Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘bicarbonato di sodio’

lemon_baking_sodaLa sanità non diffonde la notizia perché la soluzione é troppo economica

Il bicarbonato di sodio è uno dei più potenti alcalinizzanti. Otto Heinrich Warburg, premio Nobel nel 1931 per la sua tesi
“La causa principale e la prevenzione del cancro”, ha dichiarato:

  • “Le cellule tumorali vivono in un ambiente estremamente acido e privo di ossigeno. Le cellule sane vivono in un ambiente alcalino, ossigenato, consentendo il funzionamento normale, privare una cellula del 35% di ossigeno per 48 ore può probabilmente innescare un processo canceroso. Le sostanze acide respingono ossigeno, mentre le sostanze alcaline lo attraggono. Le cellule tumorali sono anaerobiche (non respirano ossigeno) e non possono sopravvivere in presenza di alti livelli di ossigeno. Invece la GLICEMIA sopravvive fino a quando l’ambiente è privo di ossigeno. I tessuti tumorali sono acidi, mentre i tessuti sani sono alcalini, quindi il cancro non sarebbe altro che un meccanismo di difesa che hanno alcune cellule del corpo per sopravvivere in un ambiente privo di ossigeno e alcalinità.”

La dr. Elisabetta Izquierdo : “Io sono un medico e mi rifiuto di credere che radio e chemio terapia siano gli unici strumenti per debellare il cancro”.

 

Una soluzione semplice

Il bicarbonato di sodio, umile composto e molto a buon mercato, secondo recenti e sorprendenti ricerche farmaceutiche può curare il cancro. E non solo, allevia molto significativamente anche gli effetti secondari negativi della chemioterapia. La “soluzione” della medicina organizzata per il cancro si basa su tre procedure molto rischiose e altamente invasive

  • la chirurgia,
  • la chemioterapia e
  • la radioterapia.

La soluzione può essere nel kit del vostro bagno.

Dose Consigliata:

  • 1/2 litro di acqua
  • succo di 3 limoni
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio.

Prendere a stomaco vuoto al mattino, può essere suddivisa in due dosi durante il giorno , ma non tra i pasti. E ‘ meglio prenderla ogni giorno, anche quando la malattia è sparita, perché tutti i tumori possono tornare, ed è importante prevenire.

Nel suo libro, “Vincere la guerra al cancro“, il suo autore – il dottor Mark Sircus – affronta la questione del bicarbonato di sodio che aiuta a salvare innumerevoli vite ogni giorno.

Il bicarbonato di sodio è noto come antico metodo per accelerare il ritorno a livelli normali di bicarbonato nel corpo. E’ inoltre economico, sicuro, e forse potrebbe essere la medicina più efficace a disposizione contro il cancro.

 

Il bicarbonato di sodio e la sua efficacia

Il Bicarbonato di sodio dà al corpo una forma naturale di chemioterapia che uccide efficacemente le cellule tumorali senza gli effetti collaterali devastanti evitando anche i costi della chemioterapia convenzionale. Dal momento che nessuno si può arricchire e fare un sacco di soldi con qualcosa di così semplice, nessuno lo promuove e quindi manca il supporto per essere studiato e sperimentato.

 

La comunità medica ha voltato le spalle Dr. Simoncini e ad altri colleghi, perché, da onesto specialista oncologo, ha rifiutato di utilizzare i metodi convenzionali per i suoi pazienti che decidono di farsi somministrare cure a base di bicarbonato di sodio, curando con impressionante successo nel 99 per cento dei casi il cancro al seno.

 

Il cancro della vescica può essere curato in breve tempo, completamente e senza chirurgia, chemio o radioterapia, utilizzando solo un apparato di infiltrazione locale (simile ad un catetere) per infondere bicarbonato di sodio direttamente nella zona infetta del seno o della vescica, ma può anche essere consumato per via orale.

 

Il bicarbonato di sodio applicato ai tumori alla fine li fa scomparire rapidamente, che molti dei trattamenti chemioterapici attualmente includono bicarbonato di sodio, con la scusa che “aiuta” a proteggere i reni, il cuore e il sistema nervoso del paziente è un dato di fatto.

