Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘oli essenziali’

20111011195313L’olio di lavanda risulta essere miracoloso, uno straordinario strumento nella la lotta di infezioni causate da funghi che hanno la spiacevole caratteristica di resistere ai tradizionali metodi di trattamento.

 

Gli oli essenziali estratti dalla lavanda sono già ampiamente usati nell’industria cosmetica e alimentare, ma potrebbero anche avere un vasto campo d’utilizzo nel settore farmaceutico.

Hanno infatti proprietà

  • sedative e
  • antispasmodiche, oltre che
  • antiossidanti e
  • antimicrobiche.

 

L’olio di lavanda è noto da parecchio tempo nella medicina alternativa come antidolorifico e antisettico, in grado di trattare

  • le punture di insetti, di
  • alleviare il dolore muscolare e
  • gli spasmi causati dall’asma.

Gli scienziati dell’Università di Coimbra hanno distillato olio di lavanda dalla pianta di lavanda gialla (Lavandula viridis), che cresce nel sud del Portogallo.

L’olio è stato testato contro uno spettro di funghi patogeni, e si è dimostrato letale contro diversi ceppi noti come dermatofiti, e contro alcune specie di Candida.

 

I FUNGHI DERMATOFILI CAUSANO INFEZIONI DELLA PELLE

Delle unghie e dei capelli, dato che usano la cheratina dai tessuti per ottenere nutrienti. Sono responsabili per infezioni come il

  • piede d’atleta,
  • dermatofitosi e
  • infezioni dello scalpo.

 

Attualmente ci sono pochi tipi di medicinali antimicotici per trattare l’infezione di dermatofiti, e hanno spiacevoli effetti collaterali.

I professori Lígia Salgueiro e Eugénia Pinto hanno quindi deciso di mettersi alla ricerca di nuovi farmaci ad azione fungicida in grado di contrastare efficacemente infezioni micotiche difficilmente trattabili con i medicinali tradizionali.

”Negli anni passati c’è stato un aumento nell’incidenza di infezioni micotiche, particolarmente in pazienti immunocompromessi” spiega la Pinto. “Sfortunatamente c’è anche un aumento nella resistenza ai farmaci antimicotici. La ricerca del nostro gruppo ha mostrato che gli oli essenziali potrebbero essere alternative economiche ed efficienti che presentano effetti collaterali minimi”.

L’OLIO DI LAVANDA MOSTRA UN’ATTIVITA’ FUNGHICIDA AD AMPIO SPETTRO ED E’ MOLTO POTENTE

E’ un buon punto da cui iniziare per sviluppare questo olio per uso clinico allo scopo di trattare le infezioni fungine.

Quello che serve fare ora sono test clinici per valutare come il lavoro in vitro si traduce in vivo”.In altre ricerche universitarie, come al Medical Center del’Università del Maryland, l’olio di lavanda è risultato efficace per

  • rallentare l’attività del sistema nervoso,
  • migliorare la qualità del sonno e
  • promuovere il rilassamento,

specialmente se abbinato a massaggi e frizioni. L’olio di lavanda è anche stato somministrato a 86 pazienti per trattare l’alopecia areata, una patologia che porta alla repentina caduta di capelli e peli.

Durante il trattamento, che consisteva in massaggi dello scalpo giornalieri per un totale di 7 mesi, i pazienti hanno mostrato una ricrescita dei capelli significativamente superiore ai pazienti del gruppo di controllo trattati con massaggi senza olio di lavanda.

 

Fonte : Ditadifulmine 
Fonte: ilfattaccio

FONTE: Ambientebio

 

(ENGLISH VERSION)

Lavender oil appears to be miraculous, an extraordinary tool in the fight of infections caused by fungi that have the unpleasant characteristic to resist to traditional treatment methods.

The essential oils extracted from lavender are already widely used in the cosmetic and food, but may also have a wide range of use in the pharmaceutical sector.

It has in fact  interesting property like:

  • sedative and
  • antispasmodic, as well as
  • antioxidants and
  • antimicrobial.

Lavender oil is known  in alternative medicine as antiseptic and pain reliever, capable of treating

  • insect bites, of
  • relieve muscle pain and
  • spasms caused by asthma.

Scientists at the University of Coimbra distilled lavender oil from the yellow lavender plant  (Lavandula viridis), which grows in southern Portugal.

The oil was tested against a spectrum of pathogenic fungi, and has proved to be lethal against different strains known as dermatophytes, and against some species of Candida.

FUNGUS DERMATOFILI CAUSING SKIN INFECTIONS

Some nails and hair fungus ,  since they use the keratin from the tissues to obtain nutrients. They are responsible for infections such as

  • athlete’s foot,
  • dermatophytosis and
  • infections of the scalp.

