Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘oli essenziali’

tea-tree-oilDurante l’estate il caldo, l’umidità e il sudore favoriscono la proliferazione di micosi nelle zone più a rischio, piedi, ascelle, pube: potenzia il sistema immunitario per prevenire i rischi e allontana le micosi con gli antifungini naturali

 

Non è raro nei mesi estivi vedere l’improvvisa comparsa di macchie bianco-rossastre sulla cute. Se alla base può esserci un indebolimento del sistema immunitario che non è stato in grado di contrastare l’attacco fungino, d’altra parte i veri complici sono il calore e l’umidità. Questi due fattori quando sono presenti contemporaneamente possono aumentare notevolmente il rischio di micosi.

Le zone più a rischio

Vi sono delle zone maggiormente a rischio, in cui l’attecchimento dei funghi è estremamente facilitato. Tra queste vi è l’ inguine, le ascelle o le pieghe cutanee che si possono presentare, per esempio, a livello addominale. In tali parti del corpo il sudore tende a stagnare e, favorito dal calore, agevola la proliferazione dei funghi. Tra le formazioni più comuni ci sono la tigna e il piede d’atleta che si forma generalmente nelle dita dei piedi.

 

Potenzia il sistema immunitario

Oltre a utilizzare antimicotici naturali è importante potenziare le difese dell’organismo per evitare attacchi in futuro. Tra i migliori rimedi ci sono

  • l’echinacea,
  • l’astragalo e
  • la schisandra.

La dose media di echinacea è di circa 200-500 mg di radice polverizzata – facilmente reperibile in farmacia – due o tre volte al giorno. Mentre l’astragalo e la schisandra andrebbero assunti nella dose di 20-50 gocce di tintura, miscelate con un po’ di acqua, due o tre volte al giorno.

 

Gli antifungini naturali

Tra gli antifungini più noti ci sono alcuni tipi di oli essenziali come quello di tea tree, lavanda e alloro. Una miscela di questi andrebbe unita a una soluzione di acqua e sale – liquido che aiuta a debellare la replicazione dei funghi. Per i funghi delle unghie un rimedio eccellente è una miscela a base di oleolito di calendula – anch’esso efficace contro le micosi – e olio essenziale di chiodi di garofano.

 

Se il problema è la Candida

I soggetti affetti da Candidosi potrebbero avere delle ricadute durante i mesi estivi, specie se abitano o soggiornano in zone caldo-umide. Per ovviare al problema una delle soluzioni migliori è la Pseudowintera colorata. Si tratta di una pianta proveniente dalla Nuova Zelanda chiamata dagli indigeni del posto “Horopito dei Maori”. Essa contiene un principio attivo denominato Polygodial, isolato per la prima volta intorno agli anni Sessanta, dall’Università di Canterbury. Debella efficacemente la Candida, specie se associata alle virtù antifungine dei semi di anice.

 

Alcuni accorgimenti da seguire

Relativamente all’uso di rimedi naturali devono essere seguiti alcune importanti pratiche. Tra questi vi è l’attenzione costante a non lasciare zone umide della pelle, per cui è imperativo scegliere abiti traspiranti e non sintetici.

Al termine di una doccia, di un bagno in piscina o di una nuotata al mare, è anche fondamentale asciugarsi molto bene all’aria aperta o con un phon. Curare l’alimentazione aggiungendo spesso

  • aglio fresco,
  • chiodi di garofano,
  • origano e
  • timo,

i quali sono in grado di contrastare l’attacco di funghi patogeni.

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

During the summer the heat, humidity and sweat favor the proliferation of fungus in the most vulnerable areas, feet, armpits, groin: strengthens the immune system to prevent risks and fungus away with the natural antifungal

It is not uncommon in the summer months see the sudden appearance of white-reddish spots on the skin. If the base can be a weakening of the immune system that has not been able to counter the fungus attack, on the other hand the real accomplices are heat and moisture. These two factors when they are present at the same time can greatly increase the risk of fungal infections.

The areas most at risk

There are the areas most at risk, in which engraftment of fungus is extremely facilitated. Among these is the groin, armpits or parts of the skin that folds , for example, in the abdomen may occur. In these parts of the body sweat it tends to stagnate and, favored by heat, facilitates the spread of fungi. Among the most common formations there are ringworm and athlete’s foot that is formed generally in the toes.

Boost the immune system

In addition to using natural antifungals it is important to strengthen the body’s defenses to prevent attacks in the future. Among the best remedies are echinacea, astragalus and schisandra. The average dose of echinacea is about 200-500 mg of pulverized root – readily available in pharmacies – two or three times a day. While the talus and the schisandra should be taken in the dose of 20-50 drops of tincture, mixed with a little ‘of water, two or three times a day.

Natural antifungal

Among the best-known antifungal there are certain types of essential oils such as tea tree, lavender and bay leaf. A mixture of these should be combined with a solution of water and salt – liquid that helps to eliminate the proliferation of fungi. For nail fungus an excellent remedy is a mixture of oleolito marigold – also effective against fungus – and essential oil of cloves.

If the problem is Candida

Persons suffering from candidiasis may have relapse during the summer months, especially if you live or stay in hot, humid areas. To work around this problem one of the best solutions is the colored Pseudowintera. It is a plant from New Zealand called by the natives of the place “Horopito Maori”. It contains an active ingredient called Polygodial, isolated for the first time in the Sixties, the University of Canterbury. effectively eradicates Candida, especially if associated with antifungal virtues of aniseed.

Some steps to follow

Regarding the use of natural remedies should be followed some important practices. Among these is the constant care not to wet areas of the skin, so it is imperative to choose breathable and non synthetic clothes. After a shower, a bathroom in the pool or a swim in the sea, it is also essential to dry very well in the open air or with a hair dryer. Look to diet often adding fresh garlic, cloves, oregano and thyme, which are able to counter the attack of pathogenic fungi.

SOURCE: Riza

Read Full Post »

ferite_cicatriciGeranio, elicriso e lavanda: i tre oli essenziali più efficaci per medicare le ferite e favorirne la cicatrizzazione

 

Non è necessario farsi molto male: a volte sono infatti proprio le ferite più piccole a causarci problemi e a prolungare la guarigione. Come (quasi) sempre accade però, la natura ci mette e disposizione dei piccoli e semplici rimedi che possiamo tenere in casa per essere utilizzati all’occorrenza. Erbe ed estratti vari, infatti, possono sostituire efficacemente disinfettanti e cicatrizzanti di sintesi. L’importante è utilizzarli nelle giuste dosi e modalità.

 

Ti sei appena ferito? Il geranio viene in tuo aiuto

Se l’escoriazione è fresca la prima cosa da fare è quella di scongiurare un’infezione. E in questo non esiste un rimedio più formidabile degli oli essenziali. Questi “concentrati di natura” si utilizzano in dosi infinitesimali per svolgere un’efficace azione antisettica nei confronti di molti germi patogeni. Uno dei più importanti è l’olio essenziale di Geranio rosa. La sua potente azione antibatterica è resa possibile grazie alla presenza di limonene.

 

Per farla rimarginare più velocemente prova con l’elicriso

L’elicriso non è solo un potente antinfiammatorio ma è anche un eccellente rimedio antiemorragico. L’olio essenziale estratto dalla pianta è uno dei migliori rimedi per frenare la fuoriuscita di sangue. Come per tutti gli oli essenziali, si devono pre-miscelare alcune gocce di essenza con un po’ di olio vegetale prima dell’applicazione sulla ferita. Gli oli essenziali utilizzati puri, infatti, potrebbero essere fortemente irritanti. Per scongiurare il rischio di attacco batterico e potenziare l’effetto antinfiammatorio si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale di tea tree e un pizzico di curcuma.

 

Per rigenerare la pelle usa l’estratto di lavanda

Sia il geranio che l’elicriso sono ottimi cicatrizzanti, ma la parte del leone la fa sicuramente la lavanda. Si può adoperare qualsiasi estratto ma l’olio essenziale è il più semplice da utilizzare.

Tra l’altro va detto che è uno dei pochi oli essenziale che può essere tranquillamente adoperato puro sulla pelle – salvo casi particolari o allergie. Se invece si ha la cute molto sensibile si può optare per la miscela in olio vegetale. L’essenza rigenera più velocemente la pelle e riduce il rischio di cicatrici.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Geranium, helichrysum and lavender: the three most effective essential oils to heal the wounds and promote healing

It is not necessary to be very bad wound: sometimes they are in fact just smaller wounds to cause us problems and prolong the healing. As (almost) always happens though, nature puts there an available remedy to small and simple wounds that we can keep at home to be used if necessary. Various herbs and extracts, in fact, can effectively replace disinfectants and  synthesis healers. The important thing is to use them in the right doses and mode.

You are just hurt? Geranium comes to your aid

If the bruise is cool the first thing to do is to ward off infection. And in this there is no more powerful remedy of essential oils. These “concentrated nature” are used in minute doses to carry out an effective antiseptic action against many pathogens. One of the most important is the essential oil of rose geranium. Its powerful antibacterial action is made possible thanks to the presence of limonene.

To make it heal faster test with helichrysum

The helicrisum plant is not only a powerful anti-inflammatory, but is also an excellent haemostatic remedy. The essential oil extracted from the plant is one of the best remedies to curb the bleeding. As with all essential oils, you must pre-mix some drops of essence with a bit of vegetable oil before application on the wound.

The essential oils used pure, in fact, may be highly irritating. To avert the risk of bacterial attack and enhance the anti-inflammatory effect can add a few drops of essential tea tree oil and a pinch of turmeric.

To regenerate the skin uses the extract of lavender

Both the geranium helichrysum are good healing, but the best share is definitely lavender. But you can use any extract you prefer but the essential oil is the easiest to use. Among other things to be said that is one of the few essential oils that can be safely used pure on the skin – except in special cases or allergies. If you have a very sensitive skin you can opt for the mixture in vegetable oil. The essence regenerates faster the skin and reduces the risk of scarring.

SOURCE: Riza

Read Full Post »

18184Tra tutti gli oli essenziali comunemente usati, è indubbio che quello di carota sia tra i meno conosciuti: si tratta di un’essenza – estratta dai semi – ricchissima di virtù salutari. Inoltre, può essere considerato un ottimo rimedio di bellezza grazie alle sue proprietà depurative.

 

Un drenante naturale

L’olio essenziale – molto similmente alla radice fresca – è un eccellente drenante naturale. Se poi è utilizzato in primavera, può aiutare a rimuovere efficacemente le scorie accumulate durante i mesi invernali. I semi di carota, inoltre, sono degli ottimi purificanti del sangue.

 

 

Dei componenti di tutto rispetto

L’olio essenziale di semi di carota contiene elementi antisettici, purificanti, ringiovanenti, antiossidanti e v, tra cui: pinene, limonene, terpinene, carotol, geranil acetato e carotene.

 

Lo spazzino del fegato

L’olio essenziale di carota agisce soprattutto a livello epatico, ripulendo il fegato a fondo e permettendo un funzionamento ottimale anche degli organi correlati come, per esempio, l’intestino. Secondo alcune tesi aiuterebbe anche a eliminare i metalli pesanti e gli effetti avversi di alcuni farmaci utilizzati ripetutamente. Per aiutare il fegato, prova a eseguire un massaggio in senso circolare con l’olio essenziale di carota diluito in olio extravergine di oliva, su tutta la zona epatica.

 

Il matrimonio ottimale: con l’olio essenziale di limone

Carota e limone si sposano molto bene, sia per promuovere una pulizia a livello epatico che per migliorare la circolazione linfatica e ridurre la cellulite. A tale scopo di può adoperare anche per via esterna diluendoli entrambi in un poco di olio vegetale – meglio se di vinaccioli. Si esegue un massaggio agli arti inferiori dal basso verso l’alto, insistendo sulle zone colpite.

 

Migliora la diuresi e riduce il gas intestinale

L’olio essenziale di semi di carota sembra essere un buon rimedio per ridurre la fermentazione intestinale e aiutare il corpo a pulire al meglio i reni. Inoltre è d’aiuto in caso di infiammazione, parassitosi intestinale e mestruazioni irregolari.

 

Un possibile anticancro

Secondo recenti studi, l’olio essenziale di semi di carota potrebbe essere utile nella prevenzione e cura di alcune forme di cancro come quello della prostata, della gola e della bocca.

 

Insieme all’olio di karité rinforza i capelli

Miscelandone alcune gocce in un cucchiaio di olio di karité si ottiene un rimedio infallibile per rinforzare i capelli ed evitare l’antiestetico effetto crespo. Prima di applicarlo si fa sciogliere una noce di burro tra le mani e si applica direttamente sulle punte, a capello asciutto.

 

Riduce le infiammazioni cutanee

L’olio essenziale di carota, diluito in olio vegetale, riduce l’infiammazione cutanea, migliora eczemi, dermatiti, ulcere, psoriasi e piaghe. Andrebbe sempre adoperato diluito in olio vegetale.

 

Con l’olio di avocado e nocciola elimina le rughe

L’olio essenziale di carota aiuta a lenire la pelle secca, mantenendola giovane e vitale. Applicato quotidianamente dona un aspetto più luminoso e meno asfittico. Per ridurre le rughe si può adoperare in miscela con l’olio di avocado e nocciola, da applicare più volte al giorno.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

For all commonly used essential oils, it is undoubtedly that of carrot is one of the least known: it’s an essence  extracted from half-full of health benefits. Besides, it can be considered a great Beautifier due to its cleansing properties.

A natural drainage

The essential oil  very much like fresh root  is an excellent natural drainage. If then is used in the spring, can help effectively remove toxins accumulated during the winter months. The carrot seed, also make great blood purifying.

Respectable components

Carrot seed essential oil contains antiseptic, purifyingrejuvenating elements, antioxidants and, including pinene, limonene, terpinene, carotol, geranyl acetate, and carotene.

The street sweeper of the liver

Carrot essential oil acts mainly in the liver, clearing the liver thoroughly and allowing optimal operation also related organs such as the intestines. According to some thesis it would also help to eliminate heavy metals and side effects of certain drugs that are used repeatedly. To help the liver, try a massage in a circular motion with carrot oil diluted in olive oil, over the whole area of the liver.

Optimal marriage: with lemon essential oil

Carrot and lemon blend match very well, both to promote a thorough cleaning the liver to improve lymph circulation and reduce cellulite. To do this you can use also for outer lumen by diluting them both in a little vegetable oil  preferably pips. You run a massage the legs from the bottom up, insisting on the affected areas.

Enhances diuresis and reduces intestinal gas

Carrot seed essential oil seems to be a good remedy to reduce intestinal fermentation and help the body to better clean the kidneys. It is also helpful in cases of inflammation, intestinal parasitosis and irregular menstruation.

A possible anti-cancer

According to recent studies, the carrot seed essential oil may be beneficial in the prevention and treatment of certain forms of cancer such as prostate, throat and mouth.

Shea oil strengthens hair

It selects a few drops into a spoon of oil Shea butter you get an infallible remedy for hair and avoid the unsightly Frizz. Before applying you melt a knob of butter in your hands and apply directly on the tips of dry hair.

 

Reduces skin rashes

 

Carrot essential oil, diluted in vegetable oil, reduce skin inflammation, improve eczema, Dermatitis, ulcers, psoriasis and sores. Should always be used diluted in vegetable oil.

 

With avocado oil and hazelnut removes wrinkles

 

Carrot essential oil helps to soothe dry skin and keeps it young and vital. Applied daily gives a brighter look and less asphyxiated. To reduce wrinkles can be used when mixed with avocado oil and hazelnut, to be applied several times a day.

 

SOURCE: Riza

Read Full Post »

OLIO-ESSENZIALE-LAVANDA-1L’olio essenziale di lavanda è da sempre famoso per il potere calmante e rilassante sul sistema nervoso. A livello endocrino è riequilibrante e favorisce il disciogliersi delle tensioni nel corpo. 

Se non ti addormenti facilmente la notte, il tuo sonno non è riposante e ti svegli stanco la mattina questi semplici rimedi della nonna fanno al caso tuo.

La lavanda è consigliata per riposare meglio e dormire bene perché a livello psichico ed aromaterapico ha un grande potere rilassante ed armonizzante. Viene infatti consigliata ai soggetti

  • ipertesi,
  • ansiosi,
  • insonni
  • nervosi.

E’ antidepressivoInfonde energia emotiva rilassando il corpo.

La sua efficacia antinsonnia è stata provata da uno studio recente in cui si è dimostrato come le persone (donne e uomini indifferentemente) dormivano meglio se prima di andare a letto avevano utilizzato un po’ di olio essenziale di lavanda. Il profumo intenso di questo fiore non solo contribuisce ad un sonno più profondo ma è anche in grado di assicurare un risveglio migliore e di conseguenza più energia durante la giornata.

CUSCINO

Metti alcune gocce di Olio Essenziale di Lavanda in un batuffolo di cotone e sistemalo sotto il cuscino. I principi volatili verranno inalati e si inizierà a godere subito dei benefici rilassanti.

PIEDI

Prima di andare a dormire, è consigliabile applicare qualche goccia di olio di lavanda sulla parte centrale della pianta dei piedi e massaggiare per alcuni minuti per far assorbire completamente i principi attivi. La parte inferiore dei piedi è piena di potenti e diretti punti di accesso agli organi interni del corpo attraverso 7000 terminazioni nervose. I principi attivi della lavanda arrivano così a riarmonizzare il sistema nervoso favorendo il sonno.

BAGNO RILASSANTE

Farsi un bagno caldo prima di andare a dormire è qualcosa che tutti noi dovremmo avere l’abitudine di fare. Infatti migliora il sistema endocrino e quindi armonizza gli ormoni. Se vogliamo favorire il sonno aggiungiamo all’acqua della vasca un cucchiaio di sale grosso dell’Himalaya (o sale integrale) e 6 gocce dell’olio essenziale di Lavanda.

DIFFUSORE

Una soluzione molto pratica è quella di procurarsi un diffusoreinserire l’olio essenziale di Lavanda, e accenderlo in camera dieci minuti prima di andare a dormire. In questo caso occorre una goccia di olio essenziale per ogni metro quadrato di cui è composta la vostra camera da letto.

Con questi accorgimenti il tuo sonno sarà sicuramente migliore. Cerca di non mangiare fino a 4 ore prima di andare a letto e di non accumulare tensioni al collo e alla spalle durante la giornata, cosa che facilmente accade quando ci facciamo carico delle varie responsabilità e stress quotidiano. Buona dormita.

 

FONTE: Donidream

 

(ENGLISH VERSION)

The essential oil of lavender has always been famous for its calming and relaxing power on the nervous system. A endocrine level it is rebalancing and helps dissolve the tensions in the body.

If you do not fall asleep easily at night, your sleep is not restful and you wake up tired in the morning these simple home remedies are for you.

Lavender is recommended to rest better and sleep well because on a psychic level and aromatherapy it has a great relaxing and harmonizing power. In fact it is recommended to

  • hypertensive subjects,
  • anxious,
  • sleepless 
  • nervous.

And it is antidepressant. It instills emotional energy by relaxing the body.

