »