Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘oli essenziali’

Le micosi sono fastidiosi disturbi che colpiscono le unghie dei piedi: occorre agire sull’igiene e sull’alimentazione, ma servono anche alcuni rimedi naturali.

 

Marisa scrive alla redazione di Salute Naturale per avere un consiglio su un problema di micosi all’alluce: “Tutta l’unghia è squamosa, biancastra e si sta ispessendo. Non ho però dolore. Cosa può averla causata? Forse il fatto che porto quasi sempre le scarpe chiuse? Vorrei un consiglio per risolvere il problema, ho paura che l’unghia si ispessisca ancor di più e inizi a farmi male”.

Se le unghie si rompono facilmente, può esserci una micosi

La micosi (il nome scientifico è onicomicosi) è un disturbo dell’unghia, determinato da microrganismi chiamati miceti o, più comunemente, funghi. Questi scatenano un’infezione, la quale può rimanere circoscritta ad una sola unghia o interessarle tutte. Il primo campanello di allarme è di solito la presenza di una macchia gialla sulla punta dell’unghia e la fragilità di quest’ultima, che inizia a spezzarsi facilmente. L’unghia colpita da micosi tende a cambiare il proprio colore originario, sfumando generalmente dal bianco al giallino e si opacizza, per poi iniziare a rompersi, sfaldarsi o addirittura staccarsi.

Ambienti umidi e scarpe poco traspiranti favoriscono la micosi

In presenza di micosi, la superficie dell’unghia risulta frastagliata e si ispessisce, proprio come successo a Marisa. Lei fortunatamente non prova ancora dolore, ma se non si interviene in breve tempo, le dita con le unghie interessate dall’infezione possono iniziare a far male e ad emanare cattivo odore. Ambienti umidi come gli spogliatoi pubblici, le piscine e le docce rappresentano il luogo ideale per la crescita degli agenti patogeni che a causano la micosi, ma a volte basta tenere per molto tempo i piedi dentro calze umide e scarpe strette (che impediscono la traspirazione) per sviluppare questa infezione.

Echinacea e melaleuca sono ottimi aiuti naturali

La cura migliore si basa sulla prevenzione: si consiglia un drastico intervento sulla dieta per ridurre al minimo zuccheri e proteine, che sono il “nutrimento” preferito dei miceti; poi occorre tenere ben puliti piedi e mani, utilizzando il più possibile calzature traspiranti (sia in inverno che in estate). Molto utile si rivela l’echinacea, che si prende come estratto secco, 300 mg per 3 volte al dì, 20 giorni al mese, per 3 mesi. A questo si aggiunge solitamente l’olio di melaleuca da impiegare per delle toccature, 2-3 volte al dì per almeno 3 mesi. Ci vuole pazienza, ma i risultati arrivano.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Fungal infections are an annoying disorders that affect the toenails: it is necessary to act on hygiene and nutrition, but you also need some natural remedies.

Marisa writes to have an advice on a problem of mycosis to the big toe:

  • “The whole nail is scaly, whitish and is getting thicker. But I do not have pain. What could have caused it? Perhaps the fact that I almost always wear closed shoes? I would like some advice to solve the problem, I’m afraid the nail will get even thicker and start to hurt. “

If the nails break easily, there may be a fungal infection

Mycosis (scientific name is onychomycosis) is a nail disorder, caused by microorganisms called mycetes or, more commonly, fungi. These trigger an infection, which can remain confined to a single nail or affect them all. The first alarm bell is usually the presence of a yellow spot on the tip of the nail and the fragility of the latter, which begins to break easily. The nail affected by fungal tends to change its original color, generally fading from white to yellow and becomes opaque, and then begin to break, flake off or even detach.

Wet environments and poorly breathable shoes promote mycosis

In the presence of mycosis, the surface of the nail is jagged and thickens, just as happened to Marisa. Fortunately she does not yet feel pain, but if you do not intervene in a short time, fingers with nails affected by the infection can start to hurt and give off bad smell. Wet environments such as public changing rooms, swimming pools and showers are the ideal place for the growth of pathogens that cause fungal infections, but sometimes just keep your feet in wet socks and tight shoes (which prevent perspiration) for a long time brings to develop this infection.

Echinacea and melaleuca are excellent natural aids

The best cure is based on prevention: we recommend a drastic intervention on the diet to minimize sugars and proteins, which are the favorite “nutrition” of the fungi; then you must keep your feet and hands clean, using breathable shoes as much as possible (both in winter and in summer). Very useful is the echinacea, which is taken as a dry extract, 300 mg 3 times a day, 20 days a month, for 3 months. To this we usually add melaleuca oil to be used for touches, 2-3 times a day for at least 3 months. It takes patience, but the results come.

SOURCE: Riza

Annunci

Read Full Post »

L’olio di tea tree è un olio derivato dalla Melaleuca alternifolia, originaria dell’Australia. È da sempre utilizzato per il trattamento delle infezioni della pelle e delle ferite, ma ha veramente tantissime applicazioni. È infatti uno degli oli più versatili e naturali che si possano trovare in commercio.

Sembra che la principale ragione delle sue proprietà curative dipenda dalla presenza al suo interno dei terpenoidi, delle potenti sostanze chimiche organiche.

Ma vediamo insieme una carrellata di usi che si possono fare dell’olio di tea tree. Prima però è bene chiarire una cosa: l’olio può essere applicato puro su una piccola parte, ad esempio su un brufolo, ma in caso di pelle sensibile o superfici più estese, è sempre meglio diluirlo con dell’olio vettore. Inoltre non va mai ingerito.