Its effectiveness against insonnia effect has been proven by a recent study in which it was shown that people (whether women and men) slept better if before going to bed they had used a bit of lavender essential oil. The intense aroma of this flower not only contributes to a deeper sleep but is also able to ensure a better waking and consequently more energy during the day.

PILLOW

Put a few drops of essential oil of lavender on a cotton ball and Fix it under the pillow. The volatile principles will be inhaled and you will start to enjoy the relaxing benefits immediately.

FEET

Before going to sleep, it is advisable to apply a few drops of lavender oil on the central part of the sole of the feet and massage for a few minutes to fully absorb the active ingredients. The bottom of the foot is full of powerful and direct access points to the internal organs of the body through 7000 nerve endings. The active ingredients of the Lavender arrive as well to re-harmonize the nervous system to promote sleep.

RELAXING BATH

Take a hot bath before going to sleep is something that we should all have the habit of doing. In fact it improves the endocrine system and thus harmonizes the hormones. If we want to promote sleep add to the pool water a tablespoon of coarse salt Himalayan (or whole salt) and 6 drops of lavender essential oil.

DIFFUSER

A very practical solution is to obtain a diffuser, insert the essential oil of lavender, and turn it on in the room ten minutes before bedtime. In this case, a drop of essential oil per square meter making up your bedroom.
With these measures your sleep will be much better. Try not to eat up to 4 hours before going to bed and not to accumulate tension in the neck and shoulders during the day, which easily happens when we take charge of the various responsibilities and daily stress.

Good night’s sleep.

 

SOURCE: Donidream

Read Full Post »

Verbena_officinalis_(7735820620)Massaggia questa essenza sul busto, all’altezza del cuore: previeni e sconfiggi asma, stanchezza e tachicardia perché aiuti il sistema immunitario.

 

La primavera è la stagione della vita, la stagione in cui la natura dà il via a nuovi progetti e anche nell’uomo l’energia torna a scorrere come la linfa degli alberi.

 

Ma la primavera è anche il periodo delle allergie e delle gastriti. Accade quando la pressione alla riprogettazione di sé produce un brusco scompenso energetico che riverbera sul timo – la ghiandola endocrina posta sopra il cuore che governa il sistema immunitario – producendo astenia, caduta dell’umore e alterazione della risposta immunitaria.

 

Riequilibra gli scompensi del ritmo vitale

Per stimolare il timo l’aromaterapia suggerisce di utilizzare l’olio essenziale di verbena, una bella erbacea dai fiori rosa-lilla già nota ai Celti e ai Romani, che le attribuivano virtù magiche.

Gli erboristi medioevali la annoveravano tra le “herbe sacre” e la raccomandavano per curare le alterazioni del campo delle relazioni affettive minando l’autostima e producendo depressione. Digestiva e tonico-sedativa, la verbena pacifica il sistema cuore-timo nei momenti di crisi, riequilibrando la funzione immunitaria.

Usala così

In caso di allergie o calo delle difese immunitarie, diluisci 6 gocce di olio essenziale di verbena in 2 cucchiai d’olio di mandorle dolci e massaggia delicatamente la parte anteriore del busto, partendo dal diaframma e risalendo con un movimento a spirale fino all’altezza del cuore.

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

Spring is the season of life, the season in which nature gives way to new projects and also in humans the power comes back on track as the sap of the trees.

But spring is also the time of allergy and gastritis. It happens when the pressure to redesign itself produces an abrupt failure energy that reverberates on the thymus – the endocrine gland located above the heart that governs the immune system – producing fatigue, fall mood and impaired immune response.

 

It balances the imbalances of the vital rhythm

To stimulate the thymus suggests using aromatherapy essential oil of verbena, a beautiful herbaceous flowers pink-lilac already known to the Celts and Romans, who attributed magical powers.

The medieval herbalists numbered among the “sacred herbe” and recommended to treat disorders of the field of affective relationships undermining self-esteem and depression producing.

