Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pressione sanguigna’

cuoreMangiare sano e svolgere il corretto esercizio fisico sono i primi due passi per vivere meglio. Ma non solo i soli. Esistono diverse cose, decisamente insolite, che possono fare bene alla nostra salute, soprattutto a quella del cuore. Vediamo insieme quali sono:

 

  1. Farsi le coccole. Sembra che farsi coccolare da una persona cara aiuti il rilascio nell’organismo di ossitocina, un ormone di natura proteica che aiuta a ridurre la pressione sanguigna.
  2. RidereSecondo una ricerca condotta dall’Università di Baltimora, ridere fa veramente bene al cuore, perché migliora la circolazione del sangue e previene i disturbi cardiovascolari. Effetti collaterali? Nessuno!
  3. Mangiare cioccolato. Le fave di cacao sono ricche di antiossidanti, sostanze nutritive che stimolano il sistema immunitario e aiutano il corpo a combattere diversi disturbi. Non solo, in base a quanto suggerito dagli scienziati del Top Institute Food and Nutrition e della Wageningen University, il cioccolato fondente aiuta a ripristinare la flessibilità alle arterie e a evitare che i globuli bianchi si attacchino alle pareti dei vasi sanguigni, prevenendo in questo modo l’insorgenza dell’aterosclerosi, di cui rigidità delle arterie e le placche sono il principale sintomo.
  4. Avere un animale domestico. Le  persone che vivono con animali domestici hanno una pressione sanguigna più bassa e un ridotto rischio di malattie cardiache, rispetto a coloro che non hanno amici a quattro zampe. Cosa che potrebbe essere dovuta anche al fatto che chi ha un animale domestico tende anche a fare maggiore attività fisica.
  5. Evitare la carne. Esistono diversi studi secondo cui il consumo di carne rossa potrebbe essere collegato a un aumento di probabilità di aterosclerosi.  Meglio i fagioli, come suggerisce una ricerca canadese… http://ambientebio.it/fagioli-vs-carne-per-proteggere-il-cuore-e-ridurre-il-colesterolo/
  6. Alzarsi. Stare seduti per la maggior parte della giornata, sia al lavoro che davanti alla tv, aumenta significativamente il rischio di malattie cardiache. Prendete l’abitudine di alzarvi, di tanto in tanto, camminare o fare una passeggiata per migliorare la salute del vostro cuore.
  7. Dormire nella giusta misura. Né troppo, né troppo poco. Chi dorme troppo poco rischia maggiormente ictus o malattie cardiache: la privazione del sonno determina infatti un aumento della produzione di ormoni infiammatori e cambiamenti nella funzione dei vasi sanguigni. Anche dormire troppo fa male però: oltre ad aumentare il rischio di demenza senile, incide sulla salute del cuore, predisponendo a malattie cardiache.
  8. Evitare il traffico stradale. Sembra che l’esposizione prolungata al traffico stradale, all’inquinamento e al rumore aumenti i rischi di attacco di cuore del 12%
  9. Sposarsi. Strano a dirsi, ma sembra che i matrimoni felici aiutino a proteggere il cuore e le arterie. Lo rivela uno studio di Carlos Alviar della New York University, Langone Medical Center, secondo cui, a parità di altri fattori che possono influenzare il rischio cardiovascolare di una persona, gli individui di entrambi i sessi sposati avevano un rischio cardiovascolare globalmente ridotto, con minore pericolo di soffrire di problemi vascolari sia periferici sia ai principali vasi che irrorano cervello e cuore, compresi ictus e infarto.

FONTE: Ambientebio

Read Full Post »

uid_1315e69d6ceRicco di inulina, regola la pressione, drena il fegato e riduce zuccheri e grassi che appesantiscono il circolo: scopri tutte le virtù del radicchio

L’autunno è un buon periodo per consumare il radicchio.

