Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘FITOTERAPIA’

Scopri le proprietà della valeriana, la cui radice sotto forma di integratore riequilibra gli stati d’animo legati a stress e ansia, oltre a favorire il buon sonno.

 

La valeriana: il miglior aiuto naturale contro l’ansia

In particolari momenti della vita, ansia e stress sono stati d’animo che ognuno di noi può provare in modo più o meno intenso. I ritmi del nostro quotidiano sono infatti sempre più frenetici, le preoccupazioni non mancano e influiscono anche sulla qualità del sonno. In tali circostanze, la Natura può essere di grande aiuto regalandoci un rimedio particolarmente efficace. Si tratta della valeriana, una pianta officinale preziosa per gestire l’ansia e lo stress, la difficoltà ad addormentarsi, il sonno poco ristoratore e persino crampi, sindrome del colon irritabile e dolori mestruali. Impariamo a conoscerla meglio.

La valeriana officinale per stare in salute

La valeriana (Valeriana officinalis) è un rimedio naturale il cui nome deriva dal latino “valere” (stare in salute). Quest’erba medicinale possiede una radice dalle proprietà calmanti conosciute già al tempo di greci e romani e oggi provate da numerose ricerche scientifiche. Essa contiene infatti principi attivi che placano l’ansia e aiutano a dormire bene, come i valepotriati, l’acido valerenale e il valerenico, che possiede anche proprietà spasmolitiche utili in caso di sindrome del colon irritabile.

L’azione della valeriana sul sistema nervoso

Il meccanismo con cui i principi attivi della valeriana riducono l’ansia è stato chiarito dai ricercatori che hanno osservato come essi siano in grado di incrementare i livelli di GABA, un neurotrasmettitore detto “della calma e del rilassamento”. Si tratta dell’acido γ-amminobutirrico (GABA) che regola l’eccitabilità cerebrale generando una sensazione di calma e frenando i pensieri che scatenano preoccupazione, stress, ansia e depressione.

Il GABA, presente nelle giuste quantità, aumenta infatti le onde cerebrali associate a uno stato di rilassamento (onde alfa) e diminuisce quelle collegate a stress e ansia (onde beta).

La valeriana contiene anche antiossidanti

Nella radice della valeriana sono presenti anche flavonoidi antiossidanti, utili per contrastare l’eccesso di radicali liberi prodotti da stress, ansia, preoccupazioni e sonno poco ristoratore. Tale eccesso è nocivo per il corpo perché indebolisce le difese immunitarie e favorisce l’invecchiamento precoce con tutte le malattie e i disturbi che lo caratterizzano.

La valeriana che trovi in commercio: quale prodotto scegliere

In farmacia puoi trovare due rimedi naturali di valeriana con una diversa concentrazione di principi attivi, a seconda delle esigenze personali.

  • Uno di questi è più forte, con ben 300mg di estratto titolato: favorisce la concentrazione, aiuta il sonno e agisce in soli 8 minuti.
  • L’altro, più leggero, allevia l’ansia. Quest’ultimo è arricchito con vitamina B6 per un miglior assorbimento del triptofano, un aminoacido che favorisce il rilassamento ed è utile per lenire anche alcuni disturbi causati dalla menopausa come vampate di calore e stati d’ansia.

Una volta scelto il prodotto adatto, se ne prendono 1-2 compresse due volte al giorno (preferibilmente al mattino e alla sera), con abbondante acqua, per un mese.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Discover the properties of valerian, whose root in the form of a supplement balances the moods related to stress and anxiety, as well as promoting good sleep.

Valerian: the best natural aid against anxiety

In particular moments of life, anxiety and stress have been moods that each of us can experience in a more or less intense way. The rhythms of our daily life are in fact increasingly frenetic, there is no lack of worries and they also affect the quality of sleep. In such circumstances, Nature can be of great help by giving us a particularly effective remedy. It is valerian, a precious medicinal plant to manage anxiety and stress, difficulty falling asleep, poor restorative sleep and even cramps, irritable bowel syndrome and menstrual pain. Let’s get to know her better.

Valerian officinale to stay healthy

Valerian (Valeriana officinalis) is a natural remedy whose name derives from the Latin “valere” (stay healthy). This medicinal herb has a root with soothing properties known already at the time of the Greeks and Romans and today proven by numerous scientific research. In fact, it contains active ingredients that calm anxiety and help you sleep well, such as valepotriati, valerenal acid and valerenic acid, which also has spasmolytic properties useful in case of irritable bowel syndrome.

The action of valerian on the nervous system

The mechanism by which valerian’s active ingredients reduce anxiety has been clarified by researchers who have observed how they are able to increase the levels of GABA, a neurotransmitter called “calm and relaxation”. It is the γ-aminobutyric acid (GABA) that regulates brain excitability by generating a feeling of calm and holding back thoughts that trigger worry, stress, anxiety and depression.

GABA, present in the right quantities, increases brain waves associated with a state of relaxation (alpha waves) and decreases those connected to stress and anxiety (beta waves).

Valerian also contains antioxidants

Valerian root also contains antioxidant flavonoids, useful for counteracting the excess of free radicals produced by stress, anxiety, worries and unrefreshing sleep. This excess is harmful to the body because it weakens the immune system and promotes premature aging with all the diseases and ailments that characterize it.

The valerian you find on the market: which product to choose

In the pharmacy you can find two natural valerian remedies with a different concentration of active ingredients, depending on personal needs.

One of these is stronger, with 300mg of titrated extract: it promotes concentration, helps sleep and acts in just 8 minutes.
The other, lighter, relieves anxiety. The latter is enriched with vitamin B6 for better absorption of tryptophan, an amino acid that promotes relaxation and is also useful for soothing certain ailments caused by menopause such as hot flashes and anxiety.
Once the suitable product has been chosen, 1-2 tablets are taken twice a day (preferably in the morning and in the evening), with plenty of water, for a month.

 

SOURCE: Riza

Read Full Post »

L’olio di borragine viene estratto dai semi del fiore della pianta di Borago officinalis, che appare di colore blu e dalla particolare forma di stella. 

 

È utilizzato da secoli per le sue proprietà curative e come condimento per gli alimenti. Chiamata anche “La Pianta delle Api” perché attrae appunto le api nella stagione estiva, già 1500 anni fa gli arabi ne sfruttavano le proprietà medicinali che tramite la colonizzazione della Spagna si sono poi diffuse in tutta Europa. Ad esempio nel 1600 gli europei creavano un vino con dei composti misti con foglie e fiori di borragine per alleviare la noia e dissipare la malinconia. L’olio di borragine ha mostrato risultati promettenti in studi clinici per il controllo dei dolori causati da artrite reumatoide, per i disagi dei disturbi e dei dolori mestruali e per una miriade di altri sintomi e problemi di salute.

Pianta di borragine caratteristiche

La pianta di borragine (Borago officinalis) è quasi certamente originaria dell’Oriente. Diffusa in gran parte dell’Europa e nell’America centrale, cresce tutt’ora spontaneamente fino a mille metri di altitudine e in presenza di clima temperato. Il nome trae origine dal latino “borra” (tessuto di lana ruvida), questo in virtù della leggera peluria che ricopre le foglie. Pianta erbacea, può raggiungere l’altezza di 80 cm, presenta piccole foglie ovali/ellittiche, munite di piccolo e verde scuro, raccolte in forma di rosetta alla base. I fiori presentano cinque petali, disposti a stella, di colore blu-violaceo mentre i frutti sono degli acheni che contengono al loro interno diversi semi di dimensioni molto ridotte.

