Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘vitamine e sali minerali’

datteri3Se avete problemi di colesterolo, il dattero è sicuramente il frutto che fa per voi.

 

E’un antinfiammatorio eccellente ed aiuta ad abbassare il tanto temuto colesterolo. Proteggere e mantenere in forma il vostro organismo, ottenendo benefici non indifferenti, non sarà più un problema se prendete in considerazione questo frutto meraviglioso. Il dattero è un frutto ricco di ferro, vitamine e sali minerali. Viene usato anche come dolcificante per alimenti e bevande grazie agli zuccheri naturali che contiene. Degli studi hanno dimostrato che consumare regolarmente questo frutto può contribuire ad abbassare il colesterolo nonché a curare i classici “malanni invernali” come raffreddore e irritazioni alle vie respiratorie.

Dovete sapere, più nello specifico, che i datteri non contengono colesterolo ed hanno una scarsissima quantità di grassi. Se avete bisogno di fibre vegetali, mangiare datteri è sicuramente la scelta migliore che potete fare. Essi infatti sono un’ottima fonte di fibre vegetali nonché di vitamine del gruppo B (B1, B2, B3 e B5) e di vitamina C.

Sono utili anche per far funzionare al meglio la vostra digestione grazie alle fibre solubili e insolubili e a varie tipologie di amminoacidi presenti al loro interno.

Mangiare un dattero durante la giornata è utile anche per spezzare la fame in quei momenti in cui il vostro stomaco non vuole proprio saperne di calmarsi. Pare infatti che siano un’ottima fonte di energia poichè, grazie al loro contenuto di zuccheri naturali (come il fruttosio), mettono l’energia subito a disposizione del vostro organismo.

Potreste, ad esempio, utilizzarli per prepararvi un’ottima colazione, per andare carichi di energia al lavoro! Una soluzione ideale se volete i datteri per colazione potrebbe essere quella di farvi un frullato oppure di unire frutta e cereali per preparare un muesli buonissimo fatto in casa. Ricordatevi di fare attenzione quando comprate i datteri, soprattutto se volete usarli come merenda (o meglio “spezzafame”), poichè in commercio ne esistono con additivi artificiali e sciroppo di glucosio che non fanno assolutamente bene. Controllate sempre l’etichetta con su scritti gli ingredienti prima di comprarli. I datteri sono inoltre una buona fonte di potassio e, allo stesso tempo, sono poveri di sodio. Utili quindi per il buon funzionamento del cuore e della circolazione del sangue.

Come abbiamo detto prima sono anche un ottimo rimedio contro il raffreddore. Nel caso in cui quest’ultimo dovesse presentarsi, potete trovare sollievo preparandovi un decotto di datteri. Prendete 100 grammi di datteri secchi e mezzo litro d’acqua. Fate bollire i datteri all’interno dell’acqua per qualche minuto, filtrateli, dolcificateli a vostro piacimento e mangiateli. Altrimenti potreste optare per utilizzare i datteri al posto dello zucchero nelle vostre ricette.

FONTE: Letalpe

 

(ENGLISH VERSION)

If you have cholesterol problems, the date is definitely the fruit for you.

It ‘an excellent anti-inflammatory and helps to lower the dreaded cholesterol. Protect and keep your body in shape, getting  not indifferent benefits, it will not be a problem if you take into account this wonderful fruit. The date is a fruit rich in iron, vitamins and minerals. It is also used as a sweetener for foods and drinks thanks to the natural sugars it contains. Studies have shown that regular consumption of this fruit can help lower cholesterol as well as to treat the classic “winter ailments” such as colds and respiratory irritation.

You have to know, more specifically, that the dates do not contain cholesterol and have a very low amount of fat. If you need to plant fiber, eating dates is definitely the best choice you can make. In fact, they are an excellent source of vegetable fibers as well as vitamins of the B group (B1, B2, B3 and B5) and vitamin C.

They are also useful to get the best from your digestion due to soluble and insoluble fiber and various types of amino acids present in them.

Eating a date during the day is also useful to break the hunger in those moments when your stomach does not want to hear to calm down. It appears that they are an excellent source of energy because, thanks to their content of natural sugars (such as fructose), they bring the energy immediately available to your body.

You could, for example, use them to prepare a good breakfast, go for loads of energy to work! An ideal solution if you want the dates for breakfast would be to make a smoothie or join fruits and cereals to prepare a delicious homemade granola.

