Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘oli essenziali’

Verbena_officinalis_(7735820620)Massaggia questa essenza sul busto, all’altezza del cuore: previeni e sconfiggi asma, stanchezza e tachicardia perché aiuti il sistema immunitario.

 

La primavera è la stagione della vita, la stagione in cui la natura dà il via a nuovi progetti e anche nell’uomo l’energia torna a scorrere come la linfa degli alberi.

 

Ma la primavera è anche il periodo delle allergie e delle gastriti. Accade quando la pressione alla riprogettazione di sé produce un brusco scompenso energetico che riverbera sul timo – la ghiandola endocrina posta sopra il cuore che governa il sistema immunitario – producendo astenia, caduta dell’umore e alterazione della risposta immunitaria.

 

Riequilibra gli scompensi del ritmo vitale

Per stimolare il timo l’aromaterapia suggerisce di utilizzare l’olio essenziale di verbena, una bella erbacea dai fiori rosa-lilla già nota ai Celti e ai Romani, che le attribuivano virtù magiche.

Gli erboristi medioevali la annoveravano tra le “herbe sacre” e la raccomandavano per curare le alterazioni del campo delle relazioni affettive minando l’autostima e producendo depressione. Digestiva e tonico-sedativa, la verbena pacifica il sistema cuore-timo nei momenti di crisi, riequilibrando la funzione immunitaria.

Usala così

In caso di allergie o calo delle difese immunitarie, diluisci 6 gocce di olio essenziale di verbena in 2 cucchiai d’olio di mandorle dolci e massaggia delicatamente la parte anteriore del busto, partendo dal diaframma e risalendo con un movimento a spirale fino all’altezza del cuore.

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Spring is the season of life, the season in which nature gives way to new projects and also in humans the power comes back on track as the sap of the trees.

But spring is also the time of allergy and gastritis. It happens when the pressure to redesign itself produces an abrupt failure energy that reverberates on the thymus – the endocrine gland located above the heart that governs the immune system – producing fatigue, fall mood and impaired immune response.

 

It balances the imbalances of the vital rhythm

To stimulate the thymus suggests using aromatherapy essential oil of verbena, a beautiful herbaceous flowers pink-lilac already known to the Celts and Romans, who attributed magical powers.

The medieval herbalists numbered among the “sacred herbe” and recommended to treat disorders of the field of affective relationships undermining self-esteem and depression producing.

Digestive and tonic-sedative, verbena peaceful the  heart-thyme system in times of crisis, balancing immune function.

How to use it at best

In case of allergies or drop in immune function, dilute 6 drops of essential oil of verbena in 2 tablespoons of sweet almond oil and gently massage the front torso, starting from the diaphragm and going with a spiral to height of the heart.

 

SOURCE: Riza

Read Full Post »

ravensara-804-pL’aroma piccante dell’olio essenziale di ravensara è un antibatterico naturale che sfiamma naso e bronchi irritati, riduce il muco e cura anche l’otite.

 

Dal punto di vista climatico, aprile è un mese contraddittorio, che alterna spesso giorni umidi e ventosi a punte di temperatura da inizio estate.

Sbalzi meteorologici che possono causare problemi alle vie respiratorie, sia per il riaccendersi di patologie virali sia per gli effetti irritanti creati alle mucose dai primi pollini, in aggiunta al mix di agenti inquinanti tipici dell’aria cittadina.

Non è quindi raro che proprio alle soglie della primavera possano ripresentarsi, nelle persone predisposte, i sintomi infiammatori tipici della rinite, allergica o no. Ai primi sintomi di prurito al naso o starnuti, per calmare l’irritazione e disinfiammare le mucose congestionate possiamo usare l’olio essenziale di Cinnamomun camphora, un albero originario del Madagascar noto col nome di ravensara, che in lingua malgascia significa “foglia benefica”.

 

Favorisce il drenaggio delle secrezioni 

Totalmente atossico, nonostante la sua potente azione

  • antivirale,
  • antibatterica,
  • tonica ed
  • espettorante,

questo olio essenziale fluido e limpido di color paglierino è il rimedio ideale per liberare le vie aeree, disinfiammare le mucose irritate degli allergici, prevenire e curare rinofaringiti.