    1. Abrasioni e piccoli tagli: assicuratevi che l’area sia pulita, quindi applicare qualche goccia di olio sulla zona interessata. Se la pelle è sensibile, diluite con olio vettore. Se è richiesto un bendaggio, mettete alcune gocce di olio su un batuffolo di cotone o un pezzo di garza, poggiate sulla ferita e bendate.
    2. Acne: applicate direttamente sui brufoli con un tampone di cotone. Lasciate agire per un paio d’ore. Se vedete che l’olio vi secca la pelle, diluitelo con olio vettore o un po’ di gel di aloe vera.
    3. Deodorante: aggiungete qualche goccia di olio essenziale al diffusore o su batuffoli di cotone da conservare in sacchettini, in modo da diffondere in tutto l’ambiente il profumo di tea tree.
    4. Allergie: per il trattamento di allergie in genere si consiglia di effettuare un massaggio con qualche goccia di olio diluito sul petto, addome o punti riflessi dei piedi.
    5. Artrite: per alleviare il dolore si effettuano massaggi sulla zona con 20 gocce di olio di tea tree diluito in olio vettore.
    6. Asma: aggiungete qualche goccia nell’acqua bollente per effettuare dei suffumigi.
    7. Piede d’atleta: pulite i piedi accuratamente, prestando particolare attenzione nella zona tra le dita. Applicate un leggero strato di olio di tea tree sulla zona interessata 2-3 volte al giorno, fino a quando i segni dell’infezione non saranno scomparsi.
    8. Infezioni batteriche: massaggiate l’olio sulla zona interessata o aggiungete alcune gocce nell’acqua della vostra vasca da bagno.
    9. Alito cattivo: Mescolate una goccia di olio con un po’ d’acqua ed effettuate gargarismi, prestando molta attenzione a non ingoiare la soluzione.
    10. Bolle: assicuratevi che la zona sia pulita e poi applicate una o due gocce di olio sulla bolla.
    11. Contusioni: applicare un impacco freddo e in un secondo momento l’olio così come indicato per l’artrite.
    12. Bruciature leggere: lavate la parte interessata con acqua fredda per un bel po’. Poi attendete qualche minuto prima di aggiungere una miscela di 5 gocce di olio con un cucchiaino di miele grezzo, (il miele di Manuka è particolarmente efficace).
    13. Calli e Duroni: massaggiare la zona interessata con cinque gocce olio di mescolate in un cucchiaio di olio vettore. Ripetete due volte al giorno, in modo da ammorbidire calli e duroni e facilitare la rimozione.
    14. Afte: applicare una o due gocce di olio sulla zona infetta con un batuffolo di cotone.
    15. Labbra screpolate: aggiungere una goccia di olio al balsamo per le labbra o a dell’olio di cocco. Non ingoiatelo.
    16. Morsi di pulce: applicate una goccia di olio sul morso.
    17. Herpes labiale: mettete una o due gocce di olio su un batuffolo di cotone e applicate direttamente sulla parte.
    18. Tosse: Create dei suffumigi, aggiungendo 10 gocce di olio all’acqua bollente. Coprite la testa e respirate.
    19. Forfora: Aggiungete 10 gocce di olio nella bottiglia del vostro shampoo. Agitate bene. Strofinate lo shampoo con l’aggiunta di olio di tea tree sul vostro cuoio capelluto e lasciate agire per 5 minuti. Risciacquare bene.
    20. Dermatite: aggiungete 10 gocce di olio in un cucchiaio di olio vettore e massaggiate la parte interessata. Ripetete 2 volte al giorno.
    21. Pelle secca: aggiungete cinque gocce di olio di tea tree a un cucchiaio di olio di mandorle dolci. Massaggiate delicatamente.
    22. Eczema: aggiungete 10 gocce di olio in un cucchiaio di olio di semi o di cocco e massaggiate delicatamente sulle zone colpite. Ripetete due o tre volte al giorno.
    23. Come rimedio antipulci per cani: versate qualche goccia di tea tree diluito sul collare del cane a cadenza settimanale. Non lo fate sui gatti. Per loro, ci sono altri rimedi antipulci.  Se decidete di utilizzarlo sul collare del vostro cane, usate sempre un olio a bassa concentrazione e diluitelo sempre. Non mettetelo mai direttamente a contatto con la pelle.
    24. Gotta: aggiungete 10 gocce di olio a due cucchiai di olio vettore. Massaggiate la zona interessata 2-3 volte al giorno.
    25. Pidocchi: aggiungete 20 gocce di olio a due cucchiai di shampoo. Massaggiate il cuoio capelluto e i capelli e lasciate in posa per 10 minuti. Risciacquate. Ripetete tre o quattro volte al giorno, fino alla scomparsa delle uova.
    26. Orticaria: aggiungete 10 gocce di olio a quattro cucchiai di amamelide. Applicate con un batuffolo di cotone.
    27. Collutorio: mescolate acqua purificata con qualche goccia di olio di tea tree. Non ingoiate assolutamente la soluzione!
    28. Per il Sistema immunitario spruzzare un po’ di olio di tea tree in tutta la casa regolarmente, e massaggiare le piante dei piedi per migliorare la risposta immunitaria.
    29. Infiammazione: massaggiare sulle zone infiammate, seguendo la direzione del cuore.
    30. Peli incarniti: mettere 1-2 gocce di olio sui peli incarniti. Ripetete ogni due ore o fino a quando l’infezione va via.
    31. Spray anti-insetti: aggiungete 15 gocce in un quarto di tazza di acqua, mescolate in un contenitore munito di spruzzino e utilizzare sul corpo come repellente per insetti.
    32. Per la biancheria: aggiungete uno o due cucchiaini di olio di tea tree al bucato per aiutare a prevenire la muffa.
    33. Rimozione della muffa: combinate due cucchiaini di olio di tea tre con due tazze di acqua per creare un detergente universale per il trattamento di muffe e funghi. Agitate bene il flacone prima dell’uso. Spruzzate sulla superficie colpita e lasciate asciugare. Non risciacquate.
    34. Punture di zanzara: applicate una goccia di olio sulle punture di zanzara.
    35. Per allontanare le formiche: alle formiche non piace l’olio di tea tree. Per questo, mettetene alcune gocce sulla porta in modo che funga da deterrente.
    36. Psoriasi: mescolate 10 gocce di olio in un cucchiaio di olio vettore e massaggiate le zone colpite. Ripetete due o tre volte al giorno.
    37. Sciatica: unite 10 gocce di olio in un cucchiaio di olio vettore e massaggiate la parte. Fate questo due o tre volte al giorno.
    38. Sinusite: usatelo per dei suffumigi, come abbiamo descritto precedentemente.
    39. Pulire lo spazzolino: mettete qualche goccia di olio sullo spazzolino da denti una o due volte alla settimana per uccidere i batteri.
    40. Tonsillite: aggiungete qualche goccia di olio di tea tree nell’acqua fumante, mettete un asciugamano sopra la testa e piegatevi sopra soluzione per inalare. Potete fare anche dei gargarismi: sempre senza ingoiare la soluzione, ricordate l’olio di tea tree è tossico.
    41. Infezione vaginale: aggiungete qualche goccia all’acqua con cui vi lavate. In caso di irritazione smettere di usare l’olio e lavate la zona con acqua calda pulita.
    42. Infezioni virali: diffondete l’olio di tea tree in tutta la casa. In alternativa, inalate con vapori.
    43. Verruche: applicare l’olio non diluito sulla verruca. Ripetete mattina e sera, fino a quando la verruca comincia ad andare via. Diluire con olio di base se avete la pelle sensibile. Quitrovate altri trattamenti per combattere le verruche.

