Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘tossine’

eccessi pasqualiLa Pasqua è trascorsa e tutti noi abbiamo un po’ esagerato con pranzi e cene succulente. Spesso i menù delle feste sono ricchi di grassi, sale e zucchero ed è per questo che subito dopo sarebbe bene dedicare qualche giorno al detox per smaltire le abbuffate e poter tornare facilmente ad un’alimentazione più sana ed equilibrata.
Ecco alcuni semplici consigli che potete mettere subito in pratica:

1) NO ALIMENTI RAFFINATI, SI CIBI VIVI E INTEGRALI
Questo è un buon consiglio valido sempre e non solo dopo Pasqua. Gli alimenti raffinati indeboliscono il nostro organismo, lo affaticano e non gli forniscono tutti i nutrienti fondamentali per farlo funzionale al meglio. Al contrario i cibi naturali, in particolare frutta e verdura cruda e i cereali integrali, contribuiscono alla sua salute, contengono infatti vitamine, minerali e molte fibre, permettono quindi di raggiungere una regolarità intestinale fondamentale per smaltire le tossine accumulate durante le feste. Da ridurre al minimo anche il consumo di caffeina e alcool.
2) CAMMINARE O CORRERE
Per smaltire tossine e calorie di troppo accumulate durante le abbuffate di Pasqua è ottimo associare ad un’alimentazione sana anche un po’ di moto. Non c’è bisogno di aumentare le ore in palestra o massacrarsi con altri sport basta camminare o farsi un bella corsetta al parco.

Per l’esperto di fitness inglese, Darren Casey, per smaltire l’eccesso di cioccolato mangiato a Pasqua, è necessaria una camminata di 4 ore o una corsa di 1 ora e 20 minuti nei casi peggiori (quando cioè si è mangiata cioccolata per un totale di 800 calorie). Chi invece ha consumato cioccolato con moderazione può smaltirlo con una camminata di 50 minuti o una corsetta di 20.
3) ACQUA E LIMONE
Iniziate la vostra giornata non con un caffè ma con una bella tazza di acqua tiepida e limone (spremendo 1/2 o 1 limone a seconda dei vostri gusti e della sensibilità del vostro corpo). Questa bevanda fa l’effetto di una vera doccia interna ed è in grado quindi di aiutarvi a smaltire meglio le tossine post-festività. Una semplice tecnica che migliora anche la digestione, è remineralizzate e quindi incrementa l’energia con cui affrontare al meglio gli impegni della giornata.
4) MONODIETA A BASE DI FRUTTA E VERDURA
Se volete concedervi una giornata di detox totale post abbuffate potete seguire una monodieta a base di frutta o verdura per un giorno. Eliminate tutti gli altri alimenti e concedetevi solo frutta e verdura di stagione tutte le volte che volete nel corso della giornata, lo scopo non è infatti di mangiare meno ma di utilizzare solo alimenti ricchi di antiossidanti, minerali e vitamine utili ai processi di disintossicazione dell’organismo. La mattina potete iniziare ad esempio con un bel frullato o una centrifuga di frutta e verdura.
5) BERE MOLTO E AIUTARSI CON TISANE DISINTOSSICANTI
E’ molto importante ogni volta che ci si vuole disintossicare e smaltire gli eccessi alimentari bere a sufficienza. L’acqua è un elemento essenziale per il nostro corpo, utile a pulire ed eliminare tutto quello che non serve. Se non si riesce a bere 1,5 litri o 2 di acqua al giorno si può benissimo integrare l’introito di liquidi con delle tisane a base di erbe che aiutano la disintossicazione e stimolano la diuresi. Una delle più indicate in questo periodo è la tisana di tarassaco che aiuta il fegato ad eliminare meglio le tossine.

6) SPAZZOLARE LA PELLE
Sembra un consiglio strano ma non lo è se pensate un attimo al fatto che la pelle è uno dei principali organi di disintossicazione del nostro corpo, utile quindi ad espelle le tossine. Un semplice gesto che potete fare per aiutare l’epidermide in questo processo è quello di spazzolarla prima della doccia o del bagno ogni giorno (esistono delle apposite spazzole per questo uso). Il massaggio deve essere delicato e fatto con movimenti circolari.
7) BAGNI DERIVATIVI
I bagni derivativi sono una tecnica utilizzata per disintossicare profondamente l’organismo. Consiste semplicemente nel rinfrescare per almeno 10 minuti la zona inguinale (entrambi i lati) utilizzando una spugna impregnata di acqua oppure degli appositi cuscinetti gel da mettere nel congelatore prima dell’utilizzo. Grazie alla frizione e al conseguente raffreddamento delle zone intime si contribuisce a riattivare circolazione, sistema linfatico e digestivo, aiutando così il fisico ad eliminare le tossine.
8) BAGNI CON SALI DI EPSOM
Anche concedersi un bel bagno rilassante può contribuire ad una depurazione dalle abbuffate. I Sali di Epsom sono un rimedio antico utilizzato appunto per eliminare le tossine dal corpo. L’alto contenuto di zolfo di questi sali supporta il fegato, mentre il magnesio presente contribuisce a calmare il sistema nervoso. Ottimi prima di andare a dormire perché sono in grado di conciliare un sonno profondo e ristoratore.