È anche un ottimo presidio in tutti i casi di edema delle mucose otorinofaringee, grazie alla sua attività antiedematosa che stimola il drenaggio delle tossine intrappolate nelle mucose.

 

È l’ideale se soffri di riniti allergiche

In caso di rinite, basta ungere con 3 gocce di olio essenziale di ravensara i bordi delle narici 2-3 volte al giorno per favorire la liberazione del naso dal muco e sfiammare le mucose dell’albero respiratorio.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

The spicy aroma of the ravensara essential oil is a natural antibacterial that  calm irritated nose and lungs, reduces phlegm and also cure otitis.
From the perspective of climate, April is a contradictory month, often alternating wet and windy days at temperature peaks from early summer.
Sudden changes in weather that can cause respiratory problems, both for the rekindling of viral diseases for both mucosal irritant effects created by the first pollen, in addition to the mix of typical urban air pollutants.
It is therefore not uncommon for the very threshold of spring may recur, in susceptible people, symptoms typical of inflammatory rhinitis, allergic or not.

At the first signs of itching of the nose or sneezing, to calm irritation and inflamed  mucous membranes congested we can use the essential oil of camphor Cinnamomun, a tree native to Madagascar known as ravensara, which in Malagasy language means “beneficial leaf” .

 

Encourages drainage of secretions

Totally non-toxic, despite its powerful action

  • antiviral,
  • antibacterial,
  • toned and
  • expectorant,

this fluid and clear straw-colored essential oil is the ideal remedy for clearing the airways, calms irritated mucous membranes of allergy, prevent and treat nasopharyngitis.
It is also a very good coverage in all cases of  otorinofaringee mucosal edema, thanks to its anti-edema activity that stimulates the drainage of toxins trapped in the mucous membranes.

It is ideal if you suffer from allergic rhinitis

In the case of rhinitis, just grease with 3 drops of essential oil of ravensara the edges of the nostrils 2-3 times a day to facilitate the release of mucus from the nose and torched mucous membranes of the respiratory tree.

SOURCE: Riza

Read Full Post »

44459962_imagesCA4WDTW3Gli oli essenziali di nardo e canapa sono eccellenti per massaggiare le zone indolenzite e i tessuti resi fragili dal freddo; ecco come e quando utilizzarli

 

Quando l’inverno raggiunge, come accade a febbraio, il suo picco massimo, viene spontaneo, camminando all’aperto, contrarre i muscoli e ripiegarsi su se stessi per proteggersi dal gelo.

In questo modo, però, ossa e articolazioni soffrono per la distorsione posturale, che può diventare causa di logoramento artrosico, soprattutto quando la contrazione stessa, complice lo stress, si fissa sul corpo come una vera e propria “corazza”.

Per prevenire questo rischio possiamo regalarci ogni sera un massaggio all’olio di canapa e nardo, così da restituire vitalità ed elasticità a ossa e cartilagini. Oltre ad avere un potere rilassante, l’olio di canapa è ricchissimo di vitamine (A, E, C, PP e del gruppo B), sali minerali, carboidrati, e di acidi grassi essenziali – Omega 3 e 6 – ed è assorbito molto rapidamente dalla pelle grazie alla sua elevata fluidità.

 

Proteggono cartilagini e microcircolazione

I suoi principi nutritivi, veicolati dal sangue, vanno a rigenerare in profondità il tessuto connettivo, stimolando la produzione delle proteine – osseina e collagene – che promuovono il rinnovamento dei tessuti osteoarticolari.

Arricchiscilo con l’olio di nardo indiano: antinfiammatorio, ringiovanente, a un tempo tonificante e rilassante, l’olio essenziale di nardo è un potente miorilassante, dotato anche di proprietà flebotoniche, utili per prevenire le varici da freddo.

Oltre a inibire l’infiammazione locale, aiuta anche ad attivare la produzione del collagene necessario per la sintesi del tessuto cartilagineo.