FONTE: Altervista

 

(ENGLISH VERSION)

Tea tree oil is an oil derived from Melaleuca alternifolia, native to Australia. It has always been used for the treatment of skin infections and wounds, but it has really many applications. It is one of the most versatile and natural oils you can find on the market.

The main reason for its healing properties seems to be the presence of terpenoids, a powerful organic chemicals.

But let’s see together a collection of uses that can be made of tea tree oil. First, however, it is good to clarify one thing: oil can be applied pure on a small part, for example on a pimple, but in the case of sensitive skin or larger surfaces, it is always better to dilute it with vector oil. It should not be ingested either.

  1. Abrasions and small cuts: Make sure the area is clean, then apply a few drops of oil to the affected area. If skin is sensitive, dilute with vector oil. If a bandage is required, put some drops of oil on a cotton swab or a piece of gauze, resting on the wound and bend.
  2. Acne: Apply directly to the pimples with a cotton swab. Let it work for a couple of hours. If you see oil drying your skin, dilute it with vector oil or some aloe vera gel.
  3. Deodorant: Add a few drops of essential oil to the diffuser or cotton balls to keep in bags, so as to spread the scent tree throughout the environment.
  4. Allergies: For the treatment of allergies, it is generally recommended to massage with a few drops of diluted oil on the chest, abdomen or reflection of the feet.
  5. Arthritis: To relieve pain, massage the area with 20 drops of tea tree oil diluted in vector oil.
  6. Asthma: Add a few drops into boiling water to make fumigations.
  7. Foot Fungus Athlete: clean your feet carefully, paying particular attention to the area between your fingers. Apply a light layer of tea tree oil on the affected area 2-3 times a day, until the signs of the infection are gone.
  8. Bacterial infections: massage the oil on the affected area or add some drops in the water of your bathtub.
  9. Halitosis: Mix a drop of oil with a little water and gargle, paying close attention to not ingesting the solution.
  10. Bubbles: Make sure the area is clean and then apply one or two drops of oil to the bubble.
  11. Contusions: Apply a cold pack and then oil as indicated for arthritis.
  12. Light burns: Wash the affected part with cold water for quite a while. Then wait a few minutes before adding a blend of 5 drops of oil with a teaspoon of raw honey, (Manuka honey is particularly effective).
  13. Calluses: Massage the affected area with five drops of oil mixed in a spoon of vector oil. Repeat twice a day to soften calluses and perspirants and facilitate removal.
  14. Licked in the mouth: Apply one or two drops of oil to the infected area with a cotton swab.
  15. Chapped Lips: Add a drop of oil to the lips or coconut oil balm. Do not swallow it.
  16. Fleece bites: apply a drop of oil to the bite.
  17. Larynx Herpes: Put one or two drops of oil on a cotton swab and apply directly to the side.
  18. Cough: Create suffumigi, adding 10 drops of oil to boiling water. Cover your head and breathe.
  19. Dandruff: Add 10 drops of oil to your shampoo bottle. Shake well. Rub shampoo with the addition of tea tree oil on your scalp and let it work for 5 minutes. Rinse well.
  20. Dermatitis: Add 10 drops of oil to a spoon of vector oil and massage the affected part. Repeat 2 times a day.
  21. Dry Skin: Add five drops of tea tree oil to a tablespoon of sweet almond oil. Gently massage.
  22. Eczema: Add 10 drops of oil to a spoon of seeds or coconut oil and massage gently on affected areas. Repeat two or three times a day.
  23. As anti flea remedy for dogs: pour a few drops of tea tree diluted on the dog collar weekly. Do not do it on cats. For them, there are other antipulse remedies. If you decide to use it on your dog collar, always use a low concentration oil and always dilute it. Never place it in direct contact with the skin.
  24. Gout: Add 10 drops of oil to two spoons of vector oil. Massage the affected area 2-3 times a day.
  25. Lice: Add 20 drops of oil to two spoons of shampoo. Massage the scalp and hair and leave it in place for 10 minutes. Rinse. Repeat three or four times a day, until the eggs disappear.
  26. Urticaria: Add 10 drops of four tablespoons of amamelide oil. Apply with a batuf
  27. Mouthwash: Mix purified water with a few drops of tea tree oil. Do not swallow the solution!
  28. For the Immune System: Sprinkle a little tea tree oil throughout the house regularly, and massage the feet to improve your immune response.
  29. Inflammation: massage on inflamed areas, following the direction of the heart.
  30. Ingrown hair: put 1-2 drops of oil on the hairs. Repeat every two hours or until the infection goes away.
  31. Insect Spray: Add 15 drops in a quarter of a cup of water, mix in a spraying container and use on the body as a insect repellent.
  32. For linen: Add one or two teaspoons of tea tree oil to the laundry to help prevent the mold.
  33. Mold Removal: Combine two teaspoons of tea three with two cups of water to create a universal cleanser for the treatment of molds and fungi. Shake the bottle well before use. Spray on the affected surface and allow to dry. Do not rinse.
  34. Mosquito bites: apply a drop of oil on the mosquito bites.
  35. To get rid of ants: ants do not like tea tree oil. For this, put some drops on the door so that it acts as a deterrent.
  36. Psoriasis: Mix 10 drops of oil in a spoon of vector oil and massage the affected areas. Repeat two or three times a day.
  37. Sciatica: Combine 10 drops of oil into a spoon of vector oil and massage the part. Do this two or three times a day.
  38. Sinusitis: Use it for suffumigi, as we have described before.
  39. Clean your toothbrush: Put a few drops of oil on your toothbrush once or twice a week to kill the bacteria.
  40. Tonsillitis: Add a few drops of tea tree oil to the steaming water, put a towel over your head and bend over the solution to inhale. You can also make gargarism: always without swallowing the solution, remember the tea tree oil is toxic.
  41. Vaginal Infection: Add a few drops to the water you wash. In case of irritation stop using the oil and wash the area with clean hot water.
  42. Viral infections: Spread the tea tree oil throughout the house. Alternatively, inhale with vapors.
  43. Warts: apply undiluted oil to the wart. Repeat in the morning and evening until the wart begins to go away. Dilute with basic oil if you have sensitive skin. Quitrovate other treatments to fight warts.