Olio di borragine proprietà

L’olio di borragine è anche ricco di macronutrienti (proteine, carboidrati, fibre e grassi), vitamine (A, C, niacina, colina, tiamina e riboflavina), minerali e altri composti vegetali. Tuttavia quello che lo distingue è che il fatto che è la più ricca fonte naturale di acido gamma-linoleico o GLA (dal 17 a 25 per cento), seguita da olio di ribes nero (dal 15 al 20 per cento) e olio di enotera (dal 7 al 10 per cento). Come l’olio di enotera, l’olio di Borragine deve il suo potere curativo alla presenza di acidi grassi essenziali, il più importante dei quali è il GLA, un acido grasso omega-6 essenziale per la pelle, le articolazioni e molto altro. (L’olio di borragine è spesso usato in associazione con l’olio di enotera, ma vanta una quantità di GLA più di due volte tanto). Una volta elaborato dal corpo, il GLA viene convertito in sostanze ormono-simili chiamati prostaglandine che possono regolare il sistema immunitario bloccare l’infiammazione generale, il che lo rende una valida opzione per il trattamento dell’artrite e altre condizioni infiammatorie. Un altro acido grasso essenziale trovato nell’olio di borragine è l’acido linoleico, che è un precursore fondamentale di alcuni bioregolatori essenziali: 1) le prostaglandine, che svolgono una funzione molto importante nei processi infiammatori; 2) i trombossani, coinvolti nella coagulazione del sangue con l’effetto di abbassare il colesterolo totale.Proprietà olio di borragine

Estremamente ricco di acidi grassi polinsaturi quali l’alfa-acido linoleico (in concentrazione del 32-38%), l’acido linoleico (in concentrazione del 18-25%) e l’acido oleico, l’olio di borragine trova ampio utilizzo nel combattere e arginare tutte le problematiche a carico della pelle, specie quando derivanti da squilibri ormonali. Aiuta inoltre a contrastare l’invecchiamento cutaneo, svolgendo una marcata azione rigenerante della pelle secca. Combatte inoltre le infiammazioni cutanee quali gli eczemi, l’acne, la psoriasi.

Può essere applicato direttamente sull’epidermide del viso, come contorno occhi naturale ad azione antirughe così come per ridurre discromie e macchie cutanee. Diluito invece in olio di jojoba o olio di germe di grano, potenzia la relativa azione idratante e nutriente. L’olio di borraggine può essere assunto anche per via orale. In commercio è infatti disponibile in perle o capsule soft gel sotto forma di integratore alimentare, utile per il trattamento di tutti i disturbi legati al sistema ormonale femminile.

Grazie alla presenza di fitoestrogeni, che svolgono un’azione riequilibrante del sistema ormonale femminile, risulta efficace in caso di irregolarità del ciclo, dolori mestruali, amenorrea, cisti ovariche così come per ridurre i sintomi della sindrome premestruale e della menopausa. Sempre grazie all’elevato contenuto di ormoni vegetali, viene spesso inserito nella formulazione di prodotti ad azione rassodante per il seno. Sempre circa l’utilizzo interno, l’utilità di introdurre supplementi dietetici a base olio di borragine deriva dalla comprovata capacità di favorire la produzione delle prostaglandine della serie 1 (PGE1): esse sono infatti in grado di condurre attività antiaggregante piastrinica, cardioprotettiva, antisclerotica, vasodilatatrice. Molte proprietà terapeutiche attribuite all’olio di borragine si basano proprio in funzione di tali azioni: promuove infatti una riduzione del rischio cardiovascolare, il controllo di colesterolo alto e ipertensione e l’azione antinfiammatoria coadiuvante nel trattamento dell’artrite reumatoide.

