Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘circolazione del sangue’

cattiveabitudiniSe bella vuoi apparire un po’ devi soffrire, recitava un vecchio adagio. E, come spesso accade, i detti antichi nascondono un fondo di verità. Questa volta è stata una ricerca scientifica, condotta dall’Associazione nazionale osteopati in Gran Bretagna, a provarlo. Sotto accusa sono finiti alcuni capi di abbigliamento che, a detta dei medici, sarebbero dannosi per la salute. 

E ovviamente sono tra i capi più amati dalle donne di tutte le età.

Si va dai jeans Skinny ai tacchi 12. Alcuni impediscono la corretta circolazione del sangue, altri impongono una cattiva postura e, così, fanno male alla schiena.

 

Lo studio è stato confermato più di recente anche da Tim Hutchful, presidente dell’Associazione britannica chiropratici. Anche la sua ricerca ha dimostrato che le gonne troppo strette, i tacchi troppo alti e i jeans eccessivamente attillati possono diventare veri e propri nemici della nostra salute.

I sintomi più frequenti, per chi abusa di questi capi di abbigliamento, sono

  • torcicollo,
  • mal di schiena e
  • dolori alle articolazioni.

Secondo gli esperti circa il 50% degli adulti soffre di problemi fisici a causa di un abbigliamento non adatto. E, in questo quadro allarmante, il capo più dannoso sembra essere il reggiseno che, in sei casi su dieci, genera gravi problemi alla schiena, dolori alla spalla e disturbi al collo.

Ma quali sono le insidie più frequenti? I medici hanno stilato la lista dei vestiti che bisognerebbe usare con il contagocce.

1) Gonne a tubino.

Le gonne troppo strette, che disegnano la figura come niente altro, possono essere davvero insidiose. Bloccando entrambe le ginocchia, impediscono di camminare e di piegarsi correttamente. A lungo andare possono insorgere stiramenti o problemi alle vertebre.

2) Gioielli pesanti.

Una collana troppo appariscente può esaltare la bellezza di un vestito, ma allo stesso tempo fare male al collo e alle spalle. Succede perché il peso dell’accessorio affatica i muscoli del collo, che sono già impegnati a sostenere la testa. Per questo possono insorgere tensioni, dolore e anche danni a lungo termine.

3) Collant.

Sono amati da tutte le donne, specialmente in inverno. Ma qualche volta, soprattutto quando sono troppo stretti in vita, possono diventare molto fastidiosi. Intanto comprimono eccessivamente le gambe, impedendo la corretta circolazione del sangue. In secondo luogo possono limitare i movimenti della parte centrale del corpo, costringendolo a una postura scorretta.

4) Borse troppo pesanti. 

Di certo sono comode a capienti. Ma le borse over size sono anche pesantissime. Per questo, quattro donne su dieci lamentano problemi alla schiena dopo averle indossate per troppe ore consecutive. Così gli esperti raccomandano di limitare il contenuto e di cambiarle spesso, alternandole con pochette e modelli più piccoli.

5) Cappelli.

Nei mesi più freddi i cappelli proteggono la testa e quindi limitano il pericolo di raffreddarsi. Ma è bene ricordare che quando sono eccessivamente stretti questi accessori possono causare fastidiosi mal di testa. Che peggiorando quando i berretti sono indossati per troppe ore consecutive.

6) Tacchi vertiginosi.

Il tacco 12 slancia, ma se portato per troppo tempo danneggia la schiena. Su questo punto gli esperti non hanno alcun dubbio, mettendo in evidenza che a essere danneggiate sono anche le dita dei piedi. La raccomandazione è, quindi, di usare le scarpe alte sono nelle occasioni formali, prediligendo calzature più comode per il proprio tempo libero. Purché non si tratti delle ballerine. Queste scarpe fanno malissimo, perché non hanno un arco plantare e mancano dei cosiddetti ammortizzatori strutturali.

7) Jeans skinny.

Sono adorati soprattutto dalle giovanissime. Ma anche i jeans attillati possono fare male alla salute. Sono talmente fascianti da non permettere movimenti naturali mentre si cammina. Per questo rischiano di provocare dolori alle gambe e di impedire la circolazione del sangue. Inoltre impongono una postura sbagliata, che si ripercuote sulla salute della schiena.

FONTE: benessere “donna della Repubblica”

 

(ENGLISH VERSION)

If you beautiful you want to look a bit you need to suffer, recite an old adage. And, as often happens, said ancient hide a lot of truth in it. This time was a scientific research, conducted by the national Association osteopaths in Britain, to try it out. Under accusation are finished some articles of clothing that, according to the doctors, would be harmful to health.

And of course are among the most loved by women of all ages.

One goes from Skinny jeans to heels 12. Some prevent proper blood circulation, others require a bad posture and, thus, are bad for your back.

The study was confirmed more recently also by Tim Hutchful, president of the British Association chiropractors. Also its research has shown that the skirts too tight, the high heels and jeans excessively skinny can become real enemies of our health.

The more frequent symptoms, for those who are addicted to these clothing items are torticollis, backache and pain in the joints.

According to the experts about 50% of adults suffer from physical problems due to a clothing not suitable. And, in this alarming picture, the chief most harmful seems to be the bra that, in six cases out of ten, generates serious back problems, pain on the shoulder and disorders of the neck.