Quest’insalata amara, che appartiene alla famiglia delle Asteracee (di cui fanno parte anche l’indivia e la cicoria), è composta da un cespo di foglie di colore rosso intenso con venature bianche che crescono raccolte intorno a una “testa” simile al cavolo. Il radicchio a testa rotonda è della varietà Chioggia mentre quello allungato, simile all’indivia, è la varietà Treviso.

 

Come denota il suo color vinaccia, il radicchio è ricco di antiossidanti, che contribuiscono ad abbassare la pressione sanguigna e irrobustire l’apparato cardiocircolatorio.

 Le foglie contengono acido folico e vitamine A e C, fibre e sali minerali come potassio, fosforo, sodio e ferro che, agendo in sinergia, tonificano il fegato e purificano il sangue. Per la sua capacità di eliminare i batteri patogeni viene utilizzato spesso in caso di vermi intestinali o infezioni ed è particolarmente indicato al cambio di stagione, quando lo stress e i primi virus favoriscono demineralizzazione e accumulo di scorie acide.

 

Tutti i benefici….della rossa!

  • Riattiva enzimi e pancreas. 

Il tuo metabolismo è rallentato e fa fatica a bruciare i grassi? Il gusto amaro del radicchio potenzia l’attività del pancreas e stimola la secrezione biliare che attiva il metabolismo dei grassi. Per una terapia d’urto fai una centrifuga con cinque foglie fresche di radicchio e il succo di mezzo limone: consumane un bicchiere prima dei pasti. Stimola la saliva e gli enzimi digestivi. Questo succo è inoltre un ottimo corroborante da bere subito dopo lo sforzo fisico o una sessione di ginnastica, perché reintegra rapidamente i sali minerali persi.

 

  • Attenua rughe e couperose

Per sfruttare il potere antiossidante del radicchio e ridurre la couperose, prendi

  1. tre foglie di radicchio,
  2. una pera matura e
  3. un cucchiaio di farina d’avena.

Frulla gli ingredienti fino ad ottenere una crema morbida. Applicala sul viso per 10 minuti e poi risciacqua con acqua fredda. Le antocianidine e antocianine del radicchio stimolano la produzione di collagene e attenuano i rossori.

 

  • Abbassa la glicemia

Se hai esagerato con dolci e carboidrati raffinati, consuma il radicchio rosso in insalata crudo prima dei pasti:

abbassa il livello di zucchero nel sangue grazie all’alto contenuto di inulina.

 

  • Sfiamma il colon

Per tutti i mesi freddi è buona abitudine bere il centrifugato di radicchio prima dei pasti: disinfetta tutto l’apparato digerente.

 

FONTE: Riza

 

Read Full Post »

OLYMPUS DIGITAL CAMERALe patate sono un vero toccasana per tenere sotto controllo la pressione sanguigna e l’ipertensione, evitandone pericolosi aumenti: a svelare l’effetto benefico del tubero, spesso additato come ipercalorico e poco salutare, è stato uno studio statunitense, che ha evidenziato le potenzialità delle patate, grazie al loro elevato contenuto di vitamineantiossidanti sostanze fitochimiche.

Secondo i risultati della sperimentazione a stelle e strisce, presentata a Denver, nel corso del meeting dell’American Chemical Society e condotto da un team di ricercatori dell’Università di Scranton, in Pennsylvania (Usa), le patate, consumate con regolarità, sono in grado di abbassare la pressione sanguigna del 3%-4%.
In particolare, molto adatte allo scopo sembrano essere alcune particolari patate, quelle viola, che, se cucinate senza l’aggiunta di sale condimenti grassi, si rivelerebbero preziosi alleati contro la pressione alta, senza causare aumento di peso.

La ricerca d’oltreoceano ha coinvolto 18 persone obese o in sovrappeso con problemi di ipertensione. Inserendo nel loro regime alimentare quotidiano, per circa quattro settimane, due porzioni di patate viola (6-8 patate di dimensioni ridotte), complete di buccia, gli esperti hanno registrato un effetto inaspettato sulla pressione sanguigna: la pressione diastolica media (la minima) era diminuita, mediamente, del 4,3% e quella sistolica (la massima) del 3,5%.