 

Ed è stato già stabilito che la somministrazione di chemioterapia senza bicarbonato può uccidere il paziente. Così , quando sentiamo parlare sui “successi” della chemioterapia è proprio il bicarbonato di sodio che agisce, non solo per fermare metastasi ma anche per ridurre al minimo gli effetti collaterali dannosi della tossicità chemioterapica. Inoltre non esistono studi per separare gli effetti del bicarbonato di sodio dagli agenti chemioterapici tossici.

 

FONTE: Danieleparisi.com

 

(ENGLISH VERSION)

Healthcare is not spreading the news because the solution is too economic

Sodium bicarbonate is one of the most powerful alkalizing product. Otto Heinrich Warburg, winner of the Nobel Prize in 1931 for his thesis “The root cause and prevention of cancer,” said:

  • “The tumor cells live in an  extremely acid and oxygen-free environment. Healthy cells live in an alkaline environment, oxygenated, allowing normal operation, deprive a cell 35% oxygen for 48 hours and probably it will trigger a cancerous process. The acidic substances reject oxygen, while alkaline substances attract it. Cancer cells are anaerobic (no oxygen breathing) and may not survive in the presence of high levels of oxygen. Instead the glycaemia survives until the environment is free of oxygen. The tumor tissues are acidic, while the healthy tissues are alkaline, and then the cancer would just be a defense mechanism that have some cells of the body to survive in an oxygen-free environment and alkalinity.”

dr. Elizabeth Izquierdo : “I am a doctor and I refuse to believe that radio and chemo therapy are the only instruments to eradicate cancer”.

A simple solution

The sodium bicarbonate, humble compound is very cheap, according to recent and surprising pharmaceutical research it can cure cancer. And not only alleviates very significantly even negative side-effects of chemotherapy. The “solution” of organized medicine for cancer is based on three procedures very risky and highly invasive

  • surgery,
  • chemotherapy
  • and radiotherapy

The solution may be in the kit of your bathroom.

Recommended Dose:

  • 1/2 liter water
  • juice of 3 lemons
  • 1 teaspoon of sodium bicarbonate.

Take on empty stomach in the morning, it can be divided into two doses during the day, but not between meals, and it’s better to take it every day, even when the disease has disappeared, because all the tumors can turn back, and it is important to prevent.

In his book, “Winning the war on cancer”, its author – dr. Mark Sircus – addresses the issue of sodium bicarbonate, which helps to save countless lives every day.

The sodium bicarbonate is known as the old method to accelerate the return to normal levels of bicarbonate in the body. It is also inexpensive, safe, and perhaps could be the  more effective medicine against cancer.

The sodium bicarbonate and its effects

Sodium bicarbonate is to the body a natural form of chemotherapy that effectively kills cancer cells without the side effects devastating also avoiding the cost of conventional chemotherapy. From the moment that none of us can enrich and make a lot of money with something so simple, anyone promotes, and therefore lacks the support to be studied and experimented.

The medical community has turned its back to Dr. Simoncini and other colleagues, because, to be a honest oncologist specialist, has refused to use the conventional methods for its patients who decide to take sodium bicarbonate, caring with impressive success in 99 per cent of cases, the breast cancer.

Bladder cancer can be cured in a short time, completely and without surgery, chemo or radiotherapy, only using an apparatus of local infiltration (similar to a catheter) to infuse sodium bicarbonate directly in the infected area of the breast or the bladder, but may also be consumed orally.

The sodium bicarbonate applied to tumors at the end makes them disappear quickly, that many of the chemotherapy treatments currently include sodium bicarbonate, with the excuse that “helps” to protect the kidneys, the heart and the nervous system of the patient is a fact.

And this has already been established that the administration of chemotherapy without bicarbonate can kill the patient. So , when we hear talk about the “successes” of the chemotherapy it is the sodium bicarbonate that acts, not only to stop metastases but also to minimize harmful side effects of chemotherapy toxicity. Furthermore there are no studies to separate the effects of sodium bicarbonate by chemotherapeutic agents toxic.