Remember to be careful when you buy dates, especially if you want to use them as a snack (or rather “spezzafame”), because in the market there are with artificial additives and glucose syrup which are harmful for your health. Always check the label with the writings of the ingredients before you buy. The dates are also a good source of potassium and, at the same time, are low in sodium. Therefore useful for the proper functioning of the heart and blood circulation.

As we said before they are also an excellent remedy for colds. In the event that the latter are present, you can find relief by preparing a decoction of dates.

Take 100 grams of dried dates and a half liter of water.

Boil the dates in water for a few minutes, filter, sweeten at your leisure and drink and eat them.

Otherwise, you may opt to use the dates instead of sugar in your recipes.

SOURCE: Letalpe

Annunci

Read Full Post »

x10-cibi-alcalini.jpg.pagespeed.ic.B2tDaPLfVPSecondo la dieta alcalina uno dei problemi tipici dell’alimentazione moderna, composta principalmente di cibi confezionati, raffinati e trasformati, proteine animali e zuccheri, è che tende ad avere un effetto acidificante sul corpo con conseguenze sulla salute che possono portare al rischio di malattie infiammatorie e tumore.

 

Ecco allora che sarebbe bene inserire sempre più spesso alimenti in grado di riportare il pH verso l’alcalinità e dunque riequilibrare il corpo.

Anche se non siete estimatori di questa teoria, che i detrattori considerano senza fondamento scientifico, dovrete comunque convenire che gli alimenti consigliati (tutti provenienti dal mondo vegetale) sono indubbiamente salutari e le loro proprietà sono state confermate anche da diverse ricerche che ne hanno misurato le caratteristiche e i benefici sull’organismo. Vi consigliamo quindi di inserirli nella vostra dieta abituale, alternandoli a seconda della stagionalità e dei vostri gusti.

 

1) TUBERI E RADICI

Barbabietole, rape, carote, ravanelli e tutte le altre radici e tuberi commestibili hanno un effetto alcalinizzante sul corpo. Oltre a ciò sono ricche di sali minerali e fibre e quindi contribuiscono indubbiamente ad una buona salute generale dell’organismo. Possono essere mangiate sia crude che cotte al vapore o bollite e poi condite con un filo di olio extravergine di oliva.

 

2) CRUCIFERE

Gli effetti benefici delle crucifere (tutta la famiglia dei cavoli e dei broccoli) sono ormai rinomatamente conosciuti. Oltre a spostare il pH del corpo verso una leggera alcalinità rinforzano il sistema immunitario, migliorano la digestione e gli sono state riconosciute doti anche nelle prevenzione di alcuni tumori. Quando di stagione, possono essere mangiate ogni giorno, la varietà infatti è molto ampia e si può scegliere tra broccoli, cavolfiori, cavolo nero, verde, ecc.

 

 3) VEGETALI A FOGLIA VERDE

Le verdure a foglia verde sono tra gli alimenti più sani che esistono e che andrebbero mangiati spesso crudi o cotti al vapore, alternandoli a seconda della stagionalità. Si tratta ad esempio di spinaci e bietole, perfetti per mantenere l’equilibrio acido-base corretto nel corpo. Anch’essi contengono fibre, minerali e vitamine, necessari al benessere quotidiano del nostro organismo.

4) AGLIO

L’aglio ha innumerevoli proprietà ed è considerato uno degli alimenti migliori che dovrebbe consumare chi vuole mantenersi in ottima salute. Oltre ad essere alcalinizzante, l’aglio è un antibatterico naturale, migliora la salute cardiaca e aiuta il sistema immunitario, ha proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e contribuisce ad una buona disintossicazione dell’organismo. Può essere dunque considerato a tutti gli effetti un superfood, tra l’altro a basso costo e sempre disponibile.

 

5) LIMONI

Può sembrare strano parlare di limoni come di un alimento alcalinizzante dato che all’origine questi frutti hanno un pH acido a causa del loro contenuto di acido citrico. In realtà l’effetto alcalinizzante si verifica una volta che il limone si trova nell’organismo, soprattutto se è stato assunto con un po’ d’acqua la mattina a digiuno. I vantaggi sono molti:

  • aiuta il sistema immunitario,
  • sostiene la disintossicazione del fegato,
  • migliora la digestione e aiuta la perdita di peso.