Olio di borragine benefici

  1. Riduce il dolore e il gonfiore dell’artrite reumatoide – I ricercatori della University of Pennsylvaniahanno scoperto che alte dosi di olio di borragine (1,4 grammi al giorno) hanno portato ad una significativa riduzione del dolore e del gonfiore alle articolazioni con artrosi. In uno studio separato, i pazienti con artrite reumatoide attiva hanno dimostrato un minor numero di segni clinici di infiammazione dopo l’assunzione di capsule ricche di GLA per diversi mesi, rispetto a coloro che hanno assunto un placebo. Altri ricercatori hanno riportato una riduzione dei danni ai tessuti e meno dolore e gonfiore in pazienti che soffrono di artrite reumatoide a cui erano state date dosi molto alte di GLA in forma di olio di borragine.
  2. Allevia i sintomi della sindrome premestruale – Interferendo con la produzione delle sostanze infiammatorie chiamate prostaglandine, che vengono rilasciate durante le mestruazioni, i GLA possono contribuire ad alleviare crampi e dolore. Moltissime donne hanno riportate testimonianze entusiaste di come l’olio di borragine sia stato utilissimo nel far scomparire i disturbi del ciclo mestruale, specialmente in associazione con l’olio di Enotera.
  3. Tratta efficacemente endometriosi e mammella fibrocistica – L’olio di Borragine può anche ridurre alcuni dei dolori mammari che le donne sentono durante il ciclo o associati all’endometriosi. Molte donne si trovano infatti ad avere bassi livelli di GLA nell’organismo, motivo per cui questo integratore può essere d’aiuto. Nelle donne con mammella fibrocistica, questi acidi grassi essenziali possono ridurre al minimo l’infiammazione e promuovere l’assorbimento di iodio, un minerale spesso a livelli anormalmente bassi in persone con questa condizione.
  4. Aiuta durante la peri-menopausa – I dolori mestruali come la tensione mammaria, l’irritabilità, il gonfiore e i crampi sono comuni nelle donne che entrano in menopausa. A questo si aggiunge un flusso mestruale insolitamente pesante o imprevisto, e il desiderio di controllare questi sintomi può essere davvero forte. Può essere utile provare l’olio di Borragine in questi casi. Oltre alla sua alta concentrazione di composti che combattono l’infiammazione, questa pianta può anche aiutare a stabilizzare i cambiamenti ormonali improvvisi, alleviare dai disagi comuni associati a questa fase di transizione, spesso difficile, della vita.
  5. Migliora notevolmente la pelle ed elimina l’acne e la pelle rosacea– Gli acidi grassi essenziali presenti nell’olio di borragine possono ridurre il rischio di pori intasati e di sviluppo di lesioni diluendo il sebo, una sostanza oleosa che viene ipersecreta in chi soffre di acne. Essi aiutano anche nel trattamento della pelle rosacea, riducendo l’infiammazione, controllando l’uso dei nutrienti nelle cellule, e producendo prostaglandine che stimolano la contrazione dei vasi sanguigni. Le sostanze astringenti presenti nella borragine chiamate tannini possono anche aiutare stringendo la pelle. Sono tantissime le testimonianze di come usando questo integratore la pelle passa da spenta, asfittica e rugosa a è più morbida, elastica e luminosa.
  6. Allevia l’infiammazione associata al lupus – L’infiammazione ai reni, alle articolazioni, alla pelle e ad altre aree del corpo causate da questa condizione può ridursi grazie all’azione anti-infiammatoria dell’olio di borragine.
  7. Previene i danni ai nervi (neuropatia) a causa del diabete – Le persone con diabete hanno maggiori probabilità di perdere l’attività dei nervi sensoriali, cosa che può portare a intorpidimento e formicolio alle braccia e alle gambe. L’incapacità di convertire i GLA può essere una causa. Quando vene somministrato olio di enotera ricco di GLA ai pazienti diabetici, i sintomi da danni ai nervi (neuropatia) migliorano. Per ragioni che rimangono poco chiare, l’olio di borragine non si è dimostrato efficace per questa condizione nonostante le sue elevate concentrazioni di GLA.
  8. Riduce i danni della sclerosi multipla – L’abbondante offerta di acidi grassi essenziali presente nell’olio di borragine può essere utile a ridurre al minimo l’infiammazione associata con questa malattia nervosa progressiva. Gli acidi grassi possono anche contribuire allo sviluppo del nervo sano quando vengono assunti nel corso del tempo. È importante cominciare ad assumerlo appena possibile dopo la diagnosi di sclerosi multipla.
  9. Aiuta a lenire la tosse e i disturbi della gola – L’olio di borragine è stato a lungo utilizzato nella medicina popolare per il trattamento di disturbi respiratori, tra cui tosse e mal di gola. Oltre ai GLA, contiene anche mucillagine, una sostanza gommosa, gelatinosa che lenisce le mucose irritate dai colpi di tosse. La mucillagine funziona anche come espettorante, rendendo più facile eliminare il muco. Secondo un recente studio condotto dalla Ohio State University, ai pazienti con problemi respiratori acuti sono stati necessari meno giorni di ventilazione assistita e hanno trascorso meno tempo in ospedale dopo l’assunzione di olio di pesce e olio di Borragine rispetto a quelli che sono andati senza questi supplementi.
  10. Cura le carenze di memoria correlate all’Alzheimer – Aumentando la trasmissione degli impulsi nervosi, l’olio di Borragine può essere utile nel trattamento di questa malattia progressiva del cervello che è l’Alzheimer.
  11. Riduce lo stress e la pressione alta – La ricerca sugli animali suggerisce che l’olio di Borragine può proteggere contro la pressione alta (ipertensione). Si sa di meno sulla sua azione sulla pressione sanguigna negli esseri umani, ma in uno studio di 10 uomini che hanno subito situazioni di stress, i picchi di pressione sanguigna e della frequenza cardiaca legati allo stress sono stati limitati dopo l’assunzione di olio di borragine. Alleviando la tensione rende anche più facile svolgere i compiti normali.
  12. Rafforza le unghie, il cuoio capelluto e i capelli – Gli acidi grassi presenti nell’olio di Borragine non solo prevengono la rottura delle unghie, ma contribuiscono anche a mantenerle sane. Inoltre nutrono il cuoio capelluto, rendendo questo supplemento potenzialmente utili nel trattamento di una varietà di problemi ai capelli.
  13. Tratta la gotta – L’azione anti infiammatoria dell’olio di borragine grazie ai GLA lo rende potenzialmente utile nella protezione contro l’improvviso dolore articolare causato dall’accumulo di acido urico, noto come gotta.
  14. Contrasta l’impotenza e infertilità femminile – Promuovendo la circolazione sanguigna, i GLA nell’olio di Borragine possono contribuire a trattare la causa primaria dell’impotenza maschiledovuta ad  una diminuzione del flusso sanguigno al pene. Inoltre, quando è assunto per lungo periodo, può aiutare a prevenire il restringimento dei vasi sanguigni, spesso conseguenza dell’accumulo di placca dovuto al colesterolo alto. Migliorando la funzione uterina, i GLA possono anche aiutare le donne che non sono in grado di concepire.
  15. Parodontite –Uno studio pubblicato su Prostaglandins, Leukotrienes, and Essential Fatty Acids ha scoperto che le persone che hanno assunto integratori olio di Borragine avevano migliorato la salute delle gengive e ridotto le gengiviti parodontite associate.
  16. Riduce i sintomi di eczema e psoriasi – In alcuni casi i disturbi della pelle possono svilupparsi quando il corpo ha problemi di conversione dei grassi alimentari in GLA. Ottenere un supplemento di questi acidi grassi dall’olio di borragine può quindi essere utile. I GLA e altri acidi grassi essenziali possono anche rivitalizzare la pelle per calmare l’infiammazione, provocando la contrazione dei vasi sanguigni. Le persone che soffrono di rossore, prurito e altri disagi da eczema e psoriasi possono anche tollerare dosi ridotte di creme e farmaci se assumono anche GLA, poiché molti sono a base di steroidi che possono causare effetti collaterali spiacevoli. Tuttavia non tutti gli studi indicano tali benefici e molti medici convenzionali restano scettici.

Modo d’uso dell’olio di borragine

L’olio di borragine può essere assunto internamente o applicato esternamente. Se utilizzato all’esterno, i suoi effetti curativi si fanno sentire più specificamente nella zona su cui è applicato, ma viene comunque assorbito in profondità nella pelle e nel flusso sanguigno. È disponibile nelle seguenti forme:

  • Softgel
  • Olio
  • Capsule

Per la maggior parte dei disturbi menzionati il dosaggio è assumere da 1.000 a 1.300 mg di olio di borragine al giorno. Ciò fornisce da 240 a 300 mg di GLA (rispettivamente), il principale ingrediente curativo. Dosi quasi equivalenti di GLA possono essere trovate in 3.000 mg di olio di Enotera. Prendere l’olio di Borragine durante i pasti può aumentare l’assorbimento di GLA e ridurre al minimo gli effetti collaterali spiacevoli.

Controindicazioni olio di borraggine

Mentre gli studi tendono ad utilizzare relativamente elevati dosaggi di olio di borragine, è importante attenersi agli standard raccomandati perché i potenziali rischi per la salute connessi con l’uso eccessivo o prolungato di questo olio non sono ancora stati dimostrati. In dosi molto elevate può danneggiare il fegato e lo stomaco, comportando feci di consistenza “importante”. Se si assume un farmaco anticoagulante (per fluidificare il sangue), è importante consultare il medico prima di utilizzare l’olio di borragine. Non ci sono altre interazioni note con altri farmaci o sostanze nutritive associate a questo olio, sebbene in gravidanza, sia sempre opportuno consultare prima il proprio ginecologo.