SOURCE: Altervista

Read Full Post »

Gli aromi di basilico, arancio e mirto ti regalano buon umore e gioia di vivere: con loro ritrovi il sorriso in modo naturale!

 

I sentimenti sono veri e propri messaggeri dell’anima. Sta a noi ascoltarli, comprenderli e, perché no, crescere grazie a essi. Ma se qualcosa non funziona come dovrebbe, cadiamo in balia delle nostre emozioni, rimanendone imprigionati. Convinti che siano queste a dirigere la nostra vita e non il contrario. Gli oli essenziali, veri e propri concentrati di natura, ci aiutano a usare in maniera positiva la paura, la rabbia e il dolore per migliorarci ed evolverci ogni giorno di più.

 

Con il basilico elimini la paura e ritrovi il buonumore

A volte sono proprio le piantine che abbiamo più a portata di mano quelle che ci vengono in soccorso nei momenti difficili. È il caso del basilico, apparentemente un’erba semplice ma dalle mille risorse. Il suo olio essenziale dona forza, coraggio e stimola le ghiandole surrenali. È eccellente per trovare la forza dentro sé quando ci si trova in situazioni di emergenza. Ottimo anche in caso di paura da esame: migliora la concentrazione, la precisione, la logica e aumenta lo stato di vigilanza. Potenzia la salute di fegato e cistifellea, organi che secondo la Medicina Cinese potrebbero essere coinvolti nei sentimenti di paura, insieme all’organo rene.

 

Con l’arancio raffreddi i bollenti spiriti

Rodersi il fegato è l’espressione che si usa quando si è in collera con qualcuno e si rimugina continuamente. Ed è proprio vero, perché la rabbia lede il fegato e, ovviamente, non rimedia alle ingiustizie ricevute. D’altro canto ci si può affidare all’olio essenziale di arancio che “spegne” il fuoco che abbiamo acceso a causa del rancore. L’agrume rinfresca pulendo delicatamente fegato e psiche e allo stesso tempo “rischiara la vista”, modificando il modo di vedere le situazioni intorno a noi. Può quindi trasformare la rabbia verso eventi o persone con la comprensione che tutte le esperienze che viviamo hanno un unisco scopo: farci crescere. La situazione spiacevole diviene così strumento di crescita interiore.

 

Con il mirto ritrovi il sorriso

Il mirto è abituato a vivere nell’ombra ma è capace di godere dei momenti di Sole – anche i più brevi. Ecco perché il suo olio essenziale è particolarmente utile nei momenti bui della nostra esistenza, quando è difficile scorgere e apprezzare la luce che è in noi. Elimina

  • la disperazione,
  • il dolore provocato da traumi antichi o recenti ed
  • è eccellente contro la depressione.

È una nave che riconduce al porto dell’armonia interiore.

 

Poche gocce, ma nel modo giusto

Quando si tratta di emozioni, gli oli essenziali svolgono il loro lavoro migliore per inalazione. Si possono aggiungere 3-4 gocce in fazzoletti, cuscini, alla lampada aromatica o direttamente sul corpo, meglio se diluiti con qualche goccia di olio vegetale. Se è l’essenza che fa al caso vostro lo scoprirete presto: ve ne innamorerete subito dopo averne sentito l’aroma.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

The aromas of basil, orange and myrtle give you a good mood and joy to live: with them you find your smile naturally!