 

Usali così

Sia l’olio di nardo che quello di canapa si trovano in erboristeria.

Una volta che li avrai mescolati, scalda leggermente l’unguento.

Fai così: in una base composta da 50g di olio di canapa versa 8 gocce di nardo indiano e usa la miscela per massaggiare collo, schiena, spalle, braccia e gambe.

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

The essential oils of nard and hemp are excellent for massaging sore areas and tissues rendered fragile by the cold; here’s how and when to use them.

When winter reaches, as it happens in February, its peak, it is natural, walking outdoors, to contract the muscles and turn inward to protect from frost.

In this way, however, bones and joints suffer from postural distortion, which may become the cause of  attrition , especially when the contraction itself, thanks to the stress, is fixed on the body as a true “shell”. To prevent the risk  this can give us every night a massage oil of hemp and nard, so restore vitality and elasticity to bone and cartilage.

Besides having a relaxing power, hemp oil is rich in vitamins (A, E, C, PP and group B), minerals, carbohydrates, and essential fatty acids – Omega 3 and 6 – and is absorbed very quickly by the skin thanks to its high fluidity.

 

Protect cartilage and microcirculation

Its nutrients, blood-borne,it  goes to regenerate deep connective tissue, stimulating the production of proteins – collagen and ossein – that promote bone and joint tissue renewal.

Add oil of spikenard it is an: anti-inflammatory, rejuvenating, invigorating and relaxing at the same time, the essential oil of nard is a powerful muscle relaxant, also has properties flebotonic, help prevent varicose veins from the cold. In addition to inhibit local inflammation, it also helps to activate the production of collagen necessary for the synthesis of cartilage tissue.

 

Use them well

Both the oil of spikenard and hemp can be found in herbal medicine store. Once you have them mixed, heated slightly ointment.

Do this: in a base composed of 50g of hemp oil pour 8 drops of spikenard and use the mixture to massage the neck, back, shoulders, arms and legs.

SOURCE: Riza

Read Full Post »

20111011195313L’olio di lavanda risulta essere miracoloso, uno straordinario strumento nella la lotta di infezioni causate da funghi che hanno la spiacevole caratteristica di resistere ai tradizionali metodi di trattamento.

 

Gli oli essenziali estratti dalla lavanda sono già ampiamente usati nell’industria cosmetica e alimentare, ma potrebbero anche avere un vasto campo d’utilizzo nel settore farmaceutico.

Hanno infatti proprietà

  • sedative e
  • antispasmodiche, oltre che
  • antiossidanti e
  • antimicrobiche.

 

L’olio di lavanda è noto da parecchio tempo nella medicina alternativa come antidolorifico e antisettico, in grado di trattare

  • le punture di insetti, di
  • alleviare il dolore muscolare e
  • gli spasmi causati dall’asma.

Gli scienziati dell’Università di Coimbra hanno distillato olio di lavanda dalla pianta di lavanda gialla (Lavandula viridis), che cresce nel sud del Portogallo.

L’olio è stato testato contro uno spettro di funghi patogeni, e si è dimostrato letale contro diversi ceppi noti come dermatofiti, e contro alcune specie di Candida.

 

I FUNGHI DERMATOFILI CAUSANO INFEZIONI DELLA PELLE

Delle unghie e dei capelli, dato che usano la cheratina dai tessuti per ottenere nutrienti. Sono responsabili per infezioni come il

  • piede d’atleta,
  • dermatofitosi e
  • infezioni dello scalpo.

 

Attualmente ci sono pochi tipi di medicinali antimicotici per trattare l’infezione di dermatofiti, e hanno spiacevoli effetti collaterali.

I professori Lígia Salgueiro e Eugénia Pinto hanno quindi deciso di mettersi alla ricerca di nuovi farmaci ad azione fungicida in grado di contrastare efficacemente infezioni micotiche difficilmente trattabili con i medicinali tradizionali.