But what are the pitfalls most frequent? The doctors have drawn up a list of clothes that you should use with the eyedropper.

1) Skirts to tubino.

The skirts too tight, that outline the figure as anything else, can be very insidious. Blocking both knees, prevent to walk and to bend properly. In the long run may arise muscle stretching or problems to the vertebrae.

 

2) Heavy Jewelry.

A necklace too showy can enhance the beauty of a dress, but at the same time hurt the neck and shoulders. This happens because the weight of the accessory fatiguing the muscles in the neck, which are already committed to support the head. This can arise voltages, pain and even long-term damage.

3) Pantyhose.

They are loved by all women, especially in winter. But sometimes, especially when they are too narrow in waist, can become very annoying. Meanwhile compress excessively the legs, preventing the proper blood circulation. Secondly can restrict the movements of the central part of the body, forcing it to a improper  posture.

4)  Too heavy purse.

Of course are comfortable and capacious. But the over size purse are also very heavy. For this, four women on ten complain about back problems after they are worn for too many consecutive hours. So experts recommend limiting the content and change them often, alternately with drawstring bag and smaller models.

5) Hats.

In the colder months the caps protect the head and then limit the danger of cool. But it is good to remember that when they are too narrow these accessories can cause annoying headaches. That worse when the berets are worn for too many consecutive hours.

6) Vertiginous heels.

The heel 12 enrapturing, but if put on  for too long will damage the back. On this point the experts have no doubt, pointing out that to be damaged are also the toes of the feet. The recommendation and, therefore, to use the shoes high are in formal occasions, preferring shoes more comfortable for your free time. Provided they are not the dancers. These shoes are even worse, because they do not have an arch and there is no shortage of so-called structural shock absorbers.

7) Skinny Jeans.

They are worshipped especially from eveningwear. But even the skinny jeans may be bad for your health. They are too bundling not to allow natural movement while walking. For this, they are likely to cause pain in the legs and prevent the circulation of the blood. Also imposing a incorrect posture, which, in turn, affects the health of the back.

SOURCE:  benessere “donna della Repubblica”

Read Full Post »

cioccolato_linea_calorieSembrano infiniti i benefici sulla salute e sull’umore del cioccolato, quello fondente ovviamente. Adesso due nuove ricerche, una italiana e l’altra americana, aggiungono dei particolari in più: i polifenoli presenti nel cacao aiutano la circolazione e rendono più veloci le gambe nei loro movimenti. Inoltre chi mangia cioccolato fondente riesce a controllare meglio il peso e a prevenire obesità e diabete.
Il primo studio, pubblicato sul Journal of the American Heart Association, è stato condotto presso il dipartimento di medicina interna dell’università La Sapienza.

 

Il campione di persone analizzato (tutti tra i 60 e i 78 anni affetti da malattia arteriosa periferica) è stato diviso in 3 gruppi:

  • al primo veniva fatto consumare cioccolato fondente all’85%,
  • al secondo cioccolato al latte mentre
  • il terzo invece non mangiava affatto cioccolato.

 

Alla fine dell’esperimento è emerso che le persone che facevano parte del primo gruppo avevano visto migliorare la propria circolazione e si muovevano più speditamente degli altri, con un guadagno in media di 17 metri in più ogni passeggiata. C’è da considerare che la malattia arteriosa periferica è una patologia che colpendo la circolazione del sangue a livello delle gambe limita di molto le capacità motorie, quindi i risultati ottenuti con del semplice cioccolato fondente sono stati considerati molto interessanti.
Il professor Lorenzo Loffredo, autore dello studio, sottolinea però che sono necessari ulteriori approfondimenti ma si mostra sicuro che la ricerca “conferma i benefici dei polifenoli sulla circolazione del sangue. Dalle analisi è risultato anche che i livelli di ossido nitrico, che incrementa il flusso sanguigno, erano più alti in chi mangiava il cioccolato nero ed era invece più bassa la concentrazione di altri elementi biochimici che indicano la presenza di stress ossidativo. Tale fenomeno non è stato invece osservato in chi mangiava il cioccolato al latte a nel campione trattato con placebo”.
Il secondo studio, condotto presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie del Virginia Polytechnic Institute and State University e pubblicato sul Journal of Agricultural Food and Chemistry, ha evidenziato come mangiare cioccolato fondente con moderazione possa

  • aiutare il controllo del peso per prevenire l’obesità ed
  • evitare la comparsa di scompensi metabolici come il diabete.

La ricerca, condotta purtroppo su modello animale, ha diviso un campione di topi in sei gruppi, ad ognuno era assegnata una dieta differente per un periodo di 12 settimane.

Le diete erano più o meno composte da grassi e arricchite dai diversi tipi di flavonoidi presenti nel cioccolato. Si è visto così che i topi che avevano seguito una dieta con 25 mg di cacao ogni giorno per ogni chilogrammo di peso corporeo erano quelli in cui si riscontravano i benefici maggiori.

 

Secondo gli studiosi sarebbero in particolare le procianidine oligomeriche ad aver fatto in modo che i topi mantenessero un peso più basso e migliorassero la loro tolleranza al glucosio, fattori che contribuiscono a prevenire il diabete di tipo 2.

 
FONTE: Francesca Biagioli (Greenme)

Read Full Post »