Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘fermentazione intestinale’

paneVediamo quali sono i rimedi naturali più indicati per trattare una tra le intolleranze in costante aumento: quella ai lieviti.

 

Quando si parla di “lieviti”, il pensiero va immediatamente a quelli usati nella panificazione e nell’industria dolciaria per far lievitare pane, torte ecc.

Ma la famiglia dei lieviti è molto ampia e presente in moltissimi alimenti, tra i più comuni e frequenti sulle nostre tavole:

  • dagli amidacei ai cibi zuccherini o fermentati, dagli alcolici – in particolare vino e birra – ai latticini (yogurt compreso).

Non è raro quindi che, alla lunga, si crei nell’organismo un sovraccarico di sostanze fermentanti, che intasa e intossica l’intestino.

I sintomi con cui generalmente si manifesta questa intolleranza sono tutti collegati all’apparato gastrointestinale e comprendono in particolare:

  • gonfiore e pesantezza addominale,
  • digestione lenta e difficile,
  • spesso accompagnata da un senso di sonnolenza subito successivo al pasto,
  • stitichezza e
  • infezioni delle vie genito-urinarie.

 

Dieta “a esclusione” e cocktail omeopatico per vincere i disagi

L’intolleranza alimentare al latte e ai suoi derivati è ogni anno sempre più in crescita e sono sempre di più le persone che incontrano difficoltà a digerire alimenti tanto nutrienti quanto pesanti.

Anche in questo caso i sintomi più frequenti sono quelli a carico dell’apparato digestivo e intestinale, a causa dell’alterazione della flora batterica, la prima a risentire dell’abuso di latticini.

La prima cosa da fare, quando compare una reazione anomala dell’intestino ai cibi contenenti il lattosio, è seguire una dieta a esclusione, eliminando dal proprio programma alimentare il latte e tutti i suoi derivati.

Nella maggior parte dei casi, un periodo di 4-6 settimane è sufficiente per far scomparire i principali disturbi. Per un risultato più rapido e duraturo, possiamo contare sull’aiuto di quattro rimedi omeopatici. Ecco quali:

– Allium cepa e Allium sativum 5 CH, 3 granuli 3 volte al dì per 1-3 mesi, efficace per ridurre coliche e dissenteria.

– Calcium carbonicum 30 CH, 3 granuli una volta al giorno per un mese riducendo in base al miglioramento, per facilitare la digestione.

– Guaiacum 7 CH, 3 granuli, 3 volte al giorno, per “sgonfiare” l’addome.

 

Così sedi i disordini da lievito

I macerati glicerici utili ad alleviare i sintomi tipici dell’intolleranza al lievito sono quelli ricavati dalle gemme del mirtillo nero (Vaccinium myrtillus) e del noce (Juglans regia), in associazione tra loro.

In particolare, il macerato glicemico di mirtillo nero contrasta il meteorismo causato dell’eccessiva fermentazione intestinale e favorisce il processo digestivo.

Mentre il macerato glicemico di noce stimola e regolarizza l’attività intestinale, ripristinando la normale flora batterica e la distensione addominale.

La posologia suggerita è di 30-50 gocce di ciascun rimedio, diluite in mezzo bicchiere d’acqua minerale naturale, da assumere 3 volte al giorno, un quarto d’ora prima dei pasti principali.

La thuja allevia la sindrome del colon irritabile

Il rimedio più utilizzato contro i disturbi legati all’intolleranza al lievito è Thuja, capace di ridurre le infiammazioni digestive croniche, come la sindrome del colon irritabile. È indicato per ripristinare la normale peristalsi intestinale, eliminando l’alternanza di stitichezza e diarrea. Il rimedio omeopatico va assunto in diluizione alla 30 CH, 5 granuli due o tre volte al giorno per almeno un mese, riducendo progressivamente le somministrazioni in base al miglioramento dei sintomi.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Let’s see which are the natural remedies best suited to treat one of the constantly increasing intolerance: the yeasts.

When we speak of “yeast”, our thoughts turn immediately to the ones used in the bakery and confectionery industry to leaven bread, cakes etc.

But the family of yeast is very wide and present in many foods, among the most common and frequent on our tables:

  • from starchy or sugary foods fermented from alcohol – especially wine and beer – to dairy products (including yogurt).

It is not uncommon, therefore, that, in the long run, it can create an overload in the body of fermenters substances , which clogs and intoxicates the intestine.

The symptoms which usually manifests this intolerance are all related gastrointestinal and include:

  • abdominal bloating and heaviness,
  • Digestion slow and difficult,
  • often accompanied by a sense of sleepiness immediately following the meal,
  • constipation and
  • infections of the genitourinary tract.
     

Diet “excluding” yeast and homeopathic cocktail to win the inconvenience

Food intolerance to milk and its derivatives is growing every year more and more; and more people are having difficulty in digesting food nutrients feeling them as heavy.

Also in this case that the most frequent symptoms are those of the digestive and intestinal load, due to the alteration of the bacterial flora, the first to be affected by the abuse of dairy products.

The first thing to do when you see an abnormal reaction of the intestine to the foods that contain lactose, is to follow a  exclusion diet, eliminating  the milk and all its derivatives from your food program.

In most cases, a period of 4-6 weeks is sufficient to clear the main disorders. For a faster and more durable, we can count on the help of four homeopathic remedies. Here’s what:

– Allium cepa and Allium sativum 5 CH, 3 pellets 3 times a day for 1-3 months, effective way to reduce colic and dysentery.

– Calcium carbonicum 30 CH, 3 granules once a day for a month reducing according to the improvement, to facilitate digestion.

– Guaiacum 7 CH, 3 granules, 3 times a day, for “deflate” the abdomen.

 

Here how to seat  yeast disorders

The macerated glyceric useful to relieve symptoms of intolerance to yeast are those derived from the buds of blueberry (Vaccinium myrtillus) and walnut (Juglans regia), in association with each other.

In particular, the macerate glycemic bilberry contrasts bloating caused excessive intestinal fermentation and helps the digestive process.

While the macerate glycemic walnut stimulates and regulates intestinal activity, restoring the normal bacterial flora and abdominal distension.

The suggested dosage is 30-50 drops of each remedy, diluted in half a glass of mineral water, to be taken three times a day, a quarter of an hour before meals.

The thuja relieves irritable bowel syndrome

The most widely used remedy against disorders related intolerance to yeast is Thuja, able to reduce  chronic digestive inflammation, such as irritable bowel syndrome. It is used to restore normal intestinal peristalsis, eliminating the alternation of constipation and diarrhea. The homeopathic remedy is taken in dilution to 30 CH, 5 granules two or three times a day for at least a month, gradually reducing the dose according to the improvement of the symptoms.

 

SOURCE: Riza

Read Full Post »