Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Bacopa Monnieri’

cali-di-memoria-5-rimedi-utiliCaro lettore,

La vostra “bella mente” è un gioiello da preservare.

Con l’età. le funzioni mentali tendono a declinare. Si chiama “declino cognitivo”. Il vostro cervello funziona al rallentatore e molti problemi sono in agguato:

  • buchi di memoria, che arrivano fino alla malattia di Alzheimer
  • difficoltà a trovare le parole
  • slati di umore
  • mancanza d’iniziativa
  • difficoltà a effettuare compiti familiari, compresa la malattia di Perkinson,
  • perdita del senso di orientamento…

Se pensate che ciò vi riguardi, leggete attentamente quanto segue.

Il declino cognitivo è fastidioso, per sé stessi e anche per gli altri.

Vi dite “ma cosa mi sta succedendo?”

Le persone che vi stanno vicino si dicono “povero, sta invecchiando…”

Tra il declino del corpo e quello del cervello, la vita quotidiana diventa un umiliazione permanente.

 

Siate un esempio di agilità intellettuale

Per fortuna, esistono dei gesti semplici per preservare, restaurare e anche aumentare le vostre attitudini mentali.

Vedrete che è molto utile migliorare l’intelletto. Vi sentirete molto più a vostro agio nella vita.

Ecco tre gesti quotidiani per mantenere attivo il vostro cervello.

 

1) Fate funzionare le meningi

Sapete già che la struttura, la taglia e le connessioni dei vostri neuroni si evolvono in continuazione quando imparate cose nuove.

Le vostre capacità mentali hanno quindi bisogno di essere intrattenute, e stimolate. Altrimenti, il vostro cervello inizia a arrugginire.

Prendete ad esempio il calcolo mentale, è impossibile mantenere il livello che avevate a scuola se non lo praticate quotidianamente.

Vale lo stesso per le capacità di capire velocemente dei testi attratti, come nella filosofia. Occorre mantenere un contatto frequente cine la alte sfere della riflessione e per conservare il cervello elastico e allerta.

Per questo motivo si parla spesso della necessità di continuamente aggiornarsi lungo tutto l’arco della vita. I vantaggi sono numerosi:

  • carriera
  • successo
  • incontri
  • sviluppo personale
  • benessere mentale,
  • benessere anche per la salute

I ricercatori hanno messo in evidenza che fare delle ricerche su internet stimolano le regioni del cervello associale alla presa di decisione e ai ragionamenti complessi [3].

 

Imparare a suonare uno strumento, imparare una nuova lingua, andare al museo, al concerto, viaggiare… sono tutte attività piacevoli che contribuiscono al buon funzionamento del cervello.

 

Più semplicemente, potete fare la parole crociate , dei puzzle, dei giochi mentali e fisici.

 

Davanti alla televisione, noi siamo in un atteggiamento di estrema passività che nuoce allo sviluppo delle capacità mentali e affaticano il nostro corpo

2) Mente sana in corpo sano

Facendo attività fisica, i vostri muscoli sono tonificati, ma anche il vostro cervello

L’attività fisica permette di ottimizzare il funzionamento del vostro cervello. Le vostre cellule si moltiplicano, si rafforzano le connessioni, e migliora la protezione degli stessi. L’attività fisica incentiva la produzione delle centrali energetiche, chiamate mitocondri, nelle cellule nervose. Questo permette di avere più energia per funzionare e pieno regime.

Durante, l’esercizio fisico, le cellule nervose producono un tipo di proteina chiamata “fattore neurotropico”. Quest’ultimo migliora le funzioni cognitive, in particolare la capacità di apprendimento.

Per avere dei risultati migliori privilegiate:

  • gli esercizi di alta intensità, invece di quelli di resistenza
  • la muscolazione
  • gli stiramenti

Chiaramente, occorre un buon riposo dopo lo sforzo. Dormendo a sufficienza, rigenerate le vostre capacità fisiche e metalli. Tutte le persone creative vi diranno:

  • il sonno permette di guardare i problemi dei giorno prima con uno sguardo nuovo, e di trovare delle soluzioni che non si sarebbero immaginati.

Durante il sonno, il vostro cervello si rigenera. Riorganizza le informazioni accumulate durante il giorno e vi permette di ripartire cine delle buone basi il giorno dopo. Secondo una ricerca di Harvard, avete il 33% in più di possibilità di stabilire dei collegamenti tra idee molto distanti dopo aver dormito. [4]

 

3) Del Bacopa per migliorare le vostre funzioni cerebrali

Esiste una pianta delle paludi usata da più di 3000 anni nella medicina ayurvedica indiana: il  Bacopa Monneri.