Patate sì, ma attenzione al metodo di lavorazione e di cottura, perché per non trasformarle da alleate a nemiche della salute, è importante cuocerle senza aggiunta di grassi, evitando le lavorazioni più elaborate e ricche di calorie, come le fritture.

Le patate sono ritenute serbatoi di grassi e zuccheri, ma in realtà, quando vengono preparate non fritte e servite senza burro o margarina, una patata contiene 110 calorie e decine di sostanze fitochimiche salutari e vitamine. Speriamo che la nostra ricerca aiuti a ricostruire la vera immagine nutrizionale di questo ortaggio ha osservato uno degli autori della ricerca.

FONTE: Tantasalute

Read Full Post »

bere-acquaÈ popolare in Giappone oggi a bere acqua subito dopo il risveglio ogni mattina.

Inoltre, i test scientifici hanno dimostrato il suo valore.
Per le malattie vecchie e gravi, nonché malattie moderne il trattamento delle acque era stato trovato con successo da una società giapponese medica come cura del 100% per le seguenti malattie:

Malattie Mal di testa, dolori al corpo, sistema di cuore, artrite, battito cardiaco accelerato, epilessia, grasso in eccesso, asma bronchiale, tubercolosi, meningite, renali e delle urine, vomito, gastrite, diarrea, emorroidi, diabete, stipsi, tutte le malattie degli occhi, utero, il cancro e disturbi mestruali, naso orecchie e le malattie della gola.

MODALITA ‘DEL TRATTAMENTO
1. Come ti svegli al mattino prima di lavarsi i denti, bere 4 x 160ml bicchieri d’acqua

2. Spazzolare e pulire la bocca, ma non mangiare né bere nulla per 45 minuti

3 .. Dopo 45 minuti si può mangiare e bere come di consueto.

4. Dopo 15 minuti di colazione, pranzo e cena, non mangiare o bere nulla per 2 ore

5. Coloro che sono vecchi o malati e sono in grado di bere 4 bicchieri d’acqua, all’inizio può iniziare prendendo po ‘d’acqua e gradualmente aumentare fino a 4 bicchieri al giorno.

6. Il suddetto metodo di trattamento in grado di curare le malattie dei malati e gli altri possono godere di una vita sana.

L’elenco che segue indica il numero di giorni di trattamento necessarie per curare / controllare / ridurre le malattie principali:
1. Alta pressione sanguigna (30 giorni)
2. Gastrica (10 giorni)
3. Diabete (30 giorni)
4. Costipazione (10 giorni)
5. Cancro (180 giorni)
6. TB (90 giorni)
7. Pazienti con artrite dovrebbe seguire il trattamento di cui sopra solo per 3 giorni la settimana prima, e di settimana in poi – 2 al giorno ..

Questo metodo di trattamento non ha effetti collaterali, tuttavia all’inizio del trattamento si può avere di urinare un paio di volte.
E ‘meglio se continuiamo questo e fare questa procedura come un lavoro di routine nella nostra vita. Bere acqua e rimanere sani ed attivi.

Questo ha senso .. Il bere il tè cinesi e giapponesi a caldo con i loro pasti non l’acqua fredda. Forse è ora di adottare la loro abitudine di bere mentre si mangia! Niente da perdere, tutto da guadagnare …

Per coloro che amano bere acqua fredda, questo articolo è applicabile a voi.
E ‘bello avere una tazza di bevanda fredda dopo un pasto. Tuttavia, l’acqua fredda  solidificherà la roba grassa che avete appena consumato. Esso rallenta la digestione.

Una volta che questo ‘fanghi’ reagisce con l’acido, che si rompe e viene assorbito dall’intestino più velocemente rispetto al cibo solido. Si rivestono l’intestino.
Molto presto, questo si trasformerà in grassi e può portare al cancro.

Si consiglia di bere la zuppa calda o acqua calda dopo un pasto.

FONTE: Salute e Natura

Read Full Post »