 

Feelings are real messengers of the soul. It’s up to us to listen to them, understand them, and why not grow through them. But if something does not work as it should, we fall in love with our emotions, staying imprisoned. Convinced that they are directing our lives and not the other way around. Essential oils, true concentrates of nature, help us to use fear, anger and pain in a positive way to improve and evolve each day more.

With basil, eliminate fear and find good humor

Sometimes it is the seedlings we have more than hand those who come to our rescue in difficult moments. This is the case of basil, apparently a simple herb but of a thousand resources. Its essential oil gives strength, courage and stimulates the adrenal glands. It is excellent to find the strength within itself when you are in emergency situations. Great even in case of fear of examination: it improves

  • concentration,
  • accuracy,
  • logic and
  • increases vigilance.

It boosts the health of the liver and gallbladder, organs that according to Chinese Medicine may be involved in feelings of fear, along with the kidney organ.

With the orange cool the hot spirits

Ridding the liver is the expression that is used when you are angry with someone and continually refuses. And it is true, because anger lifts the liver and, of course, does not remedy the injustices received. On the other hand, you can rely on the essential orange oil that “turns off” the fire that we turned on because of the rancor. Citrus refreshes gently cleansing liver and psyche and at the same time “risks the sight”, changing the way we see the situations around us. It can then turn rage into events or people with the understanding that all the experiences we  have has a united purpose: to grow us. The unpleasant situation thus becomes an instrument of inner growth.

With the myrtle you find the smile

The myrtle is used to living in the shadows but is able to enjoy sunshine – even the shorter ones. That is why its essential oil is particularly useful in the dark moments of our existence, when it is difficult to see and appreciate the light that is in us. It eliminates despair, pain caused by recent trauma and is excellent against depression. It is a ship that leads back to the port of inner harmony.

A few drops, but in the right way

When it comes to emotions, essential oils perform their best inhalation work. You can add 3-4 drops in handkerchiefs, cushions, aroma lamp or directly on the body, preferably if diluted with a few drops of vegetable oil. If it is the essence that suits you, you will discover it soon: you will love it immediately after hearing the aroma.

SOURCE: Riza

Read Full Post »

15157617-ylang-ylang-flower-on-tree-for-the-manufacture-of-essential-oil-stock-photoL’olio essenziale di ylang ylang ha proprietà rilassanti e allo stesso tempo tonificanti: infonde energia e tranquillità senza eccitare il sistema nervoso.

Se di notte dormi male e al mattino ti svegli in preda alla stanchezza, l’ylang ylang fa per te. L’olio essenziale distillato dai fiori di ylang ylang , una pianta originaria del Madagascar e diffusa in tutto l’emisfero australe, ha proprietà sia tonificanti sia sedative, ed è indicato in tutti i casi di calo energetico. L’olio essenziale di Ylang Ylang agisce aumentando la vitalità ma senza stimolare troppo il sistema nervoso.  Del resto, i suoi benefici sono noti fin dall’antichità, tanto da venir utilizzato nelle culture tradizionali sia come antidepressivo che come afrodisiaco.

Ylang Ylang ti calma e lascia di buonumore

L’olio essenziale di ylang ylang ha un aroma sensuale, caldo e avvolgente, e spesso viene aggiunto alle creme e agli oli utilizzati per i trattamenti rilassanti. La sensazione che lascia è di calma senza torpore, di benessere e buonumore. Questa pianta combatte l’insonnia e stimola la circolazione, attivando le capacità intrinseche dell’organismo di rigenerarsi.

Fai un bagno o un massaggio serale con l’essenza di ylang ylang

Ci sono diversi modi per sfruttare tutte le risorse di questa pianta. Puoi preparare un bagno, versando 8-10 gocce di olio essenziale nell’acqua in cui rimanere immerso 15 minuti, preferibilmente la sera. Puoi anche versare qualche goccia di essenza in olio di mandorle o jojoba e utilizzare la miscela per un massaggio dopo la doccia, insistendo in particolar modo sulla zona renale. Subito ti sentirai più vitale ma nello stesso tempo calma.

In più, puoi usarlo sui capelli per un impacco anticaduta

Contro la caduta dei capelli, versa 5 gocce di olio essenziale di ylang ylang in un cucchiaio di olio di germe di grano e usalo come impacco prima dello shampoo. Lascialo agire per almeno 15 minuti o anche di più se il tempo te lo concede. Prosegui lavando i capelli normalmente. Oltre ad agire contro la caduta dei capelli, questo impacco sprigionerà un aroma che ti infonderà tranquillità e serenità.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

The essential oil of ylang ylang is relaxing and invigorating at the same time: energizing and giving tranquility without exciting the nervous system.

If you sleep badly at night and in the morning you wake up in the throes of exhaustion, ylang ylang is for you. The essential oil distilled from ylang ylang, a plant native to Madagascar and spread throughout the southern hemisphere, has both invigorating both sedative, and is indicated in all cases to lack of energy. The essential oil of Ylang Ylang works by increasing the vitality, but without stimulating the nervous system too. Moreover, its benefits have been known since ancient times, so as to be used in traditional cultures is as an antidepressant and as an aphrodisiac.

Ylang ylang leaves you calm and in good spirits

The essential oil of ylang ylang has a sensual aroma, warm and enveloping, and is often added to creams and the treatments used for soothing oils. The impression it leaves is calm without drowsiness, well-being and good humor. This plant fights insomnia and stimulates circulation, activating the body’s intrinsic ability to regenerate.