Currently there are few types of antifungal drugs to treat the infection of dermatophytes, and they have unpleasant side effects.

The professors Lígia Salgueiro and Eugénia Pinto have decided to go in search of new fungicide drugs  able to effectively counter fungal infections that are difficult to treat with conventional medicines.

“In past years there was an increase in the incidence of fungal infections, particularly in immunocompromised patients,” explains Pinto. “Unfortunately there is also an increase in the resistance to antifungal drugs. The research of our group has shown that essential oils may be cheap and efficient alternatives that have minimal side effects. “

OIL LAVENDER DEMONSTRATE TO HAVE  A WILD ANTI FUNGUS  SPECTRUM ACTIVITY AND TO BE VERY POWERFUL

It is a good place to start to develop this oil for clinical use in order to treat fungal infections.

What we need to do now is clinical trials to evaluate how the work is translated in vitro in vivo “In other research universities, as the University Of  Medical Center of Maryland, lavender oil was effective for

  • slowing down the activity of the nervous system,
  • improving the quality of sleep and
  • promoting relaxation,

especially if combined with massage and clutches. Lavender oil has also been administered to 86 patients to treat alopecia areata, a condition that leads to the sudden loss of hair and dander.

During the treatment, which consisted of  daily scalp massage  for a total of seven months, the patients showed a significantly hair growth  higher than patients in the control group treated with massage without oil of lavender.

 

Source: Ditadifulmine
Source: ilfattaccio

SOURCE: Ambientebio

Read Full Post »

benzoinoPoche gocce di olio essenziale di benzoino aiutano a spazzare via stress, paure, vittimismo e cupezza che accompagnano a volte le giornate di fine anno.

 

Spesso può capitare, nelle corte e spesso cupe giornate che precedono la fine dell’anno quando il grigiore sembra insinuarsi nel profondo dell’anima, di sentirsi avvolgere dalle nebbie di una immotivata tristezza, talora accompagnata da

  • ansia,
  • stanchezza diffusa,
  • calo libidico e
  • inspiegabili crisi di pianto.

Sono questi i momenti in cui possiamo ricorrere all’aroma caldo, soave e leggermente vanigliato dell’olio essenziale di benzoino, distillato dalla resina che stilla dall’albero omonimo.

 

Una resina benefica che viene dall’Asia

Gli indigeni del Borneo, da cui proviene la pianta, anticamente ne aspiravano il profumo per guarire l’emicrania e usavano massaggiarsi le tempie e la fronte con qualche goccia di olio per scacciare gli umori cattivi dell’anima e ritrovare la gioia di vivere.

 

Tonico, ansiolitico ed antidepressivo, l’olio di benzoino stimola le

  • qualità intellettive,
  • affina la sensibilità e
  • restituisce rapidamente il buon umore.

Basta inalarlo per sentirsi subito meglio o, in alternativa, se ne possono versare 2-3 gocce sulla spugna prima della doccia del mattino, per iniziare la giornata con grinta, prontezza di riflessi e positività.

 

Utilizzalo in questo modo 

Quando il tono dell’umore vira al grigio, versa 5 gocce di olio essenziale di benzoino in un bruciaprofumi per creare un’atmosfera stimolante, vivacizzare i processi mentali e risollevare l’umore

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

A few drops of essential oil of benzoin help you to sweep away stress, fears, victimhood and gloom that sometimes accompany the days of year end.

Often it can happen, in court and often gloomy days preceding the end of the year when the gray seems to creep into the depths of the soul, to feel enveloped by a fog of sadness unmotivated, sometimes accompanied by

  • anxiety,
  • widespread fatigue,
  • decreased libido and
  • unexplained crying spells.

These are the moments in which we can use the warm , sweet and slightly vanilla essential oil of benzoin aroma, distilled from the resin that oozes from the tree of the same name.

A  beneficial resin from Asia

The indigenous people of Borneo, from which the plant comes, once used to aspire its scent to heal migraine and used rubbing their temples and forehead with a few drops of oil to drive away the bad humors of the soul and rediscover the joy of living.

Tonic, anxiolytic and antidepressant,  benzoin oil stimulates

  • intellectual qualities,
  • refines the sensitivity and
  • brings back quickly the good mood.

Just inhale to feel better immediately, or alternatively, you can pour 2-3 drops on the sponge before the shower in the morning to start the day with determination, alertness and positivity.