”Negli anni passati c’è stato un aumento nell’incidenza di infezioni micotiche, particolarmente in pazienti immunocompromessi” spiega la Pinto. “Sfortunatamente c’è anche un aumento nella resistenza ai farmaci antimicotici. La ricerca del nostro gruppo ha mostrato che gli oli essenziali potrebbero essere alternative economiche ed efficienti che presentano effetti collaterali minimi”.

L’OLIO DI LAVANDA MOSTRA UN’ATTIVITA’ FUNGHICIDA AD AMPIO SPETTRO ED E’ MOLTO POTENTE

E’ un buon punto da cui iniziare per sviluppare questo olio per uso clinico allo scopo di trattare le infezioni fungine.

Quello che serve fare ora sono test clinici per valutare come il lavoro in vitro si traduce in vivo”.In altre ricerche universitarie, come al Medical Center del’Università del Maryland, l’olio di lavanda è risultato efficace per

  • rallentare l’attività del sistema nervoso,
  • migliorare la qualità del sonno e
  • promuovere il rilassamento,

specialmente se abbinato a massaggi e frizioni. L’olio di lavanda è anche stato somministrato a 86 pazienti per trattare l’alopecia areata, una patologia che porta alla repentina caduta di capelli e peli.

Durante il trattamento, che consisteva in massaggi dello scalpo giornalieri per un totale di 7 mesi, i pazienti hanno mostrato una ricrescita dei capelli significativamente superiore ai pazienti del gruppo di controllo trattati con massaggi senza olio di lavanda.

 

Fonte : Ditadifulmine 
Fonte: ilfattaccio

FONTE: Ambientebio

 

(ENGLISH VERSION)

Lavender oil appears to be miraculous, an extraordinary tool in the fight of infections caused by fungi that have the unpleasant characteristic to resist to traditional treatment methods.

The essential oils extracted from lavender are already widely used in the cosmetic and food, but may also have a wide range of use in the pharmaceutical sector.

It has in fact  interesting property like:

  • sedative and
  • antispasmodic, as well as
  • antioxidants and
  • antimicrobial.

Lavender oil is known  in alternative medicine as antiseptic and pain reliever, capable of treating

  • insect bites, of
  • relieve muscle pain and
  • spasms caused by asthma.

Scientists at the University of Coimbra distilled lavender oil from the yellow lavender plant  (Lavandula viridis), which grows in southern Portugal.

The oil was tested against a spectrum of pathogenic fungi, and has proved to be lethal against different strains known as dermatophytes, and against some species of Candida.

FUNGUS DERMATOFILI CAUSING SKIN INFECTIONS

Some nails and hair fungus ,  since they use the keratin from the tissues to obtain nutrients. They are responsible for infections such as

  • athlete’s foot,
  • dermatophytosis and
  • infections of the scalp.

Currently there are few types of antifungal drugs to treat the infection of dermatophytes, and they have unpleasant side effects.

The professors Lígia Salgueiro and Eugénia Pinto have decided to go in search of new fungicide drugs  able to effectively counter fungal infections that are difficult to treat with conventional medicines.

“In past years there was an increase in the incidence of fungal infections, particularly in immunocompromised patients,” explains Pinto. “Unfortunately there is also an increase in the resistance to antifungal drugs. The research of our group has shown that essential oils may be cheap and efficient alternatives that have minimal side effects. “

OIL LAVENDER DEMONSTRATE TO HAVE  A WILD ANTI FUNGUS  SPECTRUM ACTIVITY AND TO BE VERY POWERFUL

It is a good place to start to develop this oil for clinical use in order to treat fungal infections.

What we need to do now is clinical trials to evaluate how the work is translated in vitro in vivo “In other research universities, as the University Of  Medical Center of Maryland, lavender oil was effective for

  • slowing down the activity of the nervous system,
  • improving the quality of sleep and
  • promoting relaxation,

especially if combined with massage and clutches. Lavender oil has also been administered to 86 patients to treat alopecia areata, a condition that leads to the sudden loss of hair and dander.

During the treatment, which consisted of  daily scalp massage  for a total of seven months, the patients showed a significantly hair growth  higher than patients in the control group treated with massage without oil of lavender.