Tutto ciò con vantaggi anche che si riflettono sull’energia e la vitalità della persona già di prima mattina.

 

6) CETRIOLI

Il cetriolo è un ortaggio alcalinizzante particolarmente prezioso per il suo contenuto di acqua che arriva ad essere addirittura il 95% del suo peso. Non è un caso che la stagionalità di questa verdura sia l’estate, quando è eccezionale per il suo potere idratante ma anche per il suo contenuto in antiossidanti, vitamine e sali minerali. I cetrioli si mangiano generalmente crudi in insalata ma un ottimo modo per consumarli è anche realizzare dei succhi insieme ad altri ortaggi o frutta.

 

7) SEDANO

Come il cetriolo, anche il sedano è un ortaggio alcalino particolarmente ricco di acqua che si utilizza molto spesso in zuppe e soffritti ma che ovviamente, per sfruttarne al meglio le proprietà, sarebbe meglio consumare crudo in pinzimonio o aggiunto a succhi e centrifughe. Il sedano offre una buona dose di vitamina C ed è consigliato come snack o spuntino anche a chi vuole perdere peso dato che ha pochissime calorie ed è diuretico.

 

8) MELE

Anche le mele, come la maggior parte della frutta, sono alcalinizzanti e in più forniscono al corpo fibre, essenziali per il benessere intestinale, e nutrienti come vitamine, minerali e altre sostanze utili all’organismo per rimanere in buona salute. L’ideale sarebbe consumarle con la buccia che è la parte più ricca di nutrienti, ma per poterle mangiare integralmente è molto importante che siano di provenienza biologica.

 

9) AVOCADO

L’avocado può essere considerato un vero e proprio dono della natura viste le sue caratteristiche. Ha fama di essere molto calorico in quanto contiene moltissimi grassi ma in realtà si tratta di grassi buoni (compresi gli Omega 3) e mangiato con criterio in realtà non contribuisce all’aumento di peso. Questo frutto contiene inoltre sali minerali, vitamine, antiossidanti ed è considerato un buon alcalinizzante del pH.

 

10) UVA

Un altro frutto straordinario dal potere alcalinizzante sul corpo è l’uva. Ogni volta che mangiamo un grappolo forniamo al nostro corpo acqua, sali minerali, vitamine e antiossidanti come il famoso resveratrolo. Un metodo che viene spesso utilizzato, non solo per riequilibrare il pH del corpo ma anche per depurarsi e disintossicarsi, è la cura dell’uva, una dieta a base di succo di uva o uva intera da seguire generalmente per un periodo di 1-2 o 3 giorni.

 

FONTE: Francesca Biagioli (Greenme)

 

(ENGLISH VERSION)

According to the alkaline diet one of the typical problems of the modern diet, composed mainly of packaged foods, refined and processed, animal proteins and sugars, and that tends to have an acidifying effect on the body with consequences to the health that can lead to the risk of inflammatory diseases and cancer.

That is why it would be good always insert more often foods able to restore the pH toward the alkalinity and therefore balance body.

Even if you are not lovers of this theory, that the detractors consider without scientific basis, you will still agree that the foods recommended (all coming from the vegetable world) are certainly healthy and their properties were also confirmed by several research studies that have measured the features and benefits on the body. Therefore, we recommend that you insert them in your usual diet, alternating depending on the seasonality and your tastes.

1) TUBERS AND ROOTS

Beets, turnips, carrots, radishes and all other edible roots and tubers have an alkalizing effect on the body. In addition, they are rich in mineral salts, fibers and therefore undoubtedly contribute to a general good health of the organism. They may be eaten raw and steamed or boiled and then seasoned with a dash of extra virgin olive oil.

2) CRUCIFEROUS

The beneficial effects of the cruciferae (the entire family of cabbage and broccoli) are now wordily  known. In addition to moving the pH body  toward a slight alkalinity may reinforce the immune system, improve digestion and have been recognized talent even in prevention of some cancers. When in season, they may be eaten every day, the variety in fact is very wide and you can choose between broccoli, cauliflower, cabbage, green, etc.

3) GREEN LEAFY VEGETABLES

The green leafy vegetables are among the healthier foods that exist and should be eaten often raw or steamed, alternating them depending on seasonal availability. This is for example spinach and chard, perfect to keep the acid-base balance correct in the body. They also contain fiber, minerals and vitamins, which are required for daily wellness of our body.