Olio di borraggine dosaggio consigliato

  • Acne 1.000 mg al giorno
  • Alzheimer 1.000 mg al giorno
  • Tosse 1.000 mg al giorno
  • Diabete 1.000 mg al giorno (contiene 300 mg di acido gamma-linoleico)
  • Eczema 1.000 mg al giorno
  • Endometriosi 1.000 mg al giorno
  • Problemi ai capelli 1.000 mg al giorno
  • Elevata pressione sanguigna 1.000 mg al giorno
  • Lupus 1.000 mg al giorno
  • Perimenopausa 1.000 mg al giorno; utilizzare come alternativa l’olio di enotera 1.000 mg al giorno
  • Psoriasi1.000 mg al giorno
  • Malattia di Raynaud, applicare l’olio sulla zona della pelle interessata ogni giorno
  • Mal di gola 1.000 mg al giorno
  • Stress1.000 mg al giorno

Ulteriori consigli sull’olio di borragine

Controllare attentamente l’etichetta per essere sicuri di stare acquistando l’olio estratto dai semi e non dall’erba fresca (o secca). Il contenuto di GLA dovrebbe essere indicato in etichetta. Le capsule softgel contenenti l’olio di semi tendono ad avere prezzi ragionevoli e offrono un’alta percentuale (dal 20% al 26%) di GLA. In altre parole, una capsula da 1.000 mg con il 22% di GLA contiene 220 mg di GLA. Assumendo due o tre di queste capsule al giorno si possono portare i livelli di GLA fino alla normalità. L’erba fresca, il tè e altre forme ottenute dalle foglie, steli, o da altre parti della pianta di borragine non devono essere usate e possono essere pericolose per la salute. L’olio ricavato dai semi invece è perfettamente sicuro. Quando si sceglie una marca, sceglietene una di cui avete già acquistato prodotti in passato. Assicurarsi che il prodotto che si sceglie contenga un po’ di vitamina E in ogni capsula per prevenirne il deterioramento. L’olio di borragine a volte è venduto sotto il nome di olio starflower. Per evitare il mal di stomaco che potrebbe verificarsi con l’olio di Borragine, assumerlo con il cibo. Questo aiuterà anche il suo assorbimento. L’olio di borragine può contenere piccole quantità di sostanze tossiche per il fegato chiamate alcaloidi pirrolizidinici, o PA. Quindi bisogna sempre essere sicuri di comprare prodotti con scritto in etichetta “senza alcaloide pirrolizidina o “PA-free”.

Articolo aggiornato al 13 Marzo 2020

Riferimenti
– Natural Wellbeing
– Skin and Allergy News August 18, 2011
– HerbWisdom.com
– Botanical.com
– The Aromatherapy Spot
– Whole Health Chicago
– Evitamins.com January 22, 2012
– Chiro.org
– About.com March 20, 2014
– Flower Essence Society
– NYU Langone Medical Center
– Arthritis Research UK
– WorldHealth.net December 30, 2005
– British Journal of Nutrition, February 2009;101(3):440-5
– Diabetic Seniors
– WholeHealthMD.com
– Cleveland Clinic Wellness
WholeHealth Chicago Borage Oil
Dr. Mercola Learn How Borage Oil May Help Banish Inflammation

 

FONTE: Dionidream

 

(ENGLISH VERSION)

Borage oil is extracted from the seeds of the flower of the Borago officinalis plant, which appears blue in color and has a particular star shape. It has been used for centuries for its healing properties and as a condiment for food. Also called “The Plant of the Bees” because it attracts bees in the summer season, the Arabs already exploited its medicinal properties 1500 years ago, which then spread throughout Europe through the colonization of Spain. For example, in 1600 Europeans created a wine with mixed compounds with borage leaves and flowers to relieve boredom and dispel melancholy. Borage oil has shown promising results in clinical studies for the control of pain caused by rheumatoid arthritis, for the discomforts of ailments and menstrual pain and for a myriad of other symptoms and health problems.

Borage plant features

The borage plant (Borago officinalis) is almost certainly native to the Orient. Widespread in most of Europe and Central America, it still grows spontaneously up to a thousand meters above sea level and in the presence of a temperate climate. The name originates from the Latin “borra” (rough woolen fabric), this by virtue of the light down that covers the leaves. Herbaceous plant, it can reach a height of 80 cm, has small oval / elliptical leaves, equipped with small and dark green, collected in the form of a rosette at the base. The flowers have five petals, arranged in a star shape, blue-violet in color while the fruits are achenes which contain several very small seeds inside them.

Borage oil properties

Borage oil is also rich in macronutrients (proteins, carbohydrates, fiber and fats), vitamins (A, C, niacin, choline, thiamine and riboflavin), minerals and other vegetable compounds. However what sets it apart is that the fact that it is the richest natural source of gamma linoleic acid or GLA (17 to 25 percent), followed by blackcurrant oil (15 to 20 percent) and evening primrose oil (7 to 10 percent). Like evening primrose oil, Borage oil owes its healing power to the presence of essential fatty acids, the most important of which is GLA, an omega-6 fatty acid essential for the skin, joints and much more. (Borage oil is often used in association with evening primrose oil, but it boasts more than twice the amount of GLA). Once processed by the body, GLA is converted into hormone-like substances called prostaglandins that can regulate the immune system to block general inflammation, making it a viable option for the treatment of arthritis and other inflammatory conditions. Another essential fatty acid found in borage oil is linoleic acid, which is a fundamental precursor to some essential bioregulators: 1) prostaglandins, which perform a very important function in inflammatory processes; 2) thromboxanes, involved in blood clotting with the effect of lowering total cholesterol. Properties borage oil

Extremely rich in polyunsaturated fatty acids such as alpha-linoleic acid (in a concentration of 32-38%), linoleic acid (in a concentration of 18-25%) and oleic acid, borage oil is widely used in fighting and curbing all skin problems, especially when deriving from hormonal imbalances. It also helps to counteract skin aging by performing a marked regenerating action on dry skin. It also combats skin inflammations such as eczema, acne, psoriasis.

It can be applied directly to the facial epidermis, as a natural eye contour with anti-wrinkle action as well as to reduce discolouration and skin blemishes. Diluted instead in jojoba oil or wheat germ oil, it enhances its hydrating and nourishing action. Borage oil can also be taken orally. In fact, it is commercially available in pearls or soft gel capsules in the form of a food supplement, useful for the treatment of all disorders related to the female hormonal system.

Thanks to the presence of phytoestrogens, which perform a rebalancing action on the female hormonal system, it is effective in case of cycle irregularities, menstrual pain, amenorrhea, ovarian cysts as well as to reduce the symptoms of premenstrual syndrome and menopause. Always thanks to the high content of plant hormones, it is often included in the formulation of firming products for the breast. Again regarding internal use, the usefulness of introducing borage oil-based dietary supplements derives from the proven ability to promote the production of prostaglandins of series 1 (PGE1): they are in fact capable of conducting antiplatelet, cardioprotective, antisclerotic activity , vasodilator. Many therapeutic properties attributed to borage oil are based precisely on these actions: it promotes a reduction in cardiovascular risk, the control of high cholesterol and hypertension and the anti-inflammatory action that helps in the treatment of rheumatoid arthritis.