Take a bath or an evening massage with the essence of ylang ylang

There are several ways to take advantage of all the resources of this plant. You can prepare a bath, pouring 8-10 drops of essential oil in the water they remain immersed 15 minutes, preferably in the evening. You can also pour a few drops of essence in almond or jojoba oil and use the mixture to a massage after a shower, with particular emphasis on the kidney area. Immediately you will feel more vital but at the same time calm.

In addition, you can use it on the hair for a fall arrest wrap

Against hair fall, pour 5 drops of essential oil of ylang ylang in a wheat germ oil spoon and use it as a compress before shampooing. Leave it on for at least 15 minutes or even longer if time allows I will. Continue washing your hair normally.

In addition to acting against hair loss, this pack will unleash an aroma that you instill tranquility and serenity.

SOURCE: Riza

 

Read Full Post »

olio-essenziale-di-sandalo-proprieta-e-usi_o3Dalla corteccia del sandalo si estrae un olio disinfettante, rilassante e purificante sulla pelle, anche in grado di contrastare cistite e infiammazioni dell’apparato respiratorio.

 

Il sandalo, Santalum album, è un albero tropicale indonesiano decisamente longevo, che può raggiungere anche i 100 anni di vita, e fa parte della famiglia delle Santalacee.

Noto per le sue qualità medicinali e per il suo potere deodorante e aromatico, è usato anche per il suo legno. Ha foglioline sottili e lucenti, di forma lanceolata e con margine intero, mentre i fiori sono di forma campanulata e di colore rosso intenso. Il sandalo è uno degli aromi più antichi al mondo, è conosciuto e usato nella medicina ayurvedica indiana da più di 4000 anni e come aroma nei paesi orientali del Mediterraneo, ma solo in epoca medievale conquista l’Occidente.

Ottimo da diffondere nell’ambiente con effetto rilassante ed afrodisiaco, si usa a scopo curativo per le sue proprietà purificanti e astringenti sulla pelle e la capacità di contrastare la cistite, le infiammazioni cutanee e per liberare le vie aeree.

 

Principi attivi

L’olio essenziale di sandalo contiene per il 90 % di santaloli, ovvero alcoli sesquiterpenici (santalolo, beta-santalolo,teresantalolo, santenolo).

 

Proprietà del sandalo

Il sandalo vanta proprietà astringenti, antinfiammatorie e diuretiche; svolge un’azione battericida, sedativa e antidepressiva. Si utilizza principalmente sotto forma di olio essenziale, estratto dalla corteccia. Vediamo come beneficiare delle sue proprietà:

  • Stress: per ottenere un effetto rilassante ed attenuare lo stress, si possono aggiungere alcune gocce di olio essenziale di sandalo all’acqua calda del bagno, oppure versarle in un flacone di olio di jojoba o di mandorle, per poi massaggiarlo direttamente sulla pelle. Indicato per i bambini troppo vivaci o adolescenti molto nervosi
  • Smagliature post gravidanza o dopo una variazione di peso: l’olio di sandalo va massaggiato localmente; ed è ideale per chi ha la pelle impura grazie alle sue proprietà antisettiche e antinfiammatorie
  • Pelle grassa: si usano 2-3 gocce di olio essenziale di sandalo da diluire in acqua tiepida per fare impacchi locali nei punti critici
  • Acne: con compresse di garza si possono preparare impacchi sulla zona affetta da acne con 200 ml di acqua distillata o e 10 gocce di olio essenziale di sandalo. Tamponare per un quarto d’ora, venti minuti. Ripetete quotidianamente finché necessario
  • Cistite: in caso di dolore ad urinare, si possono aggiungere all’acqua del bagno 5 gocce di olio essenziale di sandalo o utilizzarlo per fare lavaggi locali, dopo aver diluito in acqua. Ripetete quotidianamente, anche due volte al giorno, finché persiste la cistite
  • Bronchite: l’olio di sandalo è adatto per fare sulfumigi: basta versarne tre gocce in un litro d’acqua bollente e respirare quindi il vapore profumato con il naso e con la bocca tenendo un asciugamano sulla testa
  • Infiammazione alla gola: il sandalo è utile per fare dei gargarismi, mescolando insieme due gocce di olio essenziale e il succo di mezzo limone in 200 ml d’acqua e calda

Controindicazioni dell’olio essenziale di sandalo

L’olio essenziale di sandalo non è irritante né tossico. Controindicato in gravidanza, in allattamento e in caso di patologie renali gravi. Non usare per periodi superiori alle 6 settimane.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Sandalwood is extracted from the bark of a disinfectant oil, relaxing and purifying the skin, it also can counter cystitis and respiratory inflammation.

Sandalwood, Santalum album, is an Indonesian tropical tree remarkably durable, which can reach up to 100 years, and is part of the Santalacee family. Known for its medicinal qualities and for its deodorizing and aromatic, it is also used for its wood. It has thin and shiny leaves, lanceolate and entire margin, while the flowers are bell-shaped and deep red.

The sandal is one of the oldest spices in the world, is known and used in Indian Ayurvedic medicine for over 4000 years, and as a flavoring in the Eastern Mediterranean countries, but only in the Middle Ages conquered the West. Great to spread in the environment with relaxing and aphrodisiac effect, it is used for healing purposes for its purifying and astringent properties on the skin and the ability to combat cystitis, skin inflammations and to free the airways.

Active principles

The sandalwood essential oil contains 90% of santaloli or sesquiterpene alcohols (santalolo, beta-santalolo, teresantalolo, santenolo).