 

Source: Ditadifulmine
Source: ilfattaccio

SOURCE: Ambientebio

Read Full Post »

benzoinoPoche gocce di olio essenziale di benzoino aiutano a spazzare via stress, paure, vittimismo e cupezza che accompagnano a volte le giornate di fine anno.

 

Spesso può capitare, nelle corte e spesso cupe giornate che precedono la fine dell’anno quando il grigiore sembra insinuarsi nel profondo dell’anima, di sentirsi avvolgere dalle nebbie di una immotivata tristezza, talora accompagnata da

  • ansia,
  • stanchezza diffusa,
  • calo libidico e
  • inspiegabili crisi di pianto.

Sono questi i momenti in cui possiamo ricorrere all’aroma caldo, soave e leggermente vanigliato dell’olio essenziale di benzoino, distillato dalla resina che stilla dall’albero omonimo.

 

Una resina benefica che viene dall’Asia

Gli indigeni del Borneo, da cui proviene la pianta, anticamente ne aspiravano il profumo per guarire l’emicrania e usavano massaggiarsi le tempie e la fronte con qualche goccia di olio per scacciare gli umori cattivi dell’anima e ritrovare la gioia di vivere.

 

Tonico, ansiolitico ed antidepressivo, l’olio di benzoino stimola le

  • qualità intellettive,
  • affina la sensibilità e
  • restituisce rapidamente il buon umore.

Basta inalarlo per sentirsi subito meglio o, in alternativa, se ne possono versare 2-3 gocce sulla spugna prima della doccia del mattino, per iniziare la giornata con grinta, prontezza di riflessi e positività.

 

Utilizzalo in questo modo 

Quando il tono dell’umore vira al grigio, versa 5 gocce di olio essenziale di benzoino in un bruciaprofumi per creare un’atmosfera stimolante, vivacizzare i processi mentali e risollevare l’umore

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

A few drops of essential oil of benzoin help you to sweep away stress, fears, victimhood and gloom that sometimes accompany the days of year end.

Often it can happen, in court and often gloomy days preceding the end of the year when the gray seems to creep into the depths of the soul, to feel enveloped by a fog of sadness unmotivated, sometimes accompanied by

  • anxiety,
  • widespread fatigue,
  • decreased libido and
  • unexplained crying spells.

These are the moments in which we can use the warm , sweet and slightly vanilla essential oil of benzoin aroma, distilled from the resin that oozes from the tree of the same name.

A  beneficial resin from Asia

The indigenous people of Borneo, from which the plant comes, once used to aspire its scent to heal migraine and used rubbing their temples and forehead with a few drops of oil to drive away the bad humors of the soul and rediscover the joy of living.

Tonic, anxiolytic and antidepressant,  benzoin oil stimulates

  • intellectual qualities,
  • refines the sensitivity and
  • brings back quickly the good mood.

Just inhale to feel better immediately, or alternatively, you can pour 2-3 drops on the sponge before the shower in the morning to start the day with determination, alertness and positivity.

Use it in this way

When the mood turns to gray, pour 5 drops of essential oil of benzoin in a perfume burner to create a stimulating atmosphere, liven the mental processes and lift the mood

SOURCE: Riza

Read Full Post »

87750Cellulite e ritenzione idrica. Inestetismi tipicamente femminili con cui quasi tutte le donne si devono scontrare, nonostante gli sforzi. Le cause della loro comparsa possono essere diverse, ci sono indubbiamente dei fattori ormonali e circolatori ma anche l’alimentazione e lo stile di vita incidono molto.

Partiamo proprio da questo: per aiutare il fisico a smaltire gli accumuli di grasso o di liquidi, che solitamente stazionano nella zona fianchi-glutei-cosce, bisogna bere molto, mangiare tanta verdura cruda (quindi aumentare così ulteriormente l’apporto di acqua e anche quello di vitamine), alimenti ricchi di potassio, limitare i carboidrati (privilegiando quelli integrali) e non impigrirsi in una vita troppo sedentaria. E’ molto utile fare ad esempio esercizi mirati per le zone dove si concentra il problema ma anche andare in bicicletta o semplicemente passeggiare ogni giorno a passo veloce può aiutare la situazione.