Use it in this way

When the mood turns to gray, pour 5 drops of essential oil of benzoin in a perfume burner to create a stimulating atmosphere, liven the mental processes and lift the mood

SOURCE: Riza

Read Full Post »

87750Cellulite e ritenzione idrica. Inestetismi tipicamente femminili con cui quasi tutte le donne si devono scontrare, nonostante gli sforzi. Le cause della loro comparsa possono essere diverse, ci sono indubbiamente dei fattori ormonali e circolatori ma anche l’alimentazione e lo stile di vita incidono molto.

Partiamo proprio da questo: per aiutare il fisico a smaltire gli accumuli di grasso o di liquidi, che solitamente stazionano nella zona fianchi-glutei-cosce, bisogna bere molto, mangiare tanta verdura cruda (quindi aumentare così ulteriormente l’apporto di acqua e anche quello di vitamine), alimenti ricchi di potassio, limitare i carboidrati (privilegiando quelli integrali) e non impigrirsi in una vita troppo sedentaria. E’ molto utile fare ad esempio esercizi mirati per le zone dove si concentra il problema ma anche andare in bicicletta o semplicemente passeggiare ogni giorno a passo veloce può aiutare la situazione.

Caffè, tè e alcool andrebbero limitati molto in quanto tendono a far ristagnare i liquidi e rendere più difficoltosa la circolazione sanguigna. Per lo stesso motivo sarebbe bene dosare al minimo il sale, sostituendolo magari per insaporire i cibi con spezie ed erbe aromatiche.

Ci si può aiutare un po’ anche con bagni e massaggi, e qui entrano in gioco gli oli essenziali. Così come vale per le creme anticellulite in commercio, non vi aspettate però miracoli. Per risolvere questi problemi ci vuole impegno, costanza e tempo. Un approccio di tipo “fisico” fatto sulle zone interessate con i prodotti giusti può certamente aiutare ma da solo non basta.

Gli OLI ESSENZIALI PIU’ INDICATI per cellulite e ritenzione idrica sono il limone, il ginepro, il cipresso, il rosmarino, il pompelmo e la salvia. Come utilizzarli? Le modalità sono sostanzialmente due: massaggi e/o bagni.

Il massaggio va fatto utilizzando un olio vettore (come l’olio di mandorle dolci) in cui diluire gli oli essenziali prescelti, ad esempio limone, ginepro e cipresso. Per 30 ml di olio vettore considerate un 15-20 gocce di oli essenziali (in totale). Se non avete mai utilizzato gli oli essenziali fate magari un giorno prima un test su un piccolo pezzettino di pelle per vedere se li tollerate bene e poi procedete al massaggio che va fatto sempre partendo dal basso e andando verso l’alto con movimenti circolari. Si può ripetere ogni giorno per circa 10-15 minuti.

Per quanto riguarda il bagno, invece, servitevi di 1 o 2 cucchiai di sale (meglio se marino o dell’Himalaya) in cui diluire un totale di 6-8 gocce di oli essenziali. Sarebbe bene prima passare sul corpo una spazzola con setole naturali o con una spugna per fare in modo che la pelle morta se ne vada e gli oli possano agire più in profondità. Quando siete nella vasca poi massaggiate e pizzicate le zone interessate dal problema per attivare meglio la circolazione e far fare il giusto lavoro agli oli.

Un ulteriore aiuto può essere quello di servirsi di alcune piante drenanti.

Alla prossima
FONTE: Francesca (Naturomaniablog)

 

(ENGLISH VERSION)

Cellulite and water retention. Blemishes typically female with which almost all women ties face, despite efforts. The causes of their appearance may be different, there are undoubtedly due to the circulatory and hormonal factors but also nutrition and lifestyle affect much.

Let’s start from this: to help the body to dispose of the accumulation of fat or liquid, usually stationed in the hip-buttock-thigh, you have to drink a lot, eat lots of raw vegetables (so as to increase further the supply of water and also vitamins), foods rich in potassium, limit carbohydrates (favoring those whole) and  do not be lazy and have a sedentary lifestyle. It ‘very useful to do such exercises targeted for areas where the problem is concentrated but also cycling or just walk briskly every day can help the situation.

Coffee, tea and alcohol should be very limited as they tend to generate stagnant liquids and make more difficult the bloodstream. For the same reason it would be good to dose to a minimum salt, replacing it maybe to flavor foods with herbs and spices.

You can help a bit with baths and massages, and here come into play essential oils. As it is true for cellulite creams on the market, but do not expect miracles. To solve these problems it takes commitment, perseverance and time. An approach to the “physical” done on the affected areas with the right products can certainly help, but alone is not enough.

ESSENTIAL OILS MOST INDICATED for cellulite and water retention lemon, juniper, cypress, rosemary, grapefruit and sage are effective. How to use them? The modes are essentially two: massages and / or bathrooms.