4) GARLIC

garlic has countless properties and is considered one of the best food ever that should be consumed from persons who wish to remain in good health. In addition of being alkalizing, garlic is a natural antibacterial, it improves heart health and helps the immune system, it has anti-inflammatory properties, antioxidants, and contributes to a good body detoxification. Therefore, it can be considered a real effective superfood, and more, it is low cost and always available.

5) LEMONS

it may seem strange to talk about lemon as an alkalinizing food given that the origin these fruits have an acidic pH because of their content of citric acid. In reality, the alkalizing effect occurs once the lemon is located in the body, especially if it was taken with a little water the morning on an empty stomach. The advantages are many:

  • it helps the immune system,
  • it supports the detoxification of the liver,
  • it improves digestion and helps weight loss.

All of this also with advantages that are reflected on the energy and vitality of the person already early in the morning.

6) CUCUMBERS

the cucumber is an alkalinizing vegetable particularly valuable for its water content which is up to even 95% of its weight. It is not a coincidence if the seasonality of this vegetable is the summer, when it is fabulous for its hydrating power but also for its content in antioxidants, vitamins and mineral salts. Cucumbers are generally eaten raw in salad but a great way to eat them and also provide juice together with other vegetables or fruit.

7) CELERY

as cucumber, celery, is a alkaline vegetable  particularly rich in water that is used very often in soups and fried but of course, to take full advantage of its property, it would be better for you to eat it raw, dipped in or added to juices and centrifuges. The celery offers a good dose of vitamin C and is recommended as a snack or snack also for those who want to lose weight since it has very few calories and diuretic.

8) APPLES

also apples, as most of the fruits, are alkalizing and  provide the body more fibers, which are essential for intestinal health, and nutrients such as vitamins, minerals and other useful substances in the body to remain in good health. The best would be eating them with the skin which is rich in nutrients, but to be able to eat it full it , they have to be organic.

9) AVOCADO

The avocado can be considered a true gift of nature views its characteristics. It has a reputation for being very caloric because it contains many fats but in reality they are good fats (including Omega 3) and eaten with criterion in reality it does not contribute to weight gain. This fruit also contains mineral salts, vitamins, antioxidants and is considered a good alkalinizing of the pH.

10) GRAPE

another  extraordinary fruit full of power that alkalize the body is  grape. Every time we eat a bunch we provide our body a good water, mineral salts, vitamins and antioxidants such as the famous resveratrol. A method that is often used, not only to balance the pH of the body but also to purify and detox your body, and the grape cure, a diet based on grape juice or whole grapes to follow generally for a period of 1-2 or 3 days.

SOURCE: Francesca Biagioli (Greenme)

Read Full Post »

vitamine-gruppo-bAlla scoperta delle vitamine del gruppo B: le funzioni, dove si trovano e come assumere queste vitamine, dalla B1 alla B7
Le vitamine del gruppo B sono un gruppo di vitamine essenziali a un corretto regime alimentare e le loro proprietà sono molto utili per evitare problemi di salute.

Le vitamine B sono fondamentali, tra altre cose, per:

  • il normale funzionamento del fegato e
  • del sistema nervoso,
  • ma innanzitutto sono importanti per la trasformazione dei carboidrati in glucosio e
  • per il metabolismo dei lipidi e delle proteine.

Scopriamo insieme le proprietà questo gruppo di vitamine: in particolare in questo articolo “facciamo conoscenza” delle vitamine dalla B1 alla B7 partendo dai sintomi che una loro eventuale carenza può provocare nel nostro corpo.
Non hai appetito e sei sempre stanco? Ti serve la vitamina B1
Se ti senti

  • spesso stanco,
  • soffri di dolori muscolari,
  • hai poco appetito,
  • respiri con difficoltà o
  • hai poco appetito,

probabilmente ti serve la vitamina B1. Si trova in

  • lievito di birra,
  • olio di germe di grano,
  • polline e
  • pappa reale,
  • soia,
  • cereali integrali,
  • alga spirulina,
  • nocciole,
  • mandorle,
  • noci,
  • legumi di girasole,
  • melassa.

Come assumerla: mangia ogni giorno 5 nocciole; la mattina bevi un cucchiaino di olio di germe di grano e fai colazione con i cornflakes. Ricorda che la vitamina B1 viene annientata:

  • dall’alcol,
  • dal fumo e
  • dal consumo di dolci e
  • di zucchero.