Sandal properties

The sandal has astringent, anti-inflammatory and diuretic properties.  It performs bactericidal action, sedative and antidepressant. It is mainly used in the form of essential oil, extracted from the bark. Let’s see how to benefit from its properties:

  • Stress: to obtain a relaxing effect and alleviate the stress, you can add a few drops of essential oil of sandalwood bath hot water, or pour into a bottle of jojoba or almond oil, then massage it directly on the skin. Suitable for kids too bright or very nervous teenagers
  • Stretch marks post pregnancy or after weight change: sandalwood oil is massaged locally; and it is ideal for those with blemished skin thanks to its antiseptic and anti-inflammatory
  • Oily skin: use 2-3 drops of sandalwood essential oil diluted in warm water to make local wraps at critical points
  • Acne: with gauze pads can be prepared compresses on the area affected by acne with 200 ml of distilled water or 10 drops of essential oil of sandalwood. Dab a quarter of an hour, twenty minutes. Repeat daily until needed
  • Cystitis: in case of painful urination, can be added to bath water 5 drops of sandalwood essential oil or use it to make local washes, after diluting in water. Repeat daily, twice a day, until persists cystitis
  • Bronchitis: sandalwood oil is suitable for making sulfumigi: just pour three drops in a quart of boiling water and then inhale the fragrant steam through the nose and mouth, holding a towel on his head
  • Sore throat: the sandal is useful for gargling, mixing together two drops of essential oil and the lemon juice in 200 ml of water and hot

 

Contraindications essential oil of sandalwood

The essential oil of sandalwood is not irritating or toxic. Contraindicated in pregnancy, breast-feeding and in case of severe kidney disease. Do not use for periods longer than 6 weeks.

SOURCE: Riza

Read Full Post »

--

Con gli oli essenziali di limone, bergamotto, rosmarino e lavanda ritrovi l’energia e stimoli concentrazione e memoria, oltre ad alleviare stress ed emicranie.

 

Per migliorare memoria e funzioni cognitive

La ripresa è dura, si sa. Il nostro cervello è ancora in fase di relax con la mente impegnata nel ricordo delle vacanze. Ma uno studio condotto dalla Northumbria University ha mostrato come l’aroma un mix di lavanda e rosmarino possa aiutarci a migliorare la memoria, le funzioni cognitive e portare a termine i compiti da svolgere.

Per ottenere questo effetto, è sufficiente fare ciò che hanno fatto gli scienziati durante lo studio:

  • posizionare una lampada aromatica sulla scrivania con alcune gocce di oli essenziali di rosmarino e lavanda.

 

 

Menta piperita per stimolare la concentrazione e alleviare il mal di testa

Se lo stress da rientro ti provoca emicranie o cefalee e compromette la capacità di contrazione, puoi affidarti all’olio essenziale di menta piperita. Prepara una miscela in olio vegetale – meglio l’olio di cocco se hai anche mal di testa – con alcune gocce di essenza.

Esegui un piccolo massaggio sulle tempie e attendi i risultati che non tarderanno ad arrivare. Per potenziare l’effetto sul miglioramento della concentrazione puoi aggiungere l’olio essenziale di basilico.

 

Per ridurre lo stress limone e bergamotto

Uno studio del 2010 pubblicato sul Journal of Ethnopharmacology ha mostrato come l’ olio essenziale di limone possa essere un potente antistress e ansiolitico strettamente collegato con la via serotoninergica.

Inoltre, l’olio essenziale di bergamotto unito a quello di lavanda, ha evidenziato una

  • «diminuzione significativa della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna sistolica e diastolica, che ha indicato una diminuzione di eccitazione del sistema nervoso autonomo»,

spiegano i ricercatori che hanno condotto la ricerca pubblicata su Natural Product Communications. Anche in questo caso gli oli essenziali possono essere diffusi nell’aria attraverso lampade aromatiche, a ultrasuoni o semplicemente inalandone i vapori da un fazzoletto di stoffa.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

With essential oils of lemon, bergamot, rosemary and lavender you can recover the energy and stimulus concentration and memory, as well as relieve stress and headaches.

To improve memory and cognitive function

The recovery is tough, you know. Our brain is still in the process of relaxation with our mind engaged in the memory of the holidays.

But a study by Northumbria University has shown how the aroma of lavender and rosemary mixed together can help to improve memory, cognitive function and carry out the tasks. To achieve this effect, you just do what the scientists did during the study:

  • place a perfume lamp on the desk with a few drops of essential oils of rosemary and lavender.

Peppermint to stimulate concentration and relieve headaches

If the reentry stress causes you headaches and impairs the ability of concentration, you can rely on essential oil of peppermint.

Prepare a mixture of vegetable oil – better coconut oil if you also have headaches – with a few drops of essence. Run a little massage on the temples and wait for the results that will start showing up. To enhance the effect on the improvement of the concentration you can add the essential oil of basil.

To reduce stress lemon and bergamot are the best

In 2010 a study published in the Journal of Ethnopharmacology showed that the essential oil of lemon can be a powerful anti-stress and anti-anxiety closely linked with the way serotonin.

In addition, the essential oil of bergamot combined with that of lavender, highlighted a

  • “significant decrease in heart rate and systolic and diastolic blood pressure, which indicated a decrease of arousal of the autonomic nervous system”,

explain the researchers who conducted research published in Natural Product Communications. Even in this case, the essential oils can be diffused in the air through aromatic lamps, ultrasonic or simply inhaling the vapors from a cloth handkerchief.