9) ASSICURARE UN BUON RIPOSO ALL’ORGANISMO
Mangiare bene è importante così come anche fare una moderata attività fisica, spesso però si sottovaluta il fatto che, per stare veramente in forma, è necessario anche dormire a sufficienza e profondamente. 8 ore sono necessarie per riposarsi ma sarebbe anche importante dormire nelle ore giuste della giornata, secondo le teorie naturopatiche è fondamentale riposarsi tra le 11 e le 3 del mattino quando tutti gli organi sono impegnati appunto nella disintossicazione di ciò che è stato accumulato nel corso della giornata. Cercate quindi di andare a dormire presto!
FONTE: Francesca Biagioli (Greenme)

Read Full Post »

dv0301024Depurare il fegato naturalmente è molto importante. In effetti, non dobbiamo dimenticare che questo organo svolge un ruolo essenziale nell’ambito del metabolismo.

Attraverso di esso passano tutte le sostanze che immettiamo nel corpo, anche le tossine e i componenti dei farmaci. Per contribuire al nostro benessere generale, è essenziale seguire un’apposita alimentazione, che possa essere ricca soprattutto di frutta e verdura, cibi fondamentali per disintossicarci, per sentirci più in forma e più leggeri, contando su un buon funzionamento dei processi interni. Ma che cosa dobbiamo mangiare nello specifico? Ecco alcune idee.

1. Verdure a foglia verde

Le verdure a foglia verde costituiscono un alimento fondamentale. Infatti esse hanno delle proprietà molto importanti, perché riescono ad aumentare il livello di clorofilla presente nel tratto digestivo e in questo modo aiutano l’organismo a liberarsi dalle tossine che derivano dall’ambiente, soprattutto da quelle legate allo smog. Inoltre non dobbiamo dimenticare che queste verdure non fanno ingrassare, quindi sono ideali per chi segue una dieta ipocalorica.

2. Pompelmo

Per quanto riguarda la frutta, da privilegiare sicuramente il pompelmo, che abbonda di vitamina C e di antiossidanti. Nello specifico questo frutto, specialmente se ne beviamo il succo, è in grado di far aumentare la produzione di enzimi che determinano la disintossicazione del fegato. Il pompelmo si rivela importante nei casi di inappetenza e gli oli essenziali contenuti nella sua buccia riescono a mettere in atto un’azione antidepressiva.

3. Avocado

Se consumiamo l’avocado, il nostro organismo riesce a produrre il glutatione. Si tratta di un aminoacido che svolge una funzione antiossidante e quindi è in grado di contrastare i radicali liberi. Tutto ciò va di certo a beneficio della salute del fegato. Tra l’altro questo frutto è ricco di grassi vegetali. Questi ultimi riescono a ridurre i tempi di permanenza nel sangue del colesterolo e quindi ne risente in modo positivo l’intero apparato cardiocircolatorio.

4. Carciofi

carciofi consentono un adeguato funzionamento della colecisti. E’ da ricordare che, essendo ricchi di cinarina, riescono a stimolare la bile nel suo processo funzionale, favorendo una corretta digestione ed evitando di incorrere nell’indigestione.

5. Cereali integrali

cereali integrali dovrebbero essere inclusi in qualsiasi regime alimentare. Infatti, non sono importanti soltanto per depurare il fegato, ma costituiscono un punto di riferimento in campo alimentare. In particolare garantiscono la regolarità intestinale, grazie al loro elevato contenuto di fibre. Eliminando il problema della stitichezza, riusciamo sicuramente a sentirci più liberi e meno oppressi dalle tossine.

6. Limoni

Il succo di limone riesce a stimolare il fegato. La vitamina C contribuisce a trasformare le sostanze tossiche del nostro organismo in altri composti, che possono essere facilmente assorbiti dall’acqua, per poi essere eliminati.

7. Broccoli e cavolfiori

broccoli e i cavolfiori consentono un notevole apporto di enzimi naturali, che hanno la funzione di aiutare a liberarsi delle tossine cancerogene e in questo modo diminuiscono il rischio di incorrere nei tumori. Del broccolo appaiono evidenti le proprietà delle mucillagini, che permettono di combattere la colite ulcerosa. La clorofilla aiuta a produrre emoglobina e a contrastare le varie forme dell’anemia.

8. Asparagi

Gli asparagi sono ricchi di aminoacidi e sali minerali. Si dimostrano importanti per proteggere il fegato, soprattutto quando ci si espone ad un eccessivo consumo di alcool. Le loro proprietà curative vengono esplicitate nei confronti del cuore e del sistema nervoso.

9. Olio extravergine d’oliva

L’olio extravergine d’oliva riesce ad apportare una base lipidica, attraverso la quale vengono incorporate alcune tossine dell’organismo, facendo in modo che esse non facciano sentire la loro azione dannosa nei confronti del fegato.

10. Tè verde

Bere tè verde è una scelta che si rivela vincente ai fini del benessere. Oltre a sciogliere i grassi, il tè permette di rendere più veloce l’attività del fegato e quindi di produrre più rapidamente gli enzimi che portano avanti il processo di detossificazione.

FONTE: Tantasalute

Read Full Post »