The massage should be done using a carrier oil (such as sweet almond oil) in which you  dilute the essential oils chosen, such as lemon, juniper and cypress. To 30 ml of carrier oil considered as a 15-20 drops of essential oils (in total). If you have never used essential oils do better a day before a test on a small piece of skin to see if well  tolerated and then proceed to the massage to be done always from the bottom and going upwards in a circular motion. You can repeat every day for about 10-15 minutes.

As for the bath, instead, use of 1 or 2 tablespoons of salt (better if marine or Himalayas) in which dilute a total of 6-8 drops of essential oils. It would be good to first pass on the body a natural bristle brush or a sponge to take away the dead skin and in this way oils can act deeper. When you’re in the tub then massage and plucke the areas affected by the problem to enable a better circulation and to do the right job to oils.

Further help can be to make use of some draining plants.
SOURCE: Francesca (Naturomaniablog)

Read Full Post »

lomGaultheria e lavanda sono oli essenziali riscaldanti che sfiammano le fibre connettive e muscolari ed evitano che questi disturbi diventino cronici: ecco come

 

Fra i problemi causati dal clima invernale ormai incombente non mancano quelli a carico di ossa e tendini.

Sia perché piumini, scarpe o stivali pesanti, maglioni e quant’altro tolgono molta agilità ai movimenti, ma anche perchè spesso ci dedichiamo a calcetto, tennis o esercizi in palestra senza un adeguato riscaldamento muscolare. Col risultato di procurarci strappi, distorsioni e soprattutto le temute tendiniti, ovvero l’infiammazione delle fibre connettive che legano i muscoli alle ossa, e che sono indispensabili per dare forza e coordinazione ai movimenti.

 

Su questi dolori è bene intervenite subito

Il sintomo tipico della tendinite è un dolore diffuso che si manifesta muovendo la parte colpita – di frequente gli arti inferiori, ma anche le spalle, i gomiti e le anche – e si differenzia dai dolori reumatici perché cessa tenendo immobile la parte.

Intervenire rapidamente sull’infiammazione tendinea è importante, perché trascurarla può cronicizzare il problema o aggravarlo tanto da limitare grandemente i movimenti.

Meglio quindi intervenire al primo sintomo con un massaggio agli oli di gaultheria e lavanda, i più usati dai terapisti sportivi per contrastare il dolore e disinfiammare rapidamente la parte colpita, grazie al loro potere analgesico e lenitivo.

 

Usali così

Per preparare un olio da massaggio antinfiammatorio,

  • riempi per tre quarti un flacone di vetro scuro da 100 ml con olio di arnica,
  • aggiungi 40 gocce di olio di gaultheria e
  • 40 gocce di olio di lavanda.
  • Agita il flacone per mescolare bene il contenuto e
  • usa il composto per massaggiare la parte infiammata due o tre volte al giorno.

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Wintergreen and lavender are essential oils that heating cure the inflammation of the connective fibers and muscle and prevent these disorders become chronic: here’s how

Between the problems caused by winter weather now looming there are those of bones and tendons.

Both because of to much stuff dressed like duvets, shoes or boots, heavy sweaters and anything else that robs very agile movements, but also because often we dedicate ourselves to soccer, tennis or workout in the gym without an adequate heating muscle. With the result of getting tears, distortions and especially the dreaded tendonitis, or inflammation of the connective fibers that bind the muscles to the bones, and that are essential in order to give strength and coordination of movements.

On these sorrows and well intervene suffered

The typical symptom of the tendinitis is a widespread pain that is manifested by moving the affected part – frequently the lower limbs, but also the shoulders, elbows and hips – and differs from rheumatic pains because ceases when not moving the part.

Acting quickly on the tendon inflammation is important, because it disregards can make the problem become chronic or situation worse so as to limit greatly the movements.

Better then to intervene at the first symptom with a oil massage of wintergreen and lavender, are most often used by sports therapists to counteract the pain and deal the inflammation rapidly of the affected part, thanks to their power and analgesic liniment.

Here how to use them

To prepare a massage oil, anti-inflammatory

  • fill for three quarters a brown glass bottle of 100 ml with oil of arnica,
  • add 40 drops of oil of wintergreen and 40
  • drops of lavender oil.
  • Agitates the bottle to mix contents and
  • uses the compound to massage the inflamed part two or three times a day.

 

SOURCE: Riza

Read Full Post »

donna_guarda_capelliPrendersi cura dei capelli non è sempre semplice. Siamo circondati da agenti inquinanti, prodotti chimici aggressivi e tanti altri fattori che contribuiscono a sfibrare le nostre chiome. Anche l’alimentazione gioca poi un ruolo essenziale per la cura e la bellezza dei capelli.