Digestive and tonic-sedative, verbena peaceful the  heart-thyme system in times of crisis, balancing immune function.

How to use it at best

In case of allergies or drop in immune function, dilute 6 drops of essential oil of verbena in 2 tablespoons of sweet almond oil and gently massage the front torso, starting from the diaphragm and going with a spiral to height of the heart.

 

SOURCE: Riza

Read Full Post »

ravensara-804-pL’aroma piccante dell’olio essenziale di ravensara è un antibatterico naturale che sfiamma naso e bronchi irritati, riduce il muco e cura anche l’otite.

 

Dal punto di vista climatico, aprile è un mese contraddittorio, che alterna spesso giorni umidi e ventosi a punte di temperatura da inizio estate.

Sbalzi meteorologici che possono causare problemi alle vie respiratorie, sia per il riaccendersi di patologie virali sia per gli effetti irritanti creati alle mucose dai primi pollini, in aggiunta al mix di agenti inquinanti tipici dell’aria cittadina.

Non è quindi raro che proprio alle soglie della primavera possano ripresentarsi, nelle persone predisposte, i sintomi infiammatori tipici della rinite, allergica o no. Ai primi sintomi di prurito al naso o starnuti, per calmare l’irritazione e disinfiammare le mucose congestionate possiamo usare l’olio essenziale di Cinnamomun camphora, un albero originario del Madagascar noto col nome di ravensara, che in lingua malgascia significa “foglia benefica”.

 

Favorisce il drenaggio delle secrezioni 

Totalmente atossico, nonostante la sua potente azione

  • antivirale,
  • antibatterica,
  • tonica ed
  • espettorante,

questo olio essenziale fluido e limpido di color paglierino è il rimedio ideale per liberare le vie aeree, disinfiammare le mucose irritate degli allergici, prevenire e curare rinofaringiti.

È anche un ottimo presidio in tutti i casi di edema delle mucose otorinofaringee, grazie alla sua attività antiedematosa che stimola il drenaggio delle tossine intrappolate nelle mucose.

 

È l’ideale se soffri di riniti allergiche

In caso di rinite, basta ungere con 3 gocce di olio essenziale di ravensara i bordi delle narici 2-3 volte al giorno per favorire la liberazione del naso dal muco e sfiammare le mucose dell’albero respiratorio.

 

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

The spicy aroma of the ravensara essential oil is a natural antibacterial that  calm irritated nose and lungs, reduces phlegm and also cure otitis.
From the perspective of climate, April is a contradictory month, often alternating wet and windy days at temperature peaks from early summer.
Sudden changes in weather that can cause respiratory problems, both for the rekindling of viral diseases for both mucosal irritant effects created by the first pollen, in addition to the mix of typical urban air pollutants.
It is therefore not uncommon for the very threshold of spring may recur, in susceptible people, symptoms typical of inflammatory rhinitis, allergic or not.

At the first signs of itching of the nose or sneezing, to calm irritation and inflamed  mucous membranes congested we can use the essential oil of camphor Cinnamomun, a tree native to Madagascar known as ravensara, which in Malagasy language means “beneficial leaf” .

 

Encourages drainage of secretions

Totally non-toxic, despite its powerful action

  • antiviral,
  • antibacterial,
  • toned and
  • expectorant,

this fluid and clear straw-colored essential oil is the ideal remedy for clearing the airways, calms irritated mucous membranes of allergy, prevent and treat nasopharyngitis.
It is also a very good coverage in all cases of  otorinofaringee mucosal edema, thanks to its anti-edema activity that stimulates the drainage of toxins trapped in the mucous membranes.

It is ideal if you suffer from allergic rhinitis

In the case of rhinitis, just grease with 3 drops of essential oil of ravensara the edges of the nostrils 2-3 times a day to facilitate the release of mucus from the nose and torched mucous membranes of the respiratory tree.