SOURCE: Riza

 

 

Read Full Post »

tea-tree-oilDurante l’estate il caldo, l’umidità e il sudore favoriscono la proliferazione di micosi nelle zone più a rischio, piedi, ascelle, pube: potenzia il sistema immunitario per prevenire i rischi e allontana le micosi con gli antifungini naturali

 

Non è raro nei mesi estivi vedere l’improvvisa comparsa di macchie bianco-rossastre sulla cute. Se alla base può esserci un indebolimento del sistema immunitario che non è stato in grado di contrastare l’attacco fungino, d’altra parte i veri complici sono il calore e l’umidità. Questi due fattori quando sono presenti contemporaneamente possono aumentare notevolmente il rischio di micosi.

Le zone più a rischio

Vi sono delle zone maggiormente a rischio, in cui l’attecchimento dei funghi è estremamente facilitato. Tra queste vi è l’ inguine, le ascelle o le pieghe cutanee che si possono presentare, per esempio, a livello addominale. In tali parti del corpo il sudore tende a stagnare e, favorito dal calore, agevola la proliferazione dei funghi. Tra le formazioni più comuni ci sono la tigna e il piede d’atleta che si forma generalmente nelle dita dei piedi.

 

Potenzia il sistema immunitario

Oltre a utilizzare antimicotici naturali è importante potenziare le difese dell’organismo per evitare attacchi in futuro. Tra i migliori rimedi ci sono

  • l’echinacea,
  • l’astragalo e
  • la schisandra.

La dose media di echinacea è di circa 200-500 mg di radice polverizzata – facilmente reperibile in farmacia – due o tre volte al giorno. Mentre l’astragalo e la schisandra andrebbero assunti nella dose di 20-50 gocce di tintura, miscelate con un po’ di acqua, due o tre volte al giorno.

 

Gli antifungini naturali

Tra gli antifungini più noti ci sono alcuni tipi di oli essenziali come quello di tea tree, lavanda e alloro. Una miscela di questi andrebbe unita a una soluzione di acqua e sale – liquido che aiuta a debellare la replicazione dei funghi. Per i funghi delle unghie un rimedio eccellente è una miscela a base di oleolito di calendula – anch’esso efficace contro le micosi – e olio essenziale di chiodi di garofano.

 

Se il problema è la Candida

I soggetti affetti da Candidosi potrebbero avere delle ricadute durante i mesi estivi, specie se abitano o soggiornano in zone caldo-umide. Per ovviare al problema una delle soluzioni migliori è la Pseudowintera colorata. Si tratta di una pianta proveniente dalla Nuova Zelanda chiamata dagli indigeni del posto “Horopito dei Maori”. Essa contiene un principio attivo denominato Polygodial, isolato per la prima volta intorno agli anni Sessanta, dall’Università di Canterbury. Debella efficacemente la Candida, specie se associata alle virtù antifungine dei semi di anice.

 

Alcuni accorgimenti da seguire

Relativamente all’uso di rimedi naturali devono essere seguiti alcune importanti pratiche. Tra questi vi è l’attenzione costante a non lasciare zone umide della pelle, per cui è imperativo scegliere abiti traspiranti e non sintetici.

Al termine di una doccia, di un bagno in piscina o di una nuotata al mare, è anche fondamentale asciugarsi molto bene all’aria aperta o con un phon. Curare l’alimentazione aggiungendo spesso

  • aglio fresco,
  • chiodi di garofano,
  • origano e
  • timo,

i quali sono in grado di contrastare l’attacco di funghi patogeni.

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

During the summer the heat, humidity and sweat favor the proliferation of fungus in the most vulnerable areas, feet, armpits, groin: strengthens the immune system to prevent risks and fungus away with the natural antifungal

It is not uncommon in the summer months see the sudden appearance of white-reddish spots on the skin. If the base can be a weakening of the immune system that has not been able to counter the fungus attack, on the other hand the real accomplices are heat and moisture. These two factors when they are present at the same time can greatly increase the risk of fungal infections.

The areas most at risk

There are the areas most at risk, in which engraftment of fungus is extremely facilitated. Among these is the groin, armpits or parts of the skin that folds , for example, in the abdomen may occur. In these parts of the body sweat it tends to stagnate and, favored by heat, facilitates the spread of fungi. Among the most common formations there are ringworm and athlete’s foot that is formed generally in the toes.

Boost the immune system

In addition to using natural antifungals it is important to strengthen the body’s defenses to prevent attacks in the future. Among the best remedies are echinacea, astragalus and schisandra. The average dose of echinacea is about 200-500 mg of pulverized root – readily available in pharmacies – two or three times a day. While the talus and the schisandra should be taken in the dose of 20-50 drops of tincture, mixed with a little ‘of water, two or three times a day.

Natural antifungal

Among the best-known antifungal there are certain types of essential oils such as tea tree, lavender and bay leaf. A mixture of these should be combined with a solution of water and salt – liquid that helps to eliminate the proliferation of fungi. For nail fungus an excellent remedy is a mixture of oleolito marigold – also effective against fungus – and essential oil of cloves.

If the problem is Candida

Persons suffering from candidiasis may have relapse during the summer months, especially if you live or stay in hot, humid areas. To work around this problem one of the best solutions is the colored Pseudowintera. It is a plant from New Zealand called by the natives of the place “Horopito Maori”. It contains an active ingredient called Polygodial, isolated for the first time in the Sixties, the University of Canterbury. effectively eradicates Candida, especially if associated with antifungal virtues of aniseed.

Some steps to follow

Regarding the use of natural remedies should be followed some important practices. Among these is the constant care not to wet areas of the skin, so it is imperative to choose breathable and non synthetic clothes. After a shower, a bathroom in the pool or a swim in the sea, it is also essential to dry very well in the open air or with a hair dryer. Look to diet often adding fresh garlic, cloves, oregano and thyme, which are able to counter the attack of pathogenic fungi.

SOURCE: Riza

Read Full Post »

Older Posts »