Quello che possiamo fare è cercare di dare al nostro organismo tutti i nutrienti necessari per il nostro benessere, evitare prodotti chimici troppo aggressivi e ricorrere ad alcuni trucchetti di bellezza naturale.

Oltre all’Henné, un potente ingrediente naturale che non solo colora le nostre chiome, ma le protegge, esiste un altro prodotto decisamente sostenibile che può garantire la salute dei nostri capelli: gli oli essenziali.

L’utilizzo degli oli essenziali può contribuire a dare un aspetto più luminoso e sano alla nostra testa. Certo, ogni tipo di olio ha delle proprietà diverse ed è sempre necessario non eccedere nella quantità.

Vediamo allora quali sono gli oli essenziali migliori per la salute e bellezza dei nostri capelli e quando usarli.

1) Tea Tree Oil

L’olio essenziale di tea tree è molto indicato nel trattamento della forfora o di qualche infezione fungina. È efficace anche per mantenere il giusto equilibrio nella produzione di sebo, infatti è un ingrediente comune di prodotti contro i capelli grassi.

2) Olio di rosmarino

Sembra che l’olio di rosmarino sia utile nello stimolare i follicoli dei capelli, promuovendone la crescita. È inoltre un ottimo anti-irritante e dermo-purificante, utilizzato in caso di capelli secchi. Allevia problemi di dermatiti e forfora grassa.

3) Olio di lavanda

L’olio di lavanda può essere utilizzato su tutti i tipi di capelli. Ne promuove la crescita, li idrata e previene le doppie punte. Grazie alla sua nota azione calmante, è utile nel trattamento dei piccoli disagi cutanei causati dagli agenti esterni.

 

4) Olio di geranio

Se i capelli sono deboli o fragili, l’olio essenziale di geranio è la scelta migliore per rinforzarli, aiutando a normalizzare la produzione di sebo.

5) Olio essenziale di Camomilla

Ottimo contro il prurito del cuoio capelluto, causato da un’eccessiva secchezza della pelle. Lenisce le irritazioni ed è ottimo per prevenire le doppie punte. In genere utilizzato da chi soffre di psoriasi.

6) Olio essenziale di limone

L’olio essenziale di limone è un meraviglioso rimedio naturale contro i pidocchi o la forfora. È ottimo anche in caso di capelli grassi.

7) Olio di mirra

È un olio molto adatto a chi ha un cuoio capelluto molto sensibile. Delicato, aiuta a rinforzare i capelli fragili e a combattere la forfora secca e squamosa.

8) Olio essenziale di cedro

L’olio di cedro è utilizzato per una varietà di problemi dermatologici; è particolarmente efficace nel trattamento delle infezioni del cuoio capelluto e della forfora. Ha proprietà antisettiche, antiseborroiche, astringenti

9) Olio essenziale di salvia

La salvia favorisce la crescita dei capelli, stimolando delicatamente i follicoli.

10) Olio di menta piperita

Promuove la crescita dei capelli e previene perdita. Aiuta anche a combattere problemi di cute secca o prurito.

11) Olio essenziale di calendula

Utile nel trattamento dei capelli spenti e denutriti, l’olio essenziale di calendula è noto per le sue proprietà lenitive, emollienti e protettive.

12) Olio essenziale di arnica

Anche quest’olio previene la caduta dei capelli e i lievi problemi di alopecia e forfora.

13) Olio essenziale di basilico

Stimola la circolazione e la salute in generale di cuoio capelluto e capelli.

14) Olio essenziale di Betulla

Rivitalizza i capelli ed è particolarmente indicato nella cura di squilibri come psoriasi e dermatiti.

15) Olio essenziale di Ylang Ylang

Ha proprietà rilassanti, tonificanti e lenitive, utili nel trattamento della cute grassa e di un cuoio capelluto stressato.

 

Gli oli essenziali possono essere un vero e proprio toccasana per la salute della vostra chioma, perché nutrono i capelli dalla base, proteggendoli dagli agenti esterni. Sempre meglio, prima di utilizzarli, diluirli in un olio vettore, come ad esempio olio di mandorle dolci, di semi di lino o jojoba, in base alle caratteristiche della vostra pelle. Potete usarli per fare delle maschere o degli impacchi con oli o aggiungerli al vostro shampoo naturale.

 

FONTE: Ambientebio

 

(ENGLISH VERSIONE)

Taking care of hair is not always easy. We are surrounded by pollutants, harsh chemicals, and many other factors that contribute to pulp our hair. Although nutrition plays an essential role then for the care and the beauty of hair.

What we can do is try to give our body all the necessary nutrients for our well-being, avoid harsh chemicals and resort to some tricks of natural beauty.