Caffè, tè e alcool andrebbero limitati molto in quanto tendono a far ristagnare i liquidi e rendere più difficoltosa la circolazione sanguigna. Per lo stesso motivo sarebbe bene dosare al minimo il sale, sostituendolo magari per insaporire i cibi con spezie ed erbe aromatiche.

Ci si può aiutare un po’ anche con bagni e massaggi, e qui entrano in gioco gli oli essenziali. Così come vale per le creme anticellulite in commercio, non vi aspettate però miracoli. Per risolvere questi problemi ci vuole impegno, costanza e tempo. Un approccio di tipo “fisico” fatto sulle zone interessate con i prodotti giusti può certamente aiutare ma da solo non basta.

Gli OLI ESSENZIALI PIU’ INDICATI per cellulite e ritenzione idrica sono il limone, il ginepro, il cipresso, il rosmarino, il pompelmo e la salvia. Come utilizzarli? Le modalità sono sostanzialmente due: massaggi e/o bagni.

Il massaggio va fatto utilizzando un olio vettore (come l’olio di mandorle dolci) in cui diluire gli oli essenziali prescelti, ad esempio limone, ginepro e cipresso. Per 30 ml di olio vettore considerate un 15-20 gocce di oli essenziali (in totale). Se non avete mai utilizzato gli oli essenziali fate magari un giorno prima un test su un piccolo pezzettino di pelle per vedere se li tollerate bene e poi procedete al massaggio che va fatto sempre partendo dal basso e andando verso l’alto con movimenti circolari. Si può ripetere ogni giorno per circa 10-15 minuti.

Per quanto riguarda il bagno, invece, servitevi di 1 o 2 cucchiai di sale (meglio se marino o dell’Himalaya) in cui diluire un totale di 6-8 gocce di oli essenziali. Sarebbe bene prima passare sul corpo una spazzola con setole naturali o con una spugna per fare in modo che la pelle morta se ne vada e gli oli possano agire più in profondità. Quando siete nella vasca poi massaggiate e pizzicate le zone interessate dal problema per attivare meglio la circolazione e far fare il giusto lavoro agli oli.

Un ulteriore aiuto può essere quello di servirsi di alcune piante drenanti.

Alla prossima
FONTE: Francesca (Naturomaniablog)

 

(ENGLISH VERSION)

Cellulite and water retention. Blemishes typically female with which almost all women ties face, despite efforts. The causes of their appearance may be different, there are undoubtedly due to the circulatory and hormonal factors but also nutrition and lifestyle affect much.

Let’s start from this: to help the body to dispose of the accumulation of fat or liquid, usually stationed in the hip-buttock-thigh, you have to drink a lot, eat lots of raw vegetables (so as to increase further the supply of water and also vitamins), foods rich in potassium, limit carbohydrates (favoring those whole) and  do not be lazy and have a sedentary lifestyle. It ‘very useful to do such exercises targeted for areas where the problem is concentrated but also cycling or just walk briskly every day can help the situation.

Coffee, tea and alcohol should be very limited as they tend to generate stagnant liquids and make more difficult the bloodstream. For the same reason it would be good to dose to a minimum salt, replacing it maybe to flavor foods with herbs and spices.

You can help a bit with baths and massages, and here come into play essential oils. As it is true for cellulite creams on the market, but do not expect miracles. To solve these problems it takes commitment, perseverance and time. An approach to the “physical” done on the affected areas with the right products can certainly help, but alone is not enough.

ESSENTIAL OILS MOST INDICATED for cellulite and water retention lemon, juniper, cypress, rosemary, grapefruit and sage are effective. How to use them? The modes are essentially two: massages and / or bathrooms.

The massage should be done using a carrier oil (such as sweet almond oil) in which you  dilute the essential oils chosen, such as lemon, juniper and cypress. To 30 ml of carrier oil considered as a 15-20 drops of essential oils (in total). If you have never used essential oils do better a day before a test on a small piece of skin to see if well  tolerated and then proceed to the massage to be done always from the bottom and going upwards in a circular motion. You can repeat every day for about 10-15 minutes.