Anche il calore della cottura e la contemporanea assunzione di frutti di mare e pesce crudo annullano i benefici della vitamina B1.
Ti infastidiscono bruciori e prurito? Ti serve la vitamina B2
Se si presentano spesso afte, stomatiti e lesioni alle labbra e del cavo orale, se soffri di bruciori e infiammazioni o se ti dà particolarmente fastidio la luce del sole e hai come la sensazione di avere la sabbia negli occhi, fai scorta di vitamina B2.

Si trova nel

  • lievito di birra,
  • nel tuorlo d’uovo,
  • nell’olio di germe di grano e
  • nei semi oleosi,
  • nei cavoli,
  • nei piselli e
  • nello yogurt.

Come assumerla: mangia ogni giorno un’insalata di cavoli tagliati a listarelle condita con un cucchiaino di olio di germe di grano e aceto di mele. Ricorda che se esponi ai raggi solari i cibi contenenti vitamina B2, se ne riduce la concentrazione.
L’intestino è irregolare e digerisci a fatica? Ti serve la vitamina B3
Se

  • digerisci male,
  • soffri di nausea,
  • hai l’alito pesante,
  • hai l’intestino irregolare o
  • ti senti debole e
  • la tua pelle è secca e
  • macchiata da chiazze rosse,

devi assumere la vitamina B3.

Si trova nel

  • lievito di birra,
  • nel fegato,
  • nelle frattaglie,
  • nel pesce e
  • nel rabarbaro.

Come assumerla: prendi una capsula di lievito di birra al dì o aggiungi un pezzetto di rabarbaro alla frutta cotta. Chi soffre di ulcera e gastrite non deve assumere troppa vitamina B3; la somministrazione va interrotta se la pelle si secca e si manifestano prurito e vampate.
Le difese immunitarie si sono abbassate? Ti serve la vitamina B4
Se

  • ti ammali più spesso del solito,
  • gli esami del sangue hanno rivelato un abbassamento dei globuli bianchi o
  • soffri di nevriti o polinevriti,

può essere un problema di carenza di vitamina B4.

Si trova nel

  • lievito di birra,
  • nel riso e
  • nell’estratto di barbabietola,
  • nelle patate,
  • nei pomodori e
  • nel latte intero.

Come assumerla: ti basta un bicchiere di latte (anche vegetale) al giorno o un sugo preparato con 3 pomodori, olio d’oliva e basilico per assumere la vitamina B4. Attenzione però a non sottoporre a lunghe cotture i cibi che la contengono.
Soffri di malumore, stress e cefalea? Ti serve la vitamina B5
Se ti

  • ammali più facilmente,
  • soffri di allergie e
  • di stress,
  • il tuo umore è vagamente depresso,
  • hai attacchi di cefalea più intensi e frequenti del solito o
  • ti sono aumentate le carie e
  • noti che si sono moltiplicati i capelli bianchi,

serve un integratore di vitamina B5.

Si trova principalmente

  • nella pappa reale,
  • nel polline,
  • nel lievito di birra,
  • nel grano saraceno e
  • nel tuorlo d’uovo.

Come assumerla: prendi ogni mattina una punta di cucchiaino di pappa reale o un cucchiaino di polline (verifica sempre di non essere allergico a questi prodotti). O mangia 3-4 uova alla coque alla settimana per assumere la vitamina B5.
L’acne è peggiorata e hai il colesterolo alto? Ti serve la vitamina B6
Se hai notato un peggioramento

  • dell’acne e degli eczemi,
  • stai perdendo più capelli,
  • gli esami del sangue segnalano un aumento del colesterolo o
  • se durante la giornata urini più spesso e in maniera più abbondante,

ci vuole più vitamina B6.

Si trova in

  • riso,
  • tonno,
  • olio di semi di girasole,
  • crusca e
  • in tutte le farine integrali biologiche,
  • nei vegetali a foglia verde,
  • nei piselli,
  • nelle prugne e
  • nelle banane.