SOURCE: Riza

Read Full Post »

44459962_imagesCA4WDTW3Gli oli essenziali di nardo e canapa sono eccellenti per massaggiare le zone indolenzite e i tessuti resi fragili dal freddo; ecco come e quando utilizzarli

 

Quando l’inverno raggiunge, come accade a febbraio, il suo picco massimo, viene spontaneo, camminando all’aperto, contrarre i muscoli e ripiegarsi su se stessi per proteggersi dal gelo.

In questo modo, però, ossa e articolazioni soffrono per la distorsione posturale, che può diventare causa di logoramento artrosico, soprattutto quando la contrazione stessa, complice lo stress, si fissa sul corpo come una vera e propria “corazza”.

Per prevenire questo rischio possiamo regalarci ogni sera un massaggio all’olio di canapa e nardo, così da restituire vitalità ed elasticità a ossa e cartilagini. Oltre ad avere un potere rilassante, l’olio di canapa è ricchissimo di vitamine (A, E, C, PP e del gruppo B), sali minerali, carboidrati, e di acidi grassi essenziali – Omega 3 e 6 – ed è assorbito molto rapidamente dalla pelle grazie alla sua elevata fluidità.

 

Proteggono cartilagini e microcircolazione

I suoi principi nutritivi, veicolati dal sangue, vanno a rigenerare in profondità il tessuto connettivo, stimolando la produzione delle proteine – osseina e collagene – che promuovono il rinnovamento dei tessuti osteoarticolari.

Arricchiscilo con l’olio di nardo indiano: antinfiammatorio, ringiovanente, a un tempo tonificante e rilassante, l’olio essenziale di nardo è un potente miorilassante, dotato anche di proprietà flebotoniche, utili per prevenire le varici da freddo.

Oltre a inibire l’infiammazione locale, aiuta anche ad attivare la produzione del collagene necessario per la sintesi del tessuto cartilagineo.

 

Usali così

Sia l’olio di nardo che quello di canapa si trovano in erboristeria.

Una volta che li avrai mescolati, scalda leggermente l’unguento.

Fai così: in una base composta da 50g di olio di canapa versa 8 gocce di nardo indiano e usa la miscela per massaggiare collo, schiena, spalle, braccia e gambe.

FONTE: Riza

 

(ENGLISH VERSION)

The essential oils of nard and hemp are excellent for massaging sore areas and tissues rendered fragile by the cold; here’s how and when to use them.

When winter reaches, as it happens in February, its peak, it is natural, walking outdoors, to contract the muscles and turn inward to protect from frost.

In this way, however, bones and joints suffer from postural distortion, which may become the cause of  attrition , especially when the contraction itself, thanks to the stress, is fixed on the body as a true “shell”. To prevent the risk  this can give us every night a massage oil of hemp and nard, so restore vitality and elasticity to bone and cartilage.

Besides having a relaxing power, hemp oil is rich in vitamins (A, E, C, PP and group B), minerals, carbohydrates, and essential fatty acids – Omega 3 and 6 – and is absorbed very quickly by the skin thanks to its high fluidity.

 

Protect cartilage and microcirculation

Its nutrients, blood-borne,it  goes to regenerate deep connective tissue, stimulating the production of proteins – collagen and ossein – that promote bone and joint tissue renewal.

Add oil of spikenard it is an: anti-inflammatory, rejuvenating, invigorating and relaxing at the same time, the essential oil of nard is a powerful muscle relaxant, also has properties flebotonic, help prevent varicose veins from the cold. In addition to inhibit local inflammation, it also helps to activate the production of collagen necessary for the synthesis of cartilage tissue.

 

Use them well

Both the oil of spikenard and hemp can be found in herbal medicine store. Once you have them mixed, heated slightly ointment.

Do this: in a base composed of 50g of hemp oil pour 8 drops of spikenard and use the mixture to massage the neck, back, shoulders, arms and legs.

SOURCE: Riza

Read Full Post »

Older Posts »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 8.699 follower