As for the bath, instead, use of 1 or 2 tablespoons of salt (better if marine or Himalayas) in which dilute a total of 6-8 drops of essential oils. It would be good to first pass on the body a natural bristle brush or a sponge to take away the dead skin and in this way oils can act deeper. When you’re in the tub then massage and plucke the areas affected by the problem to enable a better circulation and to do the right job to oils.

Further help can be to make use of some draining plants.
SOURCE: Francesca (Naturomaniablog)

Read Full Post »

lomGaultheria e lavanda sono oli essenziali riscaldanti che sfiammano le fibre connettive e muscolari ed evitano che questi disturbi diventino cronici: ecco come

 

Fra i problemi causati dal clima invernale ormai incombente non mancano quelli a carico di ossa e tendini.

Sia perché piumini, scarpe o stivali pesanti, maglioni e quant’altro tolgono molta agilità ai movimenti, ma anche perchè spesso ci dedichiamo a calcetto, tennis o esercizi in palestra senza un adeguato riscaldamento muscolare. Col risultato di procurarci strappi, distorsioni e soprattutto le temute tendiniti, ovvero l’infiammazione delle fibre connettive che legano i muscoli alle ossa, e che sono indispensabili per dare forza e coordinazione ai movimenti.

 

Su questi dolori è bene intervenite subito

Il sintomo tipico della tendinite è un dolore diffuso che si manifesta muovendo la parte colpita – di frequente gli arti inferiori, ma anche le spalle, i gomiti e le anche – e si differenzia dai dolori reumatici perché cessa tenendo immobile la parte.

Intervenire rapidamente sull’infiammazione tendinea è importante, perché trascurarla può cronicizzare il problema o aggravarlo tanto da limitare grandemente i movimenti.

Meglio quindi intervenire al primo sintomo con un massaggio agli oli di gaultheria e lavanda, i più usati dai terapisti sportivi per contrastare il dolore e disinfiammare rapidamente la parte colpita, grazie al loro potere analgesico e lenitivo.

 

Usali così

Per preparare un olio da massaggio antinfiammatorio,

  • riempi per tre quarti un flacone di vetro scuro da 100 ml con olio di arnica,
  • aggiungi 40 gocce di olio di gaultheria e
  • 40 gocce di olio di lavanda.
  • Agita il flacone per mescolare bene il contenuto e
  • usa il composto per massaggiare la parte infiammata due o tre volte al giorno.

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Wintergreen and lavender are essential oils that heating cure the inflammation of the connective fibers and muscle and prevent these disorders become chronic: here’s how

Between the problems caused by winter weather now looming there are those of bones and tendons.

Both because of to much stuff dressed like duvets, shoes or boots, heavy sweaters and anything else that robs very agile movements, but also because often we dedicate ourselves to soccer, tennis or workout in the gym without an adequate heating muscle. With the result of getting tears, distortions and especially the dreaded tendonitis, or inflammation of the connective fibers that bind the muscles to the bones, and that are essential in order to give strength and coordination of movements.

On these sorrows and well intervene suffered

The typical symptom of the tendinitis is a widespread pain that is manifested by moving the affected part – frequently the lower limbs, but also the shoulders, elbows and hips – and differs from rheumatic pains because ceases when not moving the part.

Acting quickly on the tendon inflammation is important, because it disregards can make the problem become chronic or situation worse so as to limit greatly the movements.

Better then to intervene at the first symptom with a oil massage of wintergreen and lavender, are most often used by sports therapists to counteract the pain and deal the inflammation rapidly of the affected part, thanks to their power and analgesic liniment.

Here how to use them

To prepare a massage oil, anti-inflammatory

  • fill for three quarters a brown glass bottle of 100 ml with oil of arnica,
  • add 40 drops of oil of wintergreen and 40
  • drops of lavender oil.
  • Agitates the bottle to mix contents and
  • uses the compound to massage the inflamed part two or three times a day.

 

SOURCE: Riza

Read Full Post »

Older Posts »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 8.002 follower