SOURCE: Danieleparisi.com

Annunci

Read Full Post »

bicarbonato-di-sodioBicarbonato di sodio è uno straordinario rimedio naturale. Questa polvere economiche e comune ha la possibilità di curare molte malattie: acne, cancro, raffreddore, influenza, reflusso acido – e la lista potrebbe continuare. E non dimentichiamo tutti molteplici usi per la cura  della casa. Prezzo circa $3 per una grande scatola, il bicarbonato di sodio che che si trova facilmente sul commercio diventa anche un rimedio notevole e una soluzione per molti problemi.

Il collegamento tra un fungo ed il cancro

L’innovativo lavoro di Mark Sircus, Ac., OMD e Dr. Simonchini, un oncologo in Roma, Italia, ha dimostrato l’enorme potenziale di bicarbonato di sodio. Dr. Simonchini originariamente ha trovato il collegamento tra le infezioni fungine e la proliferazione del cancro. Si è reso conto che quando un tumore viene lavato con il bicarbonato di sodio (anti-fungino), nel giro di pochi giorno guarisce completamente.

Mark Sircus prende questa idea e fa un passo avanti, credendo che il bicarbonato possa essere ingerito con notevoli risultati. Sircus ritiene che il cancro è una malattia complessa e la sua guarigione va oltre semplicemente il prendere di mira il tumore – il corpo ha bisogno di essere portata in armonia con tecniche di

  • respirazione,
  • esercizio fisico,
  • esposizione al sole e
  • massaggi
  • bicarbonato terapia.

 

Un esempio lampante del successo di questo protocollo è la guarigione totale di Vernon Johnston affetto di cancro alla prostata in fase IV. qui. trovate la sua storia.

Protezione contro raffreddori e influenza

Il cancro non è l’unica malattia che viene curata dal bicarbonato di sodio. Malattie contagiose come raffreddori e influenza rispondono bene al bicarbonato di sodio. Sin dal 1922, un piccolo opuscolo è stato pubblicato che celebrano le virtù curative di questa semplice polvere. Edward R. Hays, MD detto allora:

“Nel 1918 e nel 1919 durante la lotta contro la “influenza aviaria” con la U. S. Public Health Service, è stato portato alla mia attenzione che raramente chi era  stato accuratamente alcalinizzato con il bicarbonato di sodio ha contratto la malattia, e coloro che l’hanno contratta, se vengono alcalinizzati presto, guarivano presto con effetti minimi. Da allora tratto tutti i casi di “raffreddore”, Aviaria e influenza al loro nascere con generosi dosi di Bicarbonato di sodio, e in molti casi entro 36 orec’è una remissione totale dei sintomi!”

Dosaggio raccomandato per raffreddori e influenza:

il primo giorno, consumano un totale di sei dosi di mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio in un bicchiere d’acqua.

Assumere  a due intervalli di un’ora.

Continuare lo stesso protocollo durante la seconda giornata, ma ridurre a quattro dosi.

Il terzo giorno, consumare solo due dosi, una al mattino e l’altro di notte.

Continuare in seguito con una dose al mattino fino alla guarigione.

Altri vantaggi

non solo utile contro  le malattie, il bicarbonato di sodio ha un ampio spettro di utilizzo.

È anche buona per:

  • rimozione acne
  • pulizia dei capelli
  • avvelenamento da radiazioni – Detossinante
  • reflusso acido
  • pulizia dei denti
  • punture d’insetti
  • promuovere i detergenti per bucato
  • eliminare sporcizia e residui da frutta e verdura
  • pulizia della casa e la deodorazione
  • Disintasamento fognature quando combinato con l’aceto

Per pochi spiccioli, il bicarbonato di sodio è davvero economico. Considerando la media dei costi di trattamento convenzionali per il cancro sono oltre $350.000 , il bicarbonato di sodio fornisce un economica, sicura ed efficace alternativa.

Il bicarbonato di sodio è un campione indiscusso se si deve affrontare la minaccia del cancro, delle malattie infettive, acne o semplicemente cerca un detergente ecologico per la casa.

FONTE Articoli :

SULL’AUTORE:

 Carolanne crede che se vogliamo cambiare il mondo, dobbiamo essere il cambiamento. Lavora come  nutrizionista, è chef in alimenti naturali e wellness coach. Carolanne ha incoraggiato altri ad abbracciare uno stile di vita sano e un alimentazione biologica, orientando le persone sulla gratitudine e e la gioia per oltre 13 anni. Attraverso il suo sito web Thrive-Living.net   si connette con persone di tutto il mondo che condividono la sua visione della vita. Potete seguirla su FacebookTwitter e Pinterest.