Benefits of borage oil

  1. Reduces pain and swelling of rheumatoid arthritis – Researchers from the University of Pennsylvania have discovered that high doses of borage oil (1.4 grams per day) have led to a significant reduction in pain and swelling in the joints with osteoarthritis. In a separate study, patients with active rheumatoid arthritis demonstrated fewer clinical signs of inflammation after taking GLA-rich capsules for several months than those who took a placebo. Other researchers have reported reduced tissue damage and less pain and swelling in patients suffering from rheumatoid arthritis who were given very high doses of GLA in the form of borage oil.
  2. Relieves the symptoms of premenstrual syndrome – By interfering with the production of inflammatory substances called prostaglandins, which are released during menstruation, GLAs can help relieve cramps and pain. Many women have reported enthusiastic testimonies of how borage oil has been very useful in eliminating the disorders of the menstrual cycle, especially in association with evening primrose oil.
  3. Effectively treats endometriosis and fibrocystic breast – Borage oil can also reduce some of the breast pains that women feel during the cycle or associated with endometriosis. In fact, many women are found to have low levels of GLA in the body, which is why this supplement can help. In women with fibrocystic breasts, these essential fatty acids can minimize inflammation and promote the absorption of iodine, a mineral often at abnormally low levels in people with this condition.
  4. Helps during peri-menopause – Menstrual pains such as breast tenderness, irritability, swelling and cramps are common in women who enter menopause. Added to this is an unusually heavy or unexpected menstrual flow, and the desire to control these symptoms can be very strong. It may be useful to try Borage oil in these cases. In addition to its high concentration of compounds that fight inflammation, this plant can also help stabilize sudden hormonal changes, relieve the common discomforts associated with this often difficult transition phase of life.
  5. Significantly improves skin and eliminates acne and rosacea skin – The essential fatty acids present in borage oil can reduce the risk of clogged pores and the development of lesions by diluting the sebum, an oily substance that is hypersecreted in those who suffer from acne. They also help in the treatment of rosacea skin, reducing inflammation, controlling the use of nutrients in the cells, and producing prostaglandins that stimulate the contraction of blood vessels. The astringent substances in the borage called tannins can also help by tightening the skin. There are many testimonies of how using this supplement the skin goes from dull, asphyxiated and wrinkled to it is softer, elastic and luminous.
  6. Relieves inflammation associated with lupus – Inflammation in the kidneys, joints, skin and other areas of the body caused by this condition can be reduced thanks to the anti-inflammatory action of borage oil.
  7. Prevents nerve damage (neuropathy) from diabetes – People with diabetes are more likely to lose sensory nerve activity, which can lead to numbness and tingling in the arms and legs. The inability to convert GLAs can be a cause. When GLA enoteraric oil is administered to diabetic patients, the symptoms of nerve damage (neuropathy) improve. For reasons that remain unclear, borage oil has not proven effective for this condition despite its high concentrations of GLA.
  8. Reduces the damage of multiple sclerosis – The abundant supply of essential fatty acids present in borage oil can be useful in minimizing the inflammation associated with this progressive nervous disease. Fatty acids can also contribute to the development of the healthy nerve when taken over time. It is important to start taking it as soon as possible after the diagnosis of multiple sclerosis.
  9. Helps to soothe coughs and sore throats – Borage oil has long been used in folk medicine to treat respiratory ailments, including cough and sore throat. In addition to GLA, it also contains mucilage, a gummy, gelatinous substance that soothes the mucous membranes irritated by coughs. Mucilage also works as an expectorant, making it easier to get rid of mucus. According to a recent study conducted by Ohio State University, patients with acute respiratory problems needed fewer days of assisted ventilation and spent less time in the hospital after taking fish oil and borage oil than those who went without these supplements.
  10. Cures memory deficiencies related to Alzheimer’s – By increasing the transmission of nerve impulses, Borage oil can be useful in the treatment of this progressive brain disease which is Alzheimer’s.
    Reduces stress and high blood pressure – Animal research suggests that Borage oil can protect against high blood pressure (hypertension). Less is known about its effect on blood pressure in humans, but in a study of 10 men who experienced stress, the spikes in blood pressure and heart rate related to stress were limited after taking borage. Relieving tension also makes it easier to perform normal tasks.
  11. Strengthens the nails, scalp and hair – The fatty acids present in Borage oil not only prevent the breakage of the nails, but also contribute to keeping them healthy. They also nourish the scalp, making this supplement potentially useful in treating a variety of hair problems.
  12. Treats gout – The anti-inflammatory action of borage oil thanks to GLA makes it potentially useful in protecting against sudden joint pain caused by the accumulation of uric acid, known as gout.
    Contrasts female impotence and infertility – By promoting blood circulation, the GLAs in Borage oil can help treat the primary cause of male impotence due to a decrease in blood flow to the penis. In addition, when taken for a long period, it can help prevent the narrowing of blood vessels, often a consequence of the accumulation of plaque due to high cholesterol. By improving uterine function, GLAs can also help women who are unable to conceive.
  13. Periodontitis – A study published in Prostaglandins, Leukotrienes, and Essential Fatty Acids found that people who took Borage oil supplements had improved gum health and reduced associated periodontitis gingivitis.
  14. Reduces the symptoms of eczema and psoriasis – In some cases skin ailments can develop when the body has problems converting dietary fat into GLA. Getting a supplement of these fatty acids from borage oil can therefore be useful. GLA and other essential fatty acids can also revitalize the skin to calm inflammation, causing the blood vessels to contract. People suffering from redness, itching and other discomforts from eczema and psoriasis can also tolerate reduced doses of creams and medications if they also take GLA, as many are steroid-based which can cause unpleasant side effects. However, not all studies indicate these benefits, and many conventional doctors remain skeptical.

How to use borage oil

Borage oil can be taken internally or applied externally. If used externally, its healing effects are felt more specifically in the area on which it is applied, but it is still absorbed deep into the skin and bloodstream. It is available in the following forms:

  • softgel
  • Oil
  • Capsule

For most of the aforementioned ailments the dosage is to take 1,000 to 1,300 mg of borage oil per day. This provides 240 to 300 mg of GLA (respectively), the main curative ingredient. Almost equivalent doses of GLA can be found in 3,000 mg of evening primrose oil. Taking borage oil with meals can increase GLA absorption and minimize unpleasant side effects.

Contraindications borage oil

While studies tend to use relatively high dosages of borage oil, it is important to stick to recommended standards because the potential health risks associated with excessive or prolonged use of this oil have not yet been proven. In very high doses it can damage the liver and stomach, leading to stools of “important” consistency. If you are taking an anticoagulant drug (to thin the blood), it is important to consult your doctor before using borage oil. There are no other known interactions with other drugs or nutrients associated with this oil, although in pregnancy, it is always advisable to consult your gynecologist first.

Borage oil recommended dosage

  • Acne000 mg per day
  • Alzheimer000 mg per day
  • Cough 1,000 mg per day
  • Diabetes000 mg per day (contains 300 mg of gamma linoleic acid)
  • Eczema 000 mg per day
  • Endometriosis 1,000 mg per day
  • Hair problems 1,000 mg per day
  • High blood pressure 1,000 mg per day
  • Lupus 1,000 mg per day
  • Perimenopause 1,000 mg per day; use as an alternative evening primrose oil 1,000 mg per day
  • Psoriasis000 mg per day
  • Raynaud’s disease, apply the oil to the affected skin area every day
  • Sore throat 1,000 mg per day
  • Stress000 mg per day
  • More advice on borage oil

Check the label carefully to make sure you are buying the oil extracted from the seeds and not from fresh (or dry) grass. The GLAd content should be indicated on the label. Softgel capsules containing seed oil tend to be reasonably priced and offer a high percentage (20% to 26%) of GLA. In other words, a 1,000 mg capsule with 22% GLA contains 220 mg of GLA. By taking two or three of these capsules a day you can bring your GLA levels up to normal. Fresh grass, tea and other forms obtained from the leaves, stems, or other parts of the borage plant must not be used and can be dangerous to health. The oil obtained from seeds, on the other hand, is perfectly safe. When choosing a brand, choose one of which you have already purchased products in the past. Make sure that the product you choose contains a little vitamin E in each capsule to prevent deterioration. Borage oil is sometimes sold under the name of starflower oil. To avoid stomach pain that could occur with borage oil, take it with food. This will also help its absorption. Borage oil can contain small quantities of substances toxic to the liver called pyrrolizidine alkaloids, or PA. So you must always be sure to buy products with the words “without pyrrolizidine alkaloid” or “PA-free”.