In addition to henna, a powerful natural ingredient that not only color our hair, but protects them, but there is another very sustainable product that can ensure the health of our hair: essential oils.

The use of essential oils can help to give a more bright and healthy hair. Of course, any type of oil has different properties and and very few is enough.

Let us see what are the best essential oils for health and beauty of our hair, and when to use them.

1) Tea Tree Oil

The essential oil of tea tree is very suitable for the treatment of dandruff or some fungal infection. It is also effective to maintain the right balance in the production of sebum, it is a common ingredient in products against oily hair.

2) Oil of rosemary

It seems that rosemary oil is useful in stimulating the hair follicles, promoting their growth. It is also an excellent anti-irritant and skin-purifying, used in case of dry hair. It alleviates problems of dermatitis and oily dandruff.

3) Lavender oil

Lavender oil can be used on all types of hair. It promotes growth, hydrates and prevents split ends. Due to its known calming, it is useful in the treatment of small skin discomfort caused by external agents.

4) Geranium oil

If your hair is weak or brittle, the essential oil of geranium is the best choice to reinforce them, helping to normalize sebum production.

5) Essential Oil Chamomile

Great against the itching of the scalp, caused by excessive dryness of the skin. It soothes irritations and is great for preventing split ends. Typically used by people suffering from psoriasis.

6) Lemon essential oil

The lemon essential oil is a wonderful natural remedy for head lice or dandruff. It’s also great in case of oily hair.

7) Oil of Myrrh

It is an oil very suitable for those who have a very sensitive scalp. Delicate, helps to strengthen brittle hair and combat dandruff and flaky.

8) Essential oil of cedar

The cedar oil is used for a variety of dermatological problems; is particularly effective in treating infections of the scalp and dandruff. It has antiseptic properties, antiseborroiche, astringent

9) Essential oil of sage

Sage promotes hair growth by stimulating the hair gently.

10) Peppermint Oil

It promotes hair growth and prevents loss. It also helps to combat problems of dry skin or itching.

11) Essential oil of calendula

Useful in the treatment of the hair dull and undernourished, the essential oil of calendula is known for its soothing, softening and protective properties.

12) Essential oil of arnica

Although this oil prevents hair loss and mild alopecia and dandruff problems.

13) Essential oil of basil

Stimulates circulation and overall health of the scalp and hair.

14) Essential Oil Birch

It revitalizes hair and is particularly suitable for the treatment of imbalances such as psoriasis and dermatitis.

15) Essential Oil Ylang Ylang

It has relaxing, toning and soothing properties, useful in the treatment of oily skin and stressed scalp.

Essential oils can be a real blessing for the health of your hair, because they nourish the hair from the root, protecting them from external agents. It’s better, before using, to dilute them in a carrier oil such as sweet almond oil, flax seed or jojoba oil, according to the characteristics of your skin. You can use them to make masks or packs with oils or add them to your natural shampoo.

SOURCE: Ambientebio

Read Full Post »

emicrania-1L’emicrania è una delle forme più comuni di mal di testa. In genere viene descritta come un dolore pulsante nella parte anteriore o sul lato delle tempie. Si presenta con frequenza variabile e accompagnata o meno da altri sintomi. Esistono però diversi trattamenti che ne possono limitare i fastidi.

Abbiamo già visto ad esempio alcuni rimedi naturali per combattere il mal di testa. Oggi vedremo invece come utilizzare gli oli essenziali per curare l’emicrania. Certo, gli oli essenziali sono una soluzione che può andare bene per episodi sporadici. Mal di testa frequenti, invece, possono essere il sintomo di problemi ben più gravi, per cui è necessario trovare la causa di fondo.

Ci sono molti oli essenziali disponibili che possono aiutare ad alleviare questo problema. Ogni olio ha delle caratteristiche specifiche: dalle proprietà antinfiammatorie, alla capacità di diminuire gli spasmi, all’azione calmante.

Ecco una lista degli oli essenziali più utilizzati per trattare le emicranie:

  • menta piperita. La menta piperita contiene il mentolo, noto per la sua azione refrigerante. Lenisce la mente e allevia le tensioni legate al mal di testa. Il suo profumo è edificante e stimolante, quindi è meglio non utilizzarlo durante le ore serali, per evitare che interferisca con il sonno. Secondo uno studio tedesco pubblicato tempo da su Cephalalgia, sembra che la menta piperita riesca a ottenere una riduzione del dolore di oltre il 40%, agendo soprattutto sulla componente muscolo-tensiva del mal di testa. Strofinate alcune gocce di olio essenziale di menta piperita non diluito sulla fronte, le tempie e la parte posteriore del collo ai primi segni di mal di testa;
  • La lavanda è nota per le sue proprietà antinfiammatorie e per il suo effetto calmante e sedativo, qualità che la rendono la scelta ideale per lenire il mal di testa durante le ore serali. L’olio essenziale di lavanda è inoltre un utile alleato per combattere lo stress;
  • Anche la camomilla ha delle note proprietà sedative e antinfiammatorie. Adatta per le ore serali o notturne;
  • Noto per le sue potenti proprietà anti-infiammatorie, l’olio essenziale di elicriso è stato usato da secoli per curare l’emicrania, mal di testa o problemi collegati;
  • Adatto soprattutto per il trattamento di mal di testa o di attacchi di emicrania causati da sinusite cronica.

oli essenziali1 Combattere il mal di testa con gli oli essenziali

Altri oli essenziali da usare in caso di mal di testa sono:

  • Sandalo
  • Basilico
  • Bergamotto
  • Chiodi di garofano
  • Incenso
  • Zenzero
  • Rosmarino
  • Gelsomino
  • Mirra
  • Maggiorana
  • Valeriana

Anche se ci sono molti oli essenziali utili per lenire mal di testa o gli attacchi di emicrania, molte persone risultano più sensibili ai profumi durante un attacco, con un conseguente peggioramento dei sintomi. I profumi infatti sono molto personali. Per questo, è sempre necessario provare una goccia di olio essenziale su un batuffolo di cotone, per comprendere se ha effetti rilassanti, o se invece vi da fastidio.

Come applicare gli oli essenziali per combattere il mal di testa

Dopo aver visto una lista di oli essenziali utili al nostro scopo, vediamo adesso i diversi metodi per applicarli.

  • Massaggio leggero. Diluite da 10 a 12 gocce di olio essenziale  in una porzione di olio vettore, di mandorla ad esempio, di oliva o di jojoba. Massaggiate delicatamente alcune gocce sulla fronte, sulle tempie, e la parte posteriore del collo. Evitate la zona del contorno occhi.
  • Diffusore. Da utilizzare soprattutto durante il giorno, per alleviare o prevenire gli attacchi di emicrania.
  • Inalazione. Versate 1 o 2 gocce di olio essenziale sul palmo delle vostre mani. Avvicinate le mani a coppa al naso e fate 4-6 respiri profondi e lenti. In alternativa, aggiungete 2-4 gocce su un batuffolo di cotone, chiudetelo in un sacchettino e portatelo con voi. Un’altra opzione è quella di utilizzare gli oli essenziali per fare dei suffumigi.
  • Impacco freddo. Aggiungete 5 gocce del vostro olio essenziale preferito in una tazza di acqua fredda o ghiacciata. Immergete un panno pulito nel liquido e applicate sulla fronte o sul retro del collo. In genere si suggeriscono impacchi freddi, ma c’è chi trova maggiori benefici con impacchi caldi. Al limite, si possono alternare per favorire la circolazione.
  • Bagno Aroma-terapeutico. Un altro ottimo modo per alleviare il mal di testa o gli attacchi di emicrania sono i bagni rilassanti. Aggiungete da 5 a 10 gocce di olio essenziale nella vostra vasca da bagno. Se avete una pelle sensibile, diluite l’aroma in 1 cucchiaio di olio vettore di vostro gradimento.

Assicuratevi sempre di optare per un olio essenziale biologico, che non sia realizzato attraverso processi chimici.

FONTE: Ambientebio

 

(ENGLISH VERSION)

Migraine is one of the most common forms of headaches. In general it is described as a pain button in front or on the side of the temples. It has variable frequency and whether or not combined with other symptoms. However, there are several treatments that may limit the nuisances.

We have already seen for example some natural remedies to heal the headache. Today we will see how to use essential oils to treat migraine. Of course, essential oils are a solution that can go well for sporadic episodes. Frequently headaches , on the other hand, can be a symptom of much more serious problems, for which it is necessary to find the underlying cause.

There are many essential oils that are available that can help relief the pain. Each oil has specific characteristics: the anti-inflammatory properties, the ability to decrease spasms, to the soothing action.

