Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘fertilità maschile’

Microsoft Word - Documento1Secondo uno studio, condotto in maniera congiunta da ricercatori provenienti da Francia e Regno Unito, l’alluminio contribuisce a rendere sterili gli uomini.

 

Che i metalli pesanti non facciano bene alla salute, è cosa risaputa. Un po’ meno nota, però, è l’azione diretta che possono avere sulla fertilità maschile. Secondo un recente studio, pubblicato sulla rivista Reproductive Toxicology e condotto congiuntamente da ricercatori della Keele University nel Regno Unito e le università di Lione e St. Étienne in Francia, l’intossicazione da alluminio incide pesantemente sulla capacità riproduttiva degli uomini.

 

Lo studio ha analizzato lo sperma , raccolto in un clinica francese, di 62 donatori. Per gli esami è stato utilizzato un particolare microscopio a fluorescenza e un colorante specifico per evidenziare la presenza di alluminio nel liquido seminale. Particelle di alluminio sono state identificate sia nello sperma che nel singolo spermatozoo.

Ciò che ha preoccupato gli studiosi, però, è stata una precisa correlazione:

  • più alto era il contenuto di alluminio nello sperma, minore era il numero di spermatozoi.

 

Dagli esami eseguiti, è risultato che il contenuto medio di alluminio per tutti i 62 donatori era veramente molto elevato: 339 ppb (parti per miliardo). In alcuni la quantità superava addirittura la soglia di 500 ppb.

Il professore Christopher Exley, un esperto degli effetti dell’esposizione umana all’alluminio e ricercatore principale dello studio, ha affermato che interferenti endocrini e altri fattori ambientali negli ultimi decenni sono stati collegati al generale calo della fertilità maschile: “L’esposizione umana all’alluminio è aumentata in modo significativo durante lo stesso periodo di tempo. La nostra scoperta di una contaminazione significativa del seme maschile da parte dell’alluminio deve includere questo materiale tra i fattori che stanno contribuendo ad alterare la capacità riproduttiva maschile”.

Secondo diversi studi, i metalli pesanti come

  • il piombo,
  • il cadmio,
  • il mercurio o
  • ora l’alluminio,

possono portare alla sterilità, causando disfunzioni, calo della qualità e quantità dello sperma o delle dimensioni dei testicoli.

 

Ogni giorno gli uomini vengono esposti ai metalli pesanti, senza saperlo. Si possono trovare nel cibo, nell’acqua, nell’aria, nei prodotti per la cura personale. Una delle sostanze più comuni è proprio l’alluminio, che per le sue caratteristiche è utilizzato per la produzione di stoviglie, rotoli e vaschette per la conservazione e cottura di alimenti, contenitori e così via. L’alluminio è addirittura presente in farmaci, deodoranti, dentifrici e sapone.

Si stima che la fonte di contaminazione principale sia il cibo (95%). Anche per questo dovremmo prestare attenzione a conservare o cucinare i cibi all’interno di contenitori o carta di alluminio.

L’ Efsa stessa ha concluso che questa sostanza può provocare “effetti avversi sui testicoli, gli embrioni e il sistema nervoso, nella sua fase di sviluppo e nella fase matura, a seguito di somministrazione di composti di alluminio con l’alimentazione”.

Per questo, per evitare un’eccessiva esposizione a questi metalli pesanti, che comportano anche altri e ben più gravi ripercussioni sulla salute, gli uomini dovrebbero prendere in considerazione una serie di precauzioni, una sorta di vademecum da seguire per proteggersi

 

FONTE: Ambientebio

 

(ENGLISH VERSION)

According to one study, conducted jointly by researchers from France and the United Kingdom, l’aluminum contributes to make sterile men.

That heavy metals are unhealthy for you, and what is known by all. A little less known, however, and the direct action that can have on fertility. According to a recent study published in the journal Reproductive toxicology and conducted jointly by researchers at the Keele University in the United Kingdom and the University of Lyon and St. Étienne in France, l’Aluminum intoxication affects the reproductive capacity of men.

The study analyzed the semen , collected in a french clinical, of 62 donors. For the exams was used a particular fluorescence microscope and a specific dye to highlight the presence of aluminum in the seminal fluid. Aluminum particles have been identified both in the sperm that in single spermatozoon.

What concerned scholars, however, was a precise correlation:

  • the higher the aluminum content in the semen, the lower was the number of spermatozoa.

From exams performed, it was found that the average content of aluminum for all 62 donors was very high: 339 parts per billion (ppb). In some the amount exceeded even the threshold of 500 ppb.

Professor Christopher Exley, an expert on the effects of human exposure to aluminum is principal investigator of the study, said that endocrine disrupters and other environmental factors in recent decades have been connected to the overall decline in male fertility: “human exposure to aluminum has increased significantly during the same period of time. Our discovery of a significant contamination of the male sperm from the aluminum must include this material among the factors that are contributing to alter the reproductive capacity masculine”.

According to several studies, heavy metals such as

  • lead,
  • cadmium,
  • mercury and
  • now the aluminum,

can lead to sterility, causing dysfunctions, a fall in the quality and quantity of sperm or the size of the testes.

Every day men are exposed to heavy metals, without knowing it. They can be found in food, in the water, in the air, in personal care products. One of the substances most common is aluminum, which, for its characteristics, is used for the production of tableware, rolls and trays for the preservation and cooking food, containers, and so forth. Aluminum is even present in drugs, deodorant, toothpaste and soap.

It is estimated that the main source of contamination is the food (95 % ). Even for this we should be careful to maintain or cooking food in containers or aluminum foil.

The Efsa has concluded that this substance can cause “adverse effects on testes, the embryos and the nervous system, in its development phase and the mature phase, following the administration of compounds of aluminum with the power supply”.

For this, to avoid excessive exposure to these heavy metals, which also involve other and much more serious impact on the health, men should take into account a series of precautions, a sort of guide to follow to protect

SOURCE: Ambientebio

Read Full Post »