Come assumerla: mangia una banana al giorno o aggiungi una manciata di piselli alle tue minestre. Attenzione però a non eccedere coi dosaggi di vitamina B6 in chi soffre di ulcera, gastrite e morbo di Parkinson: riduce gli effetti dei farmaci usati per questa patologie.
Fegato e pressione ko?: ti serve la vitamina B7
Se soffri di

  • ipertensione,
  • hai qualche disfunzione renale o
  • la tua dieta ricca di grassi e
  • lo stress hanno provocato un ingrossamento del fegato e statosi (sindrome del fegato grasso),

ti può aiutare la vitamina B7.

Si trova nel

  • germe di grano,
  • nel lievito di birra,
  • nella melassa,
  • nelle frattaglie e
  • nei cavoli in generale.

Come assumerla: aggiungi a contorni e a insalate un cucchiaio di germe di grano in polvere per assumere la vitamina B7. Ma attenzione a non superare i dosaggi per non incorrere in

  • problemi digestivi,
  • sbalzi umorali,
  • aumento della sudorazione e
  • anoressia.

FONTE: Riza

Read Full Post »

origanoL’origano (Origanum vulgare) non è soltanto una semplice erba aromatica da utilizzare in cucina, ma un vero e proprio medicinale naturale a cui ricorrere per mantenere a lungo la salute e per la prevenzione delle malattie.

Contiene fenoli, vitamine e sali minerali, tra cui troviamo ferro, potassio calcio e manganese, che lo rendono un rimedio ed un integratore naturale efficace. L’origano può essere facilmente coltivato nell’orto o in vaso.

Antibiotico naturale

L’origano è un antibiotico naturale, utile a proteggerci dalle malattie respiratorie. Ha proprietà antinfiammatorie, antisettiche e antispasmodiche. L’olio essenziale contenuto nell’origano è il più potente antisettico naturale fino ad ora conosciuto, almeno per quanto riguarda le essenze estratte dalle piante.

Aromaterapia

La sua efficacia contro lo stafilococco lo rende molto utilizzato nell’aromaterapia, soprattutto per la cura delle malattie che interessano le vie respiratorie e che possono colpire i bronchi, i polmoni e la gola. L’olio essenziale di origano può essere utilizzato per i suffumigi con acqua bollente e bicarbonato in caso di raffreddore e di naso chiuso. L’olio essenziale migliore è estratto da origano proveniente da agricoltura biologica ed è puro al 100%.

 

Proprietà antifungine

origano

Le proprietà analgesiche dell’origano lo rendono un rimedio efficace contro i parassiti intestinali. A giocare un ruolo fondamentale contro funghi e parassiti intestinali sono le proprietà analgesiche e antisettiche di questa pianta aromatica e officinale. Contro i parassiti viene impiegato l’estratto di origano, che deve essere assunto seguendo le indicazioni di un esperto.

Proprietà anticancro

L’origano ha proprietà anticancro. Gli esperti della Long Island University hanno evidenziato la presenza all’interno dell’origano di una sostanza killer efficace contro il cancro alla prostata. Questa erba aromatica contiene un componente che induce le cellule cancerogene ad auto-distruggersi. La sua azione è stata testata per quanto riguarda il tumore alla prostata, una delle patologie che maggiormente colpisce la popolazione maschile.

Proprietà antiossidanti

Possiamo considerare l’origano tra gli alimenti di cui sfruttare le proprietà antiossidanti. L’origano contiene infatti vitamina C, una sostanza che permette all’organismo di sviluppare una maggiore resistenza sia alle infezioni che agli agenti portatori di infiammazione e ai radicali liberi, una delle principali cause dell’invecchiamento prematuro delle cellule del nostro organismo.

Proprietà analgesiche

L’origano è un analgesico naturale, utile nella riduzione del dolore. E’ ritenuto particolarmente efficace in caso di mestruazioni dolorose. E’ possibile preparare una tisana all’origano contro i dolori mestruali, sotto forma di infuso. E’ sufficiente lasciare in infusione un cucchiaino di foglie d’origano essiccato in una tazza d’acqua bollente per 10 minuti, per poi filtrare il liquido e bere ancora caldo una volta al giorno.

Proprietà anticellulite

Le proprietà anticellulite dell’origano permettono di impiegarlo per la lotta all’inestetismo stesso e ai disturbi di circolazione sanguigna o linfatica che possono provocarlo. E’ possibile preparare un infuso a base di origano da bere una volta al giorno utilizzando mezzo cucchiaino di foglie essiccate per ogni tazza da 200 millilitri d’acqua.

FONTE: Greenme

Read Full Post »