Here’s a list of the essential oils most used to treat migraines:

  • peppermint. The peppermint contains menthol, known for its cooling action. Soothes the mind and relieves tensions related to headache. Its scent is uplifting and stimulating, so it is better not to use it during the evening hours, to avoid that interfere with sleep. According to a German study published time on Cephalalgia, it seems that the peppermint manages to achieve a reduction of the pain of over 40 %, mostly acting on muscle component- tensive) headache. Rub several drops of essential oil of peppermint is not diluted on the forehead, temples and the back of your neck at the first sign of headache;
  • The lavender is known for its anti-inflammatory properties and for its calming effect and sedative, qualities that make it the ideal choice to alleviate the headache during the evening hours. The essential oil of lavender is also a useful ally in the fight against the stress;
  • also the chamomile has known sedative properties and anti-inflammatory properties. Suitable for evening or nighttime hours;
  • known for its powerful anti-inflammatory properties, the essential oil of helichrysum has been used for centuries to treat migraine, headaches or problems connected; suitable especially for the treatment of headache or migraine attacks caused by chronic sinusitis.

other essential oils to use in case of headache are:

  • Sandal
  • Basil
  • Bergamot
  • cloves
  • Incense
  • Ginger
  • Rosemary
  • Jasmine
  • Myrrh
  • Marjoram
  • Valerian

even if there are many essential oils useful to soothe headaches or migraine attacks, many people are more sensitive to perfumes during an attack, with a consequent deterioration of symptoms. THE perfumes are indeed very personal. For this, you should always try a drop of essential oil on a cotton swab, to understand whether it has relaxing effects, or if it bothers you.

How to apply essential oils to combat the headache

After seeing a list of essential oils useful to our purpose, we will now look at the different methods for applying them.

  • Slight Massage. Diluted from 10 to 12 drops of essential oil in a portion of almond oil, for example, or olive or jojoba oil. Gently rub some drops on the forehead, temples, and the back of your neck. Avoid the area around the eyes.
  • Diffuser. To use above all during the day, to alleviate or prevent migraine attacks.
  • Inhalation. Pour 1 or 2 drops of essential oil into the palm of your hands. Bring your hands to cup the nose and make 4-6 deep breaths and slow. Alternatively, add 2-4 drops on a cotton swab, close it in a bag and take it with you. Another option is to use essential oils to make suffumigi.
  • Cold Pack. Add 5 drops of your essential oil preferred in a cup of cold water or ice. Soak a clean cloth in the liquid is applied on the forehead or back of the neck. In general we suggest cold packs, but there are those who find more benefits with hot packs. In the limit, you can alternate to promote the movement.
  • Bath Aroma-therapeutic. Another great way to relieve a headache or migraine attacks are the relaxing baths. Add from 5 to 10 drops of essential oil in your bath tub. If you have a sensitive skin, dilute the flavor in 1 tablespoon of carrier oil to your liking.

Always make sure you opt for a biological essential oil, that is not made through chemical processes.

SOURCE: Ambientebio

Read Full Post »

Hyssop_Hyssopus_officinalisQuest’olio essenziale è molto efficace contro la tosse e irritazioni, perchè l’essenza mucolitica dell’issopo rinforza l’apparato respiratorio: ecco perchè

 

A ottobre gli organi respiratori si trovano in prima linea, dovendo fronteggiare l’arrivo dei primi virus parainfluenzali, l’umidità dell’aria e le polveri sottili rilasciate dai riscaldamenti e dal traffico.

 

Così sulle delicate mucose respiratorie si deposita un film irritante che indebolisce le difese e infiamma le mucose stesse, aumentando la probabilità che l’esposizione a virus e batteri, sui mezzi e nei locali pubblici, si trasformi in un’infiammazione broncopolmonare.

 

Quella tossetta secca che compare non appena andiamo all’aperto è il segnale che le mucose respiratorie sono in difficoltà: è dunque il momento di ricorrere all’olio essenziale di issopo.

 

L’olio “d’elezione” per aiutare gli organi del respiro

Originario del continente asiatico e del bacino del Mediterraneo , l’issopo è noto fin dall’antichità per le sue virtù espettoranti, dovute alla presenza della marrubina, un ottimo fluidificante che assieme alle qualità antinfiammatorie, battericida e antispasmodiche lo rende il rimedio ideale per tutte le affezioni dell’apparato respiratorio. La sua azione mucolitica, antisettica e detossinante è particolarmente efficace nelle patologie broncopolmonari, perché dissolve le pellicole umide e stimola l’eliminazione delle particelle inquinanti di fumo e polveri sottili.

Ottimo anche per le inalazioni

Il catarro non se ne va? Sciogli 4-5 gocce di issopo in una bacinella di acqua bollente e inala i vapori a bocca aperta.

 

Utilizzalo in questo modo

Alla sera, prima di coricarti, amalgama 7 gocce di olio essenziale di issopo in due cucchiai di olio di mandorle dolci e massaggia la miscela sul petto e sulla parte alta della schiena con leggeri movimenti circolari, fino al completo assorbimento dell’olio. Nei casi acuti ripeti l’operazione anche 2-3 volte al giorno.

 

FONTE: Riza

Read Full Post »

Older Posts »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 7.670 follower