 

 

(ENGLISH VERSION)

Baking soda (sodium bicarbonate) is an extraordinary natural remedy. This economical and common powder has a wide range of healing possibilities: acne, cancer, colds, influenza, acid reflux — the list goes on and on. And don’t forget about all the great uses around the house as well. Priced around $3 for a large box, baking soda just might be that readily available and cost effective miracle everyone has been looking for.

The connection between fungus and cancer

The ground breaking work of Mark Sircus, Ac., OMD and Dr. Simonchini, an oncologist in Rome, Italy, has shown the tremendous potential of sodium bicarbonate. Dr. Simonchini originally made the connection between fungal infections and cancer proliferation. He realized that when a tumor was flushed with baking soda (which is anti-fungal), it shrank and completely disappeared within days. Mark Sircus takes this idea one step further, believing that baking soda can be ingested as well with remarkable results. Sircus feels that cancer is a complex disease and healing goes beyond simply targeting the tumor — the body needs to be brought into harmony with breathing techniques, exercise, sun exposure and massage along with bicarbonate therapy. A striking example of success is Vernon Johnston who cured stage IV prostate cancer with this protocol. His story can be found here.

Protect against colds and influenza

Cancer is not the only ailment that is healed by baking soda. Contagious illnesses like colds and influenza also respond well to sodium bicarbonate. In 1922, a small booklet was published extolling the healing virtues of this simple powder. Edward R. Hays, MD said at the time:

“In 1918 and 1919 while fighting the ‘Flu’ with the U. S. Public Health Service it was brought to my attention that rarely any one who had been thoroughly alkalinized with bicarbonate of soda contracted the disease, and those who did contract it, if alkalinized early, would invariably have mild attacks. I have since that time treated all cases of ‘Cold,’ Influenza and LaGrippe by first giving generous doses of Bicarbonate of Soda, and in many, many instances within 36 hours the symptoms would have entirely abated.”

Recommended dosage for colds and influenza:

On the first day, consume a total of six doses of half a teaspoon of baking soda in one cup of water. Take at two hour intervals.

Continue the same protocol on the second day, but reduce to four doses.

On the third day, consume only two doses — one in the morning and another at night.

Continue thereafter with one dose in the morning until illness is cured.

Additional benefits

Not only helpful with disease, baking soda has a broad spectrum of use. It is also good for:

– Clearing acne

– Cleansing hair and removing buildup

– Detoxifying radiation poisoning

– Acid reflux

– Cleaning teeth

– Insect bites

– Boosting laundry detergent

– Removing dirt and residue off fresh fruits and vegetables

– Household cleaning and deodorizing

– Unclogging drains when combined with vinegar

For pennies per use, sodium bicarbonate really is an economical workhorse. Considering the average conventional cancer treatment costs over $350,000, baking soda provides an inexpensive, safe and effective alternative. Whether contending with the threat of cancer, infectious disease, acne or simply seeking a environmentally friendly cleansing agent, baking soda is a natural champion.

Article Sources:

Previous articles by Carolanne:

About the author: 
Carolanne enthusiastically believes if we want to see change in the world, we need to be the change. As a nutritionist, natural foods chef and wellness coach, Carolanne has encouraged others to embrace a healthy lifestyle of organic living, gratefulness and joyful orientation for over 13 years. Through her website Thrive-Living.net she looks forward to connecting with other like-minded people from around the world who share a similar vision. Follow Carolanne on FacebookTwitter and Pinterest.

Read Full Post »

limone-bicarbonatoSono tante le notizie di persone guarite da alcune gravi malattie grazie alla medicina alternativa, molte delle quali sono del tutto vere.

 

Bicarbonato e Limone,

come si prepara un vero e proprio miracolo “naturale” della Medicina, secondo le affermazioni non proprio certificate di alcuno sostenitori della medicina alternativa.

Le dosi per preparare questa pozione miracolosa sono:

  • ½ litro di acqua,
  • il succo di tre limoni
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio.

La bevanda andrebbe assunta a digiuno, e i suoi effetti come prevenzione del cancro ma anche per la cura di questa terribile malattia, sarebbero a dir poco  prodigiosi.

 

Si ratta semplicemente di una notizia avvalorata dalle affermazioni di alcuni medici e che troverebbero in un certo senso conferma anche nella tesi con cui, nel 1931, Otto Heinrich Warburg ottenne il premio Nobel. Secondo la teoria espressa in quella tesi, le cellule cancerogene trovano il loro habitat ideale in ambiente acido, mentre invece non riuscirebbero a riprodursi e quindi morirebbero in breve tempo in ambiente alcalino.

Il condizionale, ovviamente, è d’obbligo, fatto è che, senza scomodare il lavoro di circa 80 anni fa del dott. Otto Heinrich Warburg, basterebbe seguire il consiglio del prof. Veronesi, che di cancro se ne intende, consiglio da lui stesso messo in pratica da diversi anni:

bere ogni mattina a digiuno un bicchiere di acqua calda, o almeno tiepida, in cui si sia sciolto il succo di un limone ottenuto da una spremuta fatta in casa, quindi senza prodotti di origine industriale.

 

È lo stesso prof. Veronesi, assieme ad altri suoi colleghi, ad affermare che il primo obiettivo di ciascuno dovrebbe essere quello di contrastare la condizione acida dell’organismo, fonte di tanti mali, anche molto gravi. Ciascuno ovviamente è libero di fare le proprie considerazioni, oltre a cercare conferme facendo qualche ricerca mirata, in tutti i casi quella riportata all’inizio è solo una notizia e nulla più.

Lungi da noi divulgare false informazioni, dare false speranze a chi è costretto a convivere e a lottare contro questa terribile malattia, ciò non toglie che una informazione del genere potrebbe stimolare chi lo desidera ad approfondire l’argomento, cercando di reperire anche delle notizie provenienti da fonti attendibili.

 

Fatto è che di storie di persone guarite dal cancro grazie alla medicina alternativa ve ne sono parecchie, alcune riportate anche su queste pagine, come quella per esempio di un settantenne, o giù di li, signore inglese che informato dall’ospedale presso cui era in cura circa il fallimento di tutte le terapie cui era stato sottoposto, non si è arreso, ha fatto una serie di ricerche che lo hanno indotto a cambiare radicalmente alimentazione, sostituendo la carne e i grassi animali con frutta e verdura, il succo di limone, il curry (sembrerebbe essere la curcumina la sostanza dalle maggiori proprietà antitumorali), l’orzo e alla fine, l’ha avuta vinta sulla malattia, quando era stato dato per spacciato.

 

Altre storie del genere vedono come protagonista l’Aloe arborescens, altre ancora altre sostanze e alimenti del tutto naturali, fatto è che tutti coloro che sono riusciti a scamparla lo hanno attribuito al rifiuto di sottoporsi alla chemioterapia.

 

Del resto, secondo una ricerca di qualche mese fa, questa almeno per come è formulata attualmente, sembra fare più danni che altro, e questo perché pur sembrando avere effetto all’inizio della terapia, poi con il tempo sembrerebbe  non far altro che alimentare il tumore.

 

Detto questo, la notizia riportata all’inizio è condita, quasi inevitabilmente, anche dalla solita storia del complotto, ovvero che essendo la chemio una fonte non indifferente di guadagno per le industrie farmaceutiche, questo anche grazie ai tanti finanziamenti che molti governi  stanziano per la lotta contro il cancro, non si divulghino adeguatamente notizie sulla medicina alternativa.

 

Sarà vero o è la solita teoria complottista che riguarda non solo la medicina ma anche, per esempio, le così dette scie chimiche. Come al solito ciascuno è libero di  trarre le proprie conclusioni, fatto è che dove ci sono i soldi, tanti  soldi, le tentazioni sono troppe, come del resto  dimostrano anche le recenti vicende italiane.

 

FONTE: Tuttasalute

Read Full Post »

LIMONE BICARBONATO

Sono tante le notizie di persone guarite da alcune gravi malattie grazie alla medicina alternativa, molte delle quali sono del tutto vere.