Article updated on March 13, 2020

 

SOURCE: Dionidream

Read Full Post »

La qualità della vita di tutti i giorni è spesso intaccata da eventi che ci agitano innervosendoci e rendendoci tesi e preoccupati: per fortuna, la natura ci viene in soccorso con dei rimedi dolci molto efficaci…

 

Lo stress è una reazione di difesa del corpo scatenata da stimoli esterni che possono essere emotivi, fisici o mentali. Le ghiandole surrenali liberano adrenalina e cortisolo.

Il tasso elevato di questi ormoni nel sangue ha come effetto l’accelerazione del battito cardiaco, l’aumento della frequenza respiratoria e e della pressione arteriosa. Quando siamo sottoposti a periodi di stress prolungato sentiamo una forte stanchezza, difficoltà a respirare, contrazioni muscolari e una forte sensazione di ansia e inquietudine e sonno disturbato. Con i rimedi naturali giusti, in questo caso sotto forma di tisana, possiamo regalarci il benessere e la tranquillità tanto desiderata.

Tisana al Papavero

Il papavero possiede proprietà rilassanti e lievemente narcotiche a causa della presenza di alcaloidi. Allevia la tensione e rallenta il polso e la respirazione. Per preparare una decozione di papavero fate bollire per 10 minuti una manciata di petali. Lasciatela raffreddare e mettetala in frigorifero. In caso di stress bevete un bicchiere di questa bevanda, anche più volte al giorno.

Tisana al Basilico

Il basilico è molto utile soprattutto il giorno prima di un avvenimento la cui incombenza ci mette sotto stress, in questo modo ci rilasseremo e riusciremo a dormire bene. Il basilico è dotato di proprietà calmanti e sedative molto efficaci. Portate a ebollizione 25 g di foglie di basilico fresche in 50 cl d’acqua, coprite e lasciate bollire per 10 minuti. Anche questo rimedio può essere consumato più volte al giorno nei periodi in cui siamo sottoposti a stress.

Tisana al Biancospino

Il biancospino contiene flavonoidi, è un rimedio molto efficace in caso di ansia, d’insonnia e di nervosismo. E’

  • un ottimo sedativo del sistema cardiovascolare,
  • regola la pressione sanguigna e
  • il ritmo del cuore.

Mettete 5 g di biancospino secco in 50 cl d’acqua bollente. Lasciate in infusione per 10 munuti. Filtrate e bevete una o due volte al giorno.

Tisana alTimo

Il timo è un eccellente tonico del sistema nervoso, è molto utile in caso di stati ansiosi. Versate 30 g di timo in un litro d’acqua bollente, coprite e lasciate in infusione per 10 minuti. Bevetene durante la giornata per ridurre lo stress fino a quando vi sentirete meglio. Potete dolcificare quest’infuso con del miele.

Tisana alla Lavanda

La lavanda ha un effetto sedativo sul sistema nervoso, per questo è consigliata nei casi di stress accompagnato da ansia, nei bambini e negli adulti. Preparate un infuso con 5 g di fiori di lavanda in un litro d’acqua bolente. Ptete berne tre tazze al giorn otra i pasti. LLa lavanda è ricca di tannini e flavonoidi.

Tisana alla Valeriana

La valeriana è davvero la pianta sedativa per eccellenza, rilassante e antispasmodica, calma l’ansia e l’insonnia. In 25 cl d’acqua fredda versate un cucchiaio di radici di valeriana. Portate a ebollizione e lasciate bollire per 3 minuti. Filtrate e aggiungete del miele. Bevetene durante il giorno o la sera, per favorire il sonno.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

The quality of everyday life is often affected by events that shake us nervously and make us tense and worried: luckily, nature comes to our rescue with very effective sweet remedies …

Stress is a defense reaction of the body triggered by external stimuli that can be emotional, physical or mental. The adrenal glands libernao adrenalina and cortisol. The high rate of these hormones in the blood has the effect of accelerating the heartbeat, increasing the respiratory rate and blood pressure. When we are subjected to periods of prolonged stress we feel a strong tiredness, difficulty breathing, muscle twitches and a strong feeling of anxiety and restlessness and disturbed sleep. With the right natural remedies, in this case in the form of herbal tea, we can give ourselves the well-being and tranquility so desired.

Poppy tea

Poppy has relaxing and slightly narcotic properties due to the presence of alkaloids. Relieves tension and slows the pulse and breathing. To prepare a poppy decoction, boil a handful of petals for 10 minutes. Let it cool down and put it in the refrigerator. In case of stress, drink a glass of this drink, even several times a day.

Basil herbal tea

Basil is very useful especially the day before an event whose task puts us under stress, in this way we will relax and be able to sleep well. Basil has very effective soothing and sedative properties. Bring 25 g of fresh basil leaves to a boil in 50 cl of water, cover and boil for 10 minutes. Also this remedy can be consumed several times a day in times when we are subjected to stress.

Hawthorn herbal tea

Hawthorn contains flavonoids, it is a very effective remedy in case of anxiety, insomnia and nervousness. It is an excellent sedative of the cardiovascular system, regulates blood pressure and heart rhythm. Put 5 g of dry hawthorn in 50 cl of boiling water. Leave to infuse for 10 minutes. Filter and drink once or twice a day.

Thyme tea

Thyme is an excellent tonic of the nervous system, it is very useful in case of anxious states. Pour 30 g of thyme into a liter of boiling water, cover and leave to infuse for 10 minutes. Drink it throughout the day to reduce stress until you feel better. You can sweeten this infusion with honey.

Lavender herbal tea

Lavender has a sedative effect on the nervous system, which is why it is recommended in cases of stress accompanied by anxiety, in children and adults. Prepare an infusion with 5 g of lavender flowers in a liter of boiling water. Ptete drink three cups a day over meals. Lavender is rich in tannins and flavonoids.

Valerian herbal tea

Valerian is really the sedative plant par excellence, relaxing and antispasmodic, it calms anxiety and insomnia. In 25 cl of cold water pour a spoonful of valerian roots. Bring to a boil and let it boil for 3 minutes. Strain and add honey. Drink it during the day or in the evening to help sleep.

 

SOURCE: Riza

Read Full Post »

Assunto a stomaco pieno, l’artiglio del diavolo spazza via tutti i dolori senza appesantire il fegato e lo stomaco: sceglilo se non vuoi appesantire il corpo con gli effetti collaterali dei farmaci chimici.

 

Nell’artiglio del diavolo, noto anche come arpagofito (Harpagophytum procumbens), sono presenti  flavonoidi, fitofenoli antiossidanti, tannini astringenti e acidi aromatici dall’azione antinfiammatoria e diuretica, ma soprattutto si trovano i glicosidi che si rivelano straordinari antinfiammatori, analgesici e antireumatici che agiscono in modo simile ai farmaci di sintesi, ma sono assolutamente privi di effetti collaterali.

L’artiglio del  diavolo diventa così il rimedio elettivo per combattere i dolori forti e costanti riconducibili alle infiammazioni dei tendini causate, ad esempio, dal freddo dell’inverno, da uno strappo o da una storta, da un’azione ripetitiva o da una postura scorretta.