I trattati ayurvedici in sanscrito raccomandano il Bacopa per disturbi dell’intelletto e del sistema nervoso centrale:

  • Deficit cognitivo
  • Deficit dell’attenzione e della concentrazioni
  • ansia
  • depressione
  • epilessia, ecc [5]

La autorità mediche dell’India contemporanea lo raccomandano per trattare le disfunzioni mentali e dell’intelletto, così come l’epilessia, usando il Bacopa [5].

 

Proprietà del Bacopa

Le sostanze attive del Bacopa sono le bacosite A e B.

  • Memoria: le bacoside sono uniche in quanto stimolano la serotonina (un neurotrasmettitore) prodotto dal nostro cervello al livello dell’ippocampo, la regione del cervello associata alla memoria a lungo termine [6] [7] [8].

 

  • Concime per i neuroni: Ancora più interessante, i bacoside stimolano la costruzione di “autostrade” indispensabili alla comunicazione tra i neuroni [9]. Il Bacopa agisce come un concime naturale  per i vostri neuroni. Potrebbe permettere al vostro cervello di apprendere più velocemente! Immaginate il vantaggio per i vostri figli a scuola o per gli studenti.

 

  • Radicali liberi e metalli pesanti: I bacositi hanno un effetto antiossidante sul cervello per proteggerlo dai radicali liberi. Proteggono dai metalli pensanti tossici: mercurio e alluminio [10] [11].

 

  • Alzheimer e Parkinson: i bacositi permettono di proteggere l’ippocampo e la corteccia frontale del cervello [12]. Limitano la degradazione dei neuroni quando avete subito un infiammazione, uno stress acuto, oppure una malattia del cervello. Questo è molto interessante per la prevenzione e anche per rallentare l’Alzheimer e il Parkinson [13] [14] [15].

 

Ricerche sul Bacopa

Durante uno studio condotto nel 2001, dei partecipanti hanno ricevuto dei trattamenti durante 12 settimane a delle dosi comprese tra 300mg e 1500mg di Bacopa al giorno. I partecipanti hanno osservato che la loro capacità di apprendimento auditivo, di comprensione delle figure complesse, e della memoria ma anche dell’attenzione a diversi compiti da fare in contemporanea aumentare in modo significativo [16].

 

Questi risultati sono visibili nelle persone anziane delle quali la memoria si va perdendo, ma anche nei giovani adulti in buona salute che non hanno alcun problema di memoria!

 

Tra il 2003 e il 2013, dei ricercatori australiani hanno condotto una serie di test sul Bacopa. Hanno concluso che il Bacopa è senza pericoli e hanno confermato la sua efficacia nel migliorare le funzioni cognitive [17]

Queste funzioni cognitive comprendono:

  • la memoria a breve e lunga durata
  • il linguaggio per esprimersi
  • le funzioni esecutive: logica, strategia, pianificazione, risoluzione dei problemi, ragionamento
  • le funzioni videospaziali: orientarsi nello spazio, rappresentarsi una scena visiva coerente partendo da elementi percepiti, e immaginare dei luoghi.

 

Nel 2014, dei ricercatori hanno pubblicato una fase sintesi di tutti gli studi effettuati sul Bacopa Monnieri. Hanno classificato tutti gli studi clinici pubblicato e hanno selezionato i migliori:

  • quelli che sono stati randomizzati, controllati per placebo, con dei trattamenti di durata superiore alle 12 settimane, e realizzati sulle persone che non prendevano nessun altro farmaco in parallelo [18].

In tutto, 9 studi clinici (condotti su 518 soggetti) assolvevano a questi criteri, I soggetti trattati con il Bacopa avevano tempo migliori di reazione e risultati migliori ai test neuropsicologici rispetto a quelli che avevano assunto il placebo [18].

 

Come assumere il Bacopa ?

Tradizionalmente, delle foglie carnose del Bacopa sono accuratamente raccolte per essere essiccate. Vengono poi ridotte in polvere per preparare un decotto con dell’acqua bollente. Era necessario dolcificare la bevanda per mascherare il sapore amaro del Bacopa [5]

Oggi, ci si basa su degli estratti standardizzati del Bacopa per creare delle gellule. Questo permette un controllo maggiore sulla quantità di bacoside A e B che può variare da 20% a 50% a seconda dell’estratto [5].

Il Bacopa non funziona come un medicinale chimico, che sono concepiti per avere un effetto immediato che si dissipa velocemente.

Il Bacopa necessita di essere assunto regolarmente prima di verificarne gli effetti, Ma ha un efficacia sul lungo termine.

CONTROINDICAZIONE:

Il Bacopa è sconsiglia alle donne incinta. Gli effetti collaterali sono rari, ma si può notare un secchezza delle mucose della bocca, delle nausee e un po’ di stanchezza [5].

Il Bacopa non è considerato una sostanza dopante. Non è nocivo come gli stimolanti intellettuali chimici: anfetamine, ecc..

Prendendo il Bacopa, prevenite il degrado cognitivo (tra cui la memoria) e migliorate le funzioni mentali. Ma questo non è efficace se in contemporanea non fate sia attività fisica che esercizi mentali.

 

grazie a tutti

Eric Müller (traduzione dal francese di Zeinab Youssef)


Fonte :

[1] Crabtree GR, Our fragile intellect. Part I, Trends Genet. 2013 Jan;29(1):1-3. doi: 10.1016/j.tig.2012.10.002. Epub 2012 Nov 12

[2] Robert Preidt, Human Intellect Backsliding From Lack of Evolutionary Pressure: Study, 2012, medicinenet.com

[3] Small GW, Your brain on Google: patterns of cerebral activation during internet searching, Am J Geriatr Psychiatry. 2009 Feb;17(2):116-26. doi: 10.1097/JGP.0b013e3181953a02

[4] Site mercola.com consulté le 19 septembre 2014, Why You Are More Creative After You Sleep

[5] Site passeportsante.net consulté le 19 septembre 2014, Le Bacopa pour améliorer la mémoire

[6] Charles PD, Ambigapathy G, Geraldine P, Akbarsha MA, Rajan KE. Bacopa monniera leaf extract up-regulates tryptophan hydroxylase (TPH2) and serotonin transporter (SERT) expression: implications in memory formation. J Ethnopharmacol. 2011 Mar 8;134(1):55-61.

[7] Neuropsychopharmacological effects of the Ayurvedic nootropic Bacopa monniera Linn. (Brahmi).

[8] Eichenbaum, H; Cohen NJ (1993). Memory, Amnesia, and the Hippocampal System. MIT Press.

[9] Vollala VR, Upadhya S, Nayak S. Enhanced dendritic arborization of hippocampal CA3 neurons by Bacopa monniera extract treatment in adult rats. Rom J Morphol Embryol. (2011)

[10] Sumathi T, et al. Protective Effect of Bacopa monniera on Methyl Mercury-Induced Oxidative Stress in Cerebellum of Rats. Cell Mol Neurobiol. (2012)

[11] Tripathi S, et al. Protective potential of Bacopa monniera (Brahmi) extract on aluminum induced cerebellar toxicity and associated neuromuscular status in aged rats. Cell Mol Biol (Noisy-le-grand), (2011)

[12] Site doctissimo.com consulté le 19 septembre 2014, Bacopa : propriétés, bienfaits de cette plante en phytothérapie

[13] Shinomol GK, et al. Bacopa monnieri extract offsets rotenone-induced cytotoxicity in dopaminergic cells and oxidative impairments in mice brain. Cell Mol Neurobiol. (2012) 12.

[14] Uabundit N, et al. Cognitive enhancement and neuroprotective effects of Bacopa monnieri in Alzheimer’s disease model. J Ethnopharmacol. (2010)

[15] Rai D, et al. Adaptogenic effect of Bacopa monniera (Brahmi). Pharmacol Biochem Behav. (2003)

[16] Morgan A, Stevens J. Does Bacopa monnieri improve memory performance in older persons? Results of a randomized, placebo-controlled, double-blind trial. J Altern Complement Med. (2010)

[17] Con Stough, Examining the Cognitive Effects of a Special Extract of Bacopa Monniera (CDRI 08: KeenMind): A Review of Ten Years of Research at Swinburne University, J Pharm Pharm Sci (Canadian Society for Pharmaceutical Sciences) 16(2) 254 – 258, 2013

[18] Kongkeaw C, Meta-analysis of randomized controlled trials on cognitive effects of Bacopa monnieri extract, J Ethnopharmacol. 2014;151(1):528-35. doi: 10.1016/j.jep.2013.11.008. Epub 2013 Nov 16

Read Full Post »