Bicarbonato e Limone, come si prepara un vero e proprio miracolo “naturale” della Medicina, secondo le affermazioni non proprio certificate di alcuni sostenitori della medicina alternativa.

Le dosi per preparare questa pozione miracolosa sono:

  • ½ litro di acqua,
  • il succo di tre limoni e
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio.

La bevanda andrebbe assunta a digiuno, e i suoi effetti come prevenzione del cancro al colon ma anche per la cura di questa terribile malattia, sarebbero a dir poco prodigiosi.

Si ratta semplicemente di una notizia avvalorata dalle affermazioni di alcuni medici e che troverebbero in un certo senso conferma anche nella tesi con cui, nel 1931, Otto Heinrich Warburg ottenne il premio Nobel. Secondo la teoria espressa in quella tesi, le cellule cancerogene trovano il loro habitat ideale in ambiente acido, mentre invece non riuscirebbero a riprodursi e quindi morirebbero in breve tempo in ambiente alcalino.
Il condizionale, ovviamente, è d’obbligo, fatto è che, senza scomodare il lavoro di circa 80 anni fa del dott. Otto Heinrich Warburg, basterebbe seguire il consiglio del prof. Veronesi, che di cancro se ne intende, consiglio da lui stesso messo in pratica da diversi anni: bere ogni mattina a digiuno un bicchiere di acqua calda, o almeno tiepida, in cui si sia sciolto il succo di un limone ottenuto da una spremuta fatta in casa, quindi senza prodotti di origine industriale.

È lo stesso prof. Veronesi, assieme ad altri suoi colleghi, ad affermare che il primo obiettivo di ciascuno dovrebbe essere quello di contrastare la condizione acida dell’organismo, fonte di tanti mali, anche molto gravi.

Ciascuno ovviamente è libero di fare le proprie considerazioni, oltre a cercare conferme facendo qualche ricerca mirata, in tutti i casi quella riportata all’inizio è solo una notizia e nulla più.

Lungi da noi divulgare false informazioni, dare false speranze a chi è costretto a convivere e a lottare contro questa terribile malattia, ciò non toglie che una informazione del genere potrebbe stimolare chi lo desidera ad approfondire l’argomento, cercando di reperire anche delle notizie provenienti da fonti attendibili.

Fatto è che di storie di persone guarite dal cancro grazie alla medicina alternativa ve ne sono parecchie, alcune riportate anche su queste pagine, come quella per esempio di un settantenne, o giù di li, signore inglese che informato dall’ospedale presso cui era in cura circa il fallimento di tutte le terapie cui era stato sottoposto, non si è arreso, ha fatto una serie di ricerche che lo hanno indotto a cambiare radicalmente alimentazione, sostituendo la carne e i grassi animali con frutta e verdura, il succo di limone, il curry (sembrerebbe essere la curcumina la sostanza dalle maggiori proprietà antitumorali), l’orzo e alla fine, l’ha avuta vinta sulla malattia, quando era stato dato per spacciato.
Altre storie del genere vedono come protagonista l’Aloe arborescens, altre ancora altre sostanze e alimenti del tutto naturali, fatto è che tutti coloro che sono riusciti a scamparla lo hanno attribuito al rifiuto di sottoporsi alla chemioterapia.

Del resto, secondo una ricerca di qualche mese fa, questa almeno per come è formulata attualmente, sembra fare più danni che altro, e questo perché pur sembrando avere affetto all’inizio della terapia, poi con il tempo sembrerebbe non far altro che alimentare il tumore.
Detto questo, la notizia riportata all’inizio è condita, quasi inevitabilmente, anche dalla solita storia del complotto, ovvero che essendo la chemio una fonte non indifferente di guadagno per le industrie farmaceutiche, questo anche grazie ai tanti finanziamenti che molti governi stanziano per la lotta contro il cancro, non si divulghino adeguatamente notizie sulla medicina alternativa.

Sarà vero o è la solita teoria complottista che riguarda non solo la medicina ma anche, per esempio, le così dette scie chimiche. Come al solito ciascuno è libero di trarre le proprie conclusioni, fatto è che dove ci sono i soldi, tanti soldi, le tentazioni sono troppe, come del resto dimostrano anche le recenti vicende italiane.

FONTE: Daniele Lisi (tuttasalute)

Read Full Post »

come-pulire-in-modo-naturale-gli-elettrodomestici-della-cucina_31ed4b3b8bdfec1a767f9cf058b92e98Il rispetto dell’ambiente passa anche attraverso i piccoli gesti quotidiani, come la scelta dei prodotti che consumiamo a tavola, ma anche di quelli che utilizziamo per l’igiene della nostra persona e, perché no, per l’igiene della casa.

Detersivi, sgrassatori, smacchiatori contengono additivi chimici che

  • inquinano,
  • fanno male alla salute e, anche se forse non ce ne accorgiamo,
  • incidono sull’economia domestica.

È bene sapere che esistono diversi rimedi naturali che possiamo utilizzare, ancora più efficaci e sicuri della miriade di prodotti nocivi presenti sul mercato, per l’igiene della nostra casa.

Pochi ingredienti, facili da reperire e soprattutto economici, che ci permettono di vivere in sicurezza, senza influire sulla nostra salute.

Pensiamo ad esempio all’aceto o al bicarbonato di sodio: esistono degli studi scientifici che confermano il potere disinfettante del primo (capace di inibire anche l’azione dei batteri della tubercolosi) e il prezioso contributo del secondo nell’eliminare pesticidi e sostanze nocive da frutta e verdura.

Il discorso non vale solamente per la detersione delle superfici lavabili, ma anche per gli elettrodomestici. Ecco nello specifico come pulire lavatrici, lavastoviglie e forni.

Come pulire la lavatrice naturalmente

La lavatrice è un elettrodomestico molto utilizzato nelle nostre case. Per un corretto funzionamento di questo macchinario è necessaria innanzitutto una corretta manutenzione, che significa il controllo dello stato delle guarnizioni e una periodica pulizia del filtro.

La procedura di pulizia della lavatrice è molto semplice: basta far partire un lavaggio a cestello vuoto, programmato alla temperatura di 50/60 gradi, a cui avremo aggiunto dell’aceto. La stessa cosa può essere fatta aggiungendo invece dell’aceto, del bicarbonato di sodio.

Per la pulizia esterna, invece, create una miscela di acqua calda e aceto. Se la lavatrice è dotata di pala agitatrice interna, rimuovete il pezzo e lasciatelo in immersione per 10 minuti nella soluzione. L’aceto bianco è inoltre un ottimo anticalcare.

Come pulire il frigorifero

Spesso i ripiani del nostro frigorifero hanno bisogno di pulizia, per rimuovere eventuali accumuli di ghiaccio, ma anche residui di alimenti. Per farlo, iniziate con il rimuovere i diversi ripiani. Poi, create una soluzione composta da acqua calda e bicarbonato di sodio. Passate la soluzione con un panno bagnato sulle diverse superfici, lasciate agire per qualche minuto e poi procedete a risciacquare. A lavoro ultimato, asciugate con un panno in cotone.

Come pulire la lavastoviglie

Il procedimento per pulire la vostra lavastoviglie è lo stesso utilizzato per la lavatrice. L’ingrediente centrale sarà l’aceto bianco che, grazie alla sua particolare composizione, aiuterà a sciogliere gli eventuali residui di sapone o detersivo accumulati al suo interno. Versate quindi una tazza di aceto sul fondo della lavastoviglie vuota, evitando di metterlo nel dispenser destinato al detersivo, e impostate un ciclo di lavaggio completo.

Come pulire i piccoli elettrodomestici da cucina

Acqua e aceto sono utili anche per i piccoli elettrodomestici per la pulizia dei quali, però, dovrete aiutarvi con un piccolo spazzolino.

Come pulire il forno

La pulizia del forno è quella che forse ci interessa di più, ma anche quella più complessa. È ancora più importante in questo caso affidarsi a rimedi naturali, proprio per evitare che alla prima cottura dopo la pulizia ci troviamo a mangiare alimenti che profumano e sanno di detersivo!

In questo caso, gli ingredienti naturali che possono venire in nostro aiuto sono i più vari, come ad esempio il sale grosso, con cui creare una pasta densa da applicare sulle macchie di bruciato, l’aceto di vino e persino il limone.

Per maggiori informazioni su come pulire il forno con prodotti naturali, in questa pagina troverete una guida esaustiva.

Ricordate: utilizzare prodotti naturali nella pulizia delle vostre case è importante non solo per l’ambiente, ma anche per la vostra salute. Molti dei prodotti chimici presenti nei più comuni detergenti possono provocare

  • irritazioni,
  • disturbi di concentrazione,
  • mal di testa
  • aumentare la sensibilità dell’organismo agli allergeni.

FONTE: Greenme

Read Full Post »

naso chiuso1La congestione nasale, o più semplicemente il naso chiuso, è uno dei sintomi più comuni di molte patologie a carico delle vie respiratorie.

Accompagna i più semplici raffreddori ed è caratterizzato dall’accumulo di muco nelle cavità nasali e dall’infiammazione delle mucose respiratorie. È particolarmente fastidioso, soprattutto perché ci impedisce di respirare normalmente.

Ecco allora alcuni rimedi naturali utili a risolvere il nostro problema.

1) Aceto di mele

L’aceto di mele è uno dei rimedi della nonna più usati per il trattamento della congestione nasale. È un prodotto che risolve veramente innumerevoli problemi. Potete decidere di diluire due cucchiai in un bicchiere di acqua. Molte persone, per addolcire, aggiungono 2 anche due cucchiai di miele. Questa bevanda va consumata calda ogni 8 ore.

2) Vapore

Le docce calde, oltre a rilassarvi, vi aiutano a liberare le cavità nasali. Questo avviene soprattutto grazie all’azione del vapore. Possiamo sfruttare questo prezioso alleato, però, anche adoperando una ciotola nella quale verseremo dell’acqua bollente. Per aumentare l’azione del vapore, aggiungete alcune gocce di oli essenziali adatti al nostro scopo, come quello di eucalipto. Avvicinate il volto alla scodella e coprite la testa con un asciugamano, in modo da poter meglio inalare il vapore.

3) Suffumigi al bicarbonato di sodio

Il rimedio che abbiamo appena descritto si chiamasuffumigio. Esiste una variante, molto utilizzata ed efficace, che consiste nello sciogliere nell’acqua bollente un cucchiaio di bicarbonato di sodio, invece degli oli essenziali. Procedete poi come di consueto, respirando a pieni polmoni il vapore sprigionato dall’acqua.

suffumigi Combattere il naso chiuso con i rimedi naturali

4) Spezie piccanti

Sappiamo benissimo che le spezie fanno bene al nostro organismo. Nel nostro caso, saranno utili quelle piccanti, in grado di stimolare la liberazione delle vie respiratorie e l’espulsione del muco. Via libera quindi al peperoncino di cayenna, allo zenzero e al pepe nero. Da utilizzare nel caso dello zenzero per insaporire le bevande calde, e negli altri casi, i nostri piatti.

5) Tè al pomodoro

Ecco adesso la ricetta di un tè particolare, fatto con succo di pomodoro, utile a liberare e decongestionare le vie respiratorie.

Vi serviranno:

  • 1 tazza di succo di pomodoro;
  • 1 spicchio d’aglio schiacciato;
  • un cucchiaio di succo di limone;
  • mezzo cucchiaio di salsa piccante o, se non ne avete in casa, di peperoncino essiccato.

Mettete gli ingredienti in un pentolino e riscaldateli. Sorseggiate la vostra bevanda lentamente, per ottenere anche l’effetto dei vapori. Cercate infatti di inspirare i fumi di questa bevanda e di tenere per un po’ nella parte posteriore della gola un sorso del vostro tè al pomodoro.

Molti dicono che questo rimedio è efficacissimo e ha un effetto immediato.

Alimenti che aiutano a combattere la congestione nasale

Di seguito una lista di alimenti che, con le loro proprietà, possono aiutarvi a combattere il naso chiuso:

  • ananas;
  • aglio;
  • tisane calde;
  • noci e semi di lino(per il loro contenuto di omega 3);
  • alimenti che contengono vitamina C.

Limitate invece il consumo di latticini e alcolici.

Infine, assicuratevi che vi sia un giusto tasso di umidità in casa: l’aria troppo secca non fa bene al vostro naso chiuso.

FONTE: Ambientebio

Read Full Post »