Il leggero effetto miorilassante che questa pianta è in grado di rilasciare aiuta anche ad attenuare le tensioni che colpiscono i punti nevralgici del corpo, rendendo i muscoli più morbidi e i movimenti più fluidi. L’artiglio del diavolo è indicato anche in caso di dolori di origine artrosica, artitrica o di rigidità articolare e sembra protegga la cartilagine dalla degradazione progressiva legata alla età.

In infuso per i dolori cronici o in tintura per quelli acuti

Alla comparsa dei dolori l’artiglio del diavolo può essere applicato sulla zona in cui si avverte dolore come unguento, gelo impacchi di infuso concentrato oppure può essere assunto per via interna, come infuso o tintura madre, sempre a stomaco pieno.

Se i tuoi tendini si infiammano spesso, meglio prediligere un infuso preparato con un cucchiaino di una miscela composta da radice di artiglio del diavolo (30 g), foglie di frassino (40 g), radice di liquiriza (30 g) e fiori di spirea ulmaria (20 g). Lascia il mix in infusione per 15 minuti, poi filtra e bevilo 2-3 volte al giorno fino a sospenderne l’assunzione ai primi segnali di miglioramento.

Se, invece, il dolore si affaccia improvvisamente la mossa vincente è abbinare l’artiglio del diavolo ad altre erbe miorilassanti. Fai preparare in erboristeria un mix composto dalla tintura di passiflora (30 ml), di artiglio del diavolo (60 ml) e di valeriana (30 ml) e assumi 40 gocce del rimedio, diluite in acqua, 3 volte al giorno, dopo i pasti.

Attenzione – Non assumere l’artiglio del diavolo in caso di terapia in atto con farmaci anticoagulanti, ipotensivanti, ipoglicemizzanti, antiaritmici, cortisonici e FANS.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Taken on a full stomach, the devil’s claw sweeps away all aches without weighing down the liver and stomach: choose it if you don’t want to weigh down the body with the side effects of chemical drugs.

In the devil’s claw, also known as harpagophyte (Harpagophytum procumbens), there are flavonoids, antioxidant phytophenols, astringent tannins and aromatic acids with anti-inflammatory and diuretic action, but above all there are glycosides that prove to be extraordinary anti-inflammatory, analgesic and antirheumatic agents that they act similarly to synthetic drugs, but they are absolutely free of side effects. The devil’s claw thus becomes the elective remedy to combat the strong and constant pains attributable to the inflammation of the tendons caused, for example, by the cold of winter, by a tear or by a retort, by a repetitive action or by a posture uncorrect.

The slight muscle relaxant effect that this plant is able to release also helps to alleviate the tensions that affect the body’s nerve points, making the muscles softer and the movements more fluid. The devil’s claw is also indicated in case of pain of arthritic, arthritic origin or joint stiffness and seems to protect the cartilage from progressive degradation linked to age.

In infusion for chronic pain or in tincture for acute pain

When pain arises, the devil’s claw can be applied to the area where pain is felt such as ointment, frost compresses of concentrated infusion or it can be taken internally, as an infusion or mother tincture, always on a full stomach. If your tendons become inflamed often, it is better to prefer an infusion prepared with a teaspoon of a mixture consisting of devil’s claw root (30 g), ash leaves (40 g), liquorice root (30 g) and spirea flowers meadowsweet (20 g). Leave the mix to brew for 15 minutes, then filter and drink it 2-3 times a day until you stop taking it at the first signs of improvement.

On the other hand, if the pain suddenly appears, the winning move is to combine the devil’s claw with other muscle relaxant herbs. Have a mix consisting of passionflower (30 ml), devil’s claw (60 ml) and valerian (30 ml) prepared in herbal medicine and take 40 drops of the remedy, diluted in water, 3 times a day, after meals .

Warning – Do not take the devil’s claw in case of ongoing therapy with anticoagulant, hypotensive, hypoglycemic, antiarrhythmic, cortisone and NSAID drugs.

 

SOURCE: Riza

Read Full Post »

La pervinca è un fiore e un’erba medicinali che è stata usata per migliaia di anni grazie alle sue proprietà antibiotiche, antibatteriche, analgesiche e ipotensive.

 

La pervinca contiene un alcaloide noto come vincamina, che è noto per essere molto utile per l’acufene (ronzio nell’orecchio), presbatteri (perdita dell’udito dovuta all’invecchiamento), vertigini, mal di testa, glaucoma e ictus.

 

La pervinca ha anche capacità vasodilatanti, fluidificanti del sangue e di miglioramento della memoria che la rendono eccellente per la demenza, il morbo di Alzheimer e la perdita di memoria a breve termine. Contiene anche potenti composti anti-cancro ed è spesso usato per leucemia, neuroblastoma, linfomi, malattia di Hodgkin, sarcoma di Kaposi e tumore di Wilm.

La pervinca ha proprietà antinfiammatorie ed è un ottimo rimedio naturale per l’artrite reumatoide, la fibromialgia, la psoriasi e l’aterosclerosi.

La tisana di pervinca è meravigliosa per alleviare l’ansia / nervosismo, ridurre le mestruazioni abbondanti, migliorare la memoria e ridurre la pressione sanguigna.

Per preparare la tisana, aggiungi semplicemente

  • 2 cucchiaini di erbe fresche o secche a
  • 2 tazze di acqua calda e lascia in infusione per almeno 15 minuti,

se lo desideri addolcisci con miele crudo.

Topicamente, la pervinca può aiutare a disinfettare e fermare l’emorragia nelle ferite. Basta schiacciare le foglie fresche di pervinca (o immergere l’erba secca in una piccola quantità di acqua per 30 minuti) e applicare direttamente sulla zona interessata e avvolgere con una benda pulita.

È anche molto efficace come collutorio per afte e gengive sanguinanti.

L’erba pervinca può essere trovata in forma di tisana, tintura, estratto e unguento online o nel tuo negozio di alimenti naturali ed erboristerie.

 

FONTE: Medical Medium

 

(ENGLISH VERSION)

Periwinkle is a medicinal flower and herb that has been used for thousands of years due to its antibiotic, antibacterial, analgesic, and hypotensive properties. Periwinkle contains an alkaloid known as vincamine which is known to be highly beneficial for tinnitus (ringing in the ear), presbyacusis (hearing loss due to aging), vertigo, headaches, glaucoma, and strokes. 

Periwinkle also has vasodilating, blood thinning, and memory-enhancing abilities which makes it excellent for dementia, Alzheimer’s disease, and short-term memory loss. It also contains potent anti-cancer compounds and is often used for leukemia, neuroblastoma, lymphomas, Hodgkin’s disease, Kaposi’s sarcoma, and Wilm’s tumor. 

Periwinkle has anti-inflammatory properties and is a great natural remedy for rheumatoid arthritis, fibromyalgia, psoriasis, and atherosclerosis. Periwinkle tea is wonderful for easing anxiety/nervousness, reducing heavy menstruation, improving memory, and for reducing blood pressure. 

To make the tea, simply add 2 teaspoons of fresh or dried herb to 2 cups of hot water and allow to steep for 15 minutes or more, sweeten with raw honey if desired. Topically, periwinkle can help disinfect and stop the bleeding in wounds. Simply crush fresh periwinkle leaves (or soak dried herb in a small amount of water for 30 minutes) and apply directly to the affected area and wrap with a clean bandage. 

It also is highly effective as a mouthwash for canker sores and bleeding gums. Periwinkle herb can be found in tea, tincture, extract, and salve form online or at your local health food store.

 

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

L’Ashwagandha, conosciuta anche come ciliegia invernale, è una potente erba medicinale che ha incredibili proprietà adattogene che possono ridurre significativamente le condizioni legate allo stress come affaticamento surrenale, esaurimento surrenalico e problemi cardiaci e renali.

 

L’ashwagandha è una ricca fonte di minerali tra cui zinco, ferro, calcio, magnesio, vanadio e cobalto.

È un’erba efficace che rinforza il sistema immunitario che ha la capacità di aumentare il numero dei globuli bianchi e preparare il corpo a produrre antigeni per combattere diverse infezioni e allergie.

L’Ashwagandha è anche eccellente per migliorare la funzione del cervello e dei neurotrasmettitori che possono aiutare le condizioni neurologiche come nebbia cerebrale, emicrania, tremori, tic e spasmi, sindrome delle gambe senza riposo, dolore ai nervi cronici e fuoco di Sant’Antonio.

L’Ashwagandha è anche benefico per la tiroide in quanto aiuta il corpo a produrre ormoni tiroidei che possono aumentare l’energia, il metabolismo e promuovere un ciclo del sonno equilibrato.

Ashwagandha ha dimostrato di migliorare il flusso e l’utilizzo di ossigeno a livello cellulare, il che è molto utile per coloro che soffrono di problemi respiratori come BPCO e asma, nonché per gli atleti che desiderano aumentare la resistenza e la forza durante l’allenamento.

È anche molto utile per la depressione, l’ansia, l’insonnia, l’anemia, la candida, il diabete di tipo 2 e i disturbi autoimmuni come la fibromialgia, la malattia di Lyme, la sindrome da affaticamento cronico e la sindrome di Guillain-barre.

Storicamente, ashwagandha è stata anche usata come trattamento di infertilità naturale

FONTE: Medical Medium

 

(ENGLISH VERSION)

Ashwagandha, also known as winter cherry, is a powerful medicinal herb that has incredible adaptogenic properties that can significantly reduce stress related conditions such as adrenal fatigue, adrenal exhaustion, and heart and kidney problems. Ashwagandha is a rich source of minerals including zinc, iron, calcium, magnesium, vanadium, and cobalt. 

It is an effective immune boosting herb that has the ability to increase white blood cell count and prepare the body to produce antigens to fight against different infections and allergies. Ashwagandha is also excellent for improving the function of the brain and neurotransmitters which can aid neurological conditions such as brain fog, migraines, tremors, tics & spasms, restless leg syndrome, chronic nerve pain, and shingles . 

Ashwagandha also is beneficial for the thyroid as it helps the body produce thyroid hormones which can increase energy, metabolism, and promote a balanced sleep cycle. Ashwagandha has been shown to improve oxygen flow and usage on a cellular level which is very beneficial for those suffering with breathing problems such as COPD and asthma as well as for athletes looking to increase there endurance and strength while training. 

It is also highly beneficial for depression, anxiety, insomnia, anemia, candida, type 2 diabetes, and autoimmune disorders such as fibromyalgia, lyme disease, chronic fatigue syndrome, and Guillain-barre syndrome. Historically, ashwagandha has also been used as a natural infertility treatment

 

SOURCE: Medical Medium

Read Full Post »

La rodiola è anche chiamata magica radice d’oro perché aiuta a contrastare la stanchezza e favorisce la sintesi degli ormoni del benessere, liberando la mente dai troppi pensieri.

 

Ti senti stanco e poco reattivo? La tua mente è affollata da pensieri un po’ cupi e da qualche paura? Ti senti più esposto a contagi e malattie? Affidati alla rodiola (Rhodiola rosea), la pianta che offre un prezioso aiuto e sostegno al cervello. Questa pianta, ricca di serotonina, il neurotrasmettitore del benessere, riduce i livelli di cortisolo, ci rende più lucidi e creativi, ed è particolarmente indicata per favorire il naturale adattamento dell’organismo ai cambi di stagione. Ecco perché la rodiola è considerata il ricostituente perfetto in questo periodo dell’anno quando il bioritmo non è ancora stabilizzato, ma risente ancora del lungo periodo di festa.

Prendi la rodiola con acqua, a digiuno e durante il giorno

La rodiola si trova in farmacia e in erboristeria, sotto forma di compresse e di estratto secco. Deve assere assunta con un bicchiere d’acqua prima di colazione e prima di pranzo, a digiuno. Per cicli di 1-2 mesi.

Così la rodiola diventa un ottimo ricostituente

In questo periodo in cui si è ancora a rischio influenza per raddoppiare il contenuto di vitamina C e sostenere al massimo le difese immunitarie il consiglio è assumere la rodiola con una spremuta d’arancia fresca. Se vuoi agire in ottica preventiva e tenerti al riparo da raffreddori, mal di gola e reumatismi al mattino a colazione frulla un bicchiere di latte di miglio con una compressa di rodiola e tre albicocche secche che ti garantiscono ferro, magnesio e fibre. Se invece ti senti spossato ed esaurito e fai fatica ad alzarti dal letto, abbina la compressa di rodiola con una palettina di pappa reale… l’energia tornerà ad animare le tue giornate! E se sei uno sportivo, prima dell’allenamento frulla una compressa di rodiola con un bicchiere di succo di mirtilli e un bicchierino di succo di barbabietola, migliorerai il microcircolo e darai ossigeno a sangue e muscoli.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Rhodiola is also called magical golden root because it helps to counteract tiredness and promotes the synthesis of well-being hormones, freeing the mind from too many thoughts.

Do you feel tired and unresponsive? Is your mind crowded with dark thoughts and some fear? Do you feel more exposed to infections and diseases? Trust Rhodiola (Rhodiola rosea), the plant that offers valuable help and support to the brain. This plant, rich in serotonin, the neurotransmitter of well-being, reduces cortisol levels, makes us more lucid and creative, and is particularly suitable for promoting the natural adaptation of the organism to seasonal changes. This is why rhodiola is considered the perfect tonic in this period of the year when the biorhythm has not yet stabilized, but is still affected by the long festive period.

Take the rhodiola with water, on an empty stomach and during the day

Rhodiola is found in pharmacies and herbal medicine in the form of tablets and dry extract. It must be taken with a glass of water before breakfast and before lunch, on an empty stomach. For 1-2 month cycles.

So rhodiola becomes an excellent tonic

In this period when you are still at risk of influence to double the content of vitamin C and to support the immune system to the maximum, the advice is to take rhodiola with a fresh orange juice. If you want to act preventively and keep away from colds, sore throats and rheumatism in the morning for breakfast, blend a glass of millet milk with a rhodiola tablet and three dried apricots that guarantee you iron, magnesium and fiber. If, on the other hand, you feel exhausted and exhausted and find it hard to get out of bed, combine the rhodiola tablet with a scoop of real jelly … the energy will liven up your days! And if you are a sportsman, before training blend a rhodiola tablet with a glass of blueberry juice and a glass of beet juice, you will improve microcirculation and give oxygen to blood and muscles.

 

SOURCE: Riza

Read Full